1

Provincia di Rimini. Covid: 67 nuovi positivi (39.393 il totale). Terapia intensiva: 11. Decessi: nessuno

di Marino Bonizzato

 

 

AGGIORNAMENTO DEL 23 AGOSTO 2021, ORE 12

 

Provincia di Rimini

Covid: 67 nuovi positivi (39.393 il totale). Terapia intensiva: 11. Decessi: nessuno

 

Emilia Romagna

Coronavirus, 558 nuovi positivi. Vaccini: oltre 5,6 milioni di dosi somministrate
Più di 13mila tamponi eseguiti. Tre decessi. Aumentano guariti (+279) e ricoveri (+22). Il 96,9% dei casi attivi in isolamento a casa
Bollettino Coronavirus 23 agosto 2021Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 407.449 casi di positività, 558 in più rispetto a ieri, su un totale di 13.217 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,2%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età.

Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 5.650.656 dosi; sul totale sono 2.582.462 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 558 nuovi contagiati, 242 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 154 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 197 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 34,8 anni.

Sui 242 asintomatici, 127 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 8 con gli screening sierologici, 49 tramite i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 2 con i test pre-ricovero. Per 56 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Parma con 118 nuovi casi, quindi Modena con 85, Bologna (84) e poi Rimini (67) e Ravenna (40). Seguono Piacenza (37), Ferrara (36), Reggio Emilia (32), Nuovo Circondario Imolese (25), Cesena (20), infine Forlì (14).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 5.680 tamponi molecolari, per un totale di 5.440.760. A questi si aggiungono anche 7.537 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 290 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 379.393. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 14.732 (+265 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.278 (+243), il 96,9% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano tre decessi: un uomo di 80 della provincia di Piacenza, un uomo di 73 anni della provincia di Bologna e un uomo di 93 anni della provincia di Ferrara. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.324.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 52 (+5 rispetto a ieri), 402 quelli negli altri reparti Covid (+17). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Piacenza (+2 rispetto a ieri), 3 a Parma (invariato), 2 a Reggio Emilia (invariato), 7 a Modena (invariato), 12 a Bologna (+1), 2 a Imola (invariato), 8 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (invariato), 2 a Cesena (invariato), 11 a Rimini (+2). Nessun ricovero a Forlì.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 25.129 a Piacenza (+37 rispetto a ieri, di cui 22 sintomatici), 30.604 a Parma (+118, di cui 39 sintomatici), 49.403 a Reggio Emilia (+32, di cui 20 sintomatici), 68.754 a Modena (+85, di cui 62 sintomatici), 85.911 a Bologna (+84, di cui 52 sintomatici), 13.130 casi a Imola (+25, di cui 18 sintomatici), 24.711 a Ferrara (+36, di cui 14 sintomatici), 31.967 a Ravenna (+40, di cui 26 sintomatici), 17.816 a Forlì (+14, di cui 11 sintomatici), 20.631 a Cesena (+20, di cui 16 sintomatici) e 39.393 a Rimini (+67, di cui 36 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni precedenti, sono stati eliminati 2 casi, positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare.

Coronavirus, 558 nuovi positivi. Vaccini: oltre 5,6 milioni di dosi somministrate
Più di 13mila tamponi eseguiti. Tre decessi. Aumentano guariti (+279) e ricoveri (+22). Il 96,9% dei casi attivi in isolamento a casa
Bollettino Coronavirus 23 agosto 2021Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 407.449 casi di positività, 558 in più rispetto a ieri, su un totale di 13.217 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4,2%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età.

Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 5.650.656 dosi; sul totale sono 2.582.462 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 558 nuovi contagiati, 242 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 154 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 197 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 34,8 anni.

Sui 242 asintomatici, 127 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 8 con gli screening sierologici, 49 tramite i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 2 con i test pre-ricovero. Per 56 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Parma con 118 nuovi casi, quindi Modena con 85, Bologna (84) e poi Rimini (67) e Ravenna (40). Seguono Piacenza (37), Ferrara (36), Reggio Emilia (32), Nuovo Circondario Imolese (25), Cesena (20), infine Forlì (14).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 5.680 tamponi molecolari, per un totale di 5.440.760. A questi si aggiungono anche 7.537 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 290 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 379.393. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 14.732 (+265 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.278 (+243), il 96,9% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano tre decessi: un uomo di 80 della provincia di Piacenza, un uomo di 73 anni della provincia di Bologna e un uomo di 93 anni della provincia di Ferrara. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.324.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 52 (+5 rispetto a ieri), 402 quelli negli altri reparti Covid (+17). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 4 a Piacenza (+2 rispetto a ieri), 3 a Parma (invariato), 2 a Reggio Emilia (invariato), 7 a Modena (invariato), 12 a Bologna (+1), 2 a Imola (invariato), 8 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (invariato), 2 a Cesena (invariato), 11 a Rimini (+2). Nessun ricovero a Forlì.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 25.129 a Piacenza (+37 rispetto a ieri, di cui 22 sintomatici), 30.604 a Parma (+118, di cui 39 sintomatici), 49.403 a Reggio Emilia (+32, di cui 20 sintomatici), 68.754 a Modena (+85, di cui 62 sintomatici), 85.911 a Bologna (+84, di cui 52 sintomatici), 13.130 casi a Imola (+25, di cui 18 sintomatici), 24.711 a Ferrara (+36, di cui 14 sintomatici), 31.967 a Ravenna (+40, di cui 26 sintomatici), 17.816 a Forlì (+14, di cui 11 sintomatici), 20.631 a Cesena (+20, di cui 16 sintomatici) e 39.393 a Rimini (+67, di cui 36 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni precedenti, sono stati eliminati 2 casi, positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare.




Provincia di Rimini. Covid: 80 nuovi positivi (39.326 il totale). Terapia intensiva: 9. Decessi: nessuno

di Marino Bonizzato

 

AGGIORNAMENTO DEL 22 AGOSTO 2021, ORE 12

 

Provincia di Rimini

Covid: 80 nuovi positivi (39.326 il totale). Terapia intensiva: 9. Decessi: nessuno

 

Emilia Romagna
Coronavirus: 555 nuovi positivi su oltre 20mila mila tamponi. Il 97% dei casi attivi in isolamento a casa
Vaccini: oltre 5,6 milioni di dosi somministrate. Tre decessi. L’età media dei nuovi positivi è 35,6 anni
Covid, coppia in spiaggia, mascherina Bologna – Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 406.893 casi di positività, 555 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.219 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore.

La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2,7%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età.

Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 5.632.178 dosi; sul totale sono 2.574.186 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 555 nuovi contagiati, 199 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 156 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 204 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 35,6 anni.

Sui 199 asintomatici, 123 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 2 con gli screening sierologici, 28 tramite i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 4 con i test pre-ricovero. Per 42 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 138 nuovi casi, quindi Modena con 91, Rimini (80) e poi Reggio Emilia (54) e Parma (49). Seguono Ravenna (46), Ferrara (26), Forlì (25), Piacenza (24) e Cesena (20), infine il Nuovo Circondario Imolese (2).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 6.981 tamponi molecolari, per un totale di 5.435.080. A questi si aggiungono anche 13.238 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 279 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 379.103. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 14.469 (+273 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 14.035 (+273), il 97% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano tre decessi: un uomo di 80 e una donna di 78 anni della provincia di Bologna e una donna di 86 anni della provincia di Ferrara. In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 13.321.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 47 (+1 rispetto a ieri), 387 quelli negli altri reparti Covid (+11). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 2 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 3 a Parma (+1), 2 a Reggio Emilia (invariato), 7 a Modena (-2), 11 a Bologna (invariato), 2 a Imola (invariato), 8 a Ferrara (+1), 1 a Ravenna (invariato), 2 a Cesena (invariato), 9 a Rimini (+1). Nessun ricovero a Forlì.

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 25.092 a Piacenza (+24 rispetto a ieri, di cui 7 sintomatici), 30.486 a Parma (+49, di cui 17 sintomatici), 49.371 a Reggio Emilia (+54, di cui 43 sintomatici), 68.669 a Modena (+91, di cui 64 sintomatici), 85.829 a Bologna (+138, di cui 100 sintomatici), 13.105 casi a Imola (+2, di cui 1 sintomatici), 24.675 a Ferrara (+26, di cui 16 sintomatici), 31.927 a Ravenna (+46, di cui 36 sintomatici), 17.802 a Forlì (+25, di cui 19 sintomatici), 20.611 a Cesena (+20, di cui 10 sintomatici) e 39.326 a Rimini (+80, di cui 43 sintomatici).




Riccione. Pullè, teppisti e…

E’ davvero triste vedere come le sinistre cavalchino la violenza dei teppisti e delle baby gang di queste calde notti riccionesi.
Quelle stesse sinistre che hanno votato “NO” quando la maggioranza della Tosi, ad aprile, ha chiesto in Consiglio Comunale maggiore sicurezza e maggiore presenza di forze dell’ordine.
Quel “NO”, pesa oggi come un macigno.
Quel “NO” è un pugno nello stomaco ai Riccionesi.
Altro che mancanza di programmazione.
Le sinistre hanno le mani sporche, ed ora con quelle stesse mani si trovano a dispensare sui social attacchi politici completamente privi di fondamento.
Il problema di sicurezza c’è, ed è evidente.
Noi lo avevamo previsto per tempo, ci siamo mossi su tutti i tavoli per chiedere rinforzi, ma sempre mantenendo un “basso profilo” di comunicazione, proprio perché dovevamo tutelare la stagione, l’immagine della Città, i turisti che sarebbero arrivati.
Non si dovevano allarmare i turisti, ma nel contempo si doveva ottenere dallo Stato la garanzia di sicurezza che solo uno Stato può fornire.
Avevamo una stagione da portare avanti, senza allarmare i turisti con inutili strilli mediatici, ma lavorando con chi, Questura e Prefettura, devono predisporre la difesa della Città.
Polizia e Carabinieri li manda il Ministero dell’Interno.
La Ministra Lamorgese, per intenderci.
Quella che fa entrare i migranti a chili, quella che permette i rave di più giorni senza intervenire in alcun modo.
Quella stessa Lamorgese che, nel contempo, lascia il posto di Polizia di Piazzale Roma, desolatamente chiuso.
Abbiamo chiesto forze speciali.
Abbiamo chiesto di schierare i nuclei che intervengono per gli avvenimenti ad  alto rischio.
Nulla.
Non è arrivato nulla di concreto, se non qualche rinforzo (comunque ben accetto).
Ciò che il Comune poteva fare (ordinanze del vetro, ordinanze anti alcool, fondi per le guardie private, riqualificazione della offerta turistica per elevare il prodotto turistico offerto), l’ha fatto.
Ora che la stagione volge al termine, per gli ultimi weekend si schieri l’Esercito.
Vediamo l’effetto.
Le richieste dimissioni di Elena Raffaelli?
Inizino prima a dimettersi tutti quei consiglieri comunali che hanno votato “NO” o che si sono astenuti sull’ordine del giorno sulla sicurezza.
Inizi a dimettersi la Lamorgese.
Inizino a dimettersi tutti quei politici di sinistra che hanno pensato ad un modello di integrazione che ha portato le bande di immigrati nordafricani a delinquere a Riccione.
Il modello di integrazione delle sinistre: quello delle banlieu.
Lo ripetiamo da tempo. La sicurezza è un valore primario.
E non chiamiamo “turisti” quella marmaglia di gente che ha devastato la nostra città: quelli sono solo teppisti e delinquenti, a cui lo Stato deve dare una risposta ferma e forte: il carcere.
FABRIZIO PULLÈ Capogruppo NOI RICCIONESI
SARA MAJOLINO Capoguppo LISTA CIVICA RENATA TOSI