Rimini. Ordine ingegneri: “Edilizia, troppe pratiche ferme causa l’antisismica”. Danno economico

image_pdfimage_print

Ordine ingegneri: “Edilizia, troppe pratiche ferme causa l’antisismica”. Fa sapere l’ordine: “Dopo quasi due mesi dal passaggio di competenza relativa al procedimento edilizio sismico dalla Regione ai Comuni, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Rimini denuncia come ad oggi siano tanti i procedimenti edilizi bloccati nella nostra provincia. Ad oggi si sono convenzionati con il servizio di transizione ‘Area Romagna’, che sarà disponibile solo fino al 30 giugno, solo i Comuni di Rimini, Santarcangelo, Misano, Novafeltria, Poggio Torriana, San Giovanni e Talamello e Cattolica. Sono dunque 17 i comuni che ancora non si sono convenzionati con conseguenti danni economici nel settore.
“Come Ordine siamo molto preoccupati per tutti i procedimenti edilizi in corso, che sono inevitabilmente bloccati sulla parte sismica. Da un anno a questa parte stiamo sollecitando le amministrazioni territoriali ad affrontare il tema – ha dichiarato Andrea Barocci, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Rimini – Mentre in questo momento ci troviamo a fronteggiare una situazione di stallo che provoca un danno economico per la Provincia. Inoltre, essendoci tanti procedimenti edilizi bloccati questi provocano un danno anche al settore edile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni