Rimini. Agricoltura, notte disastrosa

image_pdfimage_print
Coriano. Colline riminesi con vigneti

Coriano. Colline riminesi con vigneti

Agricoltura, notte disastrosa.  “Un disastro così grande in una sola notte non si era mai visto. Nel corso degli anni ci sono state altre calamità identiche negli effetti, ma non in una sola notte, in particolare ricordiamo il 1997, ma il disastro fu la somma di diverse notti con temperature sotto zero per lunghe ore. Questa volta in una sola notte è successa una tragedia. Questa si aggiunge agli effetti Covid-19, ad un’annata agraria fra le più difficili come quella del 2019 in particolare per gli effetti della cimice asiatica che, nel caso ce ne fossimo dimenticati, è ancora fra noi. Quel poco che resterà dopo questa gelata è molto a rischio”.  Questo il commento di Danilo Misirocchi, presidente di Cia Romagna, mentre sono in corso i rilievi in campo in seguito alla gelata della notte del 24 marzo. “Oggi è il 25, potrebbe essere Natale visto il clima, ma è marzo e molte colture sono già più avanti anche di 10/15 giorni a livello di ciclo vegetativo considerate le temperature e l’andamento climatico dei mesi scorsi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni