Rimini. Lungomare Tintori e Spadazzi (Parco del Mare), aggiudicati i lavori per infrastruttura verde urbana

Il Co.I.R (Consorzio imprese romagnole) si è aggiudicato, in via provvisoria, i lavori per l’infrastruttura verde urbana del nuovo lungomare Tintori a Marina Centro e del lungomare Spadazzi a Miramare, nell’ambito del progetto del Parco del Mare. Sette le offerte  pervenute per il tratto del Tintori, cinque per il lungomare Spadazzi.
Co.I.R è risultata prima in entrambe le gare, offrendo un ribasso d’asta del 10% e garantendo sei anni di manutenzione ordinaria delle opere. Dopo le necessarie verifiche che si chiuderanno nel giro di qualche settimana, si procederà all’aggiudicazione definitiva, ultimo step prima dell’avvio dei lavori previsto tra fine ottobre e inizio novembre, per concludersi prima dell’estate 2020.
La realizzazione dell’infrastruttura verde urbana per il Parco del Mare seguirà le linee di indirizzo progettuali elaborate per il Comune dallo studio Miralles Tagliabue, incaricato di definire la cornice architettonica e paesaggistica dei nove lotti del lungomare sud, sia per la progettazione dell’opera pubblica, sia per gli interventi dei privati.
L’obiettivo è quello di rigenerare il lungomare: senza auto e con nuove funzioni, ridefiniti i percorsi ciclabili e pedonali, passeggiate in doghe di legno nuova vegetazione e nuovi materiali. Le doghe di legno si deteriorano facilmente. Ci sono casiu storici a Riccione (viale Ceccarini, sostituitye dopo un anno) ed anche altrove. Non sarebbe meglio usare altri materiali?