SANITA’, RINNOVO ESENZIONE TICKET

L’Azienda USL ricorda che, per l’anno 2012, va rinnovato il certificato di esenzione ticket in base ad età e reddito per le categorie di cittadini che godono di questa opportunità e il cui certificato è scaduto. Gli utenti interessati potranno eseguire la pratica in una qualunque sede (segue l’elenco dettagliato) indipendentemente dalla loro residenza. L’Azienda USL è tenuta a controllare il contenuto di tutte le autocertificazioni e degli atti di notorietà, quindi anche le dichiarazioni sul reddito, verificando che sia vero quanto dichiarato. L’autocertificazione di dati non veri è perseguibile penalmente in base all’art 76 del DPR 445/2000. Se sono stati dichiarati dati non veri, anche a distanza di anni, l’utente dovrà versare tutti gli eventuali ticket indebitamente non pagati per prestazioni sanitarie di cui ha usufruito. In caso di dubbi sulla propria situazione di reddito ci si può rivolgere all’Agenzia delle Entrate, ad un Patronato, al Caaf o ad altro soggetto che offre assistenza fiscale.

L’elenco degli sportelli in cui è possibile effettuare il cambio di fascia per i nuovi ticket o il rinnovo dell’esenzione per coloro cui è scaduta, è il seguente.

RIMINI – Ospedale “Infermi” (Viale Settembrini) – Sportello Cassa; Sede A.USL viale Circonvallazione Occidentale, 57 – Sportello Cup
SANTARCANGELO – Ospedale “Franchini” (via Pedrignone, 3) – Sportello Cup
BELLARIA – IGEA MARINA – Sede A.USL piazza del Popolo, 1 – Sportello Cup
VERUCCHIO – Sede A.USL via Monte Ugone, 5 – Sportello Cup
VILLA VERUCCHIO – Sede A.USL piazza Borsellino, 17 – Sportello Cup
NOVAFELTRIA – Ospedale “Sacra Famiglia” (via XXIV maggio) – Sportello Cup
RICCIONE  – Ospedale “Ceccarini” (ingresso da via Frosinone) – Sportello Cup; Sede A.USL via Cortemaggiore, 6 – Ufficio Scelta / Revoca Medico
CATTOLICA – Ospedale (via Beethoven, 1) – Sportello Cup
MORCIANO – Sede A.USL via Arno, 40 – Sportello Cup
CORIANO – Sede A.USL via Fleming, 4 – Sportello Cup




SANITA’, NUOVI NUMERI

Da giovedì 1° marzo sono attivi nuovi numeri per la prenotazione di visite ed esami specialistici. Oltre a quello del Cuptel 0541.774629 si affianca il numero verde gratuito per le chiamate da numero fisso 800.158.866. Inoltre, per la prenotazione delle prestazioni di specialistica ambulatoriale in libera professione, lo 0541.1788010.

L’azienda Usl di Rimini ricorda che il 15 per cento circa delle prestazioni ambulatoriali, regolarmente prenotate, non vengono poi fruite e neppure disdette. Un malcostume che costa non solo in termini economici ma anche con un impatto diretto sulle liste di attesa. Per cercare di limitare le conseguenze di questa situazione, l’Azienda ha messo in campo due modalità: l’overbooking ed il recall telefonico. La prima consiste nel prenotare, un numero di pazienti leggermente più alto rispetto alle prestazioni previste in una sessione di lavoro, in modo da non sprecare visite o esami qualora alcuni pazienti non si presentino, e da non provocare comunque ritardi eccessivi qualora (ma il caso è raro) si presentino tutti. Il recall telefonico consiste invece in un messaggio registrato che raggiunge l’utente, richiedendo la conferma dell’appuntamento preso. L’eventuale disdetta consente di recuperare il posto per un altro paziente. Tale modalità, introdotta per ora solo per alcune prestazioni, ha consentito di recuperarne un 4 per cento. E’ al vaglio l’ampliamento del recall anche ad altre prestazioni. La modalità migliore – ricorda l’Ausl – per evitare tali disguidi sarebbe comunque che l’utente telefonasse per disdire la prestazione qualora non intenda più usufruirne. Basta meno di un minuto ed ora, col numero verde, è anche gratis.




Sanità, nuovo direttore dell’Unità Operativa di Riabilitazione Psichiatrica

Riccardo Sabatelli è ufficialmente  il nuovo direttore dell’Unità Operativa di Riabilitazione Psichiatrica. Lo comunica l’Ausl di Rimini oggi con un comunicato stampa. Il dott. Sabatelli lavora presso l’Azienda Usl di Rimini dal 1989 con la qualifica di dirigente medico in Psichiatria e svolgeva già l’incarico in qualità di facente funzioni. Alcuni dati. Per quanto riguarda la situazione clinica della malattia mentale nel territorio riminese – argomenta la nota- vi è stato un progressivo aumento di utenti dei Centri di Salute Mentale. Si passa infatti dai 3.696 pazienti in carico nel 2007 ai 4.496 del 2010, con un incremento complessivo del 21,6 per cento. E aumentano, conseguentemente, anche le prestazioni effettuate, in quest’ambito, che nel 2010 sono giunte a quota 129.439. Molteplici le motivazioni di questo trend: in primo luogo vi è il fatto che nel 2010 sono stati presi in carico anche i pazienti residenti nei sette Comuni dell’Alta Valmarecchia, prima marchigiani; vi è poi, sicuramente, una miglior capacità di “intercettazione” delle problematiche psichiatriche con una maggior presa in carico. Si sta valutando se vi sia, contestualmente, un aumento clinico della patologia mentale. In pratica accedono ai Centri di Salute Mentale 165,9 persone ogni diecimila residenti: erano 160,2 nel 2008 e 164,9 nel 2009.

Il profilo del medico.

Il dottor Sabatelli ha 51 anni e si è laureato nel 1985 all’Università degli Studi di Siena, presso la quale ha conseguito anche la specializzazione in Neurologia. La specializzazione in Psichiatria è stata invece conseguita presso l’Università degli studi di Ferrara. Ha inoltre effettuato un training speciale in Psicoterapia Cognitiva ed un corso di quattro anni in Sessuologia Clinica presso l’Università degli Studi di Bologna. Il dottor Sabatelli ha iniziato a lavorare, nel 1986, presso il Nucleo Sanitario di Maricoleva (La Spezia) in qualità di Responsabile dell’Ambulatorio di Medicina Generale; è stato quindi ufficiale medico presso l’Ospedale Militare Marittimo “B. Falcomatà” di La Spezia presso il reparto di Neuropsichiatria. Ha iniziato a lavorare presso l’A.USL di Rimini dal 1989 con la qualifica di dirigente medico in Psichiatria e ha svolto gli incarichi di Responsabile di Modulo Organizzativo in Psichiatria Ospedaliera, Responsabile di Struttura Semplice Dipartimentale di Riabilitazione, Referente dipartimentale della Qualità per il Dipartimento di Salute Mentale, nonché Direttore ad interim dell’Unità Operativa di Riabilitazione Psichiatricaed in passato del Centro di Salute Mentale di Rimini. Durante la sua attività lavorativa ha attivato e seguito vari progetti mirati all’integrazione sociale delle persone con patologie psichiatriche e al contrasto dello stigma, anche in collaborazione con le famiglie dei malati e con le loro associazioni. Il dottor Sabatelli è docente presso il corso di Psicopatologia dell’Istituto di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale e docente presso i corsi ordinari per infermieri. Ha all’attivo la partecipazione, come relatore, a numerosi corsi e convegni in tutt’Italia; già coordinatore regionale del tavolo per le politiche inerenti gli inserimenti lavorativi, è consigliere nazionale della Società Italiana di Riabilitazione Psicosociale e partecipa al progetto “Tips” con il ruolo di formatore e supervisore per diffondere le buone pratiche cliniche sull’inserimento lavorativo nell’ambito dei Dipartimenti di Salute Mentale della regione Emilia Romagna.




Ecografie 3D a massima visibilità

ecocardio piovaccari

In piedi il dottor Giancarlo Piovaccari nel corso della presentazione

Nuovo Ecocardiogramma per ecografie al cuore in tre dimensioni all’Ospedale  Civile “Infermi” di Rimini grazie alla donazione della Banca Popolare dell’Emilia Romagna per mezzo dell’ASCOR, l’Associazione dei cardiopatici che sostiene l’Unità Operativa di Cardiologia dell’”Infermi” diretta dal dottor Giancarlo Piovaccari. L’apparecchio, del valore di circa 150mila euro, è stato presentato venerdì 20 gennaio. Il nuovo apparecchio permette di eseguire una ecografia del cuore a tre dimensioni quindi visualizzare l’intero volume del cuore e non semplicemente una sezione bidimensionale. I principali vantaggi dell’ecografia tridimensionale rispetto a quella tradizionale sono una più precisa valutazione dei volumi cardiaci che si avvicinano moltissimo alla precisione della risonanza magnetica, l’accurata interpretazione delle masse intracardiache (tumori e coaguli principalmente), la valutazione della morfologia della valvola mitrale in particolar modo nei pazienti con prolasso valvolare mitralico, la precisazione anatomica della valvola aortica (tricuspide o bicuspide), l’identificazione dei pazienti con ridotta contrattilità ventricolare sinistra, candidabili all’impianto di pace-maker biventricolare. “Il nostro personale – ha detto il dottor Giancarlo Piovaccari – si sta formando per utilizzare al meglio questo apparecchio che ci consentirà di migliorare la presa in carico dei nostri pazienti e anche di fornire dati più dettagliati ai chirurghi, per coloro i quali dovranno essere sottoposti ad intervento chirurgico”