1

Rimini. Palacongressi, arrivano Susanna Tamaro e Ezio Bosso

Rimini Palas

Rimini Palas

Palacongressi, arrivano Susanna Tamaro e Ezio Bosso. Venerdì 15 e sabato 16 novembre il celebre musicista e la scrittrice sono
i testimonial del convegno Erickson sull’inclusione sociale.
Il 6 e 7 torna il Social Media Marketing, seguito a ruota dal 48° congresso dei microbiologi italiani
Dal 22 al 24 con CosmoSenior a raccolta la popolazione over 55 e 65
A fine mese anche il congresso della Società Italiana di Reumatologia

Un invito particolare: “alzare lo sguardo”, rivolto dalla scrittrice Susanna Tamaro nella mattinata di venerdì 15 novembre. Il diritto di crescere, il dovere di educare, sarà il tema dell’intervento della Tamaro, dall’omonimo libro-saggio, in libreria dallo scorso settembre. Come uscire dal Paese dei Balocchi? l’interrogativo che si è posta l’autrice di Va’ dove ti porta il cuore, grande successo editoriale nel 1989.
Con un incontro dal titolo L’inclusione passa attraverso la musica Ezio Bosso sarà invece il grande protagonista della giornata di sabato 16 novembre. Il dibattito sull’inclusione coinvolgerà nella tre giorni, alla quale sono attesi oltre 4000 partecipanti, più di 150 relatori. Tra le novità, anche un momento dedicato al Basking, una forma di basket che consente l’inclusione dei disabili nello sport.




Rimini. Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze armate il 4 novembre

Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze armate il 4 novembre. Raduno in piazza Cavour delle autorità, delle Forze Armate, dei rappresentanti delle Associazioni combattentistiche e d’arma e dei cittadini, dalle ore 9,30.
Il programma ufficiale prevede alle ore 9.45 onori al prefetto della provincia di Rimini e rassegna dello schieramento in armi nel corso del quale avverrà l’alza bandiera.
Alle 10 partenza del corteo con deposizione di corone ai monumenti in piazza Tre Martiri, nella Cappella Votiva all’interno del Tempio Malatestiano e in piazza Ferrari.
Alle 10.30, la celebrazione della S. Messa nella Chiesa di San Francesco Saverio (Suffragio), celebrata da Agostino Pasquini, cancelliere vescovile.




Bellaria. Teatro Astra, cartellone di novembre

Teatro ragazzi, cartellone di novembre
Sabato 9 Novembre – ore 21
Compagnia Teatrale Fo Rame srl
Com’è essere figlio di Dario Fo e Franca Rame
Jacopo Fo
Regia Felice Cappa
Con Jacopo Fo
– tratto dall’omonimo libro edito da Guanda –
Regia di FELICE CAPPA
Prodotto da Compagnia Teatrale Fo Rame srl
“Un giorno mio padre mi regalò l’unico consiglio sulla scrittura che mi abbia mai dato: mi disse che  se, mentre scrivi, ti inchiodi e la storia non va più avanti, molto probabilmente hai preso una  deviazione sbagliata. Allora devi tornare indietro fino all’ultimo passaggio che ti convince, ti  appassiona, e da lì riprendere il racconto cercando un diverso sviluppo… Quando sono arrivato a  scrivere gran parte di questo racconto mi sono inchiodato.”
Così inizia il racconto di Jacopo Fo che raccoglie una serie di racconti e ricordi per cercare di rispondere alla domanda che in assoluto gli è stata fatta più volte nel corso della sua vita: Com’è esser figlio di Franca Rame e Dario Fo?
Ma anche…Com’è crescere con due genitori così? Cosa ti hanno lasciato? Cosa hai imparato? Tutte curiosità ai cui cerchi di dare una risposta, quesiti che all’inizio di un’intervista sai già che ti verranno posti. Domande alle quali pensi sempre di avere la risposta pronta, ma mentre tu parti per rispondere con la solita tiritera ti succede che sempre nuovi ricordi ed emozioni ti riaffiorano
alla mente.
Jacopo Fo ci porta nel suo mondo di guitti, di affabulatori, di scenografi e disegnatori di favole che hanno sempre delle salde fondamenta nella storia del nostro paese.
>> BIGLIETTI:  https://www.vivaticket.it/ita/event/com-e-essere-figlio-di-dario-fo-e-franca-rame/135642
Venerdì 29 Novembre 2019 – ore 21
Compagnia Teatrale Fo Rame. srl
Mistero Buffo. Parti femminili di Franca Rame e Dario Fo
Con Lucia Vasini
– a 50 anni dal debutto –
Prodotto da Compagnia Teatrale Fo Rame srl
NUOVA PRODUZIONE
Mistero Buffo è uno spettacolo con una storia particolare che si basa sulla resurrezione di testi antichi della tradizione popolare andati perduti, inventati da giullari e attori girovaghi, spesso perseguitati dalle autorità.
L’unica traccia rimasta dei canovacci di scena e dei testi di queste giullarate medievali sono alcuni racconti e le annotazioni di qualche scrivano appassionato di teatro. La carta a quel tempo era molto costosa e allora questi appunti venivano scritti sui bordi degli atti notarili: note sintetiche, con il titolo delle singole scene e poco più. Alla fine degli anni sessanta alcuni docenti universitari chiesero a Dario se riusciva a capirci qualche cosa. Non sapendo cosa rispondere, Dario si portò a casa i testi per parlarne con Franca. Quando Franca lesse le annotazioni medioevali si rese subito conto che si riferivano a situazioni teatrali che aveva recitato da ragazza: erano canovacci contenenti l’indicazione di trame e dialoghi che facevano parte della tradizione della Commedia dell’Arte.
E, aspetto straordinario, nei secoli avevano mantenuto quasi immutati gli stessi titoli. Cercando, scrivendo e riscrivendo, dal minuzioso lavoro di Franca Rame e Dario Fo, nacque Mistero Buffo che debuttò per la prima volta, in via sperimentale, nell’aula magna dell’Università Statale di Milano. Grazie alla maestria di Lucia Vasini, oggi riportiamo in scena i monologhi recitati da Franca Rame, che formano questo capolavoro del teatro italiano. Per questo omaggio a Franca, Jacopo Fo ha scritto ad hoc i prologhi che presentano il racconto della Nascita di Eva che, già grande, si ritrova da sola nel paradiso terrestre e lo storico monologo di Maria alla croce.
>> BIGLIETTI:  https://www.vivaticket.it/ita/event/mistero-buffo-parti-femminili/135714
INFO
c/o Cinema-Teatro Astra – Isola dei Platani
Via Paolo Guidi, 77/e – Bellaria Igea Marina (RN)
http://www.teatroastrabim.it/
biglietteria@teatroastrabim.it
Telefono: +39 0541 1411345
#ASTRA SOCIAL:
FB:teatroastrabellariaigeamarina