San Giovanni in Marignano. Imprese, 126mila euro a sostegno

image_pdfimage_print

San Giovanni, la giunta

 

 

Con Obiettivo Impresa, 126.500 euro destinati al sostegno alle imprese marignanesi danneggiate dall’emergenza sanitaria

L’innovativo progetto di sostegno economico elaborato dopo mesi di ascolto delle categorie economiche, ed in particolare delle Associazioni di categoria maggiormente rappresentative del territorio, tra cui CNA, Confesercenti, Confcommercio, Confartigianato, oltre ai rappresentanti della locale Associazione Commerciale “il Granaio dei Malatesta”.

Con i referenti di queste realtà è stato condiviso un percorso che ha portato prima agli interventi legati al ristoro della tassa sull’occupazione di suolo pubblico non fruito durante i mesi di lockdown, ed ora allo stanziamento di un contributo di natura certamente straordinaria sia per la sua entità che per i soggetti beneficiari, volto a contenere anche a livello territoriale gli effetti della pandemia a danno dell’economia.

Questa misura si va ad aggiungere ad una serie di interventi in campo sociale adottati a più riprese dalla Giunta comunale per restare vicino alla comunità marignanese a tutti i livelli, e vedrà il suo avvio nel prossimo mese di dicembre, con termine ultimo per la presentazione delle domande alle ore 17 del 31/12/2020.

I contributi a fondo perduto, per un valore della singola erogazione che va da 400,00 a 1.000,00 euro, sono destinati a imprese e attività economiche, compresi i titolari di lavoro autonomo e tutti gli altri operatori economici con sede operativa nel comune marignanese alla data del 1° gennaio 2020.

Per poter richiedere il contributo occorre avere un volume d’affari ai fini IVA, per l’anno 2019, inferiore a 500.000 euro ed aver registrato una riduzione del fatturato alla data del 30 settembre 2020 pari almeno al 33% rispetto allo stesso periodo riferito all’esercizio precedente. Alle imprese sorte dopo il 1° ottobre 2019 spetta l’importo minimo del contributo. Le imprese devono essere attive sia alla data di scadenza dell’avviso pubblico che alla data di liquidazione del contributo.

Il contributo sarà erogato alle imprese richiedenti proporzionalmente al punteggio assegnato in base a criteri che tengono conto della percentuale di riduzione del fatturato, del titolo di utilizzo dei locali in cui si svolge l’attività, nonché dell’anzianità dell’impresa. Il punteggio terrà altresì conto dei casi in cui l’impresa abbia o meno usufruito di altri contributi comunali nonché della regolarità previdenziale e contributiva oltre alla regolare corresponsione dei tributi locali.

“Questa manovra, insieme ad Obiettivo Famiglia già presentata dall’assessore Bertuccioli in ambito Sociale, è il completamento della nostra risposta alle tante richieste di aiuto e di sostegno arrivate dalle famiglie e dalle imprese marignanesi per la condizione di emergenza che ha condizionato molto la nostra quotidianità. Stiamo cercando di intervenire sotto molteplici fronti – chiosano all’unisono il Sindaco Morelli e l’Assessore alle Attività Economiche Nicola Gabellini – cercando di dare risposte concrete e immediate. Siamo consapevoli del grande momento di difficoltà e allo stesso tempo convinti che la Pubblica Amministrazione possa giocare un ruolo importante a sostegno dell’economia, sia nel farsi presente ed ascoltare le necessità del territorio, che nel rispondere concretamente e celermente. Viste le difficoltà di questa particolare congiuntura economica siamo orgogliosi di essere riusciti a destinare così tante risorse per il sostegno delle imprese e dei lavoratori marignanesi. Ringraziamo a questo proposito anche gli uffici comunali che si sono fatti trovare subito pronti anche all’attivazione di questa manovra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




    Privacy*

    FACEBOOK

    La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
    © 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
    Web Marketing Rimini
    Condivisioni