San Leo (Rimini). La pala è attribuile a Sandro Botticelli per Annalisa Di Maria

image_pdfimage_print

 

La pala è attribuile a Sandro Botticelli

La scoperta è sostenuta dalla ricercatrice e studiosa d’arte Annalisa Di Maria

Un incontro ricco di emozioni domenica 6 settembre, a San Leo, nell’ambito della Giornata di Studi e Ricerca sulle Opere di Arte Sacra.

Sarebbe, infatti, attribuibile a Sandro Botticelli la Pala di San Leo. La sensazionale scoperta relativa all’opera conservata al museo di Arte Sacra della Città è sostenuta ed è stata rivelata ieri dalla studiosa d’arte Annalisa Di Maria, nella conferenza focalizzata sull’attribuzione dell’opera.

La studiosa e ricercatrice da anni si occupa di studi sul movimento artistico e culturale legato al neoplatonismo fiorentino e ai suoi massimi esponenti in ambito artistico.

Moltissimi i commenti positivi alla ricerca da lei condotta, in collaborazione con il dott. Andrea da Montefeltro e il Comune di San Leo.

Alla conferenza sono intervenuti le autorità, studiosi da tutta Italia e rappresentanti del Centro per l’UNESCO di Firenze, di cui la Di Maria è membro nel Comitato di esperti di Arte e Letteratura.

Durante il convegno sono stati illustrati i passi che l’hanno condotta a confermare l’attribuzione della tavola al grande maestro toscano Sandro Botticelli a cui seguirà una pubblicazione nella quale saranno messi in chiaro tutti gli studi di ricerca condotti.

Un mistero, dunque, svelato che attendeva da tempo di essere rivelato. E dalle parole della studiosa: “E’ giusto che quest’opera riacquisti il suo naturale splendore e che si prenda l’importanza che merita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni