San Giovanni in Marignano. Capodanno del vino e rievocazione storica con Palio della Pigiatura

Capodanno del vino, rievocazione con Palio della Pigiatura domenica 22 settembre dalle ore 15.  Alla 19^ edizione de “Capodanno del Vino” ed alle ore 17.30 con il 6° del “Palio della Pigiatura” tra le frazioni marignanesi: Pian di Ventena, Pietra Fitta, La Cattolica e Monte di Conca. Rappresentate da una coppia, si sfideranno per aggiudicarsi il Palio di Marignano!  Il Palio sarà vinto dalla frazione la cui coppia riuscirà a produrre la maggiore quantità di mosto pigiando l’uva a piedi scalzi nella botte.
L’evento, che si svolge puntuale ogni quarta domenica di settembre in concomitanza con Il Vecchio e l’Antico, richiama migliaia di visitatori tra turisti e locali ed è l’occasione per riscoprire i sapori, i profumi e le tradizioni della cultura agricola romagnola, facendo un salto indietro nel passato, ai primi del Novecento, quando la pigiatura dell’uva era una vera e propria occasione di festa.
Durante l’evento infatti quattro cantine marignanesi, Enzo Ottaviani, Fattoria Poggio San Martino, Torre del Poggio, Tenuta del Monsignore, ci offriranno il loro vino in degustazione, il novello accanto vini della tradizione romagnola, come Sangiovese e Pagadebit.
Acquistando un calice di vino nella comoda tasca, sarà possibile effettuare tre degustazioni ed assaggiare i prodotti romagnoli preparati dalle Associazioni marignanesi.
Per tutto il pomeriggio, inoltre, Piazza Silvagni e via XX Settembre ospiteranno un’ambientazione da primo Novecento: passeggiando nel centro storico potremo conoscere giochi, mestieri e memorie d’una volta, sarà possibile partecipare alla pigiatura dei bimbi, mentre i più grandi potranno conoscere tutte le storie e la “vita” da Osteria. Uno spazio speciale sarà poi dedicato all’arte.Tantissimi i figuranti anche in questa edizione 2019: anche quest’anno sarà possibile trasformarsi in un gentiluomo, una damigella o un contadino di inizio Novecento.
Per informazioni è possibile scrivere alla pagina del Comune o alla mail: cultura@marignano.net




Rimini. Visita ai luoghi ebraici nella XX Giornata europea della cultura ebraica

Visita ai luoghi ebraici nella XX Giornata europea della cultura ebraica giovedì 12 settembre.  Italia Nostra Rimini e il Museo Ebraico di Bologna, in collaborazione con i Musei comunali di Rimini e con il patrocinio del Comune di Rimini, organizzano una visita ai luoghi della Rimini ebraica con le guide di Guido Bartolucci, Francesca Panozzo e Cristina Ravara.
Inizia alle ore 17:30 presso i Musei comunali, nella Sala del Giudizio, dove si leggerà e spiegherà la preziosa lapide ebraica cinquecentesca da anni conservata nei depositi del Museo ed esposta solo raramente. La visita proseguirà lungo le vie del centro storico, da via Gambalunga, a via Bonsi, da Via Cairoli fino a Porta Montanara alla ricerca delle tracce della comunità ebraica che per secoli ha abitato in città.
La storia della presenza degli Ebrei a Rimini è stata oggetto di importanti studi negli anni passati, ma non si è ancora raggiunta una ricostruzione completa sulla base delle migliaia di documenti conservati negli archivi cittadini. L’indagine, fondata sulle ricerche pubblicate fino ad oggi, intende essere il primo passo verso una ripresa delle ricerche sulla storia della presenza ebraica a Rimini, ma anche intende far crescere la consapevolezza che questa storia fa parte integrante del passato della città e dell’intera Penisola, e senza di essa non si potrebbero comprendere gli eventi che hanno segnato in modo indelebile la storia europea del ‘900.