Cattolica. L’avventura della vita

image_pdfimage_print

Gianfranco Vanzini

 

di Gianfranco Vanzini

 

Come si nasce?

Osserviamo il momento più evidentemente sorprendente della nostra vita. Come siamo venuti al mondo?

Anzitutto nasciamo da una relazione tra un uomo e una donna: da un incontro, quando va come dovrebbe a andare, tra le loro anime e i loro corpi. Tra due anime diverse, uniche e organi complementari, ognuno dei quali fatto per funzionare solo in relazione con quello corrispondente, del sesso opposto.

In altre parole il nostro cuore funziona da solo; così i nostri reni; gli organi riproduttivi, invece, no. Come i gameti: ogni nostra cellula ha 46 cromosomi, solo ovulo e spermatozoo ne hanno la metà, 23… sono anch’essi incompleti e complementari, come gli organi da cui provengono. Come le persone che si sono unite.

Lo spermatozoo è una cellula molto piccola, incapace di vita autonoma; la cellula uovo invece è la più grande cellula umana, ma anch’essa è incapace di vita autonoma, se non viene fecondata, infatti, degenera e muore.

Ogni vita individuale nesce dunque dall’unione di due vite, due organi complementari, dal “matrimonio” di due gameti.

(Continua)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni