Rimini. Arop, accendi la speranza ai bambini (e famiglie) ammalati di tumori

Campagna Internazionale: “Accendi d’oro, Accendi la speranza”. Casa Accoglienza A.R.O.P partecipa all’iniziativa
illuminando la sua struttura dal 23 al 29 settembre. Aderisce alla Campagna Nazionale di Sensibilizzazione ‘Accendi d’Oro, Accendi la Speranza’, promossa in occasione del ‘Settembre d’Oro” mondiale dell’Oncoematologia Pediatrica a cura di Childhood Cancer International.

Al fine di riconoscere apertamente la forza, il coraggio e la resilienza dei bambini e dei ragazzi, difendere i loro diritti e per “accendere” l’attenzione delle istituzioni e della popolazione sulle problematiche del cancro in età pediatrica, l’Associazione FIAGOP di Roma propone, infatti, l’illuminazione di luce dorata di monumenti e luoghi d’interesse. Durante tutto il mese di settembre, quindi, centinaia di luoghi e punti iconici nel mondo, dalle Cascate del Niagara al Taj Mahal, dal Time Square al Colosseo, risplendono di luce dorata e milioni di persone indossano un “nastrino dorato” per testimoniare la vicinanza alla causa.

Nell’ambito di questo importante progetto, AROP ONLUS illuminerà dal 23 al 29 settembre la CASA ACCOGLIENZA AROP, recentemente inaugurata e luogo particolarmente simbolico per la Città di Rimini per quanto concerne l’accoglienza di bambini colpiti da malattie oncoematologiche e dei loro familiari, durante i lunghi e tortuosi periodi della terapia, nonché in termini di solidarietà e vicinanza alla causa per la quale i volontari dell’Associazione sono quotidianamente impegnati.




Rimini. Teatro Galli, campagna abbonamenti

Rimini. Teatro Galli

Rimini. Teatro Galli

 

Teatro Galli, al via la campagna per i nuovi abbonamenti
Una stagione tra classici riletti in chiave contemporanea e grandi interpreti:
sottoscrizioni da sabato 14 settembre. Dal 28 settembre scatta la prevendita
per i singoli spettacoli con la novità Formula 3
Chiusa con ottimi risultati la fase dei rinnovi, con il 96% degli abbonati dello scorso anno che ha confermato la sua fedeltà e il gradimento per la programmazione, domani sarà possibile acquistare i nuovi abbonamenti. In virtù dell’alta percentuale di rinnovi e della necessità di riservare una quota di posti per gli spettatori dei singoli spettacoli e per le scuole, la disponibilità degli abbonamenti sarà limitata; per questo motivo sarà dunque possibile acquistare un massimo di due abbonamenti a persona a scelta tra i turni ABC e il turno D – altri percorsi. Il botteghino aprirà come di consueto alle 10, ma alle ore 9.30 saranno distribuiti i tagliandi numerati per regolamentare l’ordine della fila.
Il percorso della nuova stagione si sviluppa tra grandi classici della letteratura, nuove produzioni e testi contemporanei che dal 30 ottobre accompagneranno gli spettatori, tra grandi interpretazioni e allestimenti massima espressione della qualità della scena italiana.
Sette gli spettacoli che compongono i turni ABC: Madre coraggio e i suoi figli, (5, 6 e 7 novembre) diretto da Paolo Coletta con Maria Paiato; Falstaff e il suo Servo (20, 21 e 22 dicembre) con Franco Branciaroli e Massimo de Francovic (al posto dell’annunciato Roberto Herlitzka); After Miss Julie (7, 8 e 9 gennaio) regia di Giampiero Solari, con Gabriella Pession e Lino Guanciale; Il silenzio grande (20, 21 e 22 febbraio), nell’allestimento di Alessandro Gassmann, con Massimiliano Gallo, Monica Nappo e la partecipazione di Stefania Rocca; When the rain stops falling. Quando la pioggia finirà (25, 26 e 27 febbraio), spettacolo tratto dal testo di Andrew Bovell e adattato per il teatro da Lisa Ferlazzo Natoli; Miss Marple: giochi di prestigio (12, 13 e 14 marzo) con Maria Amelia Monti nei panni di Jane Marple; Un nemico del popolo (3, 4 e 5 marzo) di Henrik Ibsen, la nuova sfida teatrale di Massimo Popolizio con co-protagonista Maria Paiato.
Gli altri percorsi del turno D si snoderanno invece tra: Il nipote di Wittgenstein. Storia di un’amicizia (30 ottobre) con Umberto Orsini; La scuola delle mogli di Molière (4 dicembre) interpretata da Arturo Cirillo; Winston vs. Churchill (17 dicembre) con Giuseppe Battiston; Riccardo3. L’avversario con Enzo Vetrano e Stefano Randisi (30 gennaio); Radio clandestina (2 febbraio) storico spettacolo di Ascanio Celestini; Esodo (10 febbraio) di Simone Cristicchi; Fedeli d’Amore. Polittico in sette quadri per Dante Alighieri (14 febbraio), nuova creazione di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari.

A completare la stagione di Prosa, saranno le rassegne di teatro e danza contemporanea ospitate al Teatro degli Atti, che saranno presentate entro la fine del mese di settembre e gli appuntamenti fuori abbonamento e i progetti collaterali. Tra i titoli: Vita di Leonardo (10 novembre) un omaggio di Roberto Mercadini a 500 anni dalla morte del genio; Se questo è un uomo (2 e 3 novembre), produzione del Teatro Stabile di Torino nel centenario della nascita di Primo Levi; La sagra famiglia di e con Paolo Cevoli (mercoledì 5 febbraio); Se non posso ballare (18 febbraio) di Serena Dandini per la regia di Serena Sinigaglia e Gagmen di Lillo e Greg (2 aprile).

Da sabato 28 settembre parte invece la prevendita per gli spettacoli di ottobre, novembre, dicembre e gennaio. Novità di questa stagione il carnet Formula TRE al prezzo fisso di 54 euro, valido per tre spettacoli diversi a scelta nei turni ABC e D, con posti assegnati nei palchi laterali (prime e seconde file) o in alcuni palchi centrali (seconde file).
Abbonamenti:
• Turni A B C da 160 a 120 euro (under 29: 90 euro)
• Turno D – altri percorsi da 115 a 80 euro (under 29: 70 euro)
•  Doppio Turno: 14 spettacoli (Turno A o B o C + Turno D – altri percorsi) al Teatro Galli: da 230 a 190 euro (under 29: 140 euro)
ORARI BIGLIETTERIA: da martedì a sabato dalle 10 alle 14, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30, chiuso domenica e lunedì (salvo nei giorni di spettacolo).
Contatti: tel 0541 793811, email: biglietteriateatro@comune.rimini.it. Dal sito  www.teatrogalli.it è possibile accedere inoltre alla Biglietteria on line per acquistare i biglietti pagandoli tramite carta di credito o Paypal.



Rimini. Qualità dell’aria, dal primo ottobre limitazioni della circolazione

Qualità dell’aria: dal 1° ottobre ripartono le misure relative alle limitazioni alla circolazione nel territorio del comune di Rimini.

E’ l’accesso ai principali parcheggi a servizio del Centro storico della Città la principale novità contenuta nelle disposizioni che entreranno in vigore dal 1° ottobre 2019 per la tutela della qualità dell’aria, i cui asset fondamentali sono stati comunicati nei giorni scorsi dalla Regione Emilia Romagna. Come è noto, la campagna regionale sulla qualità dell’aria, attiva già dal 2003, ha l’obiettivo di limitare lo smog atmosferico principalmente causato dalle emissioni di polveri sottili da traffico privato attraverso una serie modifiche e limitazioni alla circolazione dei veicoli che riprendono e proseguono l’azione della Regione Emilia Romagna e dei suoi principali comuni definiti dal Piano Aria Integrato Regionale (PAIR 2020) e dal Nuovo Accordo di Bacino Padano.
Non cambia rispetto agli anni scorsi l’area interessata dalle limitazioni, che comprende tutta la zona urbana a mare della statale 16, ma sarà comunque reso fruibile il transito nelle arterie di collegamento ai parcheggi di scambiamento (come piazzale Caduti di Cefalonia, Centro Ausa, Valturio, Italo Flori, via Fantoni e parco Don Tonino Bello), alle strutture ospedaliere, di ricovero e cura, compreso l’intero asse mediano (la direttrice ‘Fila dritto’) e ai parcheggi limitrofi.
In particolare sono escluse dalle limitazioni la Strada Statale 16 e i tratti della viabilità urbana di confine come Viale Principe di Piemonte, dal confine con Riccione fino alla rotonda di incrocio con Via Cavalieri di Vittorio Veneto; Via Cavalieri di Vittorio Veneto; Via San Salvador, dal confine con Bellaria-Igea Marina fino all’incrocio con Via Tolemaide; Via Tolemaide.
Escluso dalle limitazioni anche l’asse di “Fila Dritto” su Viale Losanna, Viale Parigi, Via Ambrosoli, Via Giordani, Via Melucci, Via Marradi, Viale Settembrini, Via Flaminia tratto dalla S.S.16 fino alla rotatoria con Viale Settembrini, Via Giuliani (ritorno Via Fada e Via Lagomaggio) Via Ugo Bassi, Via Roma, Largo Martiri d’Ungheria, Via Dei Mille, Viale Matteotti, Via XIII Settembre, Via Popilia, Via Emilia.
Per raggiungere e  consentire poi l’accesso ai parcheggi scambiatori ed alle strutture di ricovero e cura sono escluse dall’interdizione alla circolazione l’accesso e l’uscita dal parcheggio del Piazzale Caduti di Cefalonia fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Marecchiese – Via Caduti di Marzabotto); quello dal parcheggio di via Euterpe (Centro Ausa) fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via della Fiera – Via Euterpe); quello dal parcheggio di Viale Valturio fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Marecchiese – Viale Valturio); quello dal parcheggio Italo Flori fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Marecchiese – Viale Valturio – Via Circonvallazione Occidentale – Via Fracassi); quello dal parcheggio presso il parco Don Tonino Bello fino alla SS.16 (percorso 2 di accesso/uscita: SS.16 – Via Beltramini – Via Baroni); quello dal parcheggio Piazzale Cesare Zavattini fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Beltramini – Via Morri); quello dal parcheggio di Via G.Fantoni fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Flaminia Conca – Via G.Fantoni); quello dal parcheggio dell’Ospedale fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS.16 – Via Flaminia fino alla rotonda Suor Angela Molari); quello dai parcheggi del Palacongressi fino alla SS.16 (percorso di accesso/uscita: SS16 – Via della Fiera – Via Monte Titano fino alla rotatoria con Via Acquario – Via Rosaspina fino al Piazzale Bornaccini) che vengono inseriti e sono attivi nei momenti di funzionamento della struttura per la prima volta.
Sono inoltre state individuate deroghe specifiche per alcune tipologie di veicoli e di utenti, come le famiglie con una fascia Isee inferiore a 14mila euro e i veicoli per l’accompagnamento degli alunni a scuola. Inoltre sono esclusi dai provvedimenti i mezzi che effettuano il car pooling.

Nel dettaglio le limitazioni alla circolazione prevedono il blocco dei veicoli più inquinanti, dal 1° ottobre al 31 marzo dal lunedì al venerdì e nelle domeniche ecologiche, dalle ore 8.30 alle ore 18.30 per: gli autoveicoli e veicoli commerciali a benzina Euro 0 ed Euro 1; gli autoveicoli e veicoli commerciali diesel Euro 0, Euro 1,Euro 2 ed Euro 3; i ciclomotori e motocicli Euro 0.
Le ‘domeniche ecologiche’ sono in calendario il 6 e 20 ottobre, 3 e 24 novembre, 12 e 26 gennaio, 2 e 23 febbraio, 1 e 15 marzo, con la consueta sospensione nel periodo dal 1° dicembre al 6 gennaio.
Il Piano prevede inoltre l’adozione di misure emergenziali per far fronte alle situazioni più critiche che saranno accertate da Arpae, ente incaricato dei controlli. In caso di superamento del valore limite giornaliero per il PM10 rilevato da una stazione della rete provinciale, per più di 3 giorni consecutivi, scatteranno i provvedimenti emergenziali, quali: ampliamento delle limitazioni alla circolazione a tutti i veicoli Euro 4, riduzione di 1 °C della temperatura negli ambienti riscaldati, divieto di utilizzo di generatori di calore domestico alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con classe di prestazione emissiva inferiore alla classe 4 stelle, divieto di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio, ecc.), divieto di sosta con motore acceso per tutti i veicoli, divieto di spandimento di liquami zootecnici e potenziamento dei controlli sui veicoli.