Rimini. Convegno Pd: “La casa bene fondamentale più di prima”

Filippo Sacchetti, segretario provinciale del Pd

Convegno Pd: “La casa bene fondamentale più di prima”. La sua inadeguatezza sociale, umana e politica si è manifestata durante la chiusura da coronavirus: piccole, costose ed inadeguate per molte famiglie. Appuntamento 30 giugno, ore 21, in diretta sulla pagina Facebook Rimini Domani Adesso e su quella del PD della Provincia di Rimini.

Di tutto questo parleremo con i nostri ospiti, diretti protagonisti della stesura del nuovo piano caso della nostra Regione ed esperti del settore: Luca Talluri (presidente di Federcasa), Paolo Calvano (assessore regionale al bilancio), Claudia Corsini (vicepresidente Acer Rimini), Federico Aldini e Alice Gardini, architetti di livello nazionale.

di Filippo Sacchetti*

Continua il percorso di Rimini Domani Adesso, la piattaforma web del pd della provincia di rimini che dal periodo di lockdown ad oggi ha messo al centro della discussione temi importanti, anche per la costruzione delle prossime proposte programmatiche.

Questa sera si prosegue con un nuovo  incontro dedicato al tema della casa vista come bene fondamentale per lo sviluppo della nostra comunità: solo  pochi mesi fa proprio  Stefano Bonaccini, aveva preso l’impegno di un “nuovo Piano Casa” con lo stanziamento di fondi che garantissero una riqualificazione degli edifici erp/ers  esistenti dal punto di vista sismico, energetico e dell’abbattimento delle barriere architettoniche; ora più che mai dopo questi mesi difficili il diritto ad una casa sicura deve essere alla base della programmazione politica nazionale e locale.

Questa importante priorità è stata messa al centro del nuove progetto guidato dalla Regione Emilia- Romagna: infatti l’assessore al bilancio  Paolo Calvano insieme ad  Elly Schlein, assessore al welfare, in concerto con le Acer locali, hanno annunciato la realizzazione del  nuovo piano regionale sulla casa; l’Emilia-Romagna sarà  prima Regione in Italia ad attuarlo.

Il tema della casa, alla luce anche dei recenti avvenimenti, deve riprendere necessariamente spazio nella politica locale, quanto più su quella nazionale; non si può più attendere per affrontare tematiche di tanto rilievo che negli ultimi mesi hanno costretto a fronteggiare un periodo di “reclusione” in ambienti, spesso angusti, con conseguenze catastrofiche anche dal punto di vista psico-fisico; senza dimenticare le nuove generazioni sempre più in difficoltà a crearsene una, chi l’ha persa e chi non riesce ad affrontare un affitto privato.  Ugualmente serve ripensare alle città, dal punto di vista urbanistico e della mobilità, affinché la casa non diventi un ulteriore elemento di sperequazione.

*Segretario provinciale del Pd