Misano Adriatico. Parco Mare Nord, in abbandono con giochi tagliole

La seduta è una tagliola

L’angolo frastagliato pericoloso

Altalena con seduta sbeccata e senza tappeti assorbi-caduta

Arrampicata spezzata in più punti

Grida aiuto

Panchine di metallo brutte ma resistenti alle intemperie

 

21 giugno 2019. Il Parco Mare Nord è una meraviglia. Direttamente sul mare, adulto, è una pineta impreziosita da alcune querce. E’ in  uno stato di  avanzato ed annoso abbandono. I  giochi sono delle tagliole. Gli angoli delle sedute dei giochi a molla sono consumati e seghettati. La seduta di plastica dell’altalena è nelle stesse condizioni. Sotto i vari elementi mancano i tappetini assorbi cadute. Insomma, avrebbe bisogno di urgente manutenzione. E’ misanese tra i massimi progettisti di giochi per esterni d’Italia. Chi scrive molte volte aveva fatto il suo nome agli amministratori, ma sempre ignorato. Era disposto a fare progetti di aree-gioco gratis nel nome dell’appartenenza ad una comunità. Avrebbe bisogno di una robusta potatura e disboscamento anche il parco. Durante la campagna elettorale, i misanesi hanno chiesto, in tutte le frazioni, più manutenzione




Misano Adriatico. Mondiale Superbike, ad Haslam l’aquarace ad Aquafàn. Da domani prove libere

La premiazione

20.6.2019. Mondiale Superbike, ad Haslam l’aquarace ad Aquafàn. Da domani prove libere. Sul podio dello scivolo Kamikaze anche Jonathan Rea e Lorenzo Zanetti. Da domani protagonista la pista con le prove libere a Misano Adriatico..
Sole, spettacolo e tanto pubblico. Questa mattina in Aquafan si è svolto Superbike AcquaRace, pre event che ha aperto il Pata Riviera di Rimini Round, settima prova del Motul FIM Superbike, in programma questo weekend a Misano World Circuit.

La sfida sul Kamikaze, una delle attrazioni più amate dai visitatori e adrenaliniche del parco acquatico riccionese, ha fatto da antipasto alla battaglia in pista, al via da domani.

Ad imporsi dell’inedita discesa dallo scivolo di Aquafan è stato Leon Haslam (Kawasaki Racing Team), che ha preceduto nella sfida cronometrata il compagno di team e connazionale Jonathan Rea. Il quattro volte campione del mondo Superbike si è rivelato veloce anche sul Kamikaze, precedendo di poco Lorenzo Zanetti, il collaudatore Ducati chiamato a sostituire l’alfiere del team Go Eleven Eugene Laverty.

Gli altri piloti che hanno divertito il numeroso pubblico presente al parco e i giornalisti sono stati Michael Ruben Rinaldi (Barni Racing Team), Alessandro Delbianco (Althea MIE Racing Team), Michele Pirro (Barni Racing Team), Federico Caricasulo (Bardhal Evan Bros), Randy Krummenacher (Bardhal Evan Bros) e Loris Baz (Ten Kate Racing).

In premio una simpatica targa (nel vero senso della parola, quella da motorino) celebrativa, poi i piloti si sono concessi al pubblico per una sessione di foto e autografi.

“L’evento di oggi in Aquafan è il simbolo di quello che sono i parchi Costa Edutainment per il territorio – il commento di Patrizia Leardini, direttore Costa Edutainment Polo Adriatico -. Una sinergia in nome dei grandi eventi di divertimento sano, che tutti vediamo sempre più proiettato verso i grandi eventi sportivi. Pensiamo a questo evento e altri organizzati sempre con Misano World Circuit. Pensiamo anche alle nostre collaborazioni con il mondo del ciclismo e della ginnastica. In Riviera c’è uno spostamento del target, tornano i giovani ma legati anche a questo turismo sportivo. E noi siamo ben lieti di fare la nostra parte”.

“Si profila un weekend con grandi emozioni – dice Luca Colaiacovo, presidente Santa Monica SpA – e il pre event in Aquafan ci introduce perfettamente ad un evento che a Misano vanta una tradizione storica straordinaria. Ai contenuti sportivi aggiungo quelli di vantaggio per tutta l’economia del territorio perché all’esposizione mediatica si aggiunge un indotto che vale circa 25,5 milioni. Avremo battaglie avvincenti in pista, facciamo il tifo per i tanti piloti della Riders’ Land, alcuni già affermati e altri, giovanissimi, pronti ad una carriera di successo”.

LE DUCATI STORICAMENTE VINCENTI A MWC,
MA REA PUO’ BATTERE IL RECORD DI VITTORIE CHE CONDIVIDE CON BAYLISS
E’ atteso un grande spettacolo sportivo a Misano World Circuit, circuito storico per il WorldSBK e storicamente particolarmente ‘amico’ della Ducati che ha vinto 29 volte, con 79 podi complessivi.
Anche la Kawasaki non scherza: al Simoncelli centra la pole da sette anni consecutivi, con Tom Sykes assoluto dominatore. Il quattro volte campione del mondo Jonathan Rea vince la sua prima gara in WorldSBK proprio a MWC, dove è salito 10 volte sul podio. Rea può superare il record di vittorie a MWC, sei, che attualmente detiene insieme ad un mito come Troy Bayliss.

LA COPERTURA TELEVISIVA
Forte impegno di SKY nella copertura televisiva del PATA Riviera di Rimini Round. Ogni giornio in diretta, da domani, prove libere, Superpole e le tre gare in programma. Gare in Tv anche su TV8 e su Eurosport.

Prevendita biglietti: www.misanocircuit.com/biglietteria/superbike/

IL PROGRAMMA DI DOMANI, VENERDI’ 21 GIUGNO
09.00 – 09.30 WorldSSP300 Free Practice 1 Group A
09.45 – 10.15 WorldSSP300 Free Practice 1 Group B
10.30 – 11.20 WorldSBK Free Practice 1
11.30 – 12.15 WorldSSP Free Practice 1
13.30 – 14.00 WorldSSP300 Free Practice 2 Group A
14.15 – 14.45 WorldSSP300 Free Practice 2 Group B
15.00 – 15.50 WorldSBK Free Practice 2
16.00 – 16.45 WorldSSP Free Practice 2




Rimini. Nuova questura in abbandono, vergogna italica…

14.5.2019. Nuova questura in abbandono, vergogna italica… I riminesi continuano a pagare la vergognosa situazione della nuova questura in via Ugo Bassi, la dichiarazione dell’assessore alla Sicurezza, Jamil Sadegholvaad: “Vale le pena non fare passare sotto silenzio, o peggio come ‘normalità’, quanto accade periodicamente in via Ugo Bassi a Rimini, nell’immobile destinato a nuova Questura, lasciato vergognosamente dallo Stato italiano e da un privato sulle spalle della comunità riminese. Si tratta di un caso meschino di menefreghismo istituzionale, di ‘rompo e i cocci sono tuoi’. Sarebbe ripetitivo ricordare i termini della questione ma concentriamoci solo sulle ultime evoluzioni. Mentre il Comune di Rimini, in ottemperanza al protocollo sulla Sicurezza sottoscritto in Prefettura a dicembre 2017, investe 700 mila euro e completa le procedure per il trasferimento temporaneo della sede della Polizia di Stato in piazzale Bornaccini (i lavori sono cominciati lunedì scorso), la ‘balena di cemento’ spiaggiata lungo via Roma non solo resta il monumento a uno Stato inefficiente, a ministeri arroganti e a un privato avido ma continua a creare problemi e a generare impropri costi a carico della collettività locale. Il Comune di Rimini sta infatti firmando l’ennesima ordinanza che impone alla curatela fallimentare la bonifica dei ristagni idrici formatisi lì dentro nelle ultime settimane. Una situazione di degrado che giustamente inquieta i residenti in zona, che ha mosso prima l’Ausl Romagna e quindi il Comune di Rimini che ordinerà alla proprietà di provvedere al ripristino di dignitose condizioni. E se ciò non avverrà sarà l’Ente a provvedere con un intervento ‘in surroga’, il cui costo sarà poi messo sul conto della curatela privata. Ma va sottolineato questo: è già la quarta volta in quattro anni che l’amministrazione pubblica deve intervenire a proprie spese per riparare i guai fatti dallo Stato e dalla società Da.Ma. Siamo già nell’ordine di 30 mila euro, che la comunità riminese ha dovuto tirare fuori dalle proprie tasche. E che, vista la situazione critica in cui versa l’immobile, chissà se e quando rivedrà. Adesso, con la nuova ordinanza, probabilmente si aggiungeranno altri 3-4-5 mila euro per bonifiche ambientali. Denaro che uscirà dalle tasche dei riminesi che evidentemente per i Governi centrali devono pagare per gli errori altrui. E’ una situazione non più tollerabile sotto tutti i punti di vista. Non è tollerabile che il Governo italiano e tutte le sue articolazioni politiche e tecniche se ne stiano zitte, mute e sostanzialmente consenzienti davanti a questa palese violazione di ogni relazione civile e legale tra Istituzioni e cittadini. Ricordo che lo scorso febbraio da Roma ci si fece sapere che il Ministero dell’Interno avrebbe sottoposto al Nucleo di Valutazione l’acquisto del compendio di via Bassi per poi ristrutturarlo per complessivi 30 milioni di euro. Non abbiamo mai più avuto notizie, né aggiornamenti da allora. Nel frattempo il Comune di Rimini, sinora unico adempiente il protocollo sulla sicurezza, ha garantito il trasferimento della sede temporanea della questura in piazzale Bornaccini. Per riconoscenza, Stato & c. lasciano vergognosamente sola la collettività locale imponendo di fatto anche la beffa delle bonifiche. Vergogna! Vergogna! Vergogna!”.




Misano Adriatico. Riapre Conad Spesa Facile. In regalo borsa Conda

Misano, soci Conad

14.6.2019. Riapre Conad Spesa Facile il 14 giugno. Completamente ex novo nella stessa sede precedente, il negozio mantiene l’insegna Conad Spesa Facile, offre un’area vendita di circa 250 mq e utilizza impianti frigoriferi a CO2 per ridurre l’impatto ambientale; sempre per un contenimento dei consumi energetici è stata inoltre fatta la scelta di ricorrere a frigoriferi chiusi. Tra le novità si segnalano le casse automatiche, per una spesa veloce e con riduzione dei tempi di attesa. Le persone occupate nel punto vendita sono circa una decina.

La proposta commerciale punta in maniera specifica sulla convenienza dei prezzi ogni giorno, senza dimenticare la qualità dell’assortimento con particolare riferimento al prodotto a marchio.

A gestire il punto vendita è la società Rio Agina, storico sodalizio del territorio, che possiede anche altri due Conad Superstore, uno a Misano in via Don Lorenzo Milani e uno a Riccione in viale Veneto.

«Con questa negozio – commenta Giorgio Cecchini, amministratore della Rio Agina – completiamo la nostra offerta ai clienti con un punto vendita di servizio, vocato in particolare alla spesa veloce di ogni giorno e in modalità self service, ideale per chi abbia esigenza di tempi stretti e prezzi competitivi. Si caratterizza inoltre come negozio turistico per eccellenza, poiché resterà aperto fino a tarda sera».

Il Conad Spesa Facile di Misano è aperto dal lunedì al sabato con orario continuato dalle 7 alle 22; la domenica dalle 7 alle 20.

Il giorno dell’inaugurazione a tutti i clienti è data in omaggio, fino a esaurimento scorte, una borsa riutilizzabile firmata Conad.




Misano Adriatico. Moto Club Misano, seconda Motobenedizione

Foto Marzio Bondi

Seconda “Motobenedizione” domenica 9 giugno. Ha organizzato dal MotoClub Misano con partenza dalla sede in Via Tavoleto 132 . Tanti i motociclisti con mezzi di ogni annata: dagli anni ’60 ad oggi . La carovana, coordinata dalle staffette del Moto Club ha percorso i 15 km lungo le colline romagnole con destinazione la chiesa di Montescudo, dove ad attenderli c’era don Mauro Angelini che ha benedetto le moto e ricevuto una targa ricordo. A seguire aperitivo e estrazione dei premi per tutti.




Misano Adriatico. Vandali in azione, transenna dei “bambini” scaraventata nel Rio Agina

8 giugno 2019 – Vandali in azione, transenna dei “bambini” scaraventata nel Rio Agina in nottata. Questi adolescenti annoiati (peccato potrebbero fare milioni di cose intelligenti) hanno pensato bene che dopo la chiusura dell’anno scolastico la barriera era orami inutile (la usavano i vigili per chiudere il traffico all’uscita degli alunni); così si sono divertiti a vedere quale rumore potesse emettere arrivata nel letto di cemento del fiumiciattolo.  Questi pensieri tristi ci sono sempre stati da che mondo è mondo. Da alcuni mesi questi atti stanno diventando più frequenti: vandalizzato il parco di fianco allo stesso Rio Agina, il parco Gentilini appena rigenerato…




Misano Adriatico. Il M5S regala sedia a rotelle da spiaggia per disabili frutto del gettone di presenze

La consegna della sedia

2 giugno 2019 –  Il M5S regala sedia a rotelle da spiaggia per disabili. Ricomincia da dove ha lasciato: dalla beneficenza.  Adatta al trasporto dei disabili sulla sabbia, è stata consegnata  al ”Consorzio il Maestrale”. La presidente Daniela Nanni ha espresso gratitudine per il gesto e rammenta a tutti i colleghi che: ” Trattasi di un dono da condividere con ogni bagnino che ne abbia necessità. L’ausilio è a disposizione di tutti”.
Agire in favore del bene comune, rappresenta un punto d’orgoglio del ”M5stelle” che, nella passata legislatura, grazie alla raccolta del gettone di presenza, ha sostenuto e ribadito più volte l’importanza del noi e non dell’individualismo.
Il ”Consorzio il Maestrale” ringrazia pubblicamente i consiglieri Francesca Gennari, Luca Gentilini, Matteo Piccioni ed Emanuele Villa, a nome di tutti i bagnini.




Misano Adriatico. Daniela Ruggeri, M5S: “Prima viene l’educazione, il rispetto e la tolleranza”

La lettera
Mi hanno insegnato, fin da piccola l’educazione e ad essere tollerante e disponibile nei confronti di chi ha più bisogno di me; mi hanno insegnato che la lealtà, l’onestà, l’umiltà, la risata a cuore aperto sono le carte che fanno di te una persona amabile e che soprattutto  trasmettono tranquillità.
Non sono ”burrosa”, né voglio accattivarmi le simpatie di chi non mi conosce e non mi vuole conoscere, però una cosa voglio dirla: mi hanno dato la possibilità di credere ad un sogno per migliorare Misano Adriatico, l’ho fatto! Ho creduto ad un sogno, senza sbraitare contro nessuno, con passione ed educazione, mi sono proposta per quello che sono, limpida e con una gran voglia di fare, fedele al motto ‘uno vale uno’, senza lasciare indietro  nessuno,  ho coltivato nel mio cuore la fiducia nel prossimo, ma dopo tutti gli sforzi e le azioni intraprese in questo percorso elettorale, agli stravolgimenti di pensiero e di parola, che assassinano l’essenza del ‘M5stelle, non ci sto!
La mia esperienza in politica nasce in età giovanile, quando militavo nelle fila della Fgci, ho sempre amato stare dalla parte di chi non aveva diritto di parola schiacciata dalla paura di alzare la testa o ribellarsi ai potenti, per cui di conseguenza è nata la mia passione per l’attività sindacale, sono stata rappresentante sindacale di base nel comune di Misano Adriatico dove ho lavorato per 30 anni, conosco l’amministrazione, i suoi meccanismi ed il mio territorio.
Parlo poco in pubblico, ma ascolto molto e  faccio i fatti, perché poi alla fine sono quelli che contano, dialogo con i vicini, con la nostra storia, con l’ambiente che ci sta attorno, perché il linguaggio alimenta la cultura.
Non faccio una politica urlata, non mi appartiene, sono per una politica oculata.
Mi diletto nella scrittura da sempre, ho pubblicato un libro dedicato a mio babbo (carabiniere); sono giornalista-pubblicista ed ho sempre collaborato con diverse testate giornalistiche locali, sono laureata in scienze politiche e nonostante non abbia mai governato un paese, come altri che si presentano in questa tornata elettorale, so che darò il meglio di me, e con me, la mia squadra che ringrazio.
Il 27 continuerò ad offrire il mio sostegno a chi avrà bisogno, perché l’ascolto e la condivisione, sono fondamentali per la serenità di una comunità.
                                                                                                                                                                                                                                                             Daniela Ruggeri, candidata a sindaco del  M5stelle



Rimini- Variante SS16, strana litigata Pd e M5S

Il ministero non concede la proroga della valutazione impatto ambientale per la variante alla Strada statale 16. Divisi nella valutazione Pd e M5S. Chi scrive pensa che sia giusto e che venga trovata una soluzione in grado di non devastare l’ambiente e la qualità di vita dei cittadini che subiscono la variante. Questo balletto ministeriale afferma che la “decisione” ha più logiche politiche che di rispetto del creato.

Marco Croatti, parlamentare riminese del M5S: “Il parere negativo alla concessione della proroga della valutazione di impatto
ambientale (VIA), richiesta da ANAS al Ministero dell’Ambiente, è stato deciso da una
commissione tecnica di verifica con motivazioni di carattere ambientale.
Evidenzio che questo parere è firmato da tecnici e non da esponenti politici.
Politicamente riteniamo questa opera strategica per il territorio, tanto che proprio questo governo
ha finanziato con 170 milioni il primo stralcio della variante alla SS16 tramite l’accordo di
programma con ANAS.
Riteniamo naturalmente fondamentale che siano valutati, affrontati e risolti i rilievi ambientali
sollevati dalla commissione, che attende nelle prossime settimane le osservazioni e la
documentazione di ANAS su questo parere.
Da parte mia assicuro che da tempo seguo con attenzione la vicenda e che sul tema ho già
incontrato più volte sia ANAS che i tecnici del ministero. Auspico che nell’interesse del territorio
questa partita sia affrontata con spirito collaborativo e costruttivo da tutte le componenti
istituzionali”.

Replicano Nadia Rossi e Giorgio Pruccoli, consiglieri regionale del Pd: “Incomprensibile il rifiuto da parte del Ministero dell’Ambiente nel non voler concedere la proroga alla Valutazione d’Impatto Ambientale per la variante alla SS 16 Adriatica, soprattutto dopo che lo stesso Ministero aveva espresso parere favorevole a tale iter autorizzativo nel non lontano 2013.

Questa decisione schizofrenica del Ministero dell’Ambiente – proseguono i consiglieri Pd – è un colpo durissimo alla pianificazione del territorio. La variante al vecchio tracciato dell’Adriatica è infrastruttura assolutamente essenziale, soprattutto per un territorio che non solo richiama ogni anno oltre 27 milioni di turisti e che, oltre ad aree densamente abitate e con un attivo tessuto produttivo, annovera al suo interno un Aeroporto internazionale ed un quartiere fieristico di rilevanza continentale.
Asserire che con la Variante la qualità dell’aria peggiorerebbe – proseguono Rossi e Pruccoli – è quasi una presa in giro. Che la qualità dell’aria sia una preoccupazione è oltremodo evidente. L’Italia e le Regioni della Pianura Padana sono in procedura d’infrazione per tale problema. L’Emilia-Romagna, a differenza di Piemonte, Veneto e Lombardia ha fatto decisi passi avanti, in perfetta solitudine, per proporre soluzioni a tale problema. Ci domandiamo e domandiamo al Ministero e a tutti i cittadini quale possa essere la qualità dell’aria se manterremo solo il vecchio tracciato dell’Adriatica costringendo un fiume di macchine a continuare il transito all’interno degli abitati di una zona densamente abitata che va da Bellaria a Igea Marina a Misano. Nei prossimi minuti – concludono i consiglieri regionali Pd – presenteremo una Interrogazione urgente alla Giunta regionale chiedendo un preciso impegno in sede di Conferenza Stato-Regioni per la prosecuzione del progetto alla variante della SS16 Adriatica. Per adesso allo sconcerto per l’azione del Ministero dell’Ambiente, si aggiunge lo sconforto nel registrare come gli eletti locali di Lega e 5 Stelle si guardino bene dal difendere i propri territori ma si accontentino di prendere ordini in maniera del tutto irresponsabile.”




Misano Adriatico. Area di Servizio Ip, l'”aia” dei fratelli Tonini. Aperitivi unici e non solo

Foto di gruppo con aperitivo

L’area di servizio dei fratelli Tonini, Marco e Massimo, a Misano Adriatico (sulla Nazionale) spesso si trasforma in una speciale “aia” dove si respirano i profumi e la cultura della Romagna contadina. L’ultima rappresentazione è andata in scena stamattina 11 maggio. Sulla speciale tavola: vino di qualità, Aperol, pane e mortadella, olive ascolane e non solo… Invitati: gli amici e gli occasionali del distributore. I fratelli Tonini hanno un dono: l’arte di farsi voler bene. E’ un centro che raccoglie la creatività e l’originalità dei misanesi. Le loro installazioni, ad esempio, per il passaggio del Giro d’Italia sono state raccontate da tutta Rimini Sud. Scenografie tanto originali che sono finite nella diretta Rai. Uno dei momenti più esclusivi è quando un amico argentino cucina l’asado… I fratelli Tonini fanno tutto questo con naturalezza e entusiasmo, sorrisi e gioia.