-1 al BlogFest 2013, il mondo del web a Rimini

di IRENE PENSERINI

Manca solo un giorno al BlogFest 2013, l’evento tanto atteso dalla community della rete, che dopo le scorse edizioni presenziate a Riva del Garda, si sposta per la prima volta a Rimini da venerdì 20 a domenica 22 Settembre. Un evento che ogni anno riunisce i social media, nel quale blog, forum, facebook, twitter e tutte le forme di comunicazione che gravitano attorno al mondo del web, si incontrano per discutere sul futuro della comunicazione online, con la partecipazione di personaggi noti nel mondo del giornalismo, della televisione e in particolar modo della Blogsfera.

blogfest2013riminiUn incontro che si fonda su 5 macro temi: economia e start-up, community, politica, education e food.Si dibatterà sul tema della presa di coscienza, da parte delle famiglie e delle scuole, della rete nell’educazione, dell’impatto e l’utilizzo di Internet nella politica italiana, sull’importanza di un’alimentazione corretta, sulla professione e arte dello Storyteller nel web, sulla possibilità di raggiungere il successo nelle community attraverso travel e food blog e di molti altri temi che potranno interessare non solo i protagonisti della rete. Tre ricche giornate a Rimini di conferenze, manifestazioni, showcooking, presenziati da chef prestigiosi tra cui Massimo Bottura, Lorenzo Cogo e Stefano Ciotti, anteprima di film internazionali e a seguire le cerimonie e premiazioni dei Macchinera Italian Adwards, i trofei per i migliori siti sulla rete italiana, le premiazioni dei Teleratti e dei Tweet Adwards.

Aperitivi, degustazioni, giochi e concerti animeranno l’evento in prima e seconda serata, accompagnati dalla musica di Dj –Set in spiaggia, suonata da Andrea Delogu, Fabio De Luca e Ema Stokholma. Ogni angolo di Rimini, in occasione del BlogFest 2013, avrà l’accesso gratuito alla rete wi-fi per condividere e twettare i momenti più salienti della manifestazione in tempo reale.

Il punto d’accoglienza dell’evento sarà allestito presso l’Opificio Beccadelli, in via beccatelli 17, dove verrà distribuita la guida e il programma della manifestazione e alcuni simpatici gadget targati BlogFest 2013. Le location che accoglieranno gli appuntamenti saranno il Teatro Novelli, il Grand Hotel di Rimini, l’Hotel high tech I-Suite (per il food blogfest), il bagno 26 e il ristorante- bar Nettuno (per l’economy blogfest), le discoteche Coconuts e Rockisland (per la community blogfest) e la Villa Adriatica e il Caffè delle Rose (per l’education blogfest). La città di Rimini inoltre metterà a disposizione due navette per raggiungere ogni location. Un appuntamento per socializzare e conoscere faccia a faccia il mondo del web.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




CASA BIO, DALLA TEORIA ALLA PRATICA

Con la consegna della prima targa di certificazione di un edificio realizzato in tutte le sue fasi seguendo il protocollo previsto dalle Misure Volontarie di Bioedilizia (MVB) del Comune di Rimini, nasce a Rimini la prima “Casa Bio Compatibile+”. La residenza ha ottemperato al 90% delle prescrizioni previste  e sarà un edificio che raggiunge il massimo della prestazione energetica prevista con l’utilizzo delle energie rinnovabili (classe A), della sostenibilità ambientale e del comfort abitativo guadagnandosi così la qualifica “Casa Bio Compatibile+”.  Un edificio, costituito da nove unità immobiliari su cinque piani, che consumerà meno di 1/3 rispetto alle attuali normative regionali vigenti che già sono fra le più restrittive in Italia è dotato di un impianto fotovoltaico da 5,1 kWp, da un impianto solare termico da 6 collettori sottovuoto ad alta efficienza che consentirà di risparmiare oltre il 70% di energia per il riscaldamento dell’acqua e da un accumulo per l’acqua piovana che alimenterà una fontana per il raffrescamento estivo e irrigherà una parete verde che rappresenta un’installazione unica nel comune di Rimini e caratterizzerà circa 1/3 della parete sud coniugando l’effetto di raffrescamento estivo con l’armonia architettonica ed artistica del verde verticale. Dal 2006 ad oggi – specifica la nota stampa del Comune – sono stati presentati 37 progetti con la richiesta di accedere alle MVB, di cui ben 13 nel corso del 2011. Attualmente l’accesso agli incentivi per la Bioedilizia sono riservati solo agli interventi in essere, mentre per i nuovi cantieri occorrerà attendere l’approvazione definitiva del nuovo RUE e delle nuove MVB che sono in fase di revisione e adattamento alle nuove norme regionali e nazionali sulle prestazioni energetiche.




TURISMO E NUOVE TECNOLOGIE

Si svolgeranno entrambi giovedì mattina 12 aprile non troppo distanti tra loro e di grande importanza per un territorio che punta, almeno sulla carta, alla competitività. A partire dall’utilizzo pieno e consapevole delle nuove tecnologie. Il primo alle ore 9,30 presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Rimini dal titolo “Servizi ICT a banda larga e ultra larga. Le novità e le opportunità per le imprese”. Il secondo alle 10,00 si svolgerà nella sede della Provincia di Rimini (Sala Marvelli via D. Campana 64) ed è l’incontro conclusivo di un ciclo iniziato a gennaio su “Dati turistici via web, le novità 2012” per promuovere l’utilizzo del computer e del Web come mezzo di raccolta e trasmissione dei dati turistici. L’azione della Provincia di promozione del web – dice la Provincia – ha trovato un formidabile alleato nella nuova legge che prevede l’utilizzo esclusivo della rete per le comunicazioni di Ps degli alloggiati (la cosiddetta “schedina”) e nella Questura di Rimini che si è subito mobilitata per favorire un rapido adeguamento alla legge della nostra realtà turistica incontrando gruppi di albergatori. Con questo incontro conclusivo si vuole fornire ancora una volta – prima della apertura della stagione estiva- ulteriore supporto alle imprese ricettive nell’aggiornamento e adeguamento delle modalità gestionali alle novità normative ed organizzative.

Differente il taglio dell’incontro dell’ente camerale in collaborazione con Union Camere Emilia-Romagna per condividere informazioni sulle principali novità e sulle opportunità che, con pochi investimenti, anche le PMI possono cogliere grazie ai servizi ICT. Già oggi le opportunità sono notevoli, ma spesso alla insufficienza in termini di infrastrutture si affianca anche una cultura digitale non sempre all’altezza della situazione. La partecipazione all’incontro è gratuita. Il programma prevede interventi sui seguenti argomenti: Servizi innovativi abilitati dalla banda larga e ultra larga: una leva competitiva per le piccole e medie imprese, evoluzione delle tecnologie di rete, dispositivi, applicativi e modalità di accesso (dalla fibra ottica al 3G/4G), impatto dei servizi a banda larga e ultra larga sui processi aziendali, vantaggi competitivi nei processi di globalizzazione dell’economia (benefici tangibili ed intangibili). Altro tema di grande attualità riguarda l’impatto del cloud computing sui processi aziendali e i benefici per una PMI. Non mancherà l’argomento social media e i nuovi device con la presentazione e applicabilità ai diversi contesti aziendali dei principali strumenti dell’Enterprise 2.0.




AUDIWEB

Inizia molto bene il 2012 per i dati web. Gennaio 2012 segna un +7% dell’audience, con 27,7 milioni di Italiani collegati a internet tramite computer almeno una volta nel mese di gennaio. Nel giorno medio sono online 13,4 milioni di utenti attivi (+6,2% rispetto a gennaio 2011); hanno consultato in media 165 pagine a testa e sono rimasti collegati per 1 minuto e 23 secondi.




PANE E INTERNET VANNO A RUBA

Irina Imola (prima a destra) con al centro l'assessore provinciale Meris Soldati e la responsabile regionale del progetto azzeccatissimo "Pane e Internet"

Oggi arrivano diverse buone notizie. E questa ci piace in particolare.  83 gli iscritti in quattro ore all’iniziativa “Pane e Internet” (per sapere di che cosa si tratta vai alla nostra NOTIZIA). Ma non è finita. Perchè molte persone che hanno ritirato i depliant informativi per studiarseli a casa e decidere con calma. Tra i nuovi iscritti riminesi, sono in stragrande maggioranza gli aspiranti cyber nonni: persone attorno ai settant´anni, con due signori che di anni ne hanno addirittura 81, ma con tanta voglia di restare attivi. Le donne sono più degli uomini: 53 contro 30, mentre 8 sono i cittadini stranieri. I primi corsi di “Pane e Internet” inizieranno a Rimini il 12 marzo presso l´Istituto tecnico industriale Leonardo Da Vinci e proseguiranno nei prossimi mesi fino ad arrivare alle otto edizioni previste entro l´anno. Secondo l´assessore ai servizi al cittadino Irina Imola, “garantire a tutti l´accesso alle nuove tecnologie significa mettere tutti i cittadini su un piano d´uguaglianza e di parità. Il progetto Pane e Internet è una prima bellissima risposta a questo bisogno di formazione da parte di tante persone che, per età o condizione sociale, vivono il computer come un ostacolo e rischiano di restare escluse da un mondo di relazioni che si sta sempre più trasferendo sul web”.  Ne sono un esempio le pagine del Comune di Rimini su face book e twitter schizzate, con l´ultima emergenza neve, dal migliaio di contatti abituali agli oltre 6.500 moltiplicatisi poi, con un effetto a catena, ad un numero indefinito di cittadini. Sul territorio della provincia riminese si prevede di iscrivere ai corsi di Pane e internet almeno 700 persone entro il 2013. A questi dobbiamo aggiungere i 330 partecipanti alla precedente edizione svoltasi tre anni fa, per un totale di oltre mille nuovi cyber nonni attivi nel mondo digitale.

Al momento c´è ancora disponibilità di posti. Per iscriversi basta chiamare il numero verde 800 590 595 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. E per esercitarsi poi, anche senza avere il computer in casa, basta andare in Piazza Cavour. Presso l´Urp del Comune ci sono sei postazioni informatiche a disposizione dei cittadini perché, come dice l´assessore Imola  “adesso che ci sono le macchine, occorre formare i guidatori”.




Nuove tencologie, arriva Pane e Internet

Sul territorio della Provincia di Rimini i corsi inizieranno nel mese di marzo e interesseranno, in questa prima tornata, 8 Comuni: Rimini, Riccione, Cattolica, San Giovanni In Marignano, Bellaria, Montescudo, Novafeltria, Pennabilli. Un altro corso si è concluso da poche settimane a Santarcangelo, mentre altre edizioni si svolgeranno nei prossimi mesi a Misano, Morciano e Verucchio.  Complessivamente, entro il 2013, saranno organizzati nella provincia riminese 45 corsi di Pane e Internet con una previsione di 700 partecipanti complessivamente. Per iscriversi basta chiamare la segreteria organizzativa al numero verde 800 590 595 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. La chiamata è gratuita. Le iscrizioni saranno accettate secondo l’ordine di arrivo, fino ad esaurimento dei posti disponibili, e si chiuderanno circa una settimana prima dell’inizio dei corsi.

“Pane e internet” è un progetto di formazione e alfabetizzazione digitale promosso e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con le Province di Bologna, Modena, Ferrara, Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Sostengono l’iniziativa le Associazioni degli Enti locali (Anci, Upi, Lega autonomie, Uncem), il Forum delle Associazioni del Terzo settore e i Sindacati pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp, Cupla.

Organizzazione dei corsi
I corsi di Pane e Internet sono rivolti a tutte quelle persone che per età o condizione sociale non hanno dimestichezza con le nuove tecnologie, in particolare anziani, casalinghe, immigrati. Il corso è articolato in 10 lezioni di due ore ciascuna per un totale di 20 ore. Sono previste due lezioni settimanali per una durata complessiva di circa cinque settimane. Le lezioni si terranno presso scuole, biblioteche, centri sociali e culturali del territorio regionale. I corsi sono completamente gratuiti e al termine verrà rilasciato agli allievi un attestato di partecipazione. Durante il corso gli allievi apprenderanno le funzioni base del computer raggiungendo gradualmente un livello minimo di autonomia. In particolare impareranno a navigare in rete, usare la posta elettronica, ricercare informazioni, archiviare dati, utilizzare i servizi on line delle Pubbliche Amministrazioni. Le lezioni saranno tenute da insegnanti con almeno cinque anni di esperienza nel settore della formazione informatica per adulti. Accanto all’insegnante, sarà presente anche un tutor che aiuterà gli allievi nelle esercitazioni da svolgere singolarmente o in gruppo.

Il camper di Pane e Internet

Per pubblicizzare i corsi in partenza e raccogliere iscrizioni, il camper di Pane e Internet sta effettuando un tour promozionale all’interno della provincia riminese, con il seguente calendario:

Lunedì 20 febbraio                 San Giovanni in Marignano
Mercoledì 22 febbraio           Rimini
Sabato 25 febbraio                Cattolica
Domenica 26 febbraio           Montescudo
Lunedì 27 febbraio                 Novafeltria
Mercoledì 29 febbraio           Bellaria
Sabato 3 marzo                      Pennabilli

 

 

Gli operatori presenti sul camper forniranno informazioni ai cittadini ed effettueranno dimostrazioni di utilizzo del computer e di navigazione in rete.
Gli interessati potranno iscriversi ai corsi lasciando il proprio recapito per essere successivamente richiamati dalla segreteria di Pane e Internet.

Nella foto Davanti al camper di pane e internet Agostina Betta, Responsabile del progetto per la Regione Emilia Romagna, L’Assessore alla formazione della Provincia di Rimini Meris Soldati, L’Assessore ai servizi del cittadino del Comune di Rimini Irina Imola.




Nuovo sito per Misano

Misano ha il suo nuovo sito. Dopo un anno di lavoro e perfezionamento  è pronto. “Abbiamo strutturato il nuovo sito internet istituzionale affinché potesse essere facilmente accessibile a tutti attraverso una veste grafica molto intuitiva e diretta – spiega l’assessore all’Innovazione tecnologica, Luigi Guagneli – sono stati ridotti all’essenziale i menù a tendina e si è posta grande attenzione all’interazione da parte dei fruitori del sito. Non meno importante il grande lavoro di traduzione in multilingua della sezione Turismo e Cultura. Il programma di sviluppo e miglioramento del sito tuttavia prosegue costantemente cercando di offrire un ottimo biglietto da visita della nostra città nel mondo”.

Lo scopo principale della pagina web – scrive il Comune – è informare costantemente i cittadini attraverso una ampia sezione dedicata alle News, resa interattiva tramite la newsletter tematica. Saranno i cittadini a decidere quali notizie voler ricevere e quali non intende ricevere semplicemente spuntando un casellario di interesse. Altra funzione sarà quella di garantire la trasparenza del servizio pubblico fornendo la pubblicazione dei contributi comunali erogati oppure l‘albo delle associazioni del territorio, completo in ogni suo dettaglio.  Oltre alle migliorie grafiche e interattive è stato rinnovato il Sistema Informativo Territoriale che consente all’operatore, dotato di password, di visualizzare sulla cartina comunale ortofoto dal 2001 ad oggi. Il sistema fornisce numeri civici, mappatura territoriale, linee catastali, informazioni sul sistema viario, sul PRG, sul patrimonio comunale, i vincoli , le reti tecnologiche e i confini comunali. La novità riguarda la possibilità di rivolgere interrogazioni sul luogo interessato attraverso un blog al fine di ricevere risposte in tempo immediato. Interamente rinnovata è la sezione di MISANO TV che usufruisce di una nuova piattaforma in alta risoluzione multifunzionale e più performante. MISANO TV utilizza 3 modalità di trasmissione: in Differita – per trasmettere le riprese del consiglio comunale e le rassegne filosofiche della Biblioteca Comunale; Live Streaming – che entro poche settimane trasmetterà in modalità US-Streaming le sedute del Consiglio comunale; Modalità Web Cam – che offre in tempo reale 4 punti di osservazione (mare, colline, Misano centro e Portoverde) scattando fotografie aggiornate ogni 5 minuti. Anche la sezione Cultura-Turismo è stata interamente tradotta in 3 lingue (francese, inglese e tedesco). Sempre nella stessa sezione è aggiornato l’elenco degli hotel con collegamento al sito internet e mail delle strutture alberghiere.