Rimini. Andrea Barocci, presidente di Ingegneria sismica italiana

Andrea Barocci

 

Il riminese Andrea Barocci, ingegnere e socio di IDS (Ingegneria delle Strutture) di Rimini, è stato nominato presidente di Ingegneria Sismica Italiana. Guiderà l’associazione nel biennio 2020 – 2022.

Ad affiancarlo nel ruolo di vice-presidente da Franco Daniele (Tecnostrutture), dal segretario Marcello Guelpa (Tecno Piemonte), dal tesoriere Marco Manganello (Ecosism).

“E’ un enorme privilegio rivestire questo ruolo – ha scritto Andrea Barocci nella sua prima lettera ai soci –. Per me ISI rappresenta la massima espressione e potenziale di quanto si possa fare in Italia per l’ingegneria e la sismica. Sono consapevole del grande lavoro fatto da chi mi ha preceduto. Mi posso definire “nano sulle spalle dei giganti. Nuovi obiettivi e nuove prospettive davanti a noi, ma sempre da un punto di partenza avanzato che qualcuno prima di me ha raggiunto”.

Hanno completato la squadra dei 13 Consiglieri gli eletti prof. ing. Paolo Riva (Università di Bergamo), l’ing. Silvia Bonetti (Seismic&Structures), l’ing. Alessandro Battisti, l’ing. Paolo Segala (CSP Fea), il presidente uscente ing. Luca Ferrari (Harpaceas), l’ing. Paolo Baccarini (Hilti), l’ing. Davide Torsani (Tecno K Giunti), l’ing. Michele Destro (Stabila 2) e l’ing. Luca Zordan (Fischer Italia).

L’Associazione ISI – Ingegneria Sismica Italiana è nata dalla necessità di creare un’organizzazione che rappresenti i protagonisti nei diversi ambiti di questo settore in Italia.