Rimini. Operazione Calypso, la Guardia di Finanza scopre gigantesca frode fiscale nel settore alberghiero

image_pdfimage_print
Rimini, sede provinciale della Guardia di Finanza
SCOPERTA  UN’ ASSOCIAZIONE A DELINQUERE, CON BASE A RIMINI,   RESPONSABILE DI UN’ IMPONENTE FRODE NEL SETTORE ALBERGHIERO CHE HA COINVOLTO 47 SOCIETA’  E CONSENTITO ALLA BANDA  DI RICICLARE  I PROVENTI ILLECITI.
I REATI CONTESTATI
associazione a delinquere;
omessa presentazione delle  dichiarazioni dei redditi; omesso versamento delle ritenute certificate; sottrazione fraudolenta;
indebita compensazione di contributi previdenziali con falsi crediti fiscali;
bancarotta fraudolenta;
accesso abusivo a sistemi informatici;
riciclaggio e auto-riciclaggio;
trasferimento fraudolento di valori.
SOCIETA’ COMPLETAMENTE SCONOSCIUTE AL FISCO (EVASORI TOTALI): 12
MAGGIORI RICAVI ACCERTATI: € 9.100.000,00
BASE IMPONIBILE NETTA CONSTATATA: € 7.400.000,00
IRES EVASA: € 2.000.000,00
IVA EVASA: € 750,000
RITENUTE NON OPERATE O NON VERSATE: € 800.000,00
CONTRIBUTI PREVIDENZIALI EVASI: € 2.200.000,00
IMPOSTA DI SOGGIORNO NON VERSATA: € 150.000,00
DISTRAZIONI FALLIMENTARI: € 2.900.000,00
SOMME OGGETTO DI RICICLAGGIO: € 3.000.000,00
ESECUZIONE ORDINANZA APPLICATIVA DI MISURE CAUTELARI PERSONALI NEI  CONFRONTI DI N. 11 INDAGATI (2 CUSTODIE CAUTELARI IN CARCERE  4 ARRESTI DOMICILIARI E 5 OBBLIGHI DI PRESENTAZIONE ALLA POLIZIA GIUDIZIARIA);
ESECUZIONE DECRETO DI SEQUESTRO PREVENTIVO DI UN VASTISSIMO PATRIMONIO SOCIETARIO, MOBILIARE E IMMOBILIARE STIMATO IN OLTRE 14 MILIONI DI EURO.
AL CENTRO DEL SISTEMA ILLECITO     UNA INTERA FAMIGLIA DI IMPRENDITORI DEL SETTORE ALBERGHIERO CHE PER ANNI HANNO ADOTTATO UN ARTICOLATO E COMPLESSO SCHEMA CRIMINALE CHE HA COINVOLTO 47 SOCIETA
OGNI ANNO VENIVANO COSTITUTE NUOVE SOCIETA’ ALLO SCOPO DI GESTIRE NUMEROSI ALBERGHI A RIMINI;
VENIVANO POI SISTEMATICAMENTE EVASE LE IMPOSTE NAZIONALI (IRES, IRPEF, IVA IRAP, CONTRIBUTI INPS) E I TRIBUTI LOCALI (IMPOSTA DI SOGGIORNO, TARI, IMU), IN ALCUNI CASI NON PRESENTANDO LE DICHIARAZIONI DEI REDDITI E IN ALTRI ESEGUENDO INDEBITE COMPENSAZIONI DI CREDITI FISCALI INESISTENTI.
A FINE STAGIONE TURISTICA E PRIMA DELLE SCADENZE FISCALI, LE SOCIETA’, DOPO AVER ACCUMULATO INGENTI DEBITI, VENIVANO SVUOTATE DI OGNI BENE ED INTESTATE A SOGGETTI PRESTANOME (NULLATENENTI, EXTRACOMUNITARI E PREGIUDICATI DI CUI ALCUNI IN CARCERE)
IN MOLTI CASI, LE SEDI DELLE MEDESIME SOCIETA’, ORMAI TRASFORMATE IN SCATOLE VUOTE,  VENIVANO TRASFERITE ALL’ESTERO (ALBANIA) AL FINE DI OSTACOLARE LE PROCEDURE DI FALLIMENTO E  RENDERE INEFFICACI QUELLE DI RISCOSSIONE COATTIVA.
IL SOFISTICATO MECCANISMO DI FRODE E’ STATO POSSIBILE ANCHE GRAZIE ALLA CONSULENZA E AGLI ILLECITI ACCESSI ALLE BANCHE DATI DI UN PUBBLICO DIPENDENTE IN SERVIZIO PRESSO L’AGENZIA DELLE ENTRATE/RISCOSSIONE DI RIMINI, ANCHE LUI TRATTO IN ARRESTO IN ESECUZIONE DELLA MISURA DI CUSTODIA CAUTELARE

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni