Riccione. Cetacea, lettera dell’assessore Ermeti alla collega Montini

image_pdfimage_print
Riccione, Fondazione Cetacea: l'ospedale per tartarughe

Riccione, Fondazione Cetacea: l’ospedale per tartarughe

 

Cetacea, lettera dell’assessore Ermeti alla collega Montini

 

“Ci stiamo adoperando per una soluzione adeguata alla Fondazione così come abbiamo fatto per le altre associazioni”

 

L’assessore all’Ambiente del Comune di Riccione, Lea Ermeti ha scritto una lettera alla collega del Comune di Rimini, l’assessore all’Ambiente, Anna Montini, a proposito della Fondazione Cetacea. “Considerato che la Fondazione Cetacea di Riccione e il Club Nautico di Rimini – scrive l’assessore Ermeti – hanno proposto un progetto per il bando di gestione dell’ex Delfinario di Rimini”, nel 2019, “nell’ottica di una serena transizione della sede, così come auspicata dalla tua Amministrazione e dalle associazioni coinvolte, ti formulo la richiesta di potermi fornire una valutazione realistica sulla tempistica dei processi amministrativi posti in atto”. La lettera è stata inoltrata per conoscenza anche alla fondazione Cetacea, che come è noto attualmente sul territorio di Riccione, occupa alcuni spazi all’interno dell’ex colonia Bertazzoni, dichiarata inagibile dagli uffici tecnici comunali e oggetti di un’ordinanza di sgombero da parte del Comune di Riccione.

La colonia Bertazzoni è un edificio che alcuni studi datano risalente agli Trenta, di proprietà del Comune di Riccione e che presenta oggi diverse problematiche inerenti alla sicurezza e all’incolumità delle persone. In seguito ad una segnalazione alla Polizia Locale di Riccione, da parte di alcuni cittadini, allarmati dalla caduta di calcinacci mentre attraversavano l’area dell’ex colonia insieme a dei bambini, l’amministrazione ha eseguito una serie di accertamenti e di sopralluoghi tecnici per verificare lo stato dello stabile. Le conclusioni degli accertamenti sono state poi ricomprese in una relazione di servizio, a firma di un ingegnere e un architetto oltre che di dirigenti del Comune di Riccione, con corredo fotografico, in cui si definiscono i motivi dell’inagibilità della colonia Bertazzoni. Tra questi lo stato di deterioramento dei pilastri di irrigidimento e alle architravi alle numerose finestre presenti, dove la pesante ossidazione da ferri d’armatura ha distaccato le porzioni di copriferro, che dove non ancora precipitate al suolo sono in uno stato di precario equilibrio. In fase sismisca a causa del degrado dei pilastri – dice la relazione – non vi sarebbe una adeguata risposta dello stabile “con concrete possibilità di collasso”.

“E’ evidente che l’interesse dell’amministrazione comunale di Riccione è quello di tutelare le persone e di trovare una soluzione praticabile per trasferire la Fondazione Cetacea in una casa idonea, non pericolante e non pericolosa per i volontari e i cittadini – ha detto l’assessore Ermeti -. Abbiamo attivato tutte le vie amministrative sia con la Regione che con il Comune di Rimini dove la Fondazione ha proposto un progetto. Per cui vorremmo poter procedere con la Cetacea come abbiamo fatto con le altre associazioni che avevano sede alla Bertazzoni e per le quali abbiamo trovato soluzioni e nuove sedi senza problemi né polemiche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni