Rimini. “Falsi misteri d’Italia e il caso Uno bianca. 25 anni dopo gli arresti” in convegno

image_pdfimage_print
Il magistrato riminese Daniele Paci, Sigismondo d’oro 2014, che nel ’94 coordinò le indagini che portarono agli arresti dei fratelli Savi e dei loro complici poliziotti che in 7 anni in Emilia Romagna e Marche uccisero 24 persone e ne ferirono oltre 100. Insieme a Dalmazio Rossi, presidente dell’Associazione Jf Kennedy, che ha promosso l’iniziativa e Fabio Tomasetti, presidente dell’Istituto Storico per la Resistenza che ha collaborato alla sua realizzazione – per illustrare la giornata di studi su “Falsi misteri d’Italia e il caso Uno bianca. 25 anni dopo gli arresti” hanno organizato un convegno che si tiene il 21 novembre al teatro degli Atti a Rimini. Giornata col patrocinio e la collaborazione del Comune di Rimini, della regione Emilia Romagna e con il contributo di Coop Alleanza 3.0

Programma del convegno
Giovedì 21 Novembre, Teatro degli Atti, via Cairoli 42, Rimini
Ore 17.30 – Saluti istituzionali ( Regione Emilia-Romagna, Comune di Rimini,
Associazione familiari delle vittime)
Introduce e coordina lo scrittore Carlo Lucarelli
“La banda della Uno bianca non è un mistero d’Italia”, Daniele Paci, magistrato che
coordinò le indagini sulla banda
“Dietrologia e stragi”, Vladimiro Satta, storico, documentarista del Senato
“Riflessioni sull’odio”, Vito Mancuso, teologo
Ore 21.00 – Ripresa dei lavori
Coordina Carlo Lucarelli
“…non si può escludere che…”, Armando Spataro, ex Procuratore di Torino, esperto di
indagini antiterrorismo
“Senza fatti e senza verità, quale futuro”, Walter Veltroni, politico e scrittore

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni