Rimini. Feste, scoprire la Rimini della romana, medievale e rinascimentale…

image_pdfimage_print

 

Feste, scoprire la Rimini della romana, medievale e rinascimentale…

 

E’ l’occasione speciale per scoprire una città che nel suo centro storico ospita oltre 2000 anni di storia, dalla Rimini romana a quella medioevale e rinascimentale fino a giungere a quella felliniana rappresentata dal nuovo museo dedicato al cineasta e dal leggendario cinema Fulgor, immortalato da Fellini in Amarcord. In questi ultimi anni Rimini si è rinnovata, aprendo luoghi dal grande valore storico e artistico, a partire dal nuovo polo museale culturale della città che ultimamente si è arricchito del Fellini Museum e dei Palazzi d’arte Part. Per chi desidera immergersi nell’atmosfera delle feste con la curiosità di scoprire il patrimonio di arte e cultura, per tutto il mese di dicembre tante sono le opportunità per scoprire la città con occhi nuovi. A partire dalle iniziative organizzate dai Musei di Rimini che prevedono visite guidate, musica e iniziative per i bambini, ma anche eventi speciali come la visita alla mostra su Guido Reni con il curatore Massimo Pulini o la visita guidata nelle sale di Part- Palazzi dell’Arte accompagnati dal suono dal vivo dell’arpa, o gli incontri con gli autori.

Visite guidate

Da non perdere una visita guidata a Castel Sismondo, alla scoperta delle sale rinascimentali del mastio della rocca del Quattrocento al cui progetto contribuì Filippo Brunelleschi, che ospitano veri e propri set che restituiscono le atmosfere dei film di Fellini, cuore del nuovo FM – Fellini Museum.
A dicembre l’appuntamento è alle ore 17 nelle giornate del 4/5/11/18/19/26 dicembre e 1 / 2 gennaio.
Per la visita guidata della durata di 45 minuti circa, che prevede un costo di 8 euro, è necessaria la prenotazione su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini
Info: 0541 793781 www.fellinimuseum.it

Domenica 12 dicembre è prevista, a completamento del Fellini Museum, l’inaugurazione del Palazzo del Fulgor, luogo deputato all’informazione, allo studio e alla ricerca, che apre al pubblico il 12 dicembre con visite guidate gratuite fino alle ore 23.00 per poi proseguire lunedì 13 dicembre dalle ore 14.00 alle ore 19.00 (prenotazione obbligatoria su www.fellinimuseum.it).

I giorni 4- 11 – 26 dicembre e 1° gennaio sempre alle ore 17.00 è possibile partecipare alle visite guidate al Part- Palazzi dell’arte Rimini. I percorsi guidati conducono alla scoperta dell’eclettica raccolta di opere di arte contemporanea donate da artisti, collezionisti e galleristi alla Fondazione San Patrignano ospitate negli storici palazzi dell’Arengo e del Podestà affacciati sulla centrale piazza Cavour. La visita ha un costo di 6 euro ed è necessaria la prenotazione su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini
Info: 0541 793879 part@comune.rimini.it

Nelle domeniche di dicembre (5/12/19/26 dicembre e 2 gennaio) si può prenotare una visita guidata alla Domus del Chirurgo per scoprire la storia di un grande medico venuto da lontano e raccontata attraverso i reperti emersi nello scavo archeologico della Domus del Chirurgo che ha restituito il più ricco e completo strumentario chirurgico dell’antichità. L’appuntamento è alle ore 17.00 in piazza Ferrari. La visita ha un costo di 5 euro ed è necessaria la prenotazione su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini
Info: 0541 793851

A dicembre, sempre la domenica, c’è l’opportunità di visitare il teatro Galli, il teatro ottocentesco progettato dall’architetto modenese Luigi Poletti e inaugurato nel 1857 da Giuseppe Verdi. La storia del Galli si intreccia, nel percorso di visita, con quella di Rimini nonché con le vicende della seconda guerra mondiale e il dibattito che ha accompagnato la ricostruzione del Teatro, restituito nel 2018 alla città “com’era e dov’era”. Il costo è di 5 €. Durata 45 minuti. Info e prenotazioni: 0541.793879 www.ticketlandia.com/m/musei-rimini

Non mancano poi visite guidate ‘speciali’, su temi particolari spiegati da esperti, con accompagnamento musicale, come la visita alla mostra su Guido Reni con il curatore Massimo Pulini che presenta il dipinto Paesaggio con amorini, sabato 11 dicembre alle ore 11.00 al Museo della città. L’opera è un paesaggio con Scherzi di amorini (olio su tela, 77×60, 1601-1609), riemerso sul mercato antiquario e già attribuito a Francesco Albani (o alla sua scuola), che ora viene riconosciuto come un raro capolavoro della produzione giovanile di Guido Reni, per di più ricondotto alla committenza di Odoardo Farnese. Accompagnamento musicale, Voce dal colore, con Delilah Gutman, canto e parola e Filippo Dionigi, clarinetti e saxofoni. Costo: € 5,00 Info e prenotazione obbligatoria on line su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini

Un’altra visita dal titolo ‘L’arte dedicata’ è prevista domenica 19 dicembre alle ore 17.30 al Part- Palazzi dell’Arte sotto la guida di Ilaria Balena con accompagnamento musicale di Agnese Contadini all’arpa. Il costo è di € 5,00 con biglietto ingresso omaggio per una visita completa al museo valido fino a domenica 9 gennaio 2022. Al termine del percorso guidato, possibilità di aperitivo presso la nuova caffetteria del PART (costo € 10,00)

Musica in Museo
Non solo visite guidate, ma anche Musica in Museo. Sabato 18 dicembre appuntamento al Part, sala dell’Arengo alle 17.30 con il Trio Schumann, al flauto Silvia Marini, alla Viola Aldo Maria Zangheri, all’Arpa Monica Micheli. Il costo di € 5,00 include un biglietto ingresso omaggio per una visita completa al museo valido fino a domenica 9 gennaio 2022. Al termine possibilità di aperitivo presso la nuova caffetteria del PART (costo € 10,00). Info e prenotazione obbligatoria on line su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini

Libri in Museo
Oltre a scoprire la storia di Rimini, visitando il Museo della città è possibile partecipare a incontri con autori e a presentazioni di libri, tra i dipinti della scuola riminese del Trecento, la celebre Pietà del Bellini, le opere di Agostino di Duccio e del Ghirlandaio e la pittura del Seicento romagnolo nelle tele di Cagnacci, del Centino e del Guercino. Tra gli appuntamenti: martedì 7 dicembre, alle ore 17 il poeta Francesco Gabellini presenta il libro ‘Nivère’, poesie in dialetto riccionese, introdotto dalla poetessa e insegnante Francesca Serragnoli, mentre sabato 11 dicembre, nella Sala del Giudizio viene presentato ‘ConTesti’, fotografie di Claudio Silighini e testi di Stefano Lunedei, con la prefazione di Arianna Porcelli Safonov. Raffaelli editore.
La vera storia dell’Isola delle rose viene presentata domenica 12 dicembre con ‘Oltre il mito, cronaca di un sogno diventato leggenda’, con decine di illustrazioni originali e la postfazione di Walter Veltroni. Di Giuseppe Musilli. Interno4 edizioni.
Tutti gli incontri si svolgono alle ore 17.00 e prevedono la prenotazione obbligatoria su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini

I Bambini e il Museo
Per aiutare i più piccoli ad avvicinarsi al museo della città e alla lettura sono stati pensati divertenti spettacoli tutti per loro. Il primo appuntamento è giovedì 8 dicembre con una piccola rassegna a cura di Alcantara Teatro, dal titolo ‘Ti racconto una storia’: Le storie piccole piccole di zia Natalina di e con Alessia Canducci, attrice professionista riminese, appassionata di letteratura, teatro e musica, che propone piccole storie ai bambini dai 3 anni in su. Ore 16.30.
Domenica 19 dicembre, alle ore 16.00 e alle 17.30, presentazione di “Il piccolo Aron e il signore del Bosco – Il racconto” con Sara Galli. Scritto da Francesco Niccolini per Alcantara Teatro è una sorta di “approfondimento teatrale” del racconto a cui è ispirato. Adatto ai bambini dai 6 ai 10 anni.
L’ingresso agli spettacoli è gratuito. Prenotazione obbligatoria on line su www.ticketlandia.com/m/musei-rimini Per genitori e accompagnatori possibilità di visita al Museo al prezzo speciale di €5,00

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni