Rimini. Evasione fiscale, la Guardia di Finanza fa chiudere per alcuni giorni 4 esercizi per gli scontrini omesso

Guardia di Finanza, il comando provinciale a Rimini

 

 

Evasione fiscale, la Guardia di Finanza fa chiudere per alcuni giorni 4 esercizi. Tre, cinque, otto e nove sono i giorni di chiusura per la mancata emissione dello scontrino e/o ricevuta fiscale inflitti, rispettivamente, ad una sartoria e confezione su misura di abbigliamento sita nel centro di Rimini (gestita da un cittadino cinese), ad un ristorante di cibi da asporto di Cattolica (gestita da un cittadino turco), a un ristorante di Misano Adriatico (gestita da un cittadino cinese) e ad una panetteria di San Giovanni in Marignano (gestita da un cittadino italiano). I relativi provvedimenti di sospensione della licenza, che sono previsti a seguito delle avvenute contestazioni di almeno quattro violazioni di mancata emissione del documento fiscale obbligatorio, nell’arco di un quinquennio, sono stati emessi dall’Agenzia delle Entrate a seguito di nr. 5 violazioni commesse dalla sartoria, 4 violazioni commesse dal ristoratore di cibo da asporto di Cattolica, nr. 7 violazioni commesse dal panettiere di San Giovanni in Marignano e nr. 12 violazioni commesse dal ristoratore di Misano Adriatico in giorni diversi.
Le mancate emissioni dei documenti fiscali sono state rilevate e verbalizzate dalle pattuglie della Guardia di Finanza di Rimini e Cattolica che costantemente operano un capillare controllo economico del territorio a contrasto dell’evasione fiscale e dell’abusivismo commerciale




Rimini. “Falsi misteri d’Italia e il caso Uno bianca. 25 anni dopo gli arresti” in convegno

Il magistrato riminese Daniele Paci, Sigismondo d’oro 2014, che nel ’94 coordinò le indagini che portarono agli arresti dei fratelli Savi e dei loro complici poliziotti che in 7 anni in Emilia Romagna e Marche uccisero 24 persone e ne ferirono oltre 100. Insieme a Dalmazio Rossi, presidente dell’Associazione Jf Kennedy, che ha promosso l’iniziativa e Fabio Tomasetti, presidente dell’Istituto Storico per la Resistenza che ha collaborato alla sua realizzazione – per illustrare la giornata di studi su “Falsi misteri d’Italia e il caso Uno bianca. 25 anni dopo gli arresti” hanno organizato un convegno che si tiene il 21 novembre al teatro degli Atti a Rimini. Giornata col patrocinio e la collaborazione del Comune di Rimini, della regione Emilia Romagna e con il contributo di Coop Alleanza 3.0

Programma del convegno
Giovedì 21 Novembre, Teatro degli Atti, via Cairoli 42, Rimini
Ore 17.30 – Saluti istituzionali ( Regione Emilia-Romagna, Comune di Rimini,
Associazione familiari delle vittime)
Introduce e coordina lo scrittore Carlo Lucarelli
“La banda della Uno bianca non è un mistero d’Italia”, Daniele Paci, magistrato che
coordinò le indagini sulla banda
“Dietrologia e stragi”, Vladimiro Satta, storico, documentarista del Senato
“Riflessioni sull’odio”, Vito Mancuso, teologo
Ore 21.00 – Ripresa dei lavori
Coordina Carlo Lucarelli
“…non si può escludere che…”, Armando Spataro, ex Procuratore di Torino, esperto di
indagini antiterrorismo
“Senza fatti e senza verità, quale futuro”, Walter Veltroni, politico e scrittore



Rimini. Padulli, iniziata la posa delle otto travi del nuovo ponte sull’Ausa

Rotatoria Padulli: iniziata la posa delle otto travi del nuovo ponte sull’Ausa.
Una dopo l’altra, con un’operazione spettacolare seguita da un certo pubblico, hanno iniziato ad essere poste in posizione le otto travi in cemento armato che, lunghe 30 metri circa e dal peso che sfiora le 50 tonnellate, sosterranno il nuovo ponte sul fiume Ausa destinato a collegare le due rotatorie previste dall’intervento in corso sulla SS 16 in prossimità dello stabilimento Valentini, una sulla SS16 e una su via Aldo Moro, già conclusa e attiva dall’agosto scorso.
Dopo la posa i lavori per la realizzazione della pavimentazione viaria e di completamento dell’impalcato e a seguito quelli per il completamento della rotatoria vera e propria sulla statale 16.

Come si ricorderà con la realizzazione di quest’opera non solo si metterà in sicurezza il collegamento del quartiere dei Padulli con la statale 16 e il centro della città ma anche una nuova via d’accesso alla viabilità cittadina rappresentata dall’asse Caduti di Marzabotto – Jano Planco – Euterpe.




Verucchio. Tiee, 10 anni di passione enogastronomica e musica di qualità

Mariapia Bartolucci
Tiee, 10 anni di passione enogastronomica e musica. Festeggia con una rassegna jazz, con 7 concerti e 9 artisti, due serate di musica d’autore, un tour enogastronomico nel fine settimana e un nuovo locale che riporta in vita l’antica “Osteria ad Marinacc”.
Sono i gustosi ingredienti che Tiee si prepara a “cucinare” per festeggiare il suo decimo compleanno.Tiee Cibo e Vino, acronimo di Tipicità Italiane Eccellenze Enogastronomiche, in piazza Malatesta a Verucchio, da 10 anni si propone come il locale delle passioni (musica, enogastronomia, arte e tradizione), “condite” dal piacere di condividerle.
Con l’apertura del 2010, Tiee aveva ridato vita alla storica “Bottega della Gilda”, dal nome della nota signora verucchiese. Oggi con l’ampliamento dei locali, Tiee riporta alla luce l’antica “Osteria ad Marinacc”, luogo dove chiunque poteva fermarsi per un bicchiere di vino, fusaia e quello che la cucina offriva. “Esattamente quello che accade oggi al Tiee Cibo e Vino. – spiega Mariapia Bartolucci, l’«ostessa» di Verucchio, sommelier professionista e degustatore di oli extravergine d’oliva – Tiee rappresenta l’evoluzione a 360 gradi di quelle antiche botteghe e osterie, insieme alla ricerca di eccellenze enogastronomiche e il desiderio di condividere le sensazioni che cibo, vino e buone note sanno regalare”.

All’ingresso del decimo anno di attività, Tiee inizia i festeggiamenti per il compleanno. 2010-2020: dieci anni di passione, dieci anni di eccellenze, vino, cibo e stare insieme.
Giovedì si inaugura la rassegna jazz “Song for you”. Curata dall’artista Sarah Jane Ghiotti, propone tre filoni musicali per la mente, il corpo e lo spirito, un benessere che inizia a tavola con i migliori vini e cibi.
Inizio concerti ore 21.30. Direzione Artistica: Ma’Jazz.

La prima parte della rassegna, “Songs for the body”, si apre giovedì 24 ottobre con il concerto del duo Simone Nobili (chitarra) e Tania Cervellieri (voce). Tanti gli artisti che verranno omaggiati da questo duo scoppiettante: da Amy Winehouse a Alex Britti, da Stevie Wonder a George Michael.
Originalissimo il secondo appuntamento (31 ottobre). La fisarmonica di Giacomo Rotatori propone “Canzoni dal mondo”.
“Insieme dal 2010. Buon Compleanno TIEE!” è l’insolito tour eno-gastronomico sabato 26 e domenica 27 ottobre 2019, due giornate all’insegna del gusto e del divertimento in Piazza Malatesta a Verucchio.
Sabato 26 ottobre (dalle 19 alle 22), Cena a tema: “I sapori d’Autunno in Festa” e musica jazz dal vivo con Laura Benvenuti. Domenica 27 ottobre (dalle 17 alle 22), concerto del Trio Manouche (gipsy, musette francese, jazz manouche, tzigana), degustazioni libere nei “Banchi d’Assaggio”, un viaggio tra i sapori delle eccellenze regionali e aperitivo illimitato con posto al tavolo.



Rimini. Andar per musei con Halloween

 

 

Andar per musei con Halloween
Giovedì 31 ottobre 2019
Museo della Città “Luigi Tonini” (Rimini, via L. Tonini, 1)
Nella notte a cavallo dei due mondi, quello dei vivi e quello dei morti, torna Piccolo Mondo Antico
Festival con un’edizione speciale dedicata a Halloween. Per festeggiare la giornata più spaventosa
dell’anno, piccoli impavidi avventurieri si cimenteranno in coraggiose prove tra le sale del Museo.
Attraverso il gioco, la curiosità e la fantasia, giovani menti conosceranno la festività di Halloween, una
ricorrenza proveniente da una tradizione diversa dalla nostra, ma che offre temi cari alla nostra cultura.
Il programma propone tre appuntamenti, uno pomeridiano per i più piccoli e due serali per bambini e
ragazzi dai 7 anni.
Le proposte, per le quali è richiesta la prenotazione, sono le seguenti:
ore 17
Magiche zucche di Halloween
Gioco e laboratorio a cura di Angela Marcatelli e Silvia Monetti
Luna una giovane streghetta a cavalcioni della sua scopa volante, nella fretta di iniziare il suo volo di
Halloween, ha dimenticato nelle sale del Museo delle piccole zucche colorate, che sono…… magiche! Al
loro interno non sai mai cosa puoi trovare…sei pronto a scoprirlo assieme a noi? Dopo averle recuperate
tutte, con carta, forbici, colla e fantasia creiamo assieme la nostra magica zucca di Halloween.
Per bambini da 3 a 6 anni
ore 21
Il Museo della paura
a cura di Romina Pozzi e Francesca Tentoni
Un essere misterioso si aggira nei sotterranei del Museo, risvegliato da un’antica maledizione. Soltanto
il coraggio di pochi impavidi che raccoglieranno gli amuleti in grado di sconfiggerlo potranno salvare la
città da una minaccia paurosa.
Per bambini da 7 anni
Si richiede ai partecipanti di essere muniti di una torcia
La notte in cui l’ impossibile diventa possibile!
a cura di Silvia Bertie e Cristina Divito
Nella notte in cui l’ impossibile diventa possibile, dove i due mondi, quello dei vivi e quello dei morti, si
ricongiungono, due guide (un angelo e il fantasma di una donna) accompagneranno i giovani curiosi in
un misterioso viaggio nella Pinacoteca. Attraverso un avvicente gioco a squadre fra i preziosi dipinti del
Seicento-Settecento, i giovani partecipanti comprenderanno il magico e oscuro significato di Halloween
e conquisteranno un “dolce bottino” da condividere.
Per bambini da 7 anni
Si richiede prenotazione telefonica, fino a esaurimenti posti disponibili. (tel. 0541.704428 / 0541.704415 dalle ore
9.00 alle 14.00 da lunedì a venerdi; sabato, domenica e giovedì 31 ottobre a partire dalle ore 16.00, tel.
0541.793851).
Costo: euro 5,00 per ogni iniziativa
Le attività si svolgono al Museo della Città (via L. Tonini, 1—Rimini, tel. 0541.793851)
Info: tel. 0541.704428-26; musei@comune.rimini.it, www.museicomunalirimini.it;
www.facebook.com/museicomunalirimini




Pesaro. Crescendo per Rossini, bel progetto didattico per le scuole

Crescendo per Rossini, bel progetto didattico per le scuole. Prende il via venerdì 25 ottobre la nuova edizione  realizzata dal Rossini Opera Festival e dalla Fondazione Rossini, con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino e del Comune di Pesaro, che si rivolge agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado del territorio, dalla Scuola per l’infanzia all’Università. Lo scorso anno l’iniziativa coinvolse oltre 1.700 studenti da 70 classi di 21 Istituti scolastici.
È proprio all’Università di Urbino, con cui dal 2017 è in atto una collaborazione in tal senso, che si terranno tre lezioni da parte del Presidente onorario del ROF Gianfranco Mariotti, del Sovrintendente Ernesto Palacio e del Direttore scientifico della Fondazione Rossini Ilaria Narici. Da quest’anno le lezioni sono inserite a tutti gli effetti nel programma dei corsi di Fortuna della cultura classica (tenuto dal prof. Roberto Danese) e di Storia del teatro greco (tenuto dalla prof.ssa Liana Lomiento), nell’ambito del Corso di studio di Scienze Umanistiche, Discipline Letterarie, Artistiche e Filosofiche.
La prima lezione è in programma venerdì 25 ottobre alle 14.30 presso Cinema – Urbino – Area Scientifico-Didattica “Paolo Volponi” (via Saffi, 15). L’argomento, L’opera come cifra identitaria del Paese, sarà illustrato dal Presidente onorario del ROF Gianfranco Mariotti.