Riccione. Oculistica, Lions Club Rimini-Riccione regala macchina per rieducazione ottica

14.6.2019. Oculistica, Lions Club Rimini-Riccione regala macchina per rieducazione ottica. I club l’hanno  donata all’unità operativa di Oculistica di Riccione – Rimini dell’Ausl Romagna, diretta dal dottor Andrea Mercanti. Si tratta di un tablet munito di un software innovativo, da utilizzare durante le sedute. Alla consegna, oggi 14 giugno all’ospedale di Riccione, hanno partecipato, oltre al primario, all’ortottista Davide Cacciatore e alla dottoressa Monica Mambelli per la direzione medica, il presidente del Club Cesare Frisoni ed il socio Edoardo Pinto.

Il disturbo.
In una porzione della popolazione dislessica è stata documentata la presenza di fini alterazioni visuopercettive. Tra queste anomalie vi è il rinforzo del mascheramento laterale tra le lettere che
compongono le parole: in pratica le lettere e le sillabe appaiono più vicine, dunque più facilmente confondibili. Alcune evidenze suggeriscono che alla base di questo fenomeno vi sia una distorsione dello spazio visivo che appare, agli occhi del dislessico, compresso lungo l’asse orizzontale. Al contrario la lettura tende a migliorare con l’aumento dello spazio tra le lettere.

Si aggiunge poi una dominanza oculare instabile, che a sua volta contribuisce in maniera rilevante al problema: normalmente durante la lettura uno dei due occhi dirige lo sguardo sulla parola e l’altro si limita a seguirlo integrando l’informazione visiva; in questi pazienti invece i due occhi tendono ad ostacolarsi ed evidenze sperimentali dimostrano che un rinforzo di questa funzione migliora la capacità di leggere del dislessico.
“Ogni giorno, nel corso delle nostre visite, incontriamo ragazzi che presentano questi disturbi – dice Cacciatore -: grazie a questa apparecchiatura saremo in grado di verificare se il disturbo è strettamente oculistico, e quindi a trattarlo in maniera adeguata, o legato alla dislessia, con conseguente avviamento ai relativi servizi territoriali”. Ha aggiunto il dottor Mercanti: “Poter trattare adeguatamente questi pazienti, così come più in generale tutti quelli con problemi di ipovisione, è molto importante anche per la loro qualità della vita. Ringraziamo – ha concluso il primario – il Lions Club Rimini-Riccione Host per questa importante donazione, specialmente in questo periodo di crisi”. Ringraziamenti ai quali si è aggiunta anche la direzione aziendale nella persona della dottoressa Mambelli.

Il presidente del club Frisoni ha sottolineato l’aspetto di “sussidiarietà” rappresentato da questo, come da altre donazioni dei Lions: “Come presidente sono lieto di chiudere il mio anno di presidenza con questa donazione di un valore significativo, a favore del nostro territorio e della nostra comunità”. Mentre Pinto ha ricordato la genesi della donazione: “Parlando con una dottoressa, mi ha timidamente fatto capire che con questo apparecchio la qualità lavorativa sarebbe molto migliorata. Da quel momento ci siamo messi all’opera e oggi possiamo festeggiare il risultato”.




Riccione. Davide Imola, Nu Bacila Day per ricordare una persona perbene il 9 giugno a Sazn Lorenzo

7 giugno 2019 – Davide Imola se n’è andato nel 2014; non aveva che 52 anni. Scriveva di cose molte civili sulla pagina del giornale la Piazza. Domenica 9 giugno torna per il quinto anno Nu bacila day, la festa per ricordarlo.
“Da cinque anni proponiamo alla città un’iniziativa che vuole trasformare un evento sicuramente di grande tristezza, come la morte di un caro amico, in un’occasione di speranza per la vita” spiegano gli amici di Davide Imola organizzatori della Festa.
Dalle 17 il parco della parrocchia di San Lorenzo si anima con una “Festa dell’Amicizia” per raccogliere fondi per Rimini Ail (Associazione contro le leucemie).
Dal tardo pomeriggio si susseguono letture per bambini con Paola Russo lettrice volontaria della Biblioteca di Rimini con merenda a cura delle Allegrodolce, lo spettacolo di teatro di strada con Kevin della Compagnia Teatro è Libertà. Pomeriggio anche di Sport con le esibizioni di Tiro con l’Arco a cura di Arco Club Riccione. Dalle 19.30, dopo la cena servita nel parco dal ristorante Taca Banda si svolgerà per la prima volta al Nu Bacila Day il Musicantiere All Star Band Concerto. Diversi i gruppi della Scuola di Musica riccionese che si esibiranno per una serata di vero rock.

Prenotazione obbligatoria per la cena 335.1386454 (Ingresso con cena: 10 euro adulti, 5 euro bambini)




Riccione. Puliamo il mare, il Wwf ramazza la foce del Marano

Il Wwf ramazza la foce del Marano sabato 8 giugno, dalle 9,30, all’interno dell’iniziativa Puliamo il mare/ Progetto Clean Sea Life, promossa da Fondazione Cetacea e AICS, con interventi di pulizia di spiagge libere e raccolta di rifiuti in mare dei pescatori lungo le coste dai Lidi ferraresi a Cattolica. Per il WWF però difendere il mare, l’ambiente di coste e fiumi, significa non solo lotta all’abbandono di plastiche e rifiuti, ma anche tutela della biodiversità, delle specie animali e vegetali che vivono in mare e negli ambienti costieri.

Per questo come WWF, nell’ambito della campagna GenerAzione Mare del WWF Italia, proponiamo per sabato 8 Giugno un intervento di pulizia di foce Marano a Riccione, con ritrovo ore 9,30 al ponte sul Torrente Marano in Via G. D’annunzio 146.
Sulla costa attorno alla foce del Marano tenta infatti negli ultimi anni di tornare a nidificare il Fratino, (Charadrius alexandrinus – foto di Lorenzo MENGHI), una specie rara e protetta tipica degli ambienti costieri umidi
La sua presenza è considerata indice di un mare pulito e di una spiaggia sana, e come tale è stata presentata dai comuni di Rimini e Riccione. Mentre però sulle spiagge libere di Riccione la nidificazione dei fratini ha avuto successo, a Rimini sulla spiaggia fra Rimini Terme, colonia Bolognese e confine con Riccione la nidificazione è fallita. Ma le condizioni ci sarebbero, specie sulla spiaggia libera della Bolognese, basterebbe un po’ di attenzione in più. In realtà su quel tratto di spiaggia libera sono concentrate troppe funzioni e attività, il vaglio sabbia dai rifiuti e ora anche gli eventi di Beach Arena
Noi riteniamo invece che nella zona debba essere preservata soprattutto la funzione di spiaggia libera, con la previsione di rinaturalizzazione della spiaggia contenuta nel progetto di Parco del Mare
Come WWF vogliamo richiamare l’attenzione su questa situazione e proponiamo perciò per sabato mattina 9 Giugno a cittadini e associazioni la pulizia di Foce Marano e un sopralluogo sulle spiagge vicine, alla ricerca di idee da proporre per la tutela dell’ambiente costiero e dei fratini…in cerca di casa

Appuntamento perciò sabato mattina 8 giugno ore 9,30 in Via G. D’Annunzio, 146, a Riccione sul ponte su Torrente Marano, muniti di guanti, sacchi e…buona volontà. Ambiente e Fratini ringrazieranno




Riccione. Vigili, partito il servizio anti-abusivismo commerciale. Nel 2018 182 sequestri

3 giugno 2019 – Vigili, partito il servizio anti-abusivismo commerciale.
Dal fine settimana appena trascorso è partita l’attività del Nucleo Antiabusivismo
Commerciale della Polizia locale. Il nucleo speciale del NAC, suddiviso in due turni giornalieri, mattino e
pomeriggio, riconoscibili da apposite divise, svolge controlli in spiaggia a piedi o con
l’ausilio di Jeep o mountain bike. Durante la stagione estiva del 2018 i controlli sull’arenile,
7 giorni su 7, con circa 400 servizi effettuati hanno permesso 182 sequestri o rinvenimenti
di merci, in netto calo rispetto al 2017 in cui erano stati 325.
Per l’On. assessore Elena Raffaelli “ il lavoro svolto ottimamente dagli agenti del NAC
durante i mesi più caldi sotto il profilo delle necessità di sicurezza e tutela della città per la
massiccia presenza dei turisti che scelgono Riccione quale meta di vacanze, è, e rimane
fondamentale per continuare a garantire una efficace azione di contrasto al commercio
abusivo. Una città più sicura dove la legalità è il primo e inderogabile aspetto da
considerare, passa anche dall’efficacia con cui la si persegue.
Sempre lo scorso fine settimana, da sabato 1° giugno è partito il servizio di Polizia Locale
nelle zone a traffico limitato dei viali Dante, Gramsci, San Martino e Tasso.
Fino al 30 settembre per garantire l’afflusso dei turisti a piedi, i principali assi commerciali,
avranno dunque le seguenti fasce orarie: viale Dante – dalle ore 17.00 alle ore 02.00 – nel
tratto tra viale Verdi e piazzale Ceccarini, viale Tasso – dalle ore 20.00 alle ore 24.00 – nel
tratto tra viale Verdi e viale Cavalcanti, viale San Martino – dalle ore 18.00 alle ore 02.00 –
nel tratto tra viale Vespucci e viale Milano, viale Gramsci – dalle ore 18.00 alle 02.00 nel
tratto tra viale Rismondo e viale San Martino, viale Fogazzaro dalle ore 18.00 alle ore




Rimini. Giornate degli Oceani, pulizia dell’Adriatico dai Lidi Ferraresi a Cattolica dal 7 al 9 giugno

2 giugno 2019 – In occasione della Giornata internazionale degli Oceani, dal 7 al 9 giugno, lungo tutta la costa della regione – dai Lidi Ferraresi a Cattolica – AiCS e Fondazione Cetacea promuovono “Puliamo il mare in Emilia Romagna”. Iniziativa nell’ambito del progetto europeo Clean Sea Life, propone una serie di attività: raccolta rifiuti in mare e in spiaggia, incontri di sensibilizzazione, liberazione delle tartarughe marine. Tutte possibili grazie al massiccio dispiegamento di volontari, chiamati all’appello da una fitta rete di associazioni sul territorio.




Riccione. Dig Festival, i premiati

2 giugno 2019 – Dig (Documentari, inchieste, giornalismi) Festival, i premiati.
Di fronte a una platea di oltre 300 persone, a conclusione della terza giornata
del festival di giornalismo investigativo, sono stati consegnati sei riconoscimenti dalla giuria
presieduta da Naomi Klein. Alla quinta edizione (30 maggio – 2 giugno), ha contato
oltre 50 iniziative, tra concerti, talk e proiezioni pubbliche, attirando oltre 8mila persone.
Sul palco di fronte al Palazzo del Turismo, nel centralissimo piazzale Ceccarini, cuore della manifestazione,
Valerio Bassan, co-founder di DIG, insieme a Vanessa Villa, volto televisivo italiano, hanno assegnato sei
DIG Awards distribuiti per altrettante categorie in concorso in questa rassegna internazionale dedicata al
video giornalismo investigativo.
Ad assegnare i diversi premi, è stata una giuria composta da 14 tra giornalisti, scrittori e professionisti della
comunicazione, di otto Paesi. Presidente dell’edizione 2019 è stata Naomi Klein, scrittrice e giornalista
canadese conosciuta in tutto il mondo.
I vincitori
Categoria Investigative Long (inchieste video lunghe fino a 90 minuti)
Myanmar’s Killing Fields (Evan Williams Productions, Mongoose Pictures). Inchiesta condotta dal reporter
Evan Williams e dal regista Patrick Wells che hanno ricostruito nei dettagli l’escalation di violenza in
Birmania nei confronti della minoranza Rohingya facendo emergere pesantissimi interrogativi sui leader
birmani, compreso il premio Nobel Aung San Suu Kyi. Hanno ritirato il premio il reporter Evan Williams e il
regista Patrick Wells.
Categoria Investigative Medium (inchieste video della durata massima di 27 minuti)
How Steve Bannon’s Far-Right “Movement” Stalled in Europe (The Guardian). Inchiesta realizzata dal
giornalista del Guardian Paul Lewis che ha seguito i movimenti del capo stratega del presidente Donald
Trump per 7 mesi nel 2017, Steve Bannon a Bruxelles, Roma e Venezia, intervistandolo a proposito della sua
sovraesposizione mediatica e mettendo in dubbio la legalità del suo intervento.
Menzione nella categoria Investigative Medium: President’s Bodyguards Wealth (Novaya Gazeta).
Inchiesta realizzata da Roman Anin che per il periodico russo indipendete Novaya Gazeta (per il quale aveva
collaborato la giornalista Anna Politkovskaja, Ndr) che ha messo in luce l’accumulo di denaro da parte delle
guardie del corpo di Putin.
Categoria Reportage Long (reportage della durata massima di 90 minuti)
All Dictator’s Man (Memento). La giornalista investigativa Marjolaine Grappe firma la regia del documentario
della casa di produzione francese Memento, basato su anni e anni di inchieste, che svela chi ha finanziato la
corsa all’atomica della Corea del Nord e il dramma degli uomini del dittatore, chiamati a finanziare a ogni
costo il Paese per mantenere in vita il regime. Ha ritirato il premio Mathieu Cellard.
Categoria Reportage Medium (reportage della durata massima di 27 minuti)
Elalab – Zé wants to know why (Baga Baga Studios, Divergente). Elalab è il nome del villaggio della Guinnea-
Bissau i cui abitanti sono testimoni diretti del riscaldamento globale, del quale non hanno mai sentito parlare
ma i cui effetti sono da loro misurati nella quotidianità. Protagonista diretto del lavoro, realizzato dai due
giornalisti portoghesi Diogo Cardoso e Sofia Da Pala Rodrigues, è uno degli anziani del paese, Zé, nei ricordi
del quale si custodisce la memoria collettiva di un villaggio che si chiede che cosa stia succedendo
all’ambiente che li circonda e perché?
Menzione nella categoria Reportage Medium: Mexico: in search of lost migrants (Arte Geje, Nova Prod.) I
due giornalisti francesi Alex Gohari e Léo Mattei, firmano il lavoro dove protagonista è un ex immigrato
illegale messicano alla ricerca dei migranti scomparsi nel nulla mentre fuggivano dalla povertà per trovare
lavoro negli Stati Uniti. Una fuga dalla povertà del Messico verso gli Stati Uniti sul treno merci chiamato la
Bestia.
Categoria Short (lavori della durata massima di 12 minuti)
Anatomy of a killing (BBC). Il team di BBC Africa Eye ricostruire il luogo esatto del crimine, il periodo in cui è
avvenuto e persino l’identità dei responsabili di un delitto successo nell’Africa Nera, il tutto senza muoversi
da Londra, ma con l’uso di strumenti informatici open source e con le tecniche dell’analisi forense. Un lavoro
giornalistico che si svela come un’indagine all’avanguardia che ha lasciato di stucco il governo del Camerun.
Hanno ritirato il premio Tom Flannery e Chiara Francavilla.
Categoria Pitch (progetti di inchiesta/reportage video in sviluppo o pre-produzione, focalizzati su temi di
rilevanza internazionale)
Iraq without rivers (Silvia Boccardi, Sara Manisera, Arianna Pagani e Francesca Tosarelli). Inchiesta sui
cambiamenti climatici e l’impatto delle grandi dighe in costruzione in Turchia e in Iran mettono a rischio il
Tigri e l’Eufrate, nttentando così all’integrità delle paludi mesopotamiche, una delle più grandi zone umide al
mondo. Hanno ritirato il premio le autrici.
La giuria
La selezione di finalisti e vincitori è affidata a una giuria presieduta da Naomi Klein. Insieme a lei, i
documentaristi Avi Lewis e Kim Longinotto e un gruppo di giornalisti e professionisti della comunicazione
di otto Paesi: Claudine Blais (Société Radio-Canada), Alexandre Brachet (Upian), Jean-Philippe Ceppi
(Radio Télévision Suisse), Riccardo Chiattelli (laeffe), Nils Hanson (Sveriges Television), Marco Nassivera
(ARTE), Alberto Nerazzini (Dersu), Charlie Phillips (The Guardian), Juliana Ruhfus (Al Jazeera), Jeremy
Scahill (The Intercept), Andrea Scrosati (Freemantle).
La giuria degli studenti, DIG at school
3
Attraverso incontri dedicati alle scuole superiori, DIG at school si prefigge l’obiettivo di instaurare un dialogo
con i giovani sui temi dell’informazione e sul mondo del giornalismo. Quest’anno, il progetto non si è limitato
a coinvolgere soltanto le scuole di Riccione e della provincia di Rimini, ma ha abbracciato anche la provincia
di Bologna; nello specifico, sono stati coinvolti il liceo San Pellegrino di Misano, il liceo Volta di Riccione, il
liceo Einstein di Rimini e le scuole Manzoni di Bologna, per un totale di oltre 800 studenti.
Gli studenti coinvolti hanno avuto la possibilità di confrontarsi, come giuria giovani, con il lavoro della giuria
internazionale dei DIG Awards, hanno visionato singolarmente sei film in inglese e insieme hanno deciso il
lavoro più meritevole: la speciale menzione della giuria giovani è andata a Myanmar’s Killing Fields.
I premi
Ai vincitori della sezione DIG Pitch è assegnato un contributo allo sviluppo pari a un massimo di 15.000 euro.
Ai vincitori delle altre sezioni saranno assegnati i seguenti premi in denaro:
Investigative Long, Investigative Medium, Reportage Long, Reportage Medium: 1.500 euro.




Riccione. Festa del 2 giugno, il programma

Festa del 2 giugno, il programma

ore 10.45
Ritrovo dei partecipanti alla Ex fornace, viale Einaudi

ore 11
Cerimonia

Musiche a cura dell’ Istituto Comprensivo n. 1,
Scuola Secondaria di 1° grado ad indirizzo musicale

Letture a cura dell’Istituto Comprensivo Zavalloni,
Scuola Secondaria di 1° grado




Riccione. Paese, due giorni di eccellenze eno-gastronomiche

Paese, due giorni di eccellenze eno-gastronomiche. Alla II edizione, appuntamento mercoledì 5 e giovedì 6 giugno.
Un borgo, quello del paese vecchio di Riccione, per due giorni apre le porte a curiosi e gourmet
con la seconda edizione di un format che mette al centro la socialità veicolata attraverso il buon
cibo e l’ospitalità delle botteghe del quartiere.
Come lo scorso anno i commercianti di Corso Fratelli Cervi aprono negozi e attività per
accogliere i cuochi di indiscutibile talento, tra cui anche stelle Michelin, della Brigata del Diavolo
– cuochi sognatori, che cucineranno i prodotti messi a disposizione dagli stessi negozianti,
mentre all’esterno, nelle piazzette e in strada, ci sarà la possibilità di degustare vini e specialità di
una nutrita pattuglia di artigiani cucinieri, tra musica e animazione, per due serate originali e
appetitose in cui si potranno assaggiare piatti pensati ad hoc per questo appuntamento.
L’evento si inserisce nel palinsesto di Romagna Osteria, il progetto sostenuto da Visit Romagna,
un viaggio dei sensi in dodici tappe volto a valorizzare cucina e paesaggio, cultura
enogastronomica, bellezza e patrimonio storico-artistico attraverso i migliori cuochi del territorio.
Nei due giorni della manifestazione si alternano 11 cuochi. I protagonisti di mercoledì 5 giugno: Silver Succi (ristorante Quartopiano, Rimini) a La Cucina nel Gazebo, Silvio Di Donna (Gelataio vagante, Bologna) a La Cucina nel Gazebo, Giuseppe Gasperoni (Osteria del Povero
Diavolo, Torriana) nella Macelleria Gambuti, Riccardo Agostini (ristorante Il Piastrino, Pennabilli)
a Il Mattarello, Daniele Succi (I-Fame, Rimini) alla Polleria Argentina e Massimiliano Mussoni (La
Sangiovesa, Santarcangelo) a Pasta Madre.
La colonna sonora della serata è affidata alle band The Silver Combo duo e Bed&breakfast.
Il giorno dopo, giovedì 6 giugno troveremo invece Omar Casali (Marè, Cesenatico) a La Cucina
nel Gazebo, Silvio Di Donna (Gelataio vagante, Bologna) a La Cucina nel Gazebo, Raffaele Liuzzi
(Locanda Liuzzi, Cattolica) alla Macelleria Gambuti, Remo Camurani (ristorante Ca’ Murani,
Faenza) a Il Mattarello, Paolo Bissaro (ristorante La Canonica, Casteldimezzo – Pesaro) alla
Polleria Argentina, Fabio Drudi (Taverna Righi, San Marino) a Pasta Madre.
In questa serata la musica è affidata a Flamin’ Gene duo e Alte Feulip.
Oltre alla possibilità di scegliere e assaggiare i piatti di questi grandi interpreti della cucina (che
con un costo tra gli 8 e 10 euro), in Paese si possono incontrare prodotti e produttori di
eccellenze di diversi territori come le ostriche di L’ottavino di Santarcangelo di Romagna, le birre
Baladin e del Borgo, le prelibatezza dolci della Pasticceria Tommasini, le proposte della Società
cooperativa agricola Valmarecchia Bionatura (Pennabilli), dell’Azienda Agricola Mora del Munio
(Bagncavallo) e della Fattoria Mà Falda (San Venanzo) oltre ai vini dei colli riminesi.
CI SEI?! Paese a Ferro e Cuoco è un evento ideato da Fausto Fratti, per tanti anni patron del
ristorante Il Povero Diavolo di Torriana e curatore della storica manifestazione Scorticata la
collina dei piaceri, in collaborazione con il Comitato Riccione Paese e con l’assessorato al
turismo del Comune di Riccione.




Riccione. Che figata, riapre Aquafàn

Che figata, riapre Aquafàn il primo giugno. Promette divertimento e adrenalina con Black Hole, Maxi Onda, 3 km di scivoli
tante animazioni quotidiane e i protagonisti di Radio Deejay! Alla 33^ stagione, appuntamento con il tradizionale rito di apertura: è il ‘patron’ storico Silvano Balducci ad aprire i cancelli allo scoccare delle 10 e i primi due clienti che li varcheranno riceveranno una sorpresa in palio.

A Riccione, il parco acquatico più famoso in Europa, grazie ai suoi spettacolari giochi d’acqua, agli innumerevoli eventi e alla sua capacità di essere luogo di moda e tendenza, coinvolgerà il pubblico in nuove entusiasmanti giornate estive…sotto il sole di Riccione!

Oltre 3 km è la lunghezza complessiva dei fantastici scivoli: dal Kamikaze all’ Extreme River, dallo Speedriul al River Run, dal Surfing Hill al Twist e ai Tobogas, dallo StrizzaCool – l’attrazione formato famiglia – all’ultimo arrivato Black Hole per gli amanti del brivido in discese mozzafiato al buio!

Ma il divertimento è assicurato anche per i più piccoli: con le tre piscine Arca Beach, Piscina dell’Elefante e Antarctic Baby Beach, con scivoli e altezza dell’acqua a misura di bimbo. Per chi ama il relax, l’attrazione giusta è il Poseidon, con cascate e vasche idromassaggio.

Ma saranno anche quest’anno tantissime le sorprese nella grande Piscina a Onde con la Maxi Onda più divertente dell’estate e le dirette dagli Aquafan Studios di Radio Deejay.

Aquafan resta aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.30, fino al 15 settembre.

RADIO DEEJAY E GLI OSPITI
Anche quest’anno prosegue la collaborazione con gli amici di Radio Deejay, in diretta dalla piazza d’ingresso o direttamente dal palco a due passi dalla Piscina Onde. Questa estate non mancheranno Linus (13 e 14 giugno), La Pina e Diego con la Vale (dal 15 luglio al 2 agosto), Andrea e Michele (dal 5 al 24 agosto) e Rudy Zerbi (dal 5 al 31 agosto). Ma durante tutta la stagione tantissimi altri amici del mondo dello spettacolo, dello sport e della musica potranno far tappa a sorpresa nel parco acquatico di Riccione!

MAXI ONDA E ANIMAZIONI
Spazio sempre importante sarà dedicato agli eventi, con il programma che è in via di definizione grazie alla collaborazione con sponsor nazionali e internazionali. Immancabile l’animazione da luglio: dall’Aquadance in Piscina Onde fino alla Maxi Onda, l’appuntamento più atteso in programma ogni giorno alle 14:30.

ABBONAMENTI: CHE FIGATA ESSERE DELLA PROVINCIA DI RIMINI!

Tra le novità assolute targate Aquafan 2019, gli abbonamenti per la stagione dedicati a bambini e ragazzi residenti nella sola provincia di Rimini. Fino ai 18 anni d’età compresi, se sei residente nella sola provincia di Rimini, il costo dell’abbonamento per tutta l’estate ad Aquafan è di 50 euro. Per tutti gli altri costa 100 euro, 80€ per i bambini tra 100 e 140 cm d’altezza. E’ possibile anche abbonarsi solo con l’ingresso pomeridiano (dalle 14:30) a 70€ e fare anche l’Abbonamento Family (2 adulti + 2 bambini o più) con sconto del 50% dal secondo bimbo.

ARRIVA IL BIGLIETTO DINAMICO

Dal 1° giugno Aquafan inaugura la stagione con l’introduzione del prezzo dinamico online e in biglietteria. La parola d’ordine è “Prima acquisti e più risparmi”. Il ticket d’ingresso sarà quindi variabile, offrendo l’opportunità ai visitatori di poter calibrare al meglio la propria spesa. Tra le variabili, oltre all’anticipo con cui si acquista, il periodo e il giorno della settimana.




Riccione. Armani ritorna con lo Sportour

Giorgio Armani

Giorgio Armani da bambino veniva in colonia a Misano Adriatico, dove la mamma faceva l’istitutrice. Lo racconta con gioia in un’intervista.

Armani ritorna con lo Sportour. Il format-evento itinerante sponsorizzato da EA7 Emporio Armani, organizzato da RCS Sports & Events in collaborazione con La Gazzetta dello Sport e Radio 105. Per questa summer edition, il tour farà tappa in sei tra le più note località di mare italiane, tra cui Riccione.
Si tratta di un vero e proprio villaggio all’insegna dello sport e del divertimento, che per due giorni, sabato 6 e domenica 7 luglio, sorgerà sulla spiaggia del Marano.
“Abbiamo accolto con entusiasmo questa proposta – commenta l’assessore al turismo e sport Stefano Caldari. Nell’anno che la città dedica allo sport ci piace molto inserire nel week-end della Notte Rosa un appuntamento che offe la possibilità di praticare moltissime attività sportive dall’alba al tramonto, in un’area, quella della spiaggia del Marano, che vogliamo si caratterizzi sempre più per il divertimento sano che parla alle fasce più giovani d’età. Sottolineo inoltre il valore aggiunto e indiscutibile di un brand prestigioso come Armani e il bentornato a RCS che sceglie di nuovo Riccione dopo la recente tappa del Giro d’Italia”.
Molte le attività sportive in calendario, che si terranno con il supporto costante di istruttori altamente qualificati: beach volley amatoriale, con un torneo a doppia eliminazione; il nuovissimo cross net ossia il beach volley con reti incrociate; beach tennis; yoga sulla spiaggia e yoga su sup in mare, in equilibrio sul paddel. Sarà possibile inoltre cimentarsi con lo stand up paddel e partecipare alla Breakfast Run, la corsa non competitiva di 5 km che si svolgerà la domenica sul lungomare con partenza alle prime luci del mattino. È prevista inoltre un’area kids / family dedicata alle attività con i bambini, dal mini basket al tiro alla fune, dal beach tennis al frisbee.
Il tutto accompagnato da musica e divertimento.