1

Bellaria. Bellaria Film Festival, aperte le candidature della 38^ edizione

  
Bellaria Film Festival, aperte le candidature della 38^ edizione. Due sezioni, BEI DOC (per documentari di qualsiasi formato)
e BEI YOUNG DOC (riservato a documentaristi under30). È possibile candidarsi fino a lunedì 11 maggio.
Il Festival dedicato al cinema documentario indipendente si svolgerà dal 24 al 27 settembre a Bellaria-Igea Marina

La manifestazione, tra le più longeve in Italia nel suo genere (è nata nel 1983), è stata rilanciata con successo di pubblico e critica grazie alla nuova direzione artistica affidata dal 2018 al produttore teatrale, musicale e cinematografico Marcello Corvino.

Anche per il 2020, il concorso sarà diviso in due sezioni:
– Bei Doc, per lavori di qualsiasi formato prodotti dopo il 1 gennaio 2019, con durata minima di 20 minuti e massima di 60 minuti (titoli inclusi);
– Bei Young Doc per documentaristi under30 (al momento dell’iscrizione), con durata minima di 20 minuti e massima di 60 minuti (titoli inclusi);

Per entrambe le sezioni possono partecipare film inediti, presentati in altri festival o distribuiti nelle sale cinematografiche.
Il concorso è aperto a cittadini italiani e stranieri appartenenti ai 27 stati dell’Unione Europea. I film candidati possono essere frutto di coproduzioni internazionali, anteprime mondiali, europee o nazionali. I documentari in lingua straniera dovranno contenere sottotitoli in italiano.

Dettagli bando di concorso e modalità di iscrizione su:
http://www.bellariafilmfestival.org




Rimini. Coronavirus, stabilimenti balneari: lavori sospesi

Dichiarazione dell’assessore al Demanio del Comune di Rimini Roberta Frisoni: “Anche le attività di preparazione degli stabilimenti balneari nel territorio della provincia di Rimini sono momentaneamente sospese. Una precisazione che si rende necessaria a seguito delle diverse richieste di chiarimenti da parte degli operatori del settore a fronte delle più recenti e stringenti misure introdotte dalla Regione per il contenimento della diffusione del Coronavirus. Se infatti una prima ordinanza della Regione lasciava la possibilità di proseguire l’allestimento dei propri stabilimenti, consentendo l’accesso solo al personale impegnato in comprovate attività di cantiere e lavorative in corso, con la più recente direttiva applicata per il solo territorio di Rimini (e Piacenza) questa possibilità non è più consentita. Dunque, almeno fino al termine di validità dell’ordinanza fissata per il 3 aprile, e salvo proroghe o ulteriori provvedimenti, ogni attività sull’arenile riminese è sospesa, così come sono sospesi tutti i cantieri ad eccezione di quelli prioritari legati a lavori di messa in sicurezza del territorio e alle opere pubbliche ritenute di particolare urgenza”.



Bellaria Igea Marina. Casa anziani, 53 nuovi posti letto per il Covid19.

Casa anziani di Bellaria Igea Marina, 53 nuovi posti letto per il Covid19.
E’ stata messa a disposizione dell’Ausl Romagna dal Comitato di Distretto di Rimini nord per far fronte alla crescente necessità di cure e trattamenti per pazienti affetti da Covid19.
Si tratta della Residenza di via Ennio Quinto che, grazie alla disponibilità del Comune di Bellaria Igea Marina; tramite procedure amministrative straordinarie, è stata suddivisa in “due nuclei”: uno destinato alla cura di anziani non auto sufficienti provenienti da strutture sanitarie del territorio; l’altro, momentaneamente riservato allo svolgimento di quarantene per anziani, liberando così posti letto preziosi negli ospedali.
Una destinazione temporanea decisa dal Comitato di distretto di Rimini Nord per scopi solo in parte diversi da quelli per cui è stata costruita la CRA, essendo anziana e non autosufficiente la maggior parte dei pazienti affetti da Covid-19 che verranno ospitati. Si tratta di una struttura sostanzialmente già pronta, che viene consegnata all’Ausl Romagna per essere utilizzata da subito, dando così un po’ di respiro agli ospedali del territorio, messi sotto pressione dall’inasprirsi dell’emergenza sanitaria.
“Una soluzione per garantire immediatamente nuovi posti letto – dice Gloria Lisi, Presidente del Comitato di Distretto socio sanitario di Rimini Nord – in una struttura completamente nuova, attrezzata e pronta all’uso. Una scelta presa in maniera unanime da tutti i Comuni compresi nel Distretto di Rimini Nord per rinforzare la risposta del nostro territorio ai crescenti bisogni di assistenza sanitaria e cura ospedaliera. Una scelta resa possibile dalla disponibilità eccezionale del Sindaco Filippo Giorgetti e del Comune di Bellaria Igea Marina, che ringrazio di cuore per la generosità e la sollecitudine con cui hanno messo a disposizione di tutto il territorio questa importante struttura di ricovero e cura”.



Rimini-Riccione-Bellaria. Arop, XIX Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile il 15 febbraio



Arop, XIX Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile   il 15 febbraio. “Diamo radici alla speranza, piantiamo un melograno”
con FIAGOP e AROP ONLUS. SABATO 15 FEBBRAIO – ORE 11 a Riccione presso la Scuola Primaria “Fontanelle”
A Igea Marina presso la Scuola Primaria “A. Ferrarin” VENERDI’ 14 FEBBRAIO – ORE 11
A Rimini presso le Scuole Primarie “Gaiofana” e “Boschetti Alberti”
www.giornatamondialecancroinfantile.it
E’ promossa insieme all’Organizzazione Mondiale della Salute da “Childhood Cancer International – CCI”, il network globale di associazioni guidate da genitori di bambini e adolescenti che hanno contratto tumori o leucemie, presente in 90 paesi e 5 continenti con 188 associazioni.

In questa giornata in tutto il mondo sono promosse iniziative di advocacy, di pressione istituzionale e di sensibilizzazione pubblica su un problema, il cancro pediatrico, che rappresenta la prima causa di mortalità infantile per malattia non trasmissibile dopo il primo anno di vita. CCI, attraverso specifici gruppi di lavoro locali e transnazionali si impegna affinché a tutti i bambini e gli adolescenti colpiti nel mondo siano garantite le stesse probabilità di guarigione attraverso una diagnosi tempestiva e l’accesso ai protocolli di cura più avanzati.

Negli ultimi decenni, nei nostri paesi la percentuale di guarigione complessiva è passata dal 40% degli anni 70 ad oltre l’80% circa dei nostri giorni (anche se ci sono diversi risultati a seconda del tipo di tumore). Le cose non stanno così per i bambini e gli adolescenti che hanno la sfortuna di nascere nei paesi svantaggiati, dove ancora oggi soltanto pochi possono avere una diagnosi e accesso a protocolli di cura avanzati e le aspettative di guarigione non superano il 20%. Un bilancio durissimo e non più sostenibile. Se il cancro non ha confini, non dovrebbero averli neanche le cure – ribadisce Angelo Ricci, presidente FIAGOP, la Federazione Italiana delle Associazioni di Genitori Oncoematologia Pediatrica, socio fondatore CCI e suo punto di riferimento in Italia per le celebrazioni della Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile. La ricerca in ambito dell’oncologia pediatrica – prosegue – non procede alla velocità che vorremmo: se paragonata al passo di quella applicata alla lotta ai big killers nella popolazione adulta il confronto è scioccante.
FIAGOP è attiva in Italia da 25 anni con politiche a sostegno dei bambini e degli adolescenti colpiti – in Italia circa 2200 ogni anno – sia durante le cure che nel periodo di transizione all’età adulta. Partecipa a tavoli di coordinamento di attività legate all’oncologia pediatrica, sviluppa campagne di prevenzione e sensibilizzazione, promuove la ricerca.
Suo motore trainante sono le 31 associazioni di genitori che ne fanno parte, con sede in prossimità dei principali ospedali. Queste sostengono e agevolano il vissuto dell’intero nucleo famigliare perché nessuno si senta solo nel percorso di malattia, offrono ospitalità gratuita, assistenza psicologica, supportano gli ospedali di riferimento. Le loro braccia sono le migliaia di volontarie e volontari operativi presso i reparti e nelle case dedicate ad ospitare le famiglie che abitano lontano dai centri di cura.

Sul piano nazionale la Giornata Mondiale prevede due iniziative. Sul fronte medico-scientifico FIAGOP affronterà un gruppo di nemici che fa ancora molta paura, quello dei Tumori solidi, nell’ambito del convegno “Tumori solidi pediatrici: stato attuale e prospettive”, promosso in collaborazione con AIEOP – Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica, organizzato da OPEN Onlus presso il Ruggi d’Aragona sabato 15 febbraio. Una speciale sessione ospiterà il Secondo incontro nazionale dei guariti da tumore pediatrico. Un cittadino su 1300, circa 50mila oggi in Italia, 29 anni l’età media. Una popolazione sulla quale è necessario porre uno sguardo più attento. Si
parlerà dell’importanza del follow-up a medio e lungo termine le cui raccomandazioni sono contenute nel Passaporto del guarito.

Sul fronte della sensibilizzazione pubblica FIAGOP propone la seconda edizione dell’iniziativa green “DIAMO RADICI ALLA SPERANZA, PIANTIAMO UN MELOGRANO” che avrà luogo in molte città nelle giornate di venerdì 14 e sabato 15 febbraio. Particolare attenzione sarà posta alla conoscenza del suo frutto, la melagrana, formato dall’unione di tanti arilli, ognuno parte fondante del frutto stesso, come avviene nell’alleanza terapeutica che si instaura tra medici, pazienti, famiglie, grazie all’impegno quotidiano delle associazioni di genitori riunite in FIAGOP.
A.R.O.P. sarà presente anche quest’anno sul territorio della Provincia di Rimini, per piantare un albero di Melograno in diversi Istituti Scolastici e più precisamente: venerdì 14 febbraio 2020 alle ore 11,00 a Rimini presso le Scuole Primarie “Gaiofana” e “Boschetti Alberti”, mentre sabato 15 Febbraio 2020 alle ore 11,00 a Riccione presso la Scuola Primaria “Fontanelle” e ad Igea Marina presso la Scuola Primaria “A. Ferrarin”.
Ai presenti sarà richiesto di indossare un Nastrino dorato (sotto forma di un piccolo tatuaggio temporaneo), simbolo universale dell’oncoematologia pediatrica, con cui scattare selfie solidali, da condividere sui canali social con l’hashtag #DiamoRadiciAllaSperanza insieme ad un messaggio di affetto per riconoscere apertamente la forza, il coraggio e la resilienza dei piccoli guerrieri, onorare la memoria di chi ha perso la sua personale battaglia.
Il Presidente, Dott. Roberto Romagnoli, tutti i consiglieri, i volontari dell’Associazione nonché i medici del reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Infermi di Rimini, ringraziano di cuore tutte le Istituzioni, gli Enti pubblici e privati, gli studenti e gli insegnanti che aderiranno a questo grande gesto di solidarietà.

AROP ONLUS

A.R.O.P. è un’organizzazione di volontariato fondata e gestita da genitori e volontari da oltre 15 anni, con lo scopo di sostenere il bambino con patologie oncoematologiche, ed i genitori che lo accompagnano nel periodo della terapia, con l’obiettivo prioritario di migliorare la qualità dei percorsi terapeutici che coinvolgono i piccoli pazienti e le loro famiglie.
L’Associazione aiuta i piccoli pazienti ed i loro familiari ad affrontare il lungo e difficile percorso terapeutico legato alla malattia, con la propria costante presenza, sia all’interno del reparto oncoematologico Pediatrico dell’Ospedale Infermi di Rimini, per i bimbi in regime di ricovero, sia al di fuori della struttura ospedaliera per i periodi di terapia di mantenimento, per i controlli di routine.
Il sogno di A.R.O.P. è di offrire ai bimbi ed alle loro Famiglie il migliore percorso medico e psicologico possibile ed una prospettiva di vita serena, il completo reinserimento nel percorso sociale, nonché una concreta speranza di diventare adulti sani.
A.R.O.P. aiuta nel modo più semplice e naturale che possa esistere: mettendoci cuore, amore e dedizione. Sono centinaia i piccoli gesti che i soci AROP fanno nel loro quotidiano, cercando di mettere al primo posto l’obiettivo dell’Associazione stessa, destreggiandosi tra impegni personali lavorativi e familiari.
Perché l’impegno di ognuno è quello di promuovere la solidarietà e coinvolgere la popolazione ad una partecipazione e sensibilizzazione concreta ai progetti in essere.




Bellaria. Fiera di Sant’Apollonia, da non perdere l’8 e 9 febbraio

Fiera di Sant’Apollonia, da non perdere.
Il programma di sabato 8 febbraio prevede in piazzetta Fellini l’esibizione degli allevi di hip hop e hells della scuola “Tilt danza e teatro”; musica protagonista anche con l’esibizione dei bambini e dei ragazzi che seguono i corsi di canto e strumento alla Scuola comunale di musica “Glenn Gould”. Alle 17.00 al Teatro Astra, appuntamento con il dialetto romagnolo, grazie allo spettacolo “la S-ciuptèda”, componimento in versi che narra uno degli omicidi impuniti più noti della letteratura italiana: quello di Ruggero Pascoli. Cinque monologhi frutto della penna di Gianfranco Miro Gori, a cavallo fra ricostruzione storica, racconto orale e invenzione narrativa, interpretati da Lorenzo Scarponi. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.Domenica 9 febbraio, nel giorno della Patrona, è di nuovo festa. Sempre in piazzetta Fellini, a partire dalle ore 15, l’esibizione di danza degli allevi della scuola “New Street Hip Hop School”. Al termine, la premiazione del 16° concorso “Mare Nostrum – un mare d’amare” organizzato dal Circolo Diportisti; a seguire, esibizioni di flamenco e tip tap, realizzate dalle scuole Viento del Sur e Tilt. Poi ancora alle ore 17.00 musica dal vivo dal sapore country, sonorità rock, folk, jazz ma anche caraibiche con  “Vizi Capitali”, al secolo Paolo Faetanini affiancato dal sassofonista Luca Quadrelli.

Sia sabato che domenica, in piazza Matteotti la musica e l’allegria di Dj Bicio, a cura di Moto Time Vespa Club. Non mancheranno, lungo tutte le vie del centro, stand e specialità della migliore gastronomia romagnola e italiana, senza dimenticare, in piazza del Popolo, il tradizionale Luna Park, aperto fino a metà mese.

IL BRIVIDO DELLA VELOCITA’ COL SIMULTAORE LAMBORGHINI

Una grande sorpresa attenderà i visitatori della Fiera, nelle giornate di sabato 8 e domenica 9. Dopo la presentazione al Lingotto di Torino, un nuovo simulatore della Squadra Corse Lamborghini farà infatti il suo ”esordio” proprio a Bellaria Igea Marina. Chi vorrà provare il brivido della velocità, potrà farlo sia la mattina che il pomeriggio: sarà anche protagonista di una buona azione, visto che i proventi verranno devoluti in beneficienza.

GALLI: “BELLARIA IGEA MARINA CELEBRA LA SUA IDENTITA’, PRONTA AD ACCOGLIERE TANTI VISITATORI”; PARCHEGGI GRATUITI NEI GIORNI DI FESTA.

“ Ci prepariamo a una festa che, come nella migliore tradizione, celebrerà Bellaria Igea Marina ed il suo senso di comunità”, commenta l’Assessore al Turismo Bruno Galli. “ Positiva la presenza di comitati e mondo associativo locale, preziosi nell’organizzazione e pronti a illustrare le proprie attività alla cittadinanza durante i giorni della fiera. Una manifestazione pensata anche per i tanti provenienti da fuori città che sceglieranno Bellaria Igea Marina. Anche per questo, nel fine settimana di Sant’Apollonia ed in quello di San Valentino, tutti i parcheggi della città saranno completamente gratuiti”; un provvedimento, quest’ultimo, che si affianca ad altre misure istituite nel centro di Bellaria in tema di viabilità, per consentire il regolare svolgimento delle manifestazioni: l’ordinanza integrale è consultabile su www.comune.bellaria-igea-marina.rn.it.




Bellaria. Piazza Matteotti e l’Isola dei Platani, allestimento colorato

Piazza Matteotti e l’Isola dei Platani, allestimento colorato. Nel mese dell’amore e della dolcezza, Bellaria Igea Marina è pronto a riservare nuove sorprese per i propri ospiti. Dal 14 febbraio all’1 marzo, piazza Matteotti e l’Isola dei Platani saranno teatro di un allestimento che trasformerà nuovamente il cuore della città, dopo il successo di quello approntato per le festività di fine anno.

“L’amore è… Bellaria Igea Marina”, questo il nome del vero e proprio giardino botanico dedicato all’amore che sarà realizzato in piazza Matteotti, frutto della collaborazione tra Fondazione Verdeblu e Amministrazione Comunale. Un percorso romantico impreziosito da un vero prato, piante ornamentali e allestimenti in grande scala in tema amore; all’interno del giardino, altre sorprese ad attendere gli innamorati: tra queste, la presenza di un fotografo professionista pronto a immortalare i loro momenti nel giardino, con piccoli omaggi per le coppie che simpaticamente si presteranno all’iniziativa.

Non solo piazza Matteotti. Il tema dell’amore sarà infatti ripreso anche lungo l’Isola dei Platani, con altre installazioni e statue, tra cui spiccherà l’allestimento gonfiabile più grande d’Europa, quel “Big Man” che con i suoi sedici metri di altezza sarà un grande inno all’amore visibile da ogni angolo del centro di Bellaria.

“ Comincia un mese che, per la nostra città, non è mai un periodo come gli altri: febbraio è il mese dell’amore, ma anche quello della nostra Santa Patrona, del Premio Panzini e di una cittadinanza che, tradizionalmente, ama vivere Bellaria Igea Marina con affetto ed entusiasmo”, spiega il Sindaco Filippo Giorgetti. “ Con lo stesso spirito che ci ha spinto a puntare forte sul nostro centro cittadino per le festività natalizie e per il Capodanno, anche per questo mese abbiamo messo in campo idee e impegno per valorizzare l’Isola dei Platani e le sue attività.”

I nuovi allestimenti firmati “L’amore è… Bellaria Igea Marina” copriranno un periodo comprensivo di tre fine settimana, in continuità proprio con la fiera di Sant’Apollonia (8 e 9 febbraio) ed in concomitanza con gli eventi organizzati per la festa di San Valentino (15 e 16 febbraio). “ Ci auguriamo che i nuovi allestimenti ed i nuovi appuntamenti pensati per febbraio”, conclude il Sindaco, “ provino nuovamente la forza attrattiva del nostro centro cittadino, la sua capacità di trasformarsi e di stupire.”




Bellaria (Rimini). Mafie e criminalità nel Riminese: spettacolo di Michele Di Giacomo

Mafie e criminalità nel Riminese: spettacolo di Michele Di Giacomo.
Una riflessione a tutto tondo che si avvale di linguaggi diversi: giornalistico, accademico, teatrale. Come il racconto dell’interessante esperimento MaiDireMafia, la prima inchiesta partecipata per raccogliere dati e informazioni utili a ricostruire la mappa criminale di Roma che Vito Foderà, giornalista e attivista dell’Associazione di antimafia sociale daSud ha presentato al Tondelli di Riccione, o il percorso di raccolta di buone prassi, del quale il professore Alessandro Bondi, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Urbino, ha relazionato, in forma seminariale, martedi 10 dicembre presso la Biblioteca di Bellaria, insieme al Sindaco Filippo Giorgetti.
Un progetto di ricerca che intende associare teorie e prassi per la prevenzione di specifici fenomeni, selezionati anche sulla base dei riscontri che si otterranno dalla somministrazione di questionari a dipendenti e amministratori pubblici, categorie economiche, forze dell’ordine sui crimini che ritengono maggiormente pericolosi e di rilevante priorità ed eventualmente anche sulle soluzioni che è possibile prospettare. Un’opportunità per cogliere spunti dal territorio e individuare strategie messe in atto in altri contesti anche grazie alla collaborazione delle Prefetture.
Altri due importanti appuntamenti completano il percorso proposto quest’anno dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata della provincia di Rimini.
Il 18 dicembre alle ore 21:00 al Cinema Teatro Astra di Bellaria andrà in scena “Le buone maniere. I fatti della Uno Bianca” con e per la regia di Michele Di Giacomo a ingresso libero. Lo spettacolo revoca una delle più tristi pagine della cronaca nera dell’Emilia Romagna degli anni ’80 e ’90 nell’anno del venticinquesimo anniversario dell’arresto della banda composta quasi esclusivamente da poliziotti. Le vicende della Banda vengono rivissute attraverso la storia di uno solo dei protagonisti, Fabio Savi, che all’interno della sua cella viene attraversato da due flussi, che s’intrecciano, lui e la sua coscienza che lo obbliga a fare i conti con il passato. Una storia di uomini e fantasmi, di vittime e carnefici, in cui i ricordi emergono senza essere voluti e da cui non c’è possibilità alcuna di scampo.
Si conclude il 28 gennaio 2020 alle ore 11 con il punto sulla situazione nel nostro territorio in riferimento alle recenti operazioni antimafia. Il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Giuseppe Sportelli, dialogherà con il direttore generale del Comune di Bellaria Igea Marina nonché componente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio, Ivan Cecchini, per fornire informazioni, connessioni, elementi utili a comprendere le recenti notizie di cronaca circa arresti, sequestri e confische di beni che hanno allarmato i cittadini senza però permettere loro di osservare il fenomeno nella sua complessità. Un appuntamento per la stampa, per gli studenti delle scuole superiori, per la città. Ad attestare che il presidio del territorio non può e non deve essere delegato esclusivamente alle forze dell’ordine.
Il Festival Anticorpi è organizzato dall’Osservatorio sulla criminalità organizzata e per la diffusione di una cultura della legalità della Provincia di Rimini. È promosso dal Comune di Riccione, dal Comune di Rimini e dal Comune di Bellaria Igea Marina con il contributo e il sostegno della Regione Emilia-Romagna e in collaborazione con Associazione DIG e Riccione Teatro.



Bellaria. Natale 2019, si parte l’8 dicembre… Capodanno all’aperto…

Natale 2019, si parte l’8 dicembre…  l’unica indiscrezione ormai certa è che il Capodanno tornerà all’aperto, spalmato su tutta l’ Isola dei Platani per una notte metropolitana diffusa,  mantenendo la promessa del claim  nelle immagini promozionali ‘ Il Capodanno che vuoi’ ,  strizzando comunque l’occhio all’obbiettivo strategico turistico.  Durante la serata sarà presente il Presidente di Croce Blu Daniele Grosseto, per la cerimonia di consegna del ricavato raccolto durante la ‘Festa del Mare’   il 18 agosto dalle associazioni aderenti: Circolo Nautico, Circolo Diportisti, Viv’Igea, Gruppo feste delle Parrocchie, Luce sull’Uso, Fondazione Verdeblu.   Verrà poi presentata una nuova iniziativa di Croce Blu a favore delle scuole, anche questa iniziativa sarà supportata da un progetto a cura di Fondazione Verdeblu che verrà svelato nella serata.
“La serata di domani nasce dalla volontà di presentare in anteprima proprio alla città di Bellaria Igea Marina ciò che è stato ideato per le prossime festività natalizie: desideriamo che gli stessi cittadini siano i nostri primi interlocutori e che si siano protagonisti tanto della serata di domani quanto della programmazione di fine anno, vivendo e sostenendo con la propria presenza il nostro territorio”, le parole del Sindaco Filippo Giorgetti.



Bellaria. Città alla fiera del turismo di Colmar (Francia). Servite 1.500 piadine

 

Città alla fiera del turismo di Colmar (Francia). Bilancio positivo.
Una cinquantina di persone, diciassette di Bellaria Igea Marina, nove della Romagna più due espositori di prodotti tipici della nostra area.
Presente in fiera il sindaco Filippo Giorgetti, il  presidente di Fondazione Verdeblu Paolo Borghesi e la direttrice di Visit Romagna Chiara Astolfi, per un incontro di lavoro con la direzione della fiera, Christophe Crupi, presente anche la presidente di Federalberghi di Bellaria Igea Marina Simona Pagliarani.
“I primi numeri della Fiera –  commenta il presidente di Fondazione Verdeblu Borghesi –  ci lasciano soddisfatti.  Il ristorante ha servito 20% di pasti in più,  se questo può essere un dato indicativo per le presenze in fiera allora possiamo dire che è stata un’edizione positiva. Come del resto mi ha confermato il direttore Crupi. Devo ringraziare lo staff perché è sempre attento e professionale, quest’anno poi  abbiamo proposto anche il pesce fritto, pietanza certo non facile, ed abbiamo riscontrato soddisfazione nella clientela. I commenti a caldo degli operatori con i quali mi sono confrontato sull’andamento della fiera, sono stati positivi. Adesso bisogna aspettare per capire quanto frutto porterà tutto questo lavoro .’
Come ogni edizione i numeri sono la dimostrazione di quanto sia massiccia l’azione partendo dai mezzi utilizzati: 1 Tir, 1 Pullman, 1 Camion Frigo, due pulmini 9 posti più  le auto di chi ha viaggiato in autonomia.
Nel ristorante sono stati consumate 1500 piadine, 55 chili di prosciutto, 25 chili di salame più 10 chili di altri salumi, 400 bottiglie di vino, 40 chili di grana.  Nel bar sono stati venduti 6 fusti di birra, 60 bottiglie di prosecco e grazie alla collaborazione con l’Hawaiki, sono stati serviti un centinaio di cocktail .
Bene anche lo stand del gelato che propone un ottimo prodotto grazie alla collaborazione del Caffè del Fauno: 600 i golosi che hanno apprezzato.




Bellaria. Oratori Anspi in Festa, capitale italiana per una settimana

Oratori in Festa, capitale italiana per una settimanai. Da sabato 31 agosto, a Bellaria Igea Marina la 39ª Festa d’estate, l’annuale appuntamento che sino all’8 settembre trasforma la città in un oratorio a cielo aperto. Organizzata da Anspi (Associazione nazionale san Paolo Italia) in collaborazione col Comune, ha per protagonisti bambini e adolescenti di tutte le regioni insieme alle loro famiglie. Al contrario delle passate edizioni, quest’anno sono i più piccoli ad aprire la manifestazione. La cerimonia ufficiale di avvio, con l’accensione del tripode olimpico, si tiene lunedì 2 settembre al parco tematico ‘Italia in miniatura’ di Rimini Viserbella, dove si svolge una caccia al tesoro. Nella stessa serata, al Palacongressi di Bellaria, è in programma il talk show ‘Quando l’oratorio scende in campo’ sul tema dello sport come attività di relazione e pratica educativa. Sul palco l’arbitro internazionale Gianluca Rocchi, l’ex velocità Carlo Simionato, medaglia d’argento ai Campionati mondiali di atletica leggera di Helsinki 1983 nella staffetta 4×100 guidata da Pietro Mennea, e il direttore del quotidiano Avvenire, Marco Tarquinio. In collegamento da Roma invece la commentatrice di Sky sport ed ex nazionale di calcio femminile Katia Serra. Dal 3 settembre il via ai tornei di calcio, pallavolo, pallacanestro, sportoratorio, tennistavolo, calciobalilla. Giovedì 5 settembre arriveranno i giovani e gli adulti che daranno vita ai tornei di categoria. Per il presidente Anspi, Giuseppe Dessì, quello della Festa d’estate «è un appuntamento che a Bellaria Igea Marina si rinnova per la 21ª volta consecutiva e che ci fa respirare la bellezza e la novità dell’oratorio, un’istituzione che ha ormai 450 anni ma che sa rinnovarsi al passaggio di ogni generazione. Con gli amici romagnoli si è cementato un sodalizio basato sui valori della famiglia, dell’amicizia, della collaborazione e delle relazioni personali: un poker d’assi sempre vincente».