San Giovanni in Marignano. Il pranzo del dono, per Mondo donna e la Casa del rifugio

Il pranzo del dono, per Mondo donna e la Casa del rifugio. Domenica 10 novembre tantissime persone hanno deciso di condividere il pranzo presso il Centro Sociale Autogestito di San Giovanni in Marignano per la 3° edizione della rassegna di eventi nell’ambito della “Giornata del Dono” che coinvolge Amministrazione comunale ed Associazionismo marignanese con finalità di beneficenza. Il ricavato delle iniziative dell’anno 2019 sarà devoluto a favore della Casa Rifugio del Distretto Riccione che accoglie e sostiene le donne vittime di violenza e i loro bambini. Il ricavato di tutte le iniziative del 2019 servirà quindi all’acquisto di materiale di prima necessità per gli ospiti della casa, permettendo di creare ambienti accoglienti e forniti di quanto necessario per la vita quotidiana. Presente la Giunta comunale al completo, una rappresentanza di consiglieri e di numerose realtà dell’Associazionismo marignanese, a fianco dell’Associazione Mondo Donna onlus, attuale gestore del Servizio.
Grande il coinvolgimento e l’entusiasmo di tutti i presenti, a dimostrazione che la Comunità marignanese vanta un continuo attivismo e ha una profonda anima solidale che si riflette in ogni proposta cittadina.
L’Amministrazione comunale “ringrazia tutti coloro che, dalla preparazione degli ambienti, al contributo in cucina, e nel mettersi a servizio, hanno dimostrato ancora una volta capacità, efficienza e grande umanità. Gli appuntamenti a chiusura della raccolta fondi saranno proposte teatrali, lo spettacolo “DI STORIE MINIME”, Serata finale del corso di teatro autobiografico condotto da Silvia Giorgi del Teatro Cinquequattrini, all’interno nel progetto “Rispetto, un percorso verso la Parità” della Provincia di Rimini e la performance finale del Teatro delle Diverse Abilità il 14 Dicembre.




Riccione. Pizza Hero. “Il Vicolo” miglior pizzeria al taglio e piadineria della riviera


Pizza Hero incorona “Il Vicolo” di Riccione: miglior pizzeria al taglio e piedineria della riviera.
In finale ha superato “Atto Secondo” di Rimini e conquista tutti con la simpatia di Luca e Sandra.
Domenica sera è andato in onda su Canale 9 il format televisivo “Pizza Hero – La sfida dei Forni,” condotto dal noto chef Gabriele Bonci.
Porta bandiera di Riccione la piadineria e pizza al taglio “Il Vicolo da Roby” con lo staff composto da: Sandra Montebelli, Roberto Pasini e Luca Geminiani.
Dopo aver superato il primo turno eliminatorio, la cucina riccionese si è imposta in finale con la sua superpiada farcita con crudo, scquaccherone, fichi caramellati e scorza di limone al forno, portandosi così a casa il prezioso blasone oltre ad un premio in denaro.
La trasmissione è stata vista in diretta dai tanti fans del Vicolo al ristorante “Al Pescatore” ed è terminata con un’ovazione generale al momento della proclamazione del vincitore. Presenti anche rappresentanti del Consorzio Viale Ceccarini e le istituzioni con l’assessore Luigi Santi che si è congratulato con lo staff dicendo che il lavoro fatto con passione e professionalità paga sempre e certi riconoscimenti oltre a dare lustro alla città, devono essere motivo d’esempio e condivisi con la comunità.



Bellaria. Città alla fiera del turismo di Colmar (Francia). Servite 1.500 piadine

 

Città alla fiera del turismo di Colmar (Francia). Bilancio positivo.
Una cinquantina di persone, diciassette di Bellaria Igea Marina, nove della Romagna più due espositori di prodotti tipici della nostra area.
Presente in fiera il sindaco Filippo Giorgetti, il  presidente di Fondazione Verdeblu Paolo Borghesi e la direttrice di Visit Romagna Chiara Astolfi, per un incontro di lavoro con la direzione della fiera, Christophe Crupi, presente anche la presidente di Federalberghi di Bellaria Igea Marina Simona Pagliarani.
“I primi numeri della Fiera –  commenta il presidente di Fondazione Verdeblu Borghesi –  ci lasciano soddisfatti.  Il ristorante ha servito 20% di pasti in più,  se questo può essere un dato indicativo per le presenze in fiera allora possiamo dire che è stata un’edizione positiva. Come del resto mi ha confermato il direttore Crupi. Devo ringraziare lo staff perché è sempre attento e professionale, quest’anno poi  abbiamo proposto anche il pesce fritto, pietanza certo non facile, ed abbiamo riscontrato soddisfazione nella clientela. I commenti a caldo degli operatori con i quali mi sono confrontato sull’andamento della fiera, sono stati positivi. Adesso bisogna aspettare per capire quanto frutto porterà tutto questo lavoro .’
Come ogni edizione i numeri sono la dimostrazione di quanto sia massiccia l’azione partendo dai mezzi utilizzati: 1 Tir, 1 Pullman, 1 Camion Frigo, due pulmini 9 posti più  le auto di chi ha viaggiato in autonomia.
Nel ristorante sono stati consumate 1500 piadine, 55 chili di prosciutto, 25 chili di salame più 10 chili di altri salumi, 400 bottiglie di vino, 40 chili di grana.  Nel bar sono stati venduti 6 fusti di birra, 60 bottiglie di prosecco e grazie alla collaborazione con l’Hawaiki, sono stati serviti un centinaio di cocktail .
Bene anche lo stand del gelato che propone un ottimo prodotto grazie alla collaborazione del Caffè del Fauno: 600 i golosi che hanno apprezzato.




Rimini. Ausl via Circonvallazione, problemi di sportello causa tranciamento cavi

 

La sede Ausl di via Circonvallazione non è al momento nelle condizioni di effettuare le funzioni di sportello a causa del tranciamento di un cavo dati  durante lavori sulla sede stradale. Sono sospesi i servizi Cup, Cassa, scelta revoca medica e le altre pratiche amministrative. L’Azienda è in contatto con la ditta che sta eseguendo i lavori e i titolari della linea di trasmissione dati per sollecitare la risoluzione più tempestiva possibile e al tempo stesso sta vagliando ipotesi tecnologiche alternative. In questo momento però si invita l’utenza a recarsi presso gli altri sportelli Cup del territorio, o ad utilizzare il servizio Cuptel o Farmacup. Sarà cura dell’Azienda comunicare tempestivamente l’evolversi della situazione. L’Azienda si scusa per il disagio, sebbene in alcun modo ad essa imputabile.