In Valmarecchia si vota in 8 comuni su 12

aliceparmasantarcangelo2La Valmarecchia si prepara alle elezioni comunali in pompa magna, con ben 21 candidati alla carica di Sindaco negli 8 Comuni che quest’anno cambieranno amministrazione. Molte le liste civiche, ma anche moltissime donne, questo è il dato più evidente, soprattutto perché in almeno due Comuni, Verucchio e Talamello, sicuramente il prossimo Sindaco oltre la fascia tricolore porterà anche la gonna. A Verucchio infatti a sfidarsi sono ben 4 giovani donne: Samantha Coelati Rama (Obiettivo Comune) e Stefania Sabba (Verucchio Domani) che hanno già avuto esperienze amministrative, e le “new entry” ma agguerritissime Enrica Dominici (La Verucchio Giusta) e Sabrina Cenni (Cittadini in Comune). A Talamello, invece, a sfidarsi saranno il Sindaco uscente Francesca Ugolini (Per Talamello) e Claudia Beccari (Bene Comune). Altra certezza, in questa tornata, è la riconferma di Guglielmino Cerbara Sindaco di Sant’Agata Feltria, il cui unico “avversario” è l’astensione, visto che non ci sono altre liste all’infuori della sua.

Negli altri Comuni è sfida a due per quanto riguarda San Leo (tra l’uscente Sindaco Mauro Guerra e l’ex primo cittadino Giovanni Carletti), Maiolo (tra l’attuale Sindaco Marcello Fattori e, come nel 2009, Antonio Viggiani), Casteldelci (tra l’ex assessore Fabiano Tonielli e l’ex capogruppo di minoranza Luigi Cappella). Saranno invece tre gli sfidanti per il nuovo Comune unico di Poggio Torriana: Daniele Amati (Uniti a Poggio Torriana, appoggiato dal Pd e dall’ex sindaco Antonini), Antonio Valli (Chiave di Svolta, con dentro anche i referenti di Forza Italia) e Antonella Cima (Obiettivo Futuro).

Detto questo è chiaro, e si è visto anche sui giornali, la sfida delle sfide è a Santarcangelo, il centro più importante della vallata, dove dopo un anno di commissariamento (per la caduta del Sindaco Mauro Morri, ritrovatosi senza una maggioranza sul Bilancio) i cittadini dovranno scegliere tra cinque candidati Sindaco: Alice Parma (Pd, nella foto), Luigi Berlati (Progetto Ci.Vi.Co.), Andrea Novelli (Una mano per Santarcangelo), Daniele Apolloni (Fratelli d’Italia) e Sara Andreazzoli (Movimento 5 Stelle).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 




Buon compleanno Maestro!

Da sinistra il Prefetto Dott. Claudio Palomba, Giovanna Longhi, Fernando Gualtieri con la moglie Yvette. Foto Roberto Masi

Tutti i presenti ricorderanno per sempre la cerimonia-incontro organizzata in Prefettura con il pittore Fernando Gualtieri. E’ stato un crescendo. Con il Maestro visibilmente commosso per l’affetto ricevuto dalle oltre duecento persone intervenute per inaugurare lo spazio a lui dedicato in una sala della Prefettura proprio in occasione del suo 93° compleanno con tanto di taglio della torta. “Non so ancora per quanto – ha detto con una battuta il Prefetto Claudio Palomba che per tutta la cerimonia non ha mai fatto mancare la propria vicinanza al “pittore della Romagna” dimostrando un sentimento sincero e profondo  nei suoi confronti -. Ma quello che posso assicurare è che nonostante il destino di questa istituzione a Rimini il palazzo rimane e con lui per sempre lo spazio dedicato a Gualtieri e alle sue opere”.

Erano presenti ieri sabato 1° dicembre alla cerimonia tutte le principali autorità civili e militari della provincia e un nutrito gruppo di ragazzi della Scuola Elementare del Comune di Talamello, dove è ubicato il Museo Gualtieri “Lo splendore del reale”. Sono stati proprio loro a scoprire la targa che annuncia l’ingresso nello Spazio Gualtieri dove si potranno ammirare alcune delle sue opere.

Lo abbiamo avvicinato per sapere quale sia il ricordo più caro in relazione al Natale. Ci aiuta sua moglie moglie Yvette. Appena sente la nostra domanda, sorride. E ci invita ad entare nella sala dell’esposizione, perchè lì c’è parte della risposta. “Quando Fernando era piccolo – racconta Yvette – era molto povero. Non aveva soldi per comprare i giochi così collezzionava le corde che al porto di Rimini gli regalavano i pescatori. Ecco questo è il suo ricordo più bello. Giocare con queste corde. Proprio quando era a Parigi, in un giorno di malinconia, ricordando quei tempi a Rimini Fernando ne ha fatto un quadro. Eccolo”. E ce lo mostra. Commossa.

Emozionata anche il sindaco di Talamello Francesca Ugolini. “E’ una giornata importantissima quella di oggi, si corona un sogno del maestro Gualtieri e delle amministrazioni comunali, la nostra e quella di San Leo. Un ringraziamento particolare va ovviamente al Prefetto”.

Chi è Fernando Gualtieri. Gualtieri è nato il 1° dicembre del 1919 in Francia. Di origini umilissime, il padre è di Cesena, la madre di Talamello. Vive dall’età di 4 anni a Viserba. I riconoscimenti internazionali arrivano quasi improvvisamente quando un ricco uomo d’affari acquista tutte e 17 le sue prime opere. Dopodichè è un crescendo con riconoscimenti internazionali ai massimi livelli. Nel 1982 riceve la cittadinanza onoraria dal comune di Talamello dove nel 2002  s’inaugura il museo-pinacoteca “Lo Splendore del Reale” (www.gualtierimuseum.it)

Fotoservizio lapiazzarimini.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 




Ma che cos’è il tempo? Alcune possibili risposte al Museo Gualtieri

Le Domeniche d’Autunno al Museo Gualtieri dal 23 settembre.  Il tema scelto per gli appuntamenti nella splendida cornice della Sala dei Leoni sarà il “Tempo”. Il Tempo – spiegano gli organizzatori – visto in diverse accezioni grazie alle differenti discipline e arti diverse:  musica,  teatro, letteratura,  pittura. Si “parlerà” delle stagioni, dell’ orologio che scandisce il trascorrere del tempo, delle età dell’uomo che inesorabili trascorrono. Infine del tempo nell’arte della pittura e nella musica in particolare nelle melodie dei più grandi compositori classici. L’ingresso è gratuito e non è prevista prenotazione.

Il programma completo: Domenica 23 settembre ore 16,30 “Le Stagioni” Voce e Suoni (Vivaldi, Gerschwin, Joseph Kosma, Luca Zampetti, Mozart) Voce recitante: Rosanna Lidoni Quartetto d’archi, sax, pianoforte: Distretto della Musica Valmarecchia. Direzione Artistica: Anacleto Gambarara. Domenica 30 settembre ore 16,30 “I tempi nella Musica: dall’adagio all’andante, dall’allegro al presto e al rubato” (Bach, Mozart, Beethoven …) Pianoforte prof.ssa Paola Mariotti  (già docente di pianoforte principale presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro). Poi ancora Domenica 7 ottobre ore 16,30 “L’orologio di Talacia” (Memorie di un contadino inventore) lettura scenico-musicale ideata e diretta da Liana Mussoni. Voce Liana Mussoni Fisarmonica &… Tiziano Paganelli con la partecipazione di Mario Bianchini. Infine Domenica 21 ottobre ore 16,30 “Le età dell’uomo nella Letteratura” (Ippolito Nievo, Elsa Morante, Carlo Emilio Gadda…) prof.ssa Anna Bertuccioli. Infine Domenica 28 ottobre sempre alle ore 16,30 “Rappresentare il tempo: riflessioni tra musica e arte” prof.ssa Gabriella Torrini ( docente di Storia dell’Arte presso il Liceo Artistico “Serpieri” di Rimini ) Viola prof. Achille Galassi (docente di viola presso il Conservatorio di Musica “G. Frescobaldi” di Ferrara). Per informazioni tel. 0541 922893, dal mercoledì alla domenica.




Maratona in Altavalmarecchia

La presentazione della speciale Maratona

Tutti in Valmarecchia per “Altavalmarecchia da vivere”. Tre giorni consecutivi (venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 settembre) per 42,195 chilometri. Si corre, su tracciati nuovi, attraverso paesaggi bellissimi a contatto con la natura dove il tempo sembra non trascorrere, lontano dal traffico e dallo stress quotidiano nella splendida Altavalmarecchia. La prima tappa di 14 km si svolge in linea da Novafeltria a Perticara, dove si ricorderà l´amico Ludovico Molari scomparso nei giorni scorsi. Alle 17.00 scatterà la tappa d´avvio da Piazza Vittorio Emanule mentre l´arrivo è posto al Campo Sportivo del Parco Minerario. Nella 2° giornata, sabato alle 17, da Piazza degli Artisti si disputerà il Giro di Pennabilli di 12 chilometri. Domenica mattina è in cartellone, la terza e conclusiva tappa, il Giro di Sant´Agata Feltria 16 chilometri dove si toccherà anche Petrella Guidi. Partenza ed arrivo dalla suggestiva Piazza Fabbri mentre le premiazioni della Maratona dell´Altavalmarecchia si svolgeranno nel Teatro Angelo Mariani. In campo maschile i favoriti sono Massimiliano Sfondalmondo, Fabio Montanari, Martino Venerandi, Enrico Benedetti ed i fratelli Roderto e Stefano Dominici. Nella gara rosa la favorita d´obbligo è l´umbra Lorena Piastra senza dimenticare la milanese Chiara Zoppelli e la romana Nicoletta Jelmoni. Tra le iscritte anche la messicana Eva Miriam De la Teja. Alla presentazione il 17 settembre,  presso la sala Italo Nicoletti del Comitato Provinciale Coni di Rimini, sono intervenuti Donato Mantovani (Presidente Coni di Rimini) l´assessore provinciale al turismo Fabio Galli, l´assessore Alta Valmarecchia Stefania Sabba, Imara Castaldi (Presidente Cai Rimini) e Gionni Schiaratura per il Golden Club Rimini. Nella folta platea diversi amministratori tra cui il Sindaco di Pennabilli Lorenzo Valenti.