1

Economia circolare, a Ecomondo (RiminiFiera 8-11 novembre) in arrivo i migliori esperti. Agli Stati Generali della Green Economy il Ministro Gian Luca Galletti

La Commissione Europea presente con i due direttori centrali  del settore della bioeconomia John Bell e Philippe Mengal Willy Verstraete, autorità di rilievo internazionale in materia di microbiologia applicata al trattamento delle acque reflue e dei rifiuti organici porterà a Rimini le sue tesi rivoluzionarie sul futuro dei depuratori. Agli Stati Generali della Green Economy il Ministro Gian Luca Galletti (foto)nella giornata di apertura, insieme alla parlamentare europea Simona Bonafé. Invitato il Ministro Delrio per la chiusura.

 

La promozione della circular economy, tema portante di ECOMONDO (8-11 novembre), porterà nei prossimi giorni alla Fiera di Rimini i principali attori italiani ed europei impegnati a creare un terreno favorevole a quello che si sta imponendo come il nuovo driver per lo sviluppo della green economy. All’interno di un programma di oltre 130 tra convegni e seminari, alcuni ‘Eventi faro’ saranno occasione di confronto ad altissimo livello sui principali temi della green economy, con la partecipazione di figure di primo piano sia del mondo scientifico che di quello istituzionale.

ecomondo-2016-ministro-ambiente-galletti

Il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti

 

Saranno per la prima volta in Italia i due attori centrali della bioeconomia europea a livello di Commissione Europea: John Bell, direttore del pilastro Bioeconomia della Commissione Europea, e Philippe Mengal, direttore dell’iniziativa Public Private Partnership Biobased Industry (BBI JU), che mercoledì 9 novembre interverranno al convegno dal titolo “Horizon 2020 and the bio-based industries joint undertaking (BBI JU): opportunities for jobs and growth in the mediterranean region”.

 

Nell’ambito della sezione Global Water Expo, di grande rilievo la partecipazione di una figura di livello internazionale come il professor Willy Verstraete, professore emerito all’università di Gent (Belgio), autorità assoluta in materia di microbiologia applicata al trattamento delle acque reflue e dei rifiuti organici. L’illustre scienziato il 9 novembre interverrà ad Ecomondo con una relazione dal titolo “From ‘waste’ to ‘used’ water treatment plants: towards resource recovery facilities” nell’ambito del convegno “Water management within the circular economy. Resource recovery from the water cycle: market, value chains and new perspective for the water utilities and chemical industry”. Le tesi e proposte del professor Willy Verstraete sono da lui stesso definite “rivoluzionarie”, perché è ad un cambiamento radicale rispetto agli attuali sistemi di trattamento delle acque reflue che invitano gli studi, e le tecniche, su cui indaga da decenni il professor Verstraete.

 

Ashima Sukhdev, project manager della Ellen MacArthur Foundation, istituzione leader nel mondo per la promozione e lo sviluppo dell’economia circolare, interverrà al convegno “Circular Economy & Smart Cities: opportunità e prospettive”, in programma mercoledì 9 novembre. Nella stessa giornata Ashima Sukhdev interverrà inoltre all’incontro “Le città: driver della green economy” in programma nella sessione conclusiva degli Stati Generali della Green Economy (8-9 novembre), dove è stato invitato il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Del Rio.

 

In occasione della due giorni degli Stati Generali della Green Economy (intitolati “La green economy italiana nel mondo”) saranno inoltre alla Fiera di Rimini il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che nella mattinata di martedì 8 novembre inaugurerà Ecomondo e la parlamentare europea Simona Bonafé, relatrice del progetto di relazione della proposta di modifica delle direttive europee sull’economia circolare. “Ormai sempre con più forza in Europa sta prendendo campo l’idea che la sfida dell’ambiente e della sostenibilità rappresenti un’opportunità straordinaria e non un vincolo fastidioso – dichiara la parlamentare europea – Concetti come quello dell’economia circolare permeano già il pensiero delle principali istituzioni continentali. Col tempo stiamo comprendendo che muoversi in questa direzione consente di salvaguardare l’ambiente ma anche di creare nuovi posti di lavoro e nuove soluzioni positive per l’economia”.

 

Di rilievo anche la presenza, al convegno “Economia circolare e gestione dei rifiuti urbani: cominciamo a ….. circolarci dentro” (giovedì 10 novembre) di Françoise Bonnet, Segretario generale di ACR +, Association of Cities and Regions for Recycling and sustainable Resource management. Il convegno farà luce sulle implicazioni economiche ed ambientali connesse all’applicazione dei principi dell’Economia Circolare alla gestione dei rifiuti urbani per andare oltre l’approccio giuridico e burocratico della questione e a un dibattito che si focalizza unicamente sulla raccolta differenziata. Saranno inoltre illustrati alcuni esempi e casi di studio – nazionali ed europei – di applicazione reale della economia circolare nel settore dei rifiuti.




TTG, a Rimini Fiera dal 13 al 15 ottobre torna l’evento leader del business tutistico

Un concentrato di business turistico con i principali attori, le tecnologie più sofisticate, gli studi più innovativi e le tendenze più efficaci. Tutta la filiera dell’industria turistica italiana e internazionale è protagonista di TTG Incontri 2016, dal 13 al 15 ottobre a Rimini Fiera, il più importante marketplace italiano e fra i primissimi d’Europa. I numeri sono positivi a livello mondiale: secondo l’UNWTO, l’organizzazione mondiale per il turismo, il settore cresce del 3,6% posizionandosi al terzo posto per valore economico dopo combustibili e chimica, prima di alimentari e automotive. Il fatturato, compresi i trasporti, è di oltre 1.400 miliardi, quattro miliardi al giorno. I due Paesi con la spesa turistica più alta sono Usa (178 mld) e Cina (114 mld) e proprio alla Cina è destinata l’attenzione di TTG Incontri 2016 con un appuntamento imperdibile per gli operatori, il convegno ITALIA-CINA: le opportunità di sviluppo turistico e cooperazione tra imprese e mercati (Area TTG Forum – Venerdì 14 ottobre h. 10,30). Fra i focus di TTG 2016 da segnalare l’appuntamento con l’Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management del Politecnico di Milano che quest’anno sarà affiancato da una seconda e preziosa analisi sul Business Travel.
Curiosità per il contributo sul tema ‘Viaggio e Felicità’, con l’intervento di psicologi dell’Associazione DiBeneInMeglio (Associazione Internazionale di Psicologia della Felicità) che a TTG Incontri offriranno consulenze gratuite e terranno seminari per migliorare il servizio offerto dai professionisti del turismo, all’insegna del “dimmi chi sei e ti dirò quale vacanza ti rende felice”.

 

Inoltre, focus sul Turismo accessibile (un mercato oltre 100 milioni di di persone interessate), la presentazione del grande progetto Terme d’Italia con una ricerca ad hoc realizzata da TTG sulla percezione internazionale della proposta italiana e l’aggiornamento sulle informazioni più recenti in merito alla Medicina del Turismo. Altri due focus che l’attualità ha resto più vicini di un tempo. Il primo è quello sul Wedding, con destinazioni sempre più agguerrite nel disputarsi il mercato dei viaggi di nozze (prima la Toscana col 32,1% del mercato ed un fatturato di oltre 120 mln di euro), in prospettiva sempre più associato al Turismo LGBT (lesbian, gay, bisexual, Transgender) dopo l’approvazione della legge sulle unioni civili e che proporrà numeri e tendenze in un convegno con Alessandro Cecchi Paone.

 

RIMINI FIERA. TTC - SIA - SUN.

 

All’Area TTG Next saranno protagoniste le più significative start up del turismo, mentre l’Osservatorio Blogger TTG analizzerà i comportamenti della filiera turistica sui social, per analizzare come e quanto si parla di viaggi sui social, quali sono gli hashtag più utilizzati, i temi che generano più buzz, se e come gli operatori del settore impiegano i blog e i blogger per le loro strategie di comunicazione e di marketing. Il Premio Italia destinazione Digitale sarà conferito alla Regione italiana con la migliore reputazione e performance digitale. Confermato il Travel Association Day, con la presenza di oltre 100 Cral aziendali tra i migliori e più grandi di Italia ed appartenenti a FITEL Nazionale, Federazione Italiana Tempo Libero. Nell’area espositiva significativa presenza di ENIT, ma anche il ritorno in fiera di Costa Crociere, Alitalia, Valtur, e Trenitalia, la partnership con l’Aeroporto di San Marino e Rimini, l’Arena E-NETT con l’esordio in Italia del colosso specializzato in pagamenti elettronici e l’intervento di Davide Antonioli, premiato da Phocuswright Europe come una delle giovani stelle nascenti nel settore Travel & Hospitality del panorama europeo. Inoltre la presenza significativa del FAI e la grande area della Regione Emilia-Romagna. La partneship internazionale di Port Aventura World presenterà a TTG Ferrari Land, il nuovo parco di 60.000 mq. Dedicato al mito della Ferrari. Da segnalare il grande India Pavillon, frequentato da 43 buyers orientali, mentre sempre dall’India è attesissima la relazione di Kash Batthacharya, premiato come miglior blogger di viaggi al mondo.

 

A Rimini Fiera l’appuntamento per la filiera turistica è con tre saloni in contemporanea: insieme al 53° TTG Incontri Salone Internazionale del Turismo, anche il 65° SIA GUEST, Salone Internazionale dell’Ospitalità e il 34° SUN, Salone Internazionale dell’Esterno, degli Stabilimenti Balneari e dei Campeggi. Ingresso: riservato agli operatori professionali; Biglietto: gratuito su invito; Orari: 09.30 – 18.00, ultimo giorno 9.30-15.00;  (9.30-17.30 Sia Guest e SUN)  Direttore Tourism & Transport Business Unit: Paolo Audino; Project Manager: Mattia Migliavacca (TTG Incontri), Nicola De Pizzo (Sia e Sun); Info espositori: tel. 02/806892 mail sales@ttgitalia.com; website: www.ttgincontri.it  #TTG2016 – www.siaguest.it #SIA2016 – www.sungiosun.it #SUN2016

 




Turismo, con l’alta formazione occupazione all’81%

In partenza il corso “Tecnico Superiore per la gestione di strutture turistico-ricettive” proposto dall’ITS Turismo e Benessere di Rimini. La presentazione giovedì 22 settembre al “Marco Polo” (v.le R.Margherita, 20).

 

Viviamo in una terra nata e prosperata con il turismo. I dati sono inconfutabili: si viaggia sempre di più e il successo di una destinazione dipende in maniera strategica dalla qualità complessiva che tale destinazione riesce ad erogare in termini di servizi e proposte per il turista. Per i giovani e per chiunque intenda entrare in questo settore è fondamentale l’alta formazione. Dai dati nazionali emerge che gli occupati dopo 12 mesi sono oltre l’81%.

turismo-formazione-rimini-its

 

Una soluzione moderna e attuale per acquisire una professionalità di eccellenza nel mondo del turismo è il corso proposto dall’ITS Turismo e Benessere di Rimini. L’istituto, gestito da una Fondazione composta da scuole, università, imprese, enti locali e di formazione con uno stretto legame con il mondo del lavoro, è un’alternativa e parallela alla carriera universitaria. Su 2000 ore di formazione superiore, il 30% viene impiegato con stage in azienda.

 

Il corso, in partenza ad ottobre 2016, si propone l’obiettivo di formare  è il “Tecnico Superiore per la gestione di strutture turistico-ricettive”, figura nata per gestire le imprese turistico-ricettive in grado di coordinare le diverse funzioni aziendali,analizzare ed interpretare il mercato,definendo le azioni di marketing e di promozione per lo sviluppo della struttura. Il corso, che si terrà a Rimini, sarà presentato presso l’ Istituto “Marco Polo” (v.le R.Margherita, 20)  il 22 settembre dalle ore 15:00 alle 17:00 (per informazioni 0541-367133). I corsi sono co-finanziati da MIUR,FSE e Regione Emilia Romagna, quindi la quota di partecipazione  è di soli 200 euro da versare solo dopo aver superato le prove di selezione ed essere stati ammessi ai corsi.

 




Adrenalina a RiminiWellness (2-5 giugno), domani il taglio del nastro. Una web app per arrivarci

RiminiWellness scalda i muscoli per un’edizione che si preannuncia altamente adrenalinica. RiminiWellness 2016 occuperà tutto il quartiere espositivo: 16 i padiglioni attivi dove respirare energia a 360 gradi, con 45 palchi e un totale di oltre 400 aziende, tra dirette e rappresentate, attive nelle diverse anime del vivere bene e in armonia con il proprio corpo e con l’ambiente: fitness, benessere, danza & sport fashion, turismo wellness, contract & design. Riconfermate, e in crescita, le sezioni Riabilitec, dedicata alla riabilitazione, e Rimini Steel, incentrata sulle arti marziali e da combattimento. Riconfermato anche il format vincente con l’area W-PRO, studiata per il pubblico professionale e quella W-FUN, per il pubblico degli appassionati.

 

rimini-wellness-2016-programma

Immagine relativa alla campagna di comunicazione istituzionale delle kermess mix di divertimento, sport, fitness e benessere, che nella scorsa edizione registrò oltre 260.000 visitatori, con una visibilità mediatica pari a 216 milioni di contatti

 

Lorenzo Cagnoni, presidente di Rimini Fiera commenta così la grande kermesse: “RiminiWellness è riconosciuto come evento leader del settore, con una valenza internazionale in continua crescita. Per il 2016 prevediamo ulteriori margini di sviluppo, senza precedenti in termini di pubblico straniero, professionale e appassionato. Le due anime B2B e B2C convivono armonicamente, sviluppando una formula unica di grande successo, sia per il business degli operatori, sia per lo sportivo e il grande pubblico”. Il taglio del nastro è fissato per giovedì 2 giugno alle ore 12,30 nella Hall SUD (ingresso da via Emilia) del quartiere fieristico con il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi. Insieme a lui saranno presenti Marco Melandri, vicecampione del mondo di SuperBike e MotoGP; Aldo Montano, schermidore, vincitore della medaglia d’oro individuale ai Giochi olimpici di Atene 2004 e il Caporal Maggiore Scelto Monica Contraffatto, Atleta dell’Esercito Italiano, ferito in Afghanistan, che parteciperà alle Paraolimpiadi. A seguire, la spettacolare esibizione delle Farfalle Azzurre, campionesse della Nazionale di Ginnastica Ritmica. Un’edizione internazionale, orientata al business, con anteprime mondiali e l’esaltazione del rapporto tra alimentazione ed allenamento con un’intera area dedicata Food Well Expo, nata due anni fa con il coinvolgimento dei più famosi ricercatori nutrizionisti e che oggi può annoverare importanti followers, tra i quali food blogger top e noti professionisti del vivere e mangiare bene per tenersi in forma.

 

Per Food Well Expo, a RiminiWellness dal 2 al 5 giugno prossimi, è l’anno della frutta! Soprattutto secca ma anche fresca, colorata e ricca di nutrienti e minerali essenziali per l’organismo. Tante saranno le aziende protagoniste specializzate nell’innovazione in ambito alimentare che porteranno a FOODWELL Expo grandi anteprime e curiose novità. L’evento nella fiera dedicato al mangiar bene per una vita in movimento è pronta ad accogliere Nucis, l’Associazione che raggruppa le aziende della frutta secca ed essiccata che presenterà al pubblico degli sportivi il proprio progetto di informazione ed educazione nutrizionale “Frutta Secca è Benessere”; Eurofood, il gruppo che dal 1970 distribuisce in esclusiva per l’Italia le migliori specialità gastronomiche da tutto il mondo, Noberasco, storica realtà familiare ligure, leader in Italia nel settore della frutta secca e disidratata grazie all’expertise maturata in oltre un secolo di passione, entusiasmo e innovazione continua; ma anche WheyCream, che a FOODWELL rappresenterà una grande innovazione: il gelato per lo sportivo. E poi tanti nomi noti dell’universo alimentare: da Parmalat con Santal, a Saclà, Fiberpasta, Fiori di Loto, Ambrosiae, Dolomia, Eurovo, Lem Carni, Lavazza, Madi Ventura, Mamajaya, Natural Point, New Factor, Nutri Trade, Oreegano, Bio’s e Sirea. Torna anche Fruit&Veg Fantasy Show, un’area che sotto l’egida di Macfrut ospiterà altri grandi aziende che si concentreranno su una cucina fresca e salutare, tra show cooking e assaggi colorati a base di frutta e ortaggi grazie alle mani esperte delle aziende di settore (DimmidiSì – La Linea Verde; OrtoRomi – Insal’Arte; Solarelli; Jingold; Dole; Vog – Marlene; Valfrutta).
La kermesse resterà aperta dalle 9.30 alle 19.00 e sarà operativa la stazione ferroviaria interna di Rimini Fiera, con oltre trenta treni attivi ogni giorno per una raggiungibilità immediata del quartiere fieristico. Inoltre, onde consentire a tutti di muoversi agevolmente anche in condizioni di traffico intenso, RiminiWellness e il Comune di Rimini hanno messo a disposizione una web app, raggiungibile dal link http://bit.ly/percorsiconsigliati che consente di tracciare il percorso più favorevole.




Caffè espresso, sempre di più in cialde a casa

Leggera contrazione dei consumi dovuta al rialzo dei prezzi medi di vendita e da una crescita dei consumi domestici di capsule. Di caffè se ne beve sempre, e tanto. Ma sempre più tra le mura domestiche con Espresso e la Moka, che rappresentano, rispettivamente, il 43,8% e il 47,9% dei consumi. E’ quanto emerso dal convegno “Il futuro dell’espresso nello scenario internazionale”, svoltosi ieri a World of Coffee, l’evento internazionale dedicato a tutto il mondo del caffè in programma a Rimini Fiera conclusosi oggi, che si è proposto di analizzare lo stato dei consumi di caffè, e nello specifico dell’espresso, in Italia e nel mondo.

espressoconsumicialdeNel corso dell’incontro, alla presenza dei maggiori esperti del settore, SCAE (Speciality Coffee Association of Europe), organizzatore della kermesse insieme a Rimini Fiera, ha proposto – si legge in una nota – i nuovi percorsi per favorire una ripresa dei consumi dell’espresso in Italia: maggiore formazione per i baristi, più attenzione alla materia prima e all’attrezzatura, offerte diversificate in base ai target.

Il nuovo trend lanciato da SCAE è quello di proporre bevande diversificate, a base ad esempio di latte e caffè, da gustare in locali alla moda e di tendenza sul modello europeo delle micro – roasters, moderna evoluzione dei coffee shop, attualmente molto diffusi nel Regno Unito, dove si registra, negli ultimi due anni, circa un migliaio di locali. Succederà anche in Italia?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 




Da domani Rimini ancora al centro del mondo con il World of Coffee

wordofcoffeerimini2Qualsiasi caffè in seme, privato della buccia, è verde. Lo sapevate? Decaffeniato, solubile, nero, macchiato, corretto, espresso, lungo, ristretto. In quanti modi lo chiamiamo, a prescindere, è sempre lui: il caffè. Secondo il botanico svedese Carlo Linneo sono 60 le specie di caffè nel regno vegetale classificate e oltre 1600 le varietà che nel corso dei secoli si sono sviluppate. Un mondo vasto, affascinante, per molti aspetti ancora tutto da scoprire. Per esplorarlo aziende produttrici di caffè, esportatori ed importatori, realtà specializzate in attrezzature e macchinari professionali di qualità, i brand più prestigiosi dai 5 continenti, si sono dati appuntamento per l’edizione 2014 di World of Coffee, il più completo meeeting dedicato alla filiera del caffè, che dopo 10 anni torna in Italia con oltre 200 brand esposti, 20.000 metri quadrati di superficie espositiva e 50 nazioni partecipanti e con il patrocinio di Ministero dello Sviluppo economico, Regione Emilia Romagna, Provincia, Comune di Rimini e Comitato Italiano Caffè.

Settore economico che merita la massima attenzione. L’esportazione di caffè dall’Italia registra nel 2013 un +7,18% sul 2012, in particolare, per il caffè torrefatto (+10,23%). Sono circa 600 le aziende industriali coinvolte a livello produttivo e almeno altre 100 a carattere semi – industriale; l’occupazione totale si aggira intorno ai 7.000 addetti. Per quanto invece riguarda il mercato mondiale delle macchine da caffè, le stime parlando di un volume di 850 milioni di euro, di cui il 40% da macchine tradizionali e il 60% da superautomatiche. Gli italiani sono  leader nel settore macchine tradizionali (la produzione nazionale è di circa 150.000 unità).

Numerose anche le aziende provenienti da ogni parte del mondo, dal Canada all’Olanda, dagli Stati Uniti al Sudafrica, passando per l’Italia. Tra le aziende italiane presenti Caffè Vergnano, Caffè Pascucci, Dalla Corte, Fabbri 1905, Gruppo Cimbali, Hausbrandt Trieste 1892, Nuova Simonelli, Sanremo, Wega Macchine per caffè. La kermesse riminese, organizzata dalla Speciality Coffee Association of Europe (SCAE), quest’anno in collaborazione con Rimini Fiera, sommerà molteplici appuntamenti. In primo piano, la produzione del caffè, dal chicco alla tazzina, con un occhio particolare alle nuove tecnologie, alle ultime tendenze con aree dimostrative nelle quali il meglio del caffè speciality, il dolciario, l’alta cucina, il gelato e la panetteria saranno uniti.

Ci sarà anche la competizione con i campionati mondiale del caffè, che comprendono il più prestigioso World Barista Championship, oltre al World Brewers Cup ed al World Coffee Roasting Championship.  World Barista Championship è una meta annuale per baristi che sono già campioni nazionali e che provengono da oltre 50 Paesi. In ogni competizione, con numerosi selezioni preliminari locali e regionali, i baristi preparano espressi, cappuccini ed originali bevande espresso personalizzate che devono soddisfare gli esigenti standard di una giuria internazionale. World Brewers Cup valorizza l’arte della preparazione manuale di caffè filtro, promuovendo le tecniche di preparazione manuali e l’eccellenza del servizio. Con una prova di servizio obbligatorio ed una prova di servizio libero, i concorrenti elaboreranno tre bevande con l’utilizzo di caffè in grani fornito dagli organizzatori e caffè in grani di loro scelta, in un format di presentazione focalizzato sull’estrazione e sui profili del gusto di ognuno. World Coffee Events ha promosso il debutto del World Coffee Roasting Championship anno scorso, al World of Coffee Nice 2013, in Francia. I concorrenti dell’evento, che consiste in tre fasi, saranno giudicati per le loro performance nella valutazione delle qualità del caffè verde (coffee grading), nello sviluppo di un profilo di tostatura che meglio accentui le caratteristiche piacevoli di quel caffè e sulla qualità finale della tazzina dei caffè tostati.

Occasioni internazionali del genere sono anche il contesto ideale per dedicare tempo e risorse alla conoscenza. Didattica, formazione, sviluppo di capacità e certificazione sono infatti gli obiettivi primari di SCAE. Lo SCAE Coffee Diploma System raggruppa tutti i corsi didattici SCAE in un sistema modulare in cui gli appassionati di caffè possono scegliere i corsi in base alle esigenze professionali e personali. Ogni anno, SCAE porta il suo prestigioso Coffee Diploma System al World of Coffee, in modo che gli operatori possano migliorare le loro abilità e conoscenze del mondo coffee, o anche ottenere la certificazione di quello che già sanno, tramite il Coffee Diploma System.

In contemporanea al World of Coffee sono previsti anche eventi gastronomici, mercatini, serate a tema animeranno la riviera. Fra i protagonisti lo chef stellato Gian Paolo Raschi, il maestro pasticciere Roberto Rinaldini,  il maestro gelatiere Sergio Dondoli e il campione mondiale di cocktail Ettore Diana. Il 9 giugno alle 18.30 al Museo della Città ci sarà il Welcome Reception. Saranno intonate al tema caffè anche le serate del martedì (mostra mercato artigianato) e del giovedì (Mostra mercato di antiquariato, vintage e design) organizzate sul viale Vespucci, a cura del Comitato Turistico Nuova Marina Centro. Coinvolti anche i principali hotel di Rimini e della riviera. Nella giornata di martedì 10 giugno spazio ad un piatto salato a base caffè più unico che raro: lo chef Gian Paolo Raschi presenterà infatti la ricetta esclusiva ‘Seppiolino tostato con il suo inchiostro in crema di patate e caffeina’; mercoledì 11 giugno sarà la volta del dolce di caffè per eccellenza, il tiramisù, preparato con la speciale ricetta del pluripremiato pasticcere italiano Roberto Rinaldini, battezzata “TIRAMIinSU’”, mentre giovedì sera 12 giugno i palati più fini potranno gustare un gustoso affogato al caffè realizzato in esclusiva dal maestro gelatiere Sergio Dondoli. Il cocktail proposto nei tre giorni dagli hotel che abbracceranno il progetto sarà invece affidato al campione italiano 2014 di Coffee in Good Spirits, Francesco Corona. Si tratta di THE COLD EXPERIMENT, un cocktail fresco a base caffè, dal sapore speziato e un po’ agrumato, leggermente pungente.

Ma non è finita. Sulla spiaggia, dal bagno 1 al 150, due speciali cocktail di tendenza, ovviamente a base di caffè, inaugureranno la nuova stagione estiva 2014. Cocktail creati appositamente per l’occasione da barman d’eccellenza: Ettore Diana, primo classificato al campionato mondiale cocktail, e il due volte campione francese, ma riminese “doc”, Luca Casadei (che proporrà la sua ricetta nei locali della zona porto grazie alla collaborazione col Consorzio Rimini Porto) e che vedrà offrire la sua creazione in 60 tra bar e ristobar del litorale riminese. Gli artigiani pasticceri Cardini & Raimondi forniranno piccoli bomboloni ripieni (superfluo ripeterlo) di caffè. Da non dimenticare due grandi eventi che apriranno e chiuderanno i tre giorni di WOC: il gala di beneficienza organizzato da SCAE in favore della fondazione Coffee Kids, che aiuta i bambini bisognosi delle nazioni produttrici di caffè, programmato sulla spiaggia del Grand Hotel di Rimini per la serata del 10 giugno, e la grande festa del 12 al Coconuts (zona porto), un “barista party” al quale interverranno i concorrenti e, visto che a questo punto si saprà, il vincitore del World Barista Championship 2014. Non poteva certo mancare una competizione da spiaggia. Tutti i 150 bagni saranno così coinvolti in un campionato di caffè alla turca.

Ma dove e come si produce caffè? Per farsi un’idea su come anche in questo settore esiste il “micro”, ecco che a World of Coffee saranno ben 25 le micro torrefazioni provenienti da tutto il mondo ospitate al Coffee Village: piccole ma promettenti realtà legate al mondo della torrefazione, provenienti dall’Europa come da Stati Uniti e Colombia. A loro il compito di “insegnare”  l’origine del caffè. In programma anche il ‘Coffee New Trends’, la gara sulle ultime tendenze e l’atteso reality ‘Coffee Talent Show’. Il primo in collaborazione con Bargiornale e 9bar. Al secondo l’invito è: partecipare! Basta avere un’età compresa tra i 18 e i 99 anni, un talento artistico di qualsiasi genere legato al mondo della caffetteria e la voglia di salire sul palco per stupire il pubblico con performance originali e curiose. Il primo appuntamento è comunque domani martedì 10 giugno.  Al taglio del nastro di World of Coffee ore 11 (hall ovest), Cosimo Libardo, presidente di SCAE e ill presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, presenti alcuni Ambasciatori dei Paesi produttori di caffè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Benessere, cerca chi sei tra i vari profili

fitnessprofiliTra le tante positività che RiminiWellness porta, ci sono anche dati e ricerche. Tra queste la NETS Marketing Research è andata a ‘profilare’ i consumatori di wellness. Sono emersi ben cinque identità.  Eccole. Ci sono i Techno-Active, nove su dieci (87,4%) vantano un profilo Facebook, hanno mediamente 35 anni, due su tre sono donne e hanno iniziato ad allenarsi da poco più di 5 anni, principalmente per ‘tenersi in forma’ (84,6%).  Poi ci sono gli Evergreen, mediamente 45enni, quasi la metà (46,5%) impiegati ed una grande varietà di passioni per i luoghi di allenamento. E’ il profilo nel quale spicca la passione come motivazione, con un dialogo aperto col medico. Gli evergreen utilizzano il cardiofrequenzimetro (56,7%) o regolano l’attività fisica tramite una App (30,8%) del proprio smartphone; traggono il maggiore beneficio dall’attività fisica: l’84,4% dice di sentirsi molto meglio. Seguono i Conserv-Active, prevalentemente donne, 41 anni di media, hanno un reddito più basso di altri profili e sono fortemente motivati dal volersi tenere in forma (88,9%). Affiancano l’allenamento all’appartenenza a community sull’alimentazione legata all’attività fisica (35,8%).

Poi ancora i Relaxed Manager, i glam metropolitani. Ancora tante le donne, (64%), con età media di 37 anni, e dove la categoria dei lavoratori autonomi ha più rappresentanti. I glam cercano relax (79%), ma sono portati alla sperimentazione (TRW 22,4%, Military Fitness/boot camp 13%) o all’ingaggio di un personal trainer (18%). Infine gli irriducibili. Sono 39enni con prevalenza di laureati (54,9%), scelgono più di altri la palestra (84,3%) per il loro allenamento e quasi la metà (45,1%) la frequenta tutti i giorni. Il loro entusiasmo è veicolato sui Social: postano fotografie sulle loro attività fisico/sportive (68,3%) e condividono i loro risultati (29,3%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 




In arrivo la “guerra mondiale” a colpi di gelato

di MILENA ZICCHETTI

E’ tempo di consuntivo per il Gelato World Tour 2013-2014, l’inedito evento, organizzato da Carpigiani Gelato University (la più prestigiosa scuola al mondo nel settore della gelateria artigianale) e Sigep. Protagoniste, otto città di cinque continenti che, a turno, diventano capitali del gelato. Ad ogni tappa, 16 gelatieri, selezionati da un comitato speciale, composto da esperti e associazioni di categoria, si sfidano elaborando ciascuno il proprio cavallo di battaglia, combinando tradizione e innovazione ed esaltando i sapori dei migliori ingredienti. I primi tre classificati di ogni tappa, si aggiudicano l’opportunità di partecipare da protagonisti al Gran Finale di Rimini, previsto dal 5 al 7 settembre 2014, dove si contenderanno il trofeo del “World’s Best Gelato”.

geltatowordtourrimini
E’ partita il 3 maggio 2013 da Roma, sulla Terrazza del Pincio, la sfida più gustosa del mondo. Due giurie, una tecnica e una popolare, hanno decretato il gusto che rappresenterà l’Italia alla finale di Rimini: “Cuor di Brontolo”, una crema di pistacchio dal gusto intenso del maestro gelatiere Francesco Mastroianni che si è aggiudicato la medaglia d’oro. “Il pistacchio è un gusto che piace a tutti” confessa Mastroianni “ma sicuramente molto è dipeso anche dalla qualità e dalle caratteristiche organolettiche della materia prima che ho utilizzato. Preparo da solo tutti i semilavorati che utilizzo, tostando e raffinando personalmente tutta la frutta secca che compone i miei gelati. Sono convinto che sia stato proprio questo ad aver fatto la differenza”.

La medaglia d’argento è stata assegnata invece al “Pistacchio” di Giuseppe Lancierini, seguito dalla “Delizia all’Arancia” di Emanuele Montana, quest’ultimo preparato con ricotta di pecora fresca e pistacchi, cioccolato con cacao Criollo e Cointreau all’arancia. Una menzione speciale, è stata assegnata dalla Giuria Tecnica a Mario Serani e al suo gusto “Torta di Mele” (alla vaniglia e cannella, con variegatura di mele renette caramellate, uva passa, pinoli e biscotto). Dopo Roma, sono seguite le tappe di Valencia, in Spagna, dal 5 al 7 luglio 2013 e Melbourne, in Australia, dal 25 al 27 ottobre 2013. Sono datate 2014 invece le sfide avvenute a Dubai, ai piedi del Burj Khalifa (il più alto grattacielo del mondo) dal 13 al 15 febbraio e Austin in Texas dal 9 all’11 maggio. Le prossime tappe in programma saranno a Berlino (22-24 agosto 2014) e, con date ancora da stabilire, a Shanghai in Cina e San Paolo in Brasile.

L’ingresso alle varie manifestazioni è libero e i visitatori potranno assistere alla creazione di innovativi gusti artigianali, partecipare a dei mini corsi sull’arte della produzione di questo fantastico prodotto ed essere protagonisti di un vero e proprio viaggio nella storia del gelato.
Scopo della manifestazione, spiegano dall’ufficio relazioni col pubblico di Carpigiani, è “creare conoscenza e promuovere la cultura del gelato artigianale italiano nel mondo, quello buono, genuino e nutriente, che rappresenta l’eccellenza e la creatività di migliaia di gelatieri artigiani. Un prodotto, tra l’altro, fondato su una lunga ed illustre tradizione culinaria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




A RiminiWellness un’esplosione di energia

riminiwellness2014pugilatoRiminiWellness ha mandato in tilt tutta la città. Complice il ponte del 2 giugno è da venerdì che in migliaia hanno varcato le barriere dei caselli autostradali di Rimini nord e sud. Movimento, fitness, benessere, sana alimentazione, energia, sport e divertimento. Sono questi gli ingredienti che stanno portando ad affollare i padiglioni di RiminiWellness, la manifestazione internazionale, giunta quest’anno alla nona edizione e in programma a Rimini Fiera, dal 30 maggio fino a domani 2 giugno. Ogni anno è trampolino di lancio delle novità più dinamiche e travolgenti del settore, oltre alle varie proposte in anteprima provenienti da ogni parte del mondo.
L’edizione 2014 si farà sicuramente ricordare, tra le altre cose, per aver realizzato e contenuto la più grande ‘area acqua’ mai realizzata indoor, con i suoi 350 metri quadrati di vasche, per un totale di 1.200 metri cubi. “Tantissime le novità legate al mondo dell’acqua per l’allenamento non solo del corpo, ma anche della mente” commenta Patrizia Cecchi, direttore Business Unit di Rimini Fiera. Una delle novità più attese dell’estate 2014, presentata in esclusiva mondiale proprio in fiera, è il WellnessPedalò, un innovativo pedalò perfezionato e dotato di una vera e propria vasca idromassaggio che può essere facilmente riempita e utilizzata direttamente in mare, diventando così una vera e propria ‘Spa’ in movimento. Il sistema di galleggiamento di WellnessPedalò, è stato studiato per riempire in tutta sicurezza e facilmente la comoda vasca, dotata di ben 12 bocchette idromassaggio, alimentate da una batteria con otto ore di autonomia. A partire dalle prossime settimane, questa mini area benessere mobile sull’acqua, sarà a disposizione sulle varie spiagge italiane, ma prima di tutte su quelle della provincia di Rimini (bagni 26, 146 e 154) e di Riccione (in zona Marano).

Tra le proposte più curiose e particolari inoltre, l’Acqua&Pilates, una interpretazione del Pilates in acqua e l’Acquafight, con le più avanzate tecniche di combattimento in vasca, per arrivare alla nuova sfida dell’Acquapole, con oltre 150 possibili esercizi con il palo. Per gli amanti dello sport, ed in particolar modo gli appassionati di roccia e delle arrampicate, una novità a dir poco accattivante, è data dalle pareti rotanti senza fine, e poi ancora tappetini da fachiro con ciottoli per stimolare la microcircolazione sanguigna, palle riccio per la stimolazione dei piedi e il miglioramento dell’equilibrio, per arrivare, fra le ultime novità, alle piattaforme interattive per allenamenti personalizzati.

A RiminiWellness non mancano neppure le applicazioni digitali: circuiti funzionali, scalate di grattacieli, app che monitorano il proprio allenamento e scarpe “propriocettive”, per arrivare al nuovo braccialetto wellness, progettato per adattarsi allo stile di vita di chi lo indossa: fornisce informazioni in tempo reale sulla qualità e quantità del sonno, del movimento, del cibo e dell’umore, aiutando colui che lo usa a diventare più consapevole di sé e a vivere meglio.

Ma le sorprese non finiscono davvero mai per gli amanti del fitness! Tra le novità più curiose troviamo, direttamente dall’America, il Country Fitness una nuova disciplina aerobica che utilizza la musica country per dare tempo ai movimenti. Per i più energici invece, dall’Oriente arrivano quattro nuovissimi format fitness, terrestri e di acqua, che utilizzano le tecniche degli sport da ring e delle arti marziali orientali a livelli mai visti nel fitness: Thai Fit Kombat, Thai Fit Shao, Thai Fit Water, ThaiFit Water con e senza sacco. Cosa dire poi della Dansyng 3D? Presentata in anteprima mondiale proprio in fiera, si tratta di una innovativa combinazione di danza e canto utilizzando la tecnologia 3D applicata allo sport. Indossando dei particolari occhialini, le parole prenderanno vita uscendo dallo schermo per avvolgere i partecipanti e rendere ancora più unica l’atmosfera e la lezione.

All’interno dell’area Biostage, sono inoltre diverse le particolari discipline proposte al pubblico di RiminiWellness per il ritrovamento del benessere del corpo e dello spirito. Tra queste, le più curiose e innovative sono lo stretching dei 5 elementi, lo Yoga per il dimagrimento, l’Aerobic Yoga e il Piloxing, che fonde il pilates, la boxe e i movimenti di danza in una disciplina unica nel suo genere.

Anche nella giornata di ieri il salone del fitness e del benessere di Rimini Fiera è stato letteralmente invaso da personaggi celebri del mondo dello sport e dello spettacolo: Technogym nel suo stand ha ospitato l’ex calciatore dell’Inter Marco Materazzi, campione del mondo nel 2006 con la nazionale, e lo sciatore Massimiliano Blardone. Francesco Mariottini, reso celebre da “Amici” di Maria De Filippi, ha fatto la sua comparsa come testimonial del progetto Winx Fairy Dance. Protagonista anche la boxe, con il professionista Matteo Signani. Hanno visitato RiminiWellness anche Clemente Russo e Vincenzo Mangiacapre, nel pugilato peso massimo e superleggero. Uno è un campione affermato, con due ori mondiali e due argenti olimpici, l’altro un venticinquenne che si è già messo al collo una medaglia a cinque cerchi (il bronzo di Londra).

Successo straordinario anche per il debutto della WellDance. Ideata da Annarosa Petri e Raffaele Paganini, l’attività unisce il fitness alla danza. Nel corso dell’incontro di presentazione sono stati illustrati i punti chiave di questo nuovo sistema di allenamento e la grande sinergia con il settimanale Starbene. Il metodo, che è già stato riconosciuto e certificato dalla “AID&A” – Associazione insegnanti Danza, è scientificamente testato e permette di bruciare calorie, allenarsi e soprattutto divertirsi. La WellDance, già prova ufficiale del Grande Fratello 2014, è al padiglione B3 in un vero e proprio WellDance Village con un fitto calendario di appuntamenti.

Ieri è stata anche la giornata dedicata alla presentazione dei libri: Cristina dal Basso, protagonista del Grande Fratello 9, ha partecipato come guest star alla presentazione del libro: “Conquistare la donna con il massaggio perfetto” del maestro Duilio La Tegola, direttore nazionale della Scuola Massaggi DIABASI. In mattinata anche Terry Schiavo, show girl nota per le sue apparizioni in tv e al cinema, ha presentato il suo nuovo libro ‘Love Factor – Ma davvero gli italiani lo fanno meglio?’ SBC Edizioni. Un viaggio nel quale l’autrice racconta “la girandola di colori che caratterizza gli incontri amorosi, mostrando, con la sottile ironia che la contraddistingue, come le anime protagoniste del suo libro non cerchino altro che amare se stesse prima di essere pronte ad amare la propria metà. Una serie di storie, vere ma non autobiografiche, con personaggi reali, belli e perfetti, con pregi e difetti, con una serie di consigli su cosa non fare e non essere per diventare un perfetto lovely man”.

Non poteva certo mancare il tema dell’alimentazione affrontato con il punto di vista dello chef. Presente a Rimini Wellness Marco Bianchi, celebre “chef-scienziato” nello spazio Food Well, riservato al mondo dell’alimentazione, Bianchi – protagonista di “Detto fatto” su Rai 2, assieme a Caterina Balivo – ha presentato alcune idee contenute nel suo nuovo libro 50 minuti, due volte alla settimana. “Alimentazione sana e attività fisica sono fattori di prevenzione, e sono inscindibili”, ha spiegato. “In Italia, anche gli sportivi tendono a eccedere con le proteine animali, e ad assumere una quantità insufficiente di frutta e verdura”. Lo chef-scienziato, sotto gli occhi di un pubblico attento e competente, ha preparato due panini all’insegna del gusto e della salute: uno con lo sgombro, l’altro con il seitan.

Domani ultimo giorno. La manifestazione, che occupa l’intero quartiere espositivo (16 padiglioni) con 48 palchi e un totale di 400 aziende tra dirette e rappresentate, 96mila metri quadrati indoor e 66mila outdoor articolati sulle diverse anime del vivere bene e in armonia con il proprio corpo e con l’ambiente: fitness, benessere, danza & sport fashion, turismo wellness, contract & design. Anche quest’anno è stata riconferma la suddivisione in due aree: W-PRO, studiata per il pubblico professionale e W-FUN, per il pubblico degli appassionati. La kermesse è aperta dalle 9.30 alle 19.00, con accessi dagli ingressi SUD, OVEST, EST. E’ inoltre operativa la stazione ferroviaria interna di Rimini Fiera, rendendo ancora più semplice raggiungere il quartiere fieristico. (fotogallery Ufficio Stampa RiminiFiera, foto di copertina lapiazzarimini.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Sana e corretta alimentazione, a Rimini Wellness debutta Food Well

rimini-wellness-2014di MILENA ZICCHETTI

Si può vivere 120 anni? Chissà, c’è anche chi dice sì. Ma come? Una cosa è certa. Serve una corretta alimentazione e uno stile di vita adeguato. Tutti temi cari alla manifestazione fieristica Rimini Wellness ma che che quest’anno verranno letteralmente “esplosi” nell’ambito di un nuovo format: “FOOD WELL”, dedicato alla sana e corretta alimentazione. Si potranno assaggiare i prodotti delle aziende espositrici con degustazioni guidate ed assistere a showcooking. In programma incontri, approfondimenti scientifici e consigli di dietisti sul benessere a tavola, non solo per chi pratica sport, ma per chiunque voglia mantenersi in forma.

Tra gli ospiti più attesi Marco Bianchi, nota firma del blog ‘Bello&Buono’ e divulgatore scientifico per la Fondazione Umberto Veronesi. Sabato 31 maggio alle ore 10.00 presso la Sala Rossa nella Hall Sud, presenterà il suo ultimo libro “50 minuti 2 volte alla settimana”, in cui tratta il tema del benessere a 360 gradi. “Vi ho sempre parlato dell’importanza di abbracciare una alimentazione più sana” dichara Marco Bianchi “ma è altrettanto vero che è indispensabile fare movimento. Inoltre spesso chi pratica sport, soprattutto ad alti livelli, crede di doversi mangiare grandi quantità di sole proteine, senza rendersi conto che invece è altrettanto fondamentale, introdurre una grande varietà di molecole utili per migliorare le prestazioni sportive e importanti per mantenersi sani nel tempo”. Ed è nella giornata di domenica 1 giugno alle ore 10:00 che Marco Bianchi, attraverso uno show cooking, dimostrerà al pubblico quanto la ‘dieta dello sportivo’ possa essere ampia di varietà alimentari, integrando quindi il proprio organismo con tutti quei sani nutrienti di cui ha bisogno per carburare nel modo giusto e affrontare con gusto e salute ogni tipo di attività fisica.

Molto interessante sarà anche il tema trattato dal dottor Domenico Tiso, presidente di ASAS (Associazione per la Salute correlata all’Alimentazione e agli Stili di vita), in un convegno dal titolo ‘1825 Occasioni per investire in Salute’. “Forse non tutti sanno che i nostri geni sono predisposti per farci vivere fino a 120 anni. C’è chi azzarda addirittura 140!”. E’ questa la pemessa dell’incontro. “Nella realtà, la durata media della vita nei paesi occidentali, si aggira intorno agli ottanta anni: un po’ di meno per gli uomini e un po’ di più per le donne. Perché questa discrepanza tra potenzialità genetica e realtà dei fatti? Perché la promessa genetica dei 120 anni è disattesa dai più? Uno dei motivi che non ci consente di usufruire appieno di questo ‘bonus’ è legato allo stile di vita irresponsabile e alle scelte alimentari inconsapevoli. Abbiamo 5 (o più) occasioni al giorno – 1.825 e più occasioni ogni anno – per decidere se realizzare le potenzialità dei nostri geni oppure no. Se investire o disinvestire in salute. Se vivere soltanto per la quantità o investire anche in qualità di vita”. Di tutto ciò si discuterà sabato 31 maggio dalle 10:00 alle 10:45 (Le Insidie dell’Incosapevolezza) e dalle 16.00 alle 17.00 (Le Opportunità della Consapevolezza).

Un fitto programma di attività coinvolgerà poi anche diverse aziende alimentari internazionali. Tra queste, Almaverdebio e Natura Nuova proporranno per l’occasione due categorie di prodotto alimentare molto care agli sportivi di tutti i tempi: frutta, sia fresca che secca, verdure e vegetali. Scopriremo nell’incontro, che si terrà il 31 maggio, come iniziare ad inserire le proteine vegetali nei nostri piatti e, attraverso show cooking, come creare ricette equilibrate.

Non mancheranno poi consigli su come ‘saziarsi di benessere’ da parte di Fedagro Italia, che ci accompagnerà in una vera e propria esperienza sensoriale con il cibo, un incontro pratico dove degustare frutta e verdura imparando ad ‘ascoltare’ i sapori. Ampio spazio sarà dedicato anche ai cereali alternativi senza glutine, ideali per intolleranti e sportivi, annunciati da Gluten Free Expo (Rimini Fiera dal14 al–17 novembre 2014). Nell’inconro si scoprirà che il ‘Diversamente Senza Glutine’, è possibile. Via libera quindi non solo a mais e riso, ma anche a sorgo, teff, quinoa, miglio, amaranto e grano saraceno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA