San Clemente (Rimini). Sportello Centro Antiviolenza Chiama ChiAma, inaugurato

 

Sportello Centro Antiviolenza Chiama ChiAma, inaugurato.

“Il dramma della violenza sulle donne, perché di questo si tratta, è un tema che impone, oggi più che mai, una doppia riflessione: civile e politica. La tragedia – dice la Sindaca di San Clemente, Mirna Cecchini – che colpisce l’universo femminile ha connotati e contorni non del tutto conosciuti nella loro terribile attualità”.

Inaugurato, giovedì 16 luglio nell’ex scuola media di San Clemente – Via Cavour, 3 – il presidio distrettuale del Centro Antiviolenza Chiama ChiAma, sportello di auto e sostegno per le donne vittime di violenza.

All’incontro hanno partecipato, Mirna Cecchini, Sindaca del Comune di San Clemente; Loretta Michelini, Presidente Associazione MondoDonna Onlus Bologna; Emma Petitti, Presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna; Stefania Tordi, Assessora alla Cultura del Comune di San Clemente e Chiara Mussoni, Referente del Centro Antiviolenza Chiama ChiAma.

(Al taglio del nastro è seguita la presentazione del libro di Doriana Ravaldini “Ho scoperto la dignità” – Pegasus Edizioni).

Il nuovo servizio, gratuito, inaugurato a San Clemente per dare risposta alla violenza contro le donne, dispone di un contatto telefonico attivo 24 ore su 24 (il numero da comporre è il 335.7661501) di un indirizzo mail (info@centroantiviolenza.org) nonché di un sito internet (www.centroantiviolenza.org) e di una pagina Facebook (Chiama ChiAma – CAV Distretto di Riccione).

All’esterno della sede ospitata nell’ex scuola media di San Clemente sono state collocate la grafica che indica il riferimento del presidio e una cassetta postale, ben riconoscibile per i colori e le informazioni di contatto, utile a raccogliere i messaggi e le richieste d’aiuto delle donne vittime di violenza.




Morciano di Romagna. Immondizia, differenziata al 75 per cento

 

Immondizia, differenziata al 75 per cento. Nel 2019 ha raggiunto la quota del 75,9%, superando così l’obiettivo minimo del 73% individuato dal Piano regionale per la gestione dei rifiuti (Prgr). Complessivamente i kg di rifiuti differenziati raccolti nel corso dell’anno sono stati oltre 2.700. Percentuale che fa di Morciano il Comune più virtuoso della Valconca e il quinto in tutta la provincia di Rimini, superato solo da Comuni che hanno già adottato il porta a porta integrale e la tariffa corrispettiva puntuale.