Rimini. Per i 500 anni della morte di Raffaello ritorna a Rimini da Berlino la Madonna Diotallevi nel 2020

Per i 500 anni della morte di Raffaello ritorna a Rimini da Berlino la Madonna Diotallevi nel 2020.
Rimini rende omaggio all’urbinate con una mostra incentrata sulla Madonna Diotallevi, opera appartenuta fino all’Ottocento alla collezione del riminese Audiface Diotallevi. Già annunciata per l’autunno 2019 al Museo della Città, viene spostata al 2020 su richiesta dei Musei Nazionali di Berlino, costretti a modificare le date della loro grande esposizione su Raffaello.
“Una proposta che si trasforma in una importante opportunità per Rimini per diventare una delle città protagoniste delle celebrazioni per il cinquecentesimo avversario della morte del Maestro – dice l’assessore alla Cultura Giampiero Piscaglia -. La mostra riminese si inserirà tra le manifestazioni culturali raffaellesche del 2020, qualificandosi però per la sua duplice lettura: la formazione e l’attività giovanile dell’artista e nel contempo la storia della collezione e la figura del collezionista, Audiface Diotallevi, Gonfaloniere di Rimini dal 1857 al 1859”.
Il nuovo calendario inoltre consentirà agli studiosi di proseguire il lavoro investigativo che già ha svelato novità meritevoli di approfondimenti sulla collezione Diotallevi. Novità non solo sulle vicende del capolavoro giovanile di Raffaello ora a Berlino, ma sull’intera prestigiosa raccolta riminese, ammirata e ricordata da illustri viaggiatori per la presenza di opere attribuite a Leonardo da Vinci, a Benvenuto Tisi detto il Garofalo, oltre alle tavole pittoriche del Trecento riminese esposte al Museo della Città. La mostra offre quindi una preziosa occasione per scoprire le sorti dei singoli dipinti: una indagine indiziaria di difficile conduzione, ma che sta dando ottimi risultati al fine dell’identificazione delle opere, approdate con nuove attribuzioni in grandi musei internazionali.
“La Madonna Diotallevi tornerà dunque a Rimini nel 2020, l’anno di Raffaello e l’anno del centenario dalla nascita di Fellini – conclude l’assessore Piscaglia – Un 2020 che si prospetta fondante per la costruzione della nuova Rimini, città d’arte e di cultura”.



Cattolica. Windsurf Day con tavole vintage il 24 agosto

Torna il Windsurf Day a Cattolica – Tavole vintage in acqua per la regata open di windsurf – Per i vincitori in palio dei cronografi Festina

Fervono i preparativi per il Windsurf Day, il tradizionale appuntamento organizzato dal Circolo Nautico di Cattolica con il patrocinio del Comune e dedicato a tutti gli appassionati di surf, windsurf e Sup (Stand up paddle), ma anche a tutti coloro che vogliono avvicinarsi a queste discipline e iniziare a muovere i primi passi nel mondo degli sport acquatici. Ricco, come sempre, il programma dell’evento, che si svolgerà sabato 24 agosto tra la sede del Circolo, la spiaggia libera e il tratto di mare antistante (zona 110).
Sarà un’intera giornata all’insegna del mare, del vento e del divertimento, con dimostrazioni e prove gratuite per aspiranti velisti che si svolgeranno in particolar modo durante la tarda mattinata. Riflettori puntati anche sulle due competizioni in programma: la gara di Sup per under 18 (partenza alle ore 12) e la regata open di windsurf (ore 14). Quest’ultima, pur essendo aperta a tutti i partecipanti, si caratterizzerà per essere una veleggiata in stile vintage. In acqua, dunque, scenderanno tavole anni ‘80/90 e concorrenti con equipaggiamento d’epoca. Una gara coloratissima e piena di adrenalina, che terrà con il fiato sospeso il pubblico del Circolo Nautico. Anche quest’anno il Windsurf Day si avvale di numerose partnership d’eccezione. Inclusa quella di Festina Watches che, in collaborazione con la gioielleria Bertozzi di Cattolica, ha messo a disposizione 4 cronografi dal valore di 700 euro l’uno. Due cronografi saranno assegnati al primo e alla prima classificata della regata open di windsurf, mentre gli altri due saranno estratti nel corso della lotteria. Al Circolo Nautico sarà presente, con un suo stand, anche l’azienda Mistral, punto di riferimento per gli amanti del settore. Tra i partner della manifestazione il noto designer Aldo Drudi, autore della grafica del manifesto e della maglietta celebrativa (disponibile in numero limitato), Surf Paradise di Riccione e Spinnaker di Cattolica, e il brand Acquasalata, main sponsor del Surf Groove Party, la festa sulla spiaggia che rappresenta uno degli eventi di punta dell’estate cattolichina.




Pesaro. Teatro Rossini, il tenore Antonino Siragusa in concerto

Pesaro. Teatro Rossini

Pesaro. Teatro Rossini

Secondo ed ultimo appuntamento con i Concerti di Belcanto, eventi molto attesi dal pubblico del Rossini Opera Festival. Il tenore Antonino Siragusa, che festeggia così il suo ventennale sodalizio con il ROF, si esibisce giovedì 22 agosto alle 16 al Teatro Rossini dopo aver terminato con successo le recite di Semiramide nel ruolo di Idreno. Lo accompagnerà al pianoforte Gianni Fabbrini.
Insieme presentano qui un programma che tocca Rossini solo tangen­zialmente, con due arguti brani pianistici tratti dai Péchés de vieillesse (due Riens ovvero nullità, come le intitola l’autore minimizzando) e un’aria fra le più terribili dall’opera Ermione, che Siragusa cantò trion­falmente al ROF nel 2008.
Per il resto, Siragusa propone una carrellata dei suoi cavalli di batta­glia operistici: c’è il Mozart di «Un’aura amorosa» (Così fan tutte); c’è la famigerata aria di Tonio da La Fille du régiment che gli permetterà di sfoggiare con sicurezza otto e più Do acuti; c’è lo slancio appassionato dell’invocazione che Roméo intona al sole (Roméo et Juliette); c’è infine la malinconia struggente di «Una furtiva lagrima» con cui l’umile Nemorino si ripiega sul proprio amore per Adina (L’elisir d’amore).
Nella seconda parte del concerto, Siragusa si concentra sulla elitaria romanza da salotto di fine Ottocento e sulla popolare canzone d’inizio Novecento che ne deriva.
Di Francesco Paolo Tosti udremo due brani fra i più famosi e raffinati insieme: Ideale e L’alba separa dalla luce l’ombra. Segue Musica proibita di Stanislao Gastaldon e la lirica …e vui durmiti ancora di Giovanni Formisano in lingua siciliana, messa in musica da Gaetano Emanuel Calì. E per concludere una delle canzoni più celebri a livello mondiale: Granada, canto d’amore per un’intera città intonato dal messicano Agustín Lara in un tripudio di sensualità e colore.




Riccione. Agolanti, al castello artigianato di qualità, street food e non solo in mostra

– Torna a Riccione l’appuntamento con Lo Smanèt al Castello degli Agolanti: un weekend ricco di creatività per salutare l’estate; appuntamento sabato 7 e domenica 8 settembre, dalle 11 alle 23. Ingresso libero. Nello splendido scenario delle colline riccionesi due giornate in cui si potranno fare acquisti 100% handmade con un’ampia scelta di artigianato contemporaneo tra le mura del Castello;  artigiani creativi e designers da tutta Italia che con le loro idee e i loro interessanti progetti realizzeranno nuove proposte originali e di qualità: abbigliamento, ceramica, illustrazioni, home decor, gioielli piante, fiori e tanto altro!  Lo Smanèt è anche workshop, fotografie di viaggi nel mondo, incontri letterari e performance itineranti di Nouveau Cirque per grandi e piccini.  Non mancheranno momenti musicali con concertini dal vivo e Street food!  Sarà un susseguirsi di incantevole bellezza dal clima poetico.   Per leggere il programma la pagina Facebook.




Cattolica. West River Band tour 2019, il 23 agosto in piazza Primo Maggio

Venerdì 23 agosto ore 21,30 Piazza Primo Maggio di Cattolica – Dalle ore 19,30 Dj set party – ingresso libero.
Organizza Radio Talpa in collaborazione col Comune di Cattolica – Assessorato al Turismo.
WEST RIVER BAND – LIVE TOUR 2019 –
Il nuovo Live Tour 2019 della band pesarese, amata e seguita in particolar modo in tutto il Centro Italia, WEST RIVER BAND, descrive al meglio gli anni d’oro della discografia Americana gli anni ’70 e ’80, della West Coast, la Costa Ovest, della California, della “Route 66”, dei Canyon, di Los Angeles, del Country-Rock, dei Bikers, dei Cow-boy e dei surfisti.
Il programma prevede un tributo di alta qualità professionale alle grandi band Americane degli anni ’70 e ’80: EAGLES, DOOBIE BROTHERS, SUPERTRAMP, AMERICA, CREEDENCE CLEARWATER REVIVAL, TOTO, LYNYRD SKYNYRD, STEVE MILLER BAND, THE KNACK, CHRISTOPHER CROSS, DAN FOGELBERG, SIMON & GARFUNKEL, JAMES TAYLOR, ROBERT PALMER…
E’ la “West Coast” a farla da padrone dunque, con tutte le sue contraddizioni che l’hanno resa famosa in tutto il mondo. Canzoni con riferimenti satanici come “Hotel California” e altre con inni a Dio, come “Jesus is just allright”, passando per il rock’n roll tutto da saltare e ballate romantiche tutte da dedicare alla propria compagna/o. Due ore di concerto dove davvero non si fa mancare niente. Dal blues al folk, dal country al rock, dal pop al funk, per una serata indimenticabile…
I componenti della band:
Erick Rossini (voce solista e basso), Danny Marcolini (chitarra e voce solista), Claudio Salvi (tastiere e cori), Valerio Gambini (chitarra solista e cori), Maurizio Guerra (batteria).



Cattolica. L’eroe che è dentro di noi, conferenza col filosofo Loris Falconi

Il filosofo Loris Falconi
L’eroe che è dentro di noi, conferenza col filosofo Loris Falconi. Appuntamento mercoledì 21 agosto alle 21,15 alla “Piazza del Tramonto” di Cattolica (zona porto-darsena).
L’incontro, organizzato e promosso dal Comune e dall’assessorato alla Cultura di Cattolica, è tenuto dal filosofo Loris Falconi; ad accompagnarlo le performance artistiche di Giulia Terenzi.
Ingresso libero
In caso di maltempo l’incontro verrà annullato.
Prossimo incontro:
Mercoledì 28 Agosto, Ulisse e il Viaggio
Informazioni:
0541.966603 – www.cattolica.net – www.lorisfalconi.com



Cattolica. Spettacolo letterario “Una vita come la tua” con Massimo Vitali

 
Spettacolo letterario “Una vita come la tua” con Massimo Vitali.
Il gruppo di Talpa chi Legge in collaborazione con Radio Talpa e col Patrocinio del Comune di Cattolica (Assessorato alla Cultura) organizza lo spettacolo “Una vita come la tua”, il senso del quotidiano, dalla letteratura al lettore di e con lo scrittore Massimo Vitali. L’appuntamento è per sabato 24 agosto nella Galleria dell’hotel Kursaal in piazza I Maggio, alle ore 21,15. Ingresso libero.
Nella vita di tutti i giorni capita di pensare che non succeda mai nulla di speciale . I giorni passano uno uguale l’altro tra lavoro, scuola e famiglia, la vita ci appare spesso come un’immobile routine. C’è sempre un motivo apparentemente valido per essere insoddisfatti nel quotidiano, ma è un modo noioso di vivere perché esistono motivi altrettanto validi per celebrare qualsiasi cosa, basta solo farci caso . Persino i social se ne sono accorti. Cos’è una “storia”? Pochi secondi in cui raccontare con una combinazione di testi, immagini e video, un momento speciale della nostra giornata . E allora non è forse già questo un modo per trovare un senso alla vita di tutti i giorni? La vita possiede una ricchezza nascosta di elementi unici, originali e irripetibili. Una fonte rinnovabile di successi e sconfitte, sentimenti e paure, amori e amicizie, ma anche immagini, incontri e sapori, ogni vita è degna di un romanzo . Infatti, prima dei social, la storia – compresa quella quotidiana – è materia da scrittori. Franz Kafka, Italo Calvino, John Fante, Stanislaw Lem, Joe R. Lansdale, David Sedaris, Fruttero & Lucentini, Edward Bunker, Thomas Pynchon, Alessandro Boffa, Truman Capote, Stefano Benni, Tibor Fischer, Alan Bennet, Robert Musil, Raymond Chandler, Jerome K. Jerome, Chuck Palahniuk e Giovanni Guareschi. La letteratura sprigiona sguardi di vita da ogni parte del mondo . E allora, citando Paolo Conte, perché non fare un po’ di letteratura con la miseria della nostra bravura?
Massimo Vitali leggerà un’attenta selezione di incipit di romanzi fino ad arrivare al lettore: ogni partecipante sceglierà un episodio, un’emozione, un qualsiasi frammento di vita che, durante la giornata, gli abbia permesso di rendere unico quel giorno. Ogni autore, se preferisce in forma anonima, scriverà il proprio contributo in un foglio prestampato che sarà poi letto ad alta voce da Massimo Vitali e aggiunto all’album “UNA VITA COME LA TUA”: un prezioso documento umano che, passando di mano in mano, di libreria in libreria e di piazza in piazza, sarà portato a spasso per l’Italia per ricordare una semplice verità: a vivere una vita sola sono capaci tutti. A sceglierne 365 all’anno non si diventa eroi, ma solo un po’ più umani.