Rimini. Porto molo di levante, torna il nautofono dopo 6 anni di silenzio

image_pdfimage_print

 

Porto molo di levante, torna il nautofono dopo 6 anni di silenzio, tra i simboli dell’identità marinara e cittadina di Rimini. E’ stato infatti ufficialmente riattivato stamattina, presenti il sindaco di Rimini Andrea Gnassi, il comandante della Capitaneria di Porto Capitano di Fregata, la Consulta degli Operatori del Porto di Rimini, rappresentata dal suo presidente Gianfranco Santolini che si è prodigata affinché questo ritorno avvenisse. E’ stato infatti attraverso la donazione alla Città del nautofono da parte degli operatori del porto se oggi si è potuta mettere finalmente una parola fine a una lunga storia, a volte quasi incredibile, nata a agli inizi del 2013 quando, a seguito dell’orientamento di procedere alla graduale dismissione di questi strumenti, il Nautofono fu smontato.
Il Nautofono è stato collocato all’estremità del molo seguendo le prescrizioni dalla Marina Militare, Comando Zona dei Fari e dei Segnalamenti Marittimi di Venezia, e installato su una nuova struttura di sostegno posizionata sulla nuova barriera frangiflutti, in corrispondenza dell’ingresso del Porto canale.

L’Ufficio Stampa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni