San Giovanni in Marignano. In gara al borgo più bello d’Italia di Rai3

In gara al borgo più bello d’Italia

Partecipa a £IL BORGO DEI BORGHI 2021″. Nel 2018 vinse Gradara.

Le tipicità marignanesi, la storia e le bellezze del borgo oggetto di una trasmissione Rai

“Oggi siamo felici di comunicare una notizia che ci riempie di orgoglio: San Giovanni in Marignano è stato infatti scelto per partecipare all’ottava edizione del programma Rai Kilimangiaro – Il Borgo dei Borghi, in onda su Rai 3 dal 2 novembre al 4 aprile 2021, tutte le domeniche alle 18.30.

La redazione, in collaborazione con il Club dei Borghi Più Belli d’Italia, ha selezionato il nostro Borgo quale eccellenza rappresentativa dell’intera Emilia Romagna per partecipare a questa sfida, che porta il pubblico in un «viaggio spettacolare attraverso le meraviglie del nostro Paese».

Per ogni Borgo partecipante sono previsti due giorni di riprese; una troupe a terra curerà le interviste e le riprese, fissate per il 6 ottobre, ed una dotata di droni realizzerà le famose riprese aeree del programma.

Il nostro borgo affascina chi lo scopre: dopo il film “Solo cose belle” si tornerà a vedere San Giovanni in Marignano sul grande schermo, per una puntata che metterà in luce tradizioni, commercio, eventi, bellezze architettoniche e paesaggistiche del nostro borgo.

Come ogni traguardo raggiunto ci fa davvero piacere condividerlo con tutta la comunità e chiedere a tutti massima condivisione e partecipazione attiva: i Borghi, infatti, verranno votati dal pubblico su un’apposita pagina e la classifica, con la proclamazione del Borgo dei Borghi 2020, verrà svelata nel corso di una prima serata su Rai 3 in programma domenica 4 aprile 2021.

Noi siamo veramente orgogliosi di questa opportunità che cercheremo di valorizzare al massimo!

Per cui non ci resta che chiedervi di condividere questa notizia e votare per il nostro Borgo!!!”




San Giovanni in Marignano. Prodotti tipici della Romagna in piazza al posto del Capodanno del Vino

L’assessore Nicola Gabellini ed i referenti di Frantoio Oleario Bigucci, Olio Ferri, Poggio San Martino, Torre del Poggio

 

Aspettando il Capodanno del Vino 2021… Prodotti tipici della Romagna in piazza al posto del Capodanno del Vino domenica 27 settembre

Per questo si è scelto di sospendere lo svolgimento dell’evento nella sua vera formula, ma di dedicare comunque domenica 27 settembre ai prodotti tipici della Romagna, in particolare vino e olio, due elementi che fanno parte della storia stessa di San Giovanni in Marignano.

Contemporaneamente allo svolgimento del Vecchio e l’Antico, infatti, in Piazza Silvagni sarà possibile incontrare i produttori e commercianti locali di vino e olio, conoscere ed acquistare i loro prodotti.

In particolare hanno aderito all’iniziativa Frantoio Oleario Bigucci, Olio Ferri, Poggio San Martino, Torre del Poggio e dalle ore 9 scenderanno in piazza per l’intera giornata.

Nel pomeriggio, inoltre, presso la Chiesa di Santa Lucia, grazie all’impegno dei volontari che curano la chiesa, sarà possibile ascoltare le sonorità dell’organo settecentesco.

Infine gli accompagnatori volontari di Aps Pro Loco proporranno alle ore 15.30 e alle 17 due visite gratuite del borgo, con partenza da Piazza Silvagni, che toccheranno i principali monumenti, tra cui l’esposizione di Palazzo Corbucci, aperta per l’occasione.

 

Afferma l’Amministrazione: “Questa scelta valorizza la tipicità del vino ed olio locali ed offre una possibilità di incontro e ritrovo, ma in condizioni di sicurezza. Siamo convinti del grande valore degli eventi marignanesi e ci sembra impossibile realizzarli in forma ridotta senza prevedere il coinvolgimento e la partecipazione del tessuto sociale e commerciale, ma anche del pubblico presente. Per questo diamo appuntamento all’edizione 2021 del “Capodanno del Vino e Palio della Pigiatura”, non rinunciando però al grande valore e qualità dei nostri produttori che rappresentano uno dei fiori all’occhiello della nostra comunità. Proprio per questo abbiamo dato loro appuntamento in Piazza Silvagni. Sarà un’occasione di ritrovo e di riscoperta. In queste settimane ci stiamo impegnando per riprogettare eventi e situazioni in modalità nuove e stiamo imparando tantissimo. Un grande grazie va alla comunità marignanese, sempre in grado di reagire al modificarsi delle situazioni e a tutti coloro che ci stimolano ad andare sempre avanti. Appuntamento dunque a domenica!”.

 

Nella foto l’Assessore Nicola Gabellini ed i referenti di Frantoio Oleario Bigucci, Olio Ferri, Poggio San Martino, Torre del Poggio

 

Laura Pontellini

Ufficio Cultura, Eventi, Turismo

Segreteria del Sindaco

Comune di San Giovanni in Marignano

 

Tel. 0541.828122 e 335.1825461

www.marignano.net

 

Fb: Comunesgm

Bibliosgm

Lanottedellestreghesgm




San Giovanni in Marignano. Avis provinciale, assemblea annuale

 

Avis provinciale, assemblea annuale.

Sabato 26 settembre alle ore 14.30 la 40^ assemblea si terrà a San Giovanni in
Marignano al Centro Sociale, via Matteotti.
L’anno appena trascorso ha visto diminuire le donazioni di sangue, complessivamente n°
16.876. Il dato è lievemente negativo, anche se l’autosufficienza locale in emocomponenti
da trasfondere è stata assolutamente mantenuta. I donatori sono stati sollecitati da chiamate
continue per mantenere lo standard di raccolta richiesto dallo specifico progetto di Area
Vasta Romagna per il mantenimento delle necessità trasfusionali, fra cui la donazione
organizzata per appuntamento, secondo i vari gruppi sanguigni e con possibilità di
prenotazione della donazione stessa. L’abnegazione dei donatori e la professionalità del
personale addetto alla raccolta sono stati e saranno quindi fondamentali.
Occorre diffondere la cultura della solidarietà e del dono del sangue al più ampio numero di
concittadini possibile, per ovviare a possibili momenti di carenza e/o di esubero nella
raccolta.
Si rinnova l’appello, quindi, a tutti coloro che, in buona salute, possono effettuare il
percorso per diventare donatori di sangue.
Donare sangue è un gesto consapevole, facile, appagante, ma soprattutto è fondamentale il
concetto di “donare cosa serve e quando serve”, motivo per il quale, al di là dei numeri, si
può esprimere il concetto di fattiva Solidarietà.




San Giovanni in Marignano. Cultura: libro sugli ultimi mulini ad acqua, vino ed olio

Il sindaco Daniele Morelli, lo storico Oreste Delucca e l’assessore Michela Bertuccioli

Vino ed olio

 

Cultura: libro sugli ultimi mulini ad acqua, vino ed olio

Finisce con un appuntamento storico-culturale la rassegna “Estate fuori dal Comune”

Un folto ed interessato pubblico ha partecipato lo scorso sabato alla presentazione del libro “I mulini idraulici della Bassa Valle del Conca”, edito da la Piazza grazie anche al contributo di Aps Pro Loco di San Giovanni in Marignano.

Interessante e chiaro, come nelle aspettative, l’intervento di Oreste Delucca, che non si è limitato a trattare del libro appena pubblicato, ma ha anche raccontato l’evoluzione, lo sviluppo ed il ruolo dei mulini nei secoli, un tema poco dibattuto ma davvero interessante.

Lo studio illustra la presenza e la diffusione dei mulini ad acqua nel nostro territorio dal Medioevo e ne testimonia la sopravvivenza fino agli anni ’80 del ventesimo secolo. Il libro, documentatissimo come è nello stile dell’autore, presenta, oltre alla descrizione del funzionamento del mulino e della sua diffusione nella Bassa Valconca, un imponente apparato iconografico con una preziosa raccolta di fotografie del Mulino Balzi di San Giovanni in Marignano risalenti al 1980, all’epoca ancora in attività, con interviste agli ultimi mugnai.

Dopo aver parlato per oltre un’ora, lo storico ha anche accolto domande e confronti con una passione ed una vivacità davvero coinvolgenti.

Al termine della presentazione i produttori locali Frantoio Bigucci e Fattoria Poggio San Martino hanno offerto ai presenti una degustazione dei loro prodotti.

Afferma l’Amministrazione comunale: “Siamo felici di aver concluso la rassegna eventi con un momento che ci ha permesso di approfondire cultura e storia locali. Ora abbiamo a disposizione uno studio prezioso per la conoscenza del nostro territorio che raccoglie e preserva la testimonianza di tecnologie che hanno segnato e plasmato l’ambiente e l’economia locale. Terminati gli eventi estivi possiamo affermare che la scelta di proporre iniziative all’aperto in Arena in un anno così particolare è stata sicuramente significativa e vincente, perché ci ha permesso di ripartire, proporre stimoli, confrontarci e scoprire uno spazio di San Giovanni che si presta per tante progettazioni future. È stato significativo che per realizzare eventi ed iniziative ci sia stato un importante apporto di volontariato ed Associazionismo, che hanno dimostrato ancora una volta che il valore della nostra Comunità si fonda sulla passione e l’estro dei cittadini. Ora ci prepariamo ad affrontare i mesi invernali con tante idee, ma anche tanta carica!”.

Pro Loco sottolinea che “La nostra attività come Pro Loco ci vede impegnati in maniera molto evidente nell’animazione e nel supporto delle varie feste e manifestazioni di piazza, ma non è minore il nostro impegno e la nostra passione nel promuovere iniziative culturali e di conoscenza storica del nostro territorio. Il libro che abbiamo presentato è un ulteriore strumento che ci guida nella direzione di una maggiore conoscenza della storia e di una maggiore consapevolezza di come si è sviluppato e di ciò che il nostro territorio è diventato e sarà essenziale per il nostro lavoro di divulgazione della storia locale che noi nel nostro piccolo cerchiamo di portare avanti”.

Per chi lo desidera il libro è disponibile presso la Pro loco.

È possibile richiederlo ai seguenti recapiti:

info@prolocosangiovanni.it e 0541828124




San Giovanni in Marignano. Lampioni a basso consumo…

 

Lampioni a basso consumo…

In corso di completamento gli interventi di sostituzione dei corpi illuminanti sul territorio comunale

Il Comune di San Giovanni in Marignano sta completando gli interventi di sostituzione dei 2.737 corpi illuminanti.

Un investimento per il futuro che permetterà di illuminare il paese utilizzando esclusivamente energia proveniente da fonti rinnovabili.

Questo dimezzerà in molti casi i consumi elettrici e ridurrà l’impronta ambientale.

Per realizzare questo imponente intervento di sostituzione, il Comune investirà circa un milione di euro pagandoli distribuiti su più annualità alla realtà che si è aggiudicata la gestione del servizio secondo lo schema di contratto nazionale determinato da CONSIP.

L’azienda si occuperà materialmente degli interventi su quadri, corpi illuminanti e dispositivi di accensione.

I corpi illuminanti saranno tutti caratterizzati da un’illuminazione cut off (il fascio di luce viene proiettato esclusivamente verso il basso) e da una grado di colore di 9000°k, nel rispetto della normativa vigente in tema di inquinamento luminoso di rispetto all’Osservatorio astronomico posto a Saludecio, ma anche nella volontà di preservare la fauna presente, utilizzando un grado di luminosità più ambrato che pare essere più tollerato dagli animali notturni. Al termine dell’intervento San Giovanni sarà più ecologica e ridurrà in maniera importante l’inquinamento luminoso.

“Diversi cittadini in questi giorni ci stanno segnalando problematiche su alcuni tratti del territorio. Li rassicuriamo dicendo loro che si tratta di un importante intervento di sostituzione di tutti i corpi illuminanti presenti nel territorio.

Questo ci permetterà di abbattere in maniera decisiva l’impatto ambientale dell’illuminazione pubblica fin da subito. Questo tipo di dispositivo, infatti, si basa sulla elevata luminosità con una minore dispersione di calore e, quindi, un minore consumo e minor produzione di anidride carbonica, oltre al fatto che una volta esaurite le lampade non sono causa di gravi forme di inquinamento del suolo e delle acque, perché non sono costituite né da gas tossici come, ad esempio quelli contenuti nelle lampade a vapori di mercurio.

Con questo lavoro stiamo pensando al futuro nostro e dei nostri figli: in questo modo infatti miglioriamo l’impronta ambientale del nostro territorio e valorizziamo contemporaneamente qualità ed estetica degli apparecchi.

Questo intervento conferma la rilevanza che attribuiamo al tema dell’ambiente: dopo le conferme sulla gestione dei rifiuti, infatti, si conferma anche l’attenzione anche al fronte energetico, con l’intento di lasciare a chi verrà dopo di noi una realtà migliore ed improntata alla massima sostenibilità possibile”.




Cattolica-San Giovanni in Marignano. La civiltà dei fossi…

 

La civiltà dei fossi…

La strada che da San Giovanni porta a Cattolica. Non era meglio lasciare l’erba? Oppure mettere un contenitore per l’indifferenziata?

I turisti stranieri una volta tornati nelle loro terre queste cose le segnalano alla comunità Europea…




San Giovanni in Marignano. La Pro Loco presenta il libro “I mulini idraulici della Bassa Valconca” di Delucca

 

La Pro Loco presenta il libro “I mulini idraulici della Bassa Valconca” di Oreste Delucca

Sabato 12 settembre alle ore 18 arriva l’evento di chiusura delle proposte estive marignanesi: viene presentato nell’Arena. Anche questo evento si realizza a cura della Pro Loco che si è occupata dell’intera rassegna e con il patrocinio del Comune di San Giovanni in Marignano.

Lo studio illustra la presenza e la diffusione dei mulini ad acqua nel nostro territorio dal Medioevo e ne testimonia la sopravvivenza fino agli anni ’80 del ventesimo secolo. Il libro, documentatissimo come è nello stile dell’autore, presenta, oltre alla descrizione del funzionamento del mulino e della sua diffusione nella Bassa Valconca, un imponente apparato iconografico con una preziosa raccolta di fotografie del Mulino Balzi di San Giovanni in Marignano risalenti al 1980, all’epoca ancora in attività, con interviste agli ultimi mugnai.

Al termine dell’incontro i produttori locali Frantoio Bigucci e Fattoria Poggio San Martino offrono una degustazione dei loro prodotti.

Oreste Delucca, riminese, da oltre quarant’anni è impegnato nello studio delle fonti d’archivio per documentare l’ambiente, l’economia, l’urbanistica, gli insediamenti, le strutture sociali della sua terra, con particolare riferimento ai secoli finali del Medioevo, quelli della Signoria malatestiana e del passaggio all’Età moderna. Membro della Deputazione di Storia Patria per le Province di Romagna, della Società di Studi Romagnoli e della Società di Studi Storici per il Montefeltro, ha fatto della ricerca d’archivio una ragione di vita e dell’Archivio di Stato “una seconda casa”. Autodidatta, ha incentrato la sua curiosità e la sua ricerca su aspetti legati alla cultura materiale: l’agricoltura, l’artigianato, il commercio, la demografia e gli insediamenti, la vita e il lavoro della gente comune, le condizioni abitative, l’igiene, le istituzioni dedite alla salute e all’assistenza, le migrazioni, la giustizia, il fisco.

Afferma Aps Pro Loco: “Si tratta di un volume prezioso per la conoscenza del nostro territorio che raccoglie e preserva la testimonianza di tecnologie che hanno segnato e plasmato l’ambiente e l’economia locale. Siamo quindi orgogliosi di presentare il libro qui a San Giovanni insieme all’autore e di aver contribuito alla sua pubblicazione”.

Afferma l’amministrazione comunale: “Siamo convinti che lo studio della storia e delle nostre origini siano fondamentali e che non si conosca mai abbastanza. Siamo dunque davvero grati ad Oreste Delucca per questa nuova pubblicazione, a Edizioni La Piazza che da sempre sostengono la cultura locale e soprattutto alla nostra Pro Loco attiva su diversi fronti e sempre propositiva. In un anno così particolare ritornare alle origini, parlare di cultura e storia riveste un grande valore che noi tutti ci dobbiamo impegnare a preservare e diffondere”.




San Giovanni in Marignano. Parco Asmara, le attività del RegnodiFuori: tendate in famiglia

Parco Asmara, le attività del RegnodiFuori: tendate in famiglia.

RegnodiFuori propone compleanni, eventi e iniziative a contatto nella natura

Continuano le attività del RegnodiFuori presso il Parco Asmara di cui hanno la gestione da alcuni mesi.

Nel periodo estivo è stato infatti possibile promuovere alcune iniziative a contatto con la natura per grandi e piccini.

L’Associazione organizza compleanni e attività di animazione su richiesta, ma anche piccoli eventi, come è stato nella scorsa settimana l’incontro con il bagnino Lorenz.

La volontà dell’Associazione è di continuare con le attività anche nei prossimi mesi, con l’obiettivo di fare conoscere meglio questa zona naturalistica.

Grande successo, in particolare, per le tendate in famiglia: fino ad ora se ne sono realizzate due e la terza è programmata per domani sera, sabato 5 settembre.

Sono state piantate oltre 50 tende, per un totale di oltre 100 persone coinvolte complessivamente. Si tratta di un’attività a contatto con la natura per le famiglie: ci si presenta al parco nel tardo pomeriggio, quando viene offerta una degustazione di benvenuto, si prosegue con il montaggio tende, la cena al sacco e a seguire l’animazione con una passeggiata in notturna, giochi e letture, e al mattino colazione. Il tutto in completa sicurezza e rispettando tutti i protocolli Covid.

“Siamo felici – afferma l’associazione RegnodiFuori – della riuscita di questa iniziativa in cui crediamo molto: è un’esperienza familiare, ma anche a contatto con la natura, caratterizzata dalla cooperazione, dallo stare insieme e dall’esplorazione. Si sono presentati tanti marignanesi ma anche famiglie da Rimini, Pesaro e Santarcangelo e questo ci rende felici. Abbiamo dovuto aggiungere la data del 5 per le numerose richieste. Siamo anche molto grati alle collaborazioni con il territorio: i prodotti per la degustazione di benvenuto per la colazione vengono messi a disposizione da Fattoria Poggio San Martino, Olio Ferri, Frantoio Oleario Bigucci, Hotel Ancora, Forno Villa, Forno Ruggeri e L’Ortolano Cattolica. La possibilità di collaborare con così tante realtà ci garantisce prodotti del territorio gustosi e di qualità e di fare conoscere queste produzioni alle famiglie presenti. Speriamo che Asmara possa sempre restare un posto di condivisione delle esperienze con le realtà del territorio”.

Afferma il sindaco Morelli “ La scorsa settimana ho avuto l’occasione di andare a salutare i ragazzi dell’Associazione e le famiglie presenti. E’ stato un momento sorprendente ed emozionante, una bellissima atmosfera! L’Amministrazione comunale è felice di aver messo a disposizione questo spazio alla collettività grazie al fondamentale contributo di Aps RegnodiFuori che sta proponendo esperienze e momenti di incontro a contatto con la natura. Poter offrire ai nostri cittadini marignanesi e non solo occasioni di scoperta del nostro territorio partecipando ad iniziative così ben strutturate è sicuramente un valore aggiunto ed un’opportunità. Siamo davvero felici che anche questo progetto sia diventato realtà e speriamo che tantissime famiglie possano conoscere questa esperienza e partecipare ad una delle tante proposte messe in campo dall’Associazione”.

Lanottedellestreghesgm




San Giovanni in Marignano. Biblioteca, 40 anni di belle storie. Festa con la scrittrice Dacia Maraini

 

Biblioteca, 40 anni di belle storie.

Nasce nel 1980 per volontà dell’allora sindaco Bigucci e dell’amministrazione comunale.

L’idea era quello di offrire un centro aggregativo e polo culturale alla città.

A questo era destinato il piano primo dell’ex Scuola Media, dove si trova tuttora. Da quella data ha continuato con la sua vocazione ed oggi si distingue particolarmente per la sua sezione locale, streghe e per quella bambini e ragazzi, che vengono coinvolti anche con tantissime iniziative.

Ad ottobre la Biblioteca compie i suoi primi 40 anni.

I mesi di lockdown hanno permesso di accrescere il pubblico digitale grazie ai volontari che hanno fatto compagnia ad utenti adulti e giovani con tantissimi contenuti. Ora la Biblioteca è riaperta, con le limitazioni del caso ed un patrimonio che sta notevolmente crescendo: la chiusura all’utenza ha infatti permesso al personale di dedicarsi alla catalogazione, tanto da portare il patrimonio complessivo a quasi 17.000 testi a disposizione degli utenti marignanesi e di tutto il Polo romagnolo.

Per celebrare questa ricorrenza il 4 ottobre è in programma un evento speciale nell’ambito della rassegna Itinerari Letterari, l’incontro con Dacia Maraini, grande autrice della letteratura contemporanea. In quell’occasione verranno promosse anche altre iniziative celebrative.

Come ogni compleanno iniziano già ad arrivare i primi regali!

Il nostro Comune ha infatti richiesto i fondi per l’acquisto di libri nell’ambito del D.M. n. 267 del 04.06.2020 recante “Riparto di quota parte del Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali di cui all’articolo 183, comma 2, del decreto-legge n. 34 del 2020, destinato al sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria”. La nostra Biblioteca è dunque risultata beneficiaria di un contributo di € 5.000,95 che dovrà essere utilizzato per incrementare il patrimonio librario. Si tratta di una cifra davvero importante che permetterà di valorizzare la collezione in maniera significativa.

Nell’ambito della condivisione di questa importante possibilità per il nostro territorio, vogliamo condividere con la cittadinanza marignanese e non solo questa opportunità: ci piacerebbe infatti che le persone suggerissero libri da acquistare per la nostra Biblioteca.

Chiunque voglia approfittare di questa possibilità può mandare una mail entro il 09/09/2020 con l’elenco dei testi suggeriti a biblio@marignano.net. I suggerimenti verranno poi valutati dal personale della Biblioteca e a fine settembre verrà comunicato l’elenco dei testi acquistati.

Si accettano suggerimenti di testi di narrativa, saggistica, libri per bambini e ragazzi, di argomento locale… con l’obiettivo di fare acquisti di vari generi e tipologie per andare incontro ad un pubblico vario per età ed interessi di lettura.

Afferma l’amministrazione comunale: “Siamo felici di festeggiare insieme alla città i 40 della Biblioteca e ci auguriamo che questa celebrazione possa essere il più possibile condivisa. Per questo vorremmo che la cittadinanza collaborasse a questo importante incremento del patrimonio con suggerimenti e consigli. Siamo convinti che la vera cultura passi per la relazione: non esiste cultura senza rete di relazioni tra idee, immagini, riflessioni, persone. È proprio su questo presupposto che abbiamo scelto di rendere questo risultato, non solo motivo di soddisfazione generale, ma anche ulteriore possibilità di atto culturale condiviso con la cittadinanza. Ci auguriamo che tantissimi approfittino di questa opportunità”.




San Giovanni in Marignano. Ippoterapia, terza edizione al Centro ippico Marignano

 

Ippoterapia, terza edizione al Centro ippico.

Lo scorso fine settimana il sindaco Daniele Morelli e l’assessore Michela Bertuccioli hanno partecipato con orgoglio alla festa del Centro Ippico Marignano, un incontro voluto dalla famiglia Palmetti per celebrare gli importanti riconoscimenti del centro Ippico che si sta distinguendo alle ultime competizioni con numerose vittorie e premi, ma anche per festeggiare il compleanno dei fratelli Stefano e Sandro.

Nell’occasione, alla presenza del presidente Lions Club Valle del Conca Rodolfo Gusella, è stata confermata la partenza della terza edizione del corso di “Avvicinamento al cavallo”, ippoterapia per bambini e ragazzi con bisogni speciali, che si realizza grazie alla preziosa sinergia con altre realtà. In prima linea troviamo l’Associazione Davide Pacassoni, realtà profondamente consolidata nella competenza e vicinanza a bambini e ragazzi con bisogni speciali e, subito al suo fianco, il prezioso sostegno, per il secondo anno, di LIONS CLUB VALLE DEL CONCA. Il progetto si propone di utilizzare le preziose proprietà terapeutiche dell’interazione con i cavalli da parte di bambini e ragazzi con disabilità fisica e psichica, ma anche come un’occasione di evasione e divertimento. Il Centro Ippico Marignano offre il supporto ideale per questa fantastica esperienza che i bambini e ragazzi stessi richiedono con molto entusiasmo.

Le attività avranno inizio il 2 settembre ed è necessario prenotarsi (posti limitati). Il corso sarà completamente gratuito per i partecipanti che al momento appartengono a diversi comuni della Provincia a dimostrazione che le iniziative del comune di San Giovanni non pongono frontiere di alcun tipo, ma mirano al benessere di chi vi partecipa.

Il Presidente del Circolo Ippico Marignano, Stefano afferma: “Per il Centro Ippico Marignano questo progetto è davvero importante, perché riteniamo che tessere insieme il settore agonistico, nel quale stiamo continuando ad avere immense soddisfazioni, con il grande insegnamento e valore del condividere tempo ed emozioni con persone con disabilità abbia un valore aggiunto inestimabile per tutti. L’obiettivo principale è far sì che i ragazzi con disabilità abbiano pari possibilità d’integrarsi nella società grazie al supporto degli esperti (istruttori / istruttrici ), dei nostri ragazzi che frequentano il centro e al contatto costante con gli animali, all’interazione con le famiglie e all’integrazione con cavalieri di pony/cavalli.”

“L’Associazione Pacassoni – precisa la referente Anna Pedoni- è felicissima per la riconferma di un’esperienza che è davvero significativa per i nostri ragazzi. L’attività di Ippoterapia si affianca a quella del basket, del teatro e dei laboratori, andando a coprire un arco temporale di vita che altrimenti sarebbe vuoto e garantendo in questo modo, sia ai bambini e ragazzi con disabilità che alle loro famiglie, di avere ulteriori opportunità di inclusione e stimolo. Un grazie particolare al Centro ippico Marignano e all’Amministrazione comunale di San Giovanni in Marignano che sostengono e promuovono queste iniziative e al Lions Club Valle del Conca per il suo prezioso contributo.”

Il presidente dei LIONS CLUB VALLE DEL CONCA, Rodolfo Gusella: “Il LIONS CLUB ha come scopo e finalità quello di mettersi a servizio nel contribuire a promuovere il benessere ed il miglioramento delle condizioni di vita delle persone più fragili e bisognose. Proprio per questo abbiamo nuovamente deciso di sostenere questo progetto che riteniamo di alto valore”.

“L’amministrazione comunale ha seguito, fin dal sua nascita, tutti i passaggi del progetto e siamo orgogliosi che possa realizzarsi per il terzo anno, grazie alla importante sinergia tra varie importanti realtà del territorio. Promuovere, sostenere e creare sempre più esperienze di inclusione risulta tra le priorità di una comunità. Le persone con disabilità e le loro famiglie affrontano costantemente una quotidianità piena di sfide e difficoltà da affrontare, percorsi terapeutici impegnativi e complessi; proprio per questo motivo arricchire le loro vite di presenze umane, esperienze piacevoli e ludiche che abbiano una forte valenza emotiva positiva, rigenerante, e di legame con l’altro è una strada importante sulla quale investire. In questi anni noi amministratori incontriamo molto spesso i partecipanti ai vari progetti e la gioia più grande è cogliere la loro gioia e le loro richieste.”

Per informazioni sul progetto

Anna Pedoni 349.8369073 (Associazione Davide Pacassoni)