Riccione. Tassa di soggiorno, causa Coronavirus posticipate le rate al 16 luglio

image_pdfimage_print
Tassa di soggiorno, causa Coronavirus posticipate le rate al 16 luglio. Lo ha deciso l’amministrazione comunale, accogliendo le richieste arrivate dalle associazioni degli albergatori.
“Aver posticipato la tassa di soggiorno – ha detto l’assessore al Bilancio del Comune di Riccione, Luigi Santi – è un modo per dare un aiuto concreto ai nostri albergatori. E’ indubbio che a causa della difficile situazione che si è creata per la paura, spesso immotivata di contagio da Covid-19, si possono prendere delle difficoltà per i nostri operatori. Intanto abbiamo pensato di posticipare le due rate in scadenza, ma stiamo studiando eventuali altre misure per far sentire la nostra vicinanza agli operatori riccionesi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni