Rimini. Cimiteri, opere di manutenzione

image_pdfimage_print
Cimiteri, opere di manutenzione. Sono terminati nei mesi scorsi i lavori per il miglioramento e adeguamento normativo del Cimitero Monumentale e Civico di Rimini, un impegno pluriennale che proseguirà anche nel 2020 con interventi specifici per 100.000 euro.
Le opere concluse hanno portato al rifacimento della copertura di alcune porzioni dei Colombari del Settore Levante, al ripristino delle facciate e dei cornicioni dei Colombari di Levante e di alcune parti dei Colombari di Ponente e al rifacimento del soffitto a volta delle cappelle d’angolo.
Nel corso dell’intervento sono inoltre stati restaurati i decori in pietra sui timpani delle facciate e le porte in ferro delle cappelle d’angolo, nonché adeguato l’impianto elettrico a servizio dei colombari oggetto di intervento. Tutti lavori che, trattandosi di un bene ricadente sotto la tutela della Soprintendenza dei Beni Architettonici e per il Paesaggio, hanno necessitato di particolare attenzione durante l’esecuzione dell’intervento di ripristino e restauro delle superfici e degli elementi decorativi.
Nell’anno 2020 è previsto il restauro delle facciate e la realizzazione dell’impianto elettrico nei colombari otto-novecenteschi posti sul lato Levante, nello spiazzo di ingresso del cimitero, nonché il restauro delle “Arcatine” ottocentesche poste sullo stesso lato. E’ previsto inoltre il consolidamento statico ed il restauro del manufatto in angolo del porticato del Settore Grandi Arcate di Levante, che attualmente è intercluso all’accesso per il crollo della copertura voltata.

Oltre a quello monumentale della Città, diversi gli interventi sui cimiteri periferici alcuni dei quali, come il primo lotto dei lavori di riqualificazione del cimitero di Santa Aquilina, si sono conclusi nei mesi scorsi con la realizzazione di opere per la stabilizzazione del terreno a valle dei fabbricati cimiteriali storici. In particolare, in prospettiva degli interventi futuri previsti con un secondo lotto, sono state realizzate diverse opere come la creazione di una trincea drenante all’interno del cimitero, a monte dei colombari e della chiesina; la realizzazione di una paratia di pali, a valle del cimitero; la posa di canalette per la raccolta delle acque piovane, una all’esterno del cimitero, a ridosso del muro di cinta, e una all’interno del cimitero, immediatamente a monte dei colombari e della chiesina; la realizzazione di opere idrauliche che permetteranno il drenaggio dal retro del cimitero, con raccolta delle acque in pozzetti, e convogliamento delle stesse tramite pompe al fosso stradale.
Nell’anno 2020 è prevista la realizzazione del secondo lotto, relativo alle opere di consolidamento dei colombari e della chiesina, nonché del muro di cinta. Verranno nello specifico realizzati micropali sul fronte colombari-chiesina e su entrambi i lati del muro perimetrale, che verrà interessato anche da ripristino con la tecnica scuci-cuci.
Oltre a Santa Aquilina, da evidenziare la ristrutturazione e consolidamento della Chiesa del Cimitero di San Martino Monte L’Abate, terminata nell’agosto 2018. Anche qui con una serie di opere si è provveduto alla realizzazione di fondazioni profonde con micropali e nuovi cordoli; alla demolizione e rifacimento di pareti di muratura in precarie condizioni; al ripristino di porzioni di muratura attraverso la tecnica “cuci-scuci”; alla realizzazione di nuova copertura lignea, con inserimento di guaina di impermeabilizzazione; alla modifica al regime delle acque meteoriche nell’area antistante la chiesina. Un’attenzione alla manutenzione dei cimiteri periferici che proseguirà nei prossimi anni, “un impegno costante – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad – su cui da inizio legislatura siamo impegnati per dar risposte adeguate alle esigenze dei cittadini, nella consapevolezza che la cura dei luoghi del ricordo e della memoria, dove riposano i nostri cari, siano luoghi importanti per la vita di un’intera comunità.”

In occasione delle giornate dedicate alla Commemorazione dei Defunti, anche quest’anno. Il 1° Novembre, poi,  nella Chiesa Cimiteriale dedicata a San Francesco saranno celebrate le Sante Messe sia alle ore 9 che alle ore 15,30. Il 2 Novembre, con inizio alle ore 15,30 nella Chiesa Cimiteriale dedicata a San Francesco la Santa Messa solenne in suffragio di tutti i defunti sarà officiata da S.E. il Vescovo Mons. Francesco Lambiasi. Passi salienti della funzione religiosa saranno sottolineati con l’esecuzione di celebri brani liturgici dalla Corale “Nostra Signora di Fatima” diretta dal maestro Loris Tamburini
Nelle giornate del 1 e il 2 novembre alle ore 10:00 saranno effettuate visite guidate gratuite al Cimitero Monumentale di Rimini “Arte e storia nella città del silenzio” curate dalla storica dell’arte Michela Cesarini. Necessaria la prenotazione telefonica per le visite guidate telefonando allo 0541.793803 dalle ore 8 alle 12 o per email: cimiteri.comunali@comune.rimini.it

Nelle giornate del  31 ottobre, 1, 2 e 3 novembre, è attivo un servizio gratuito di trasporto interno nel Civico Cimitero, dalle ore 9 alle 12 2 dalle 14 alle 17. Sospesi invece gli accessi con mezzi privati. La direzione del Cimitero consiglia  l’utilizzo dei parcheggi posti sul lato nord e sul lato di levante per evitare congestionamenti sulla strada di arrivo al piazzale dell’ingresso monumentale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

TWITTER

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni