Cattolica. Vanzini: “Uno strano concetto di democrazia in Parlamento”

image_pdfimage_print

Gianfranco Vanzini

di Gianfranco Vanzini

 

In questi ultimi giorni abbiamo potuto constatare due antitetici giudizi su Democrazia e Parlamento.

Quando il Parlamento italiano, anche massacrando la Costituzione con una serie infinita di Decreti Legge, emanati non nel modo in cui vorrebbe la Costituzione (modo stigmatizzato anche dal presidente della Repubblica che brontola poi però firma) approva  provvedimenti che vanno bene alla sinistra (ad esempio il green pass obbligatorio per andare a lavorare) siamo di  fronte ad un Parlamento illuminato che addirittura fa scuola a tutto il mondo.

Quando quello stesso Parlamento, seguendo le regole previse dalla Costituzione e dai regolamenti parlamentari, boccia il DDL Zan,  siamo di fronte ad un altro Parlamento non più “illuminato”, ma becero e retrogrado che mette a repentaglio la democrazia.

O ancora  quando una manifestazione è organizzata dalla sinistra per protestare contro la bocciatura del DDL Zan, è una manifestazione composta, indignata, ma civilissima  anche se non si  bada al green pass o al distanziamento. Se invece i portuali di Trieste imbastiscono una protesta civile e senza violenza, qualcuno addirittura con il rosario in mano, contro l’uso discriminatorio del green pass  per andare al lavoro è giusto che siano  bloccati e innaffiati con gli idranti così si rinfrescano le idee.

A me sembra una strana idea di  democrazia e di rispetto per alcune minoranze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni