1

Alessandra Urbinati è il nuovo presidente dell’associazione Rimini Autismo

di BERNADETTA RANIERI

alessandra urbinatiRimini Autismo

Alessandra Urbinati

E’  Alessandra Urbinati (foto) il nuovo presidente dell’associazione Rimini Autismo. La nomina è avvenuta ieri nel corso della prima assemblea durante la quale è stato ufficializzato il del nuovo comitato direttivo che resterà in carica per i prossimi tre anni: Roberto Gabrielli vice presidente, Marco Righetti tesoriere; consiglieri: Angela De Lucca, Alessandro Donati, Maria Cristina Fabbri, Sirio Gaffarelli, Francesca Gemini, Laura Guardigli, Giuseppe Marchitelli, Cesare Massa, Annalisa Pezzi, Romina Riminucci, Cristina Tamburini, Antonella Zanella.

 

La Urbinati subentra, dunque, a Enrico Maria Fantaguzzi presidente dell’associazione per 10 anni e coordinatore del gruppo virtuale “Io ho una persona con autismo in famiglia” composta  da quasi 7 mila utenti. Classe 1971, è avvocato civilista, ma prima di tutto è mamma di due ragazzini: Virginia di  11 anni, autistica, e Tommaso  di 9 anni.  “Sono molto onorata di assumere questo incarico – dichiara Alessandra Urbinati. Come mamma, come avvocato e come membro attivo già da alcuni anni di questa associazione (consigliere dal novembre 2011), mi adopererò per dare prosecuzione, continuità e sviluppo al lavoro che in questi anni è stato svolto, augurandomi di essere all’altezza del ruolo che sono chiamata a svolgere, per il quale mi impegnerò al meglio delle mie possibilità con l’aiuto e il sostegno delle famiglie e del consiglio tutto. A nome di tutte le famiglie di Rimini Autismo, del nuovo Comitato Direttivo e mio personale, ringrazio Enrico Maria Fantaguzzi per il generoso impegno profuso, per la sempre attenta e scrupolosa cura dei rapporti istituzionali, per le idee messe in campo e le battaglie intraprese a favore della diffusione della cultura sull’autismo sul territorio e in ambito nazionale durante i suoi dieci anni di mandato. Un grande ‘in bocca al lupo’ per i suoi meravigliosi progetti futuri, certa che non farà mai mancare all’associazione la collaborazione su progetti specifici e il supporto della sua grande esperienza.”

 

Ricordiamo che l’associazione Rimini Autismo è nata nel 2004 con l’intento di accogliere le famiglie di soggetti autistici, di tutelarne i diritti e di promuovere progetti finalizzati a diffondere la cultura sull’autismo. Tante le attività messe in campo grazie alla collaborazione con il Centro Autismo della Asl di Rimini, alle istituzioni e ai privati, tra cui il centro estivo e i laboratori alla Villa Del Bianco a Misano Adriatico;  il progetto “Libera uscita” il cui fine è quello di promuovere l’autonomia dei ragazzi maggiorenni; il progetto “Autismo Friendly Beach” in collaborazione con stabilimenti balneari, alberghi, parchi tematici, uffici turistici e società di trasporti che permette di accogliere con professionalità e competenza famiglie in vacanza nella Riviera Romagnola; il progetto “Codice Blu” che riunisce famiglie con bambini autistici dai zero ai dieci anni.




Cambio al vertice di AIOP Rimini

EnricoFavaAiopRiminiIl Dott. Enrico Fava (foto) è il nuovo Presidente dell’Associazione Italiana dell’Ospedalità Privata (A.I.O.P.) della provincia di Rimini per il triennio 2015-2017.  Iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti di Bologna, Revisore Contabile, già cultore della materia di Istituzioni di Diritto Commerciale presso l’Università di Bologna e dal 2001 Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione della Casa di Cura Villa Maria di Rimini, il Dott. Enrico Fava, 49 anni, succede a Dott. Matteo Vaccari  con il compito di rappresentare e tutelare gli interessi, in sede locale, regionale e nazionale, delle cinque strutture aderenti: l’Ospedale Privato Accreditato Villa Maria di Rimini, l’Ospedale Privato Accreditato Sol et Salus di Torre Pedrera, Villa Salus di Viserbella, l’Ospedale Privato Accreditato Montanari di Morciano e la R.S.A. Il Sole di Misano Adriatico. Queste strutture operano a livello provinciale con 510 posti letto di cui 451 accreditati con il SSN.

 

“Voglio ringraziare tutte le strutture del nostro territorio per la fiducia accordatami – ha dichiarato il Dott. Fava in seguito alla nomina. – Il mio primo obiettivo sarà quello di migliorare l’integrazione tra le strutture associate e cercare di rappresentare al meglio, in tutte le sedi istituzionali, le problematiche che le stesse devono affrontare tutti i giorni. Questo nel pieno rispetto dell’integrazione tra pubblico e privato che contraddistingue i rapporti fra l’Ospedalità Privata ed il Servizio Sanitario Regionale. Ritengo che il ruolo della nostra associazione sia fondamentale in particolare in periodi di grandi cambiamenti come quello che stiamo attraversando. Mi riferisco, solo per citarne due, a tutte le novità e le sfide relative alla creazione dell’Area Vasta Romagna ed il rinnovo dell’Accordo Regionale che definisce i rapporti con il Servizio Sanitario Regionale. Rappresentanza e unità sono questioni strategiche anche per garantire a tutte le associate la possibilità di continuare a dare il loro contributo nel territorio in termini di risposta sanitaria, occupazione e sviluppo.” L´AIOP a livello nazionale rappresenta 500 Case di cura operanti con oltre 53 mila posti letto di cui 45 mila accreditati con il SSN.




Riziero Santi è il nuovo Presidente dell’Unione dei Comuni della Valconca

Con l’85,7% dei consensi (18 voti a favore e 3 astensioni, un assente giustificato e due consiglieri di Montefiore assenti alle operazioni di voto) Riziero Santi è il nuovo presidente dell’Unione dei Comuni della Valconca. “Tutti insieme, sindaci in testa, siamo alla guida di una comunità di oltre 28 mila abitanti e non rivendicheremo assistenzialismo da parte di nessuno – ha detto Santi nel suo intervento. – Ma metteremo in campo tutte le nostre potenzialità e peculiarità per competere alla pari ai massimi livelli politico istituzionali locali, regionali e nazionali”.

unionevalconca2014Uno dei primi passi – ha aggiunto Santi che anche primo cittadino a Gemmano – sarà quello di avviare il lavoro per il Piano Strategico di Vallata per affermare una nuova vision di governo, organica ed unitaria, con l’adozione di moderni strumenti di pianificazione come il masterplan strategico e il Piano Strutturale di Vallata, aderendo da subito all’Associazione nazionale delle realtà strategiche, ReCS, oggi parte dell’Anci. I comuni si presenteranno unitariamente attraverso l’Unione all’appuntamento con i finanziamenti europei (Fesr, Sviluppo Rurale e Fondo Sociale Europeo) oltre che sui progetti di sviluppo locali, EXPO, ecc. In Consiglio si sono costituiti i gruppi Consiliari.

Quello di maggioranza che ha sostenuto l’elezione del Presidente si è dato il nome “Valconca Unita” ed ha come capogruppo Ivan Tagliaferri di Morciano e vice Alice Bucci di Montescudo. Presidente del Consiglio dell’Unione è risultata eletta Laura Perilli di San Clemente e Vice presidente Alessandro Renzi di Montegridolfo. Dell’Unione fanno parte 8 dei 9 comuni che la compongono in quanto solo Saludecio è momentaneamente fuori per scelta dell’amministrazione precedente all’attuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Fabrizio Moretti eletto presidente della Camera di Commercio

L’ente di via Sigismondo verso la piena operatività. Il Consiglio della Camera di commercio di Rimini (a fondo pagina l’elenco completo) ha proceduto ad eleggere il nuovo presidente che per il quinquennio 2014-2019 che sarà Fabrizio Moretti, imprenditore, titolare dell’azienda Colorificio MP a Viserba operativa dal 1969. A caldo ha dichiarato: “È per me un vero onore ricoprire un ruolo tanto prestigioso, trovarmi alla guida di una squadra così importante che rappresenta tutto il tessuto economico e sociale del nostro territorio. Lo ritengo un traguardo di gratificazione non solo personale ma che voglio dedicare con rispetto e stima a tutte le persone amiche che mi hanno accompagnato nel mio cammino di formazione e crescita professionale, in azienda, in associazione e nei vari contesti economici e sociali in cui ho avuto il piacere di collaborare e condividere un percorso.

cameracommercioriminiconsiglioOgni traguardo è un punto di partenza ed una sfida importante che vuole guardare verso nuovi orizzonti. Oggi la squadra del Consiglio Camerale è finalmente composta e unita, ancora 2 settimane di attesa affinché vengano eletti i componenti della Giunta, poi ci attende un programma di lavoro, impegni e scadenze molto intensi che saranno determinanti per il futuro del nostro territorio. Viviamo un momento di trasformazioni politiche, economiche e sociali talmente radicali e veloci che ci impongono una capacità di adattamento inusitati. Cercheremo di operare nei vari livelli su cui potremo avere un dialogo, per fare ragionare sulle scelte della politica, che non siano semplicemente propagandistiche, ma ci consentano di poter costruire un futuro. Certamente proseguiremo su un percorso già prefigurato di alleanza con i territori vicini che consenta di fare sistema, ma che tenga nel giusto valore le eccellenze e le capacità che ogni territorio sa esprimere”.

Non saranno tempi facili, il provvedimento è pesante. Inevitabile il commento. “Non posso però non fare riferimento al Decreto Legge del Governo Renzi, in sede di conversione, che prevede il taglio del 50% del diritto annuale, la principale fonte di entrata delle Camere di commercio, a partire dal 2015. Un taglio orizzontale del tutto inappropriato, per le modalità e i tempi con cui viene imposto agli enti camerali, che non vivono di trasferimenti statali, prima cioè di una Riforma del Sistema Camerale che dovrà stabilire le funzioni delle Camere e la distribuzione delle stesse sul territorio. A livello nazionale, in questo momento, stiamo lavorando per proporre emendamenti al Decreto e c’è grande attesa per le decisioni che verranno prese dal Governo”

Di seguito l’elenco dei membri del Consiglio (28 membri, di cui 6 confermati e 22 nuovi; 10 le donne e 18 gli uomini che la compongono) per il periodo 2014-2019: Angelini Nicola, (Commercio), Annibali Anna Maria (Credito e Assicurazioni), Bianchini Bruno (Turismo(, Bonfè Alessandro (Commercio), Brolli Roberto (Cooperazione), Campana Emanuele, (Turismo),  Castellani Emanuela (Turismo),  Crociati Massimo (Artigianato), Farotti Milco, (Servizi alle Imprese), Garagnani Barbara (Artigianato),  Ginghini Adrio (Consumatori), Giusto Giovanna (Servizi alle Imprese),  Gottifredi Massimo (Cooperazione), Guerra Morena, (Artigianato), Indino Giovanni (Commercio), Lucchi Giorgio (Trasporti e Spedizioni), Malara Anacleto (Agricoltura) Moretti Fabrizio (Artigianato), Pesaresi Alessandro (Industria), Piccari Valeria (Servizi alle Imprese),  Ricci Roberto (Liberi Professionisti), Rinaldis Patrizia (Turismo), Saielli Monica (Commercio), Secchiaroli Brunella (Commercio), Simonetti Gianfranco (Servizi alle Imprese), Urbinati Graziano (Organizzazioni Sindacali), Vescovi Sabrina (Industria), Vici Luca (Industria). Il Consiglio della Camera di commercio di Rimini è stato riconvocato per lunedì 28 luglio 2014 per procedere all’elezione dei membri di Giunta e del Vice Presidente dell’Ente camerale. (foto R.GALLINI).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Consorzio Sociale Romagnolo, Gilberto Vittori è il nuovo presidente

consorzioromagnolopresidenza2014Si è tenuta ieri mercoledì 23 aprile 2014 l’assemblea dei soci del CSR Consorzio Sociale Romagnolo. Tra i punti all’ordine del giorno l’approvazione del bilancio consuntivo 2013 e l’elezione del nuovo Consiglio di Amministrazione e dei nuovi vertici del Consorzio. Lascia dopo i sei anni di presidenza Pietro Borghini con il timone che passa a Gilberto Vittori (nella foto il primo a sinistra) già vice presidente.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione passa così da 6 a 8 membri ed è composto oltre che da Gilberto Vittori (Coop. Ecoservizi L’Olmo) in qualità di presidente e Carlo Urbinati (Coop. New Horizon) come vice, dai menbri Gianni Angeli (Coop. Il Solco), Ermes Battistini (Coop. La Formica), Marco Berlini (Coop. Nel Blu), Monica Ciavatta (Coop. Cento Fiori), Remo Scano (Coop. CCILS), Simone Vezzali (Coop. In Opera).

Sulla base dei dati di bilancio, al Consorzio attivo dal 1996 risultano iscritte 30 cooperative, 16 i milioni di euro di fatturato (contro i 13 milioni di euro nel 2009 e i 14 milioni del 2010, i 15 milioni di 2011 e 2012). La vocazione principale delle cooperative sociali è di di tipo B, ovvero quelle che hanno come scopo quello di favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 




Maggioli, il comando è generazionale

Paolo Maggioli

Da una parte, il padre: Manlio Maggioli. Dall’altra, il figlio: Paolo. Il primo, a marzo scorso, annunciano la volontà di non ricandidarsi alla carica di presidente della locale Camera di Commercio, di fatto ha ufficializzato l’uscita dalla scena pubblica. Paolo, invece, ci entra ufficialmente ricoprendo uno degli incarichi più prestigiosi e impegnativi nel panorama dell’economia locale. Nato a Santarcangelo di Romagna il 28 gennaio del 1965, coniugato e con due figli, oggi la Giunta di Confindustria Rimini lo ha designato alla successione del Presidente Maurizio Focchi. La candidatura verrà sottoposta all’approvazione dei soci nel corso dell’Assemblea generale che si terrà il 3 giugno presso il Palacongressi di Rimini.

Imprenditore di quarta generazione, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Bologna. Dopo il titolo accademio, si reca negli Stati Uniti a Londra per alcune esperienze. Nel 1994 torna in Italia e si dedica alle attività del Gruppo di famiglia, affiancando il padre, Manlio, attuale Presidente di Maggioli S.p.A. Entra nella società Pirola Maggioli con la qualifica di assistente al Direttore Generale. Nel 1996 assume la carica di A. D. di Maggioli Editore Spa. Dal 1° gennaio 2002 il dott. Paolo Maggioli è A.D. di Maggioli S.p.A.(nella quale sono state conferite le quattro principali aziende del gruppo e che ne diventa la Holding), gruppo leader nella fornitura di prodotti e servizi tecnologicamente avanzati dedicati alla Pubblica Amministrazione Locale ed ai Liberi Professionisti collegati. Parallelamente all’impegno aziendale, partecipa attivamente all’attività confindustriale: dal 1998 fa parte della Giunta e nel 2007 è stato nominato Vice Presidente di Confindustria Rimini. Nel mese di Luglio 2011 viene nominato Vice Presidente di Confindustria Emilia Romagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA