“Mr. Mercedes” di Stephen King alla Riminese

Il re torna con un “thriller” che si preannuncia essere il primo volume di una trilogia. Alta tensione, con due antagonisti straordinari: il sanguinario Brady –Stephen King Mr. Mercedes rimini Mr. Mercedes – che ignora il significato della parola coscienza, e l’ironico Hodges, superlativo erede del Marlowe di Chandler, dolente e assetato di giustizia. All’alba di un giorno qualsiasi, davanti alla Fiera del Lavoro di una cittadina americana colpita dalla crisi economica, centinaia di giovani, donne, uomini sono in attesa nella speranza di trovare un impiego. Invece, emergendo all’improvviso dalla nebbia, piomba su di loro una rombante Mercedes grigia, che spazza via decine di persone per poi sparire alle prime luci del giorno.

Il killer non sarà mai trovato. Un anno dopo William Hodges, un poliziotto da poco in pensione, riceve il beffardo messaggio di Mr. Mercedes, che lo sfida a trovarlo prima che compia la prossima strage. Nella disperata corsa contro il tempo e contro il killer, il vecchio Hodges può contare solo sull’intelligenza e l’esperienza per fermare il suo sadico nemico. Inizia quindi un’incalzante caccia all’uomo, una partita a scacchi tra bene e male, costruita da uno Stephen King maestro della suspense.

L’evento è organizzato da Around Book.  L’appuntamento è alle ore 21,00 alla Libreria Riminese (p.tta Gregorio da Rimini, 13 – centro storico). Ingresso gratuito. Per informazioni Giorgia Del Bianco 0541/26417 delbiancogiorgia@gmail.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

 




“La cooperazione” di Sandro Pertini

Grazie ad un accurato lavoro di ricerca, è stata recuperata la tesi di laurea, dedicata alla cooperazione, che Sandro Pertini, indimenticato Presidente della Repubblica Italiana, conseguì all’Istituto Alfieri di Firenze nel 1924; esattamente un anno dopo essersi laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Modena. Ora, questa tesi è diventata un volume, edito da Ames – Associazione per lo studio del mutualismo e dell’economia sociale con sede a Genova, con il contributo di Fondazione Unipolis, Fondazione De Mari, Coop Liguria, Legacoop Liguria.

La pubblicazione – “La cooperazione”- verrà presentata venerdì 7 febbraio 2014, alle ore 15.30, a Modena, nell’Aula Magna del Palazzo del Rettorato dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, in via Università 4. L’iniziativa, promossa da Fondazione Unipolis e Ames, in collaborazione con Legacoop Modena , si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Dopo i saluti di Angelo Oreste Andrisano, Rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, di Luigi Foffani, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza di UNIMORE, interverranno: Gianluigi Granero, presidente Legacoop Liguria, Sebastiano Tringali, curatore del volume, Valdo Spini, presidente Fondazione Circolo Fratelli Rosselli, Lauro Lugli, presidente Legacoop Modena, Pierluigi Stefanini, presidente Gruppo Unipol e Fondazione Unipolis.

L’incontro, patrocinato dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, assume un particolare valore simbolico per Modena e l’intera comunità perché si svolge nella stessa Aula nella quale Sandro Pertini conseguì la sua prima laurea in Giurisprudenza nel 1923. Ai partecipanti sarà offerta una copia del libro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Patente nautica, corso Albatros per sostenere l’esame

patente-nautica-riminiNavigare in mare, nel tempo libero e per passione con o senza il limite delle 12 miglia. E’ previsto nel corso in partenza organizzato dall’agenzia Albatros di Rimini. Attività che permette di conseguire la patente nautica e imparare l’arte del navigare affrontando anche i temi  sulla storia della navigazione, sulla meteorologia, dell’astronomia, sulle tecniche per navigare senza l’ausilio della strumentazione elettronica. Il corso dura circa 3 mesi e prevede 2 appuntamenti settimanali dalle 21.00 alle 22.30/23.00 nelle serate di martedì e giovedì. Tre mesi che porteranno i candidati iscritti a sostenere gli esami. E’ prevista inoltre la possibilità di frequentare il corso “completo” per il primo mese e successivamente scegliere se sostenere l’esame entro le 12 miglia o se indirizzarsi verso quello senza limiti. Le iscrizioni sono già aperte. Per maggiori informazioni: info@agenzia-albatros.it e 0541-54750. Sconti previsti per soci Cna, Club Nautico e circoli velici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 




Libri, tutto sulla leggenda dei comunisti che mangiano i bambini

L’occasione è di quelle da non perdere. Se non altro per la presenza, sì di casa, ma sempre e comunque straordinaria e puntuale di Stefano Pivato (foto con a fondo pagina il profilo). Alle stampe è andato il suo “I comunisti mangiano i bambini. Storia di una leggenda” (Il Mulino, 2013, 184 pagg., prezzo di copertina 14,00 euro). Una storia, si legge nel testo che ne anticipa l’appuntamento riminese, fiorita sulla verità di episodi di cannibalismo registrati in Unione Sovietica durante le terribili carestie degli anni Venti e Trenta. Da lì alla finta deportazione di bimbi italiani in Russia il passo è stato brevissimo. Fu la Repubblica di Salò a pubblicare nel ’43 la notizia terrificante di una deportazione in Russia di bimbi italiani dai 4 ai 14 anni.

Finita la guerra, la leggenda fu alimentata nei decenni di guerra fredda dallo scontro sempre più feroce tra Dc e comunisti. Alle accuse mosse dai cattolici ai comunisti di essere divoratori di bambini, i comunisti e laici risposero riesumando la polemica anticlericale che voleva preti e frati stupratori di fanciulli.

Una battaglia fatta di notizie false che fece appello su timori ancestrali, che ancor oggi suscitano curiosità e turbamento, tanto che la diffusione di questa leggenda ha tuttora una diffusione globale. L’autore lo dimostra riportando l’esito della navigazione in internet in varie lingue. Segno di una brutalizzazione della politica che attraversa tutto il Novecento.

Il profilo dell’autore. Stefano Pivato, Rettore dell’Università Carlo Bo di Urbino, dove insegna Storia contemporanea, è autore di numerose opere di saggistica, collabora con le principali riviste storiche italiane. Dal 1989 al 1992 ha insegnato all’Università di Trieste e nel ’92-’93 visiting professor alla Sorbona di Parigi. Fra le sue pubblicazioni si citano: La bicicletta e il sol dell’Avvenire. Tempo libero e sport nel socialismo della Belle Epoque (1992); L’era dello sport (1994, tradotto anche in francese); Italia vagabonda. Gli italiani e il tempo libero dall’Ottocento ai nostri giorni (2001, in coll. con Anna Tonelli); La storia leggera. L’uso pubblico della storia nella canzone italiana (2002), Bella ciao. Canto e politica nella storia d’Italia (2005, in coll. con Amoreno Martellini); Vuoti di memoria. Usi e abusi della storia nella vita pubblica italiana (2007); Il secolo del rumore. Il paesaggio sonoro nel Novecento (2011).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




Bilancio a “tappe” per il confronto con i cittadini

Bilancio di Previsione 2013 e Piano di Investimenti triennale 2013–2015. Prima di procedere con l’approvazione in Consiglio comunale, l’amministrazione comunale ha predisposto una serie di incontri con la cittadinanza. Saranno presenti il sindaco Stefano Giannini (foto), l’assessore al Bilancio, Marco Ubaldini, il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Piccioni e l’assessore ai Rapporti con i comitati, Luigi Guagneli. Sette incontri nelle frazioni del territorio per presentare ai cittadini le novità che riguardano investimenti, servizi, tariffe, spese e strumenti di reperimento di fondi da parte del Comune.

Il calendario. Si inizia questa sera martedì 25 giugno ore 21.00 (M. Mare – Portoverde – M.Brasile Palazzina Bianchini), per proseguire giovedì 27 giugno ore 21.00 (Misano Monte – Ex Sede Comunale), poi il giorno dopo venerdì 28 giugno ore 21.00 (Misano Cella – Bar “Il Biliardo”). Lunedì 1 luglio ore 21.00 l’incontro è previsto a Scacciano (Ex Scuola Elementare), a seguire martedì 2 luglio ore 21.00 (Villaggio Argentina – Centro quartiere – V.Trebbio), mercoledì 3 luglio ore 21.00 (Belvedere -Centro Sociale “Del Bianco”) per finire giovedì 4 luglio ore 21.00 (Santamonica – Rist. “La Cà Bianca” – Via del Carro 65).




Parigi degli artisti, a ‘Suggestioni d’autore’ il romanzo di Carlo Valentini

La Parigi degli artisti, da Picasso a Renoir, da Cézanne a Matisse, la città della Belle Epoque, della mondanità e delle corse dei cavalli, dell’invasione tedesca nella prima guerra mondiale, ma soprattutto la Parigi di Modigliani coi suoi eccessi, la sua creatività, i suoi patimenti e la sua umanità, narrata attraverso la vita rocambolesca di una delle protagoniste di quel periodo, Elvira la Quique, che di Modigliani fu modella e amante.

Una biografia-romanzo in cui il giornalista Carlo Valentini (Graus editore) ripercorre tutta l’avventura artistica e personale di Amedeo Modigliani, ricostruendo in forma di romanzo il legame che unì il pittore alla modella di alcuni dei suoi celebri nudi, allo stesso tempo casti e ammiccanti, che ben svelarono anche l’interiorità di questa ragazza scappata dalla vita di miseria e prostituzione di Marsiglia e approdata alla vivacità anarchica di Montmartre e Montparnasse. Elvira, eroina quasi inconsapevole di una delle stagioni più esaltanti della recente storia europea, ci conduce nel cuore artistico di Parigi, ci fa conoscere i suoi abitanti poi divenuti famosi e ci guida in quelle irripetibili atmosfere in cui si intrecciavano libertà e gioia, frustrazioni e amarezze, droga e sesso, illusioni e amori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 




Libri, “Il nostro sistema solare” di Rosita Copioli

L’ultima, preziosa raccolta di saggi della poetessa e scrittrice Rosita Copioli (foto) è rappresentata dal volume “Il nostro sistema Solare” (Edizioni Medusa, Milano 2013). La prestigiosa opera sarà presentata domani da tre Storici e Critici d’Arte, Massimo Pulini (che è anche assessore alla Cultura del Comune di Rimini), Alessandro Giovanardi (Istituto Superiore di Scienze Religiose “Alberto Marvelli” e Accademia di Belle Arti di Rimini) e Eleonora Frattarolo ( responsabile Gabinetto Disegni e Stampe Moderni e Contemporanei Accademia di Belle Arti di Bologna). Un percorso iniziatico tra poesia e filosofia, miti e archetipi, attraversando i maestri della scrittura e dell’immaginazione: Ildegarda e Saffo, Goethe e Leopardi, Yeats e Cristina Campo, Federico Fellini ed Emil Cioran, Flaubert e Omero, Platone e i Veda.

Appuntamento quindi a domani venerdì 31 maggio 2013 alle ore 18 al Giardino del Lapidario del Museo della Città di Rimini. In caso di pioggia la presentazione si svolgerà nella Sala del Giudizio del Museo della Città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA