San Giovanni in Marignano. Notte delle Streghe record: spettacoli di qualità in uno dei borghi più belli d’Italia…

Presenze record nelle prime due serate della Notte delle Streghe: spettacoli di qualità in uno dei borghi più belli d’Italia…
E’ il principale biglietto da visita che lega in sé cultura, commercio e turismo, ma ancor più unisce un’intera comunità verso una festa che non è di alcuni, ma di tutti. Manifestazione con numeri impressionanti: spettacoli (20 compagnie con artisti italiani e stranieri per oltre 100 repliche cui si sommano quelle del Circo Paniko e di tutte le realtà collaterali per un totale stimato di oltre 150 eventi nell’arco di cinque serate), associazioni (45 tra associazioni e realtà locali che presentano spettacoli, animazioni, allestimenti e laboratori), presenze (tra le 30 e le 50mila presenze nei cinque giorni della manifestazione), 31.000 mq di superficie espositiva ed operatori commerciali (100 espositori in sede mobile e oltre 25 in sede fissa). Le prime due serate dell’evento sono partite alla grande con tantissime anteprime e proposte!! Questa sera si replica con tantissimi artisti come: Noah Chorny, Clap Clap Circo, Fabio Saccomani, Adriano Cangemi, Le Nuvole… info: https://www.nottedellestreghe.net/venerdi-21-giugno/

Da questa sera, inoltre, a Teatro A. Massari cominciano le prove aperte della Compagnia “Teatro Europeo Plautino” che sta allestendo lo spettacolo “Le Nuvole” di Aristofane che a settembre partirà in tour per tutta la penisola. Info: https://www.nottedellestreghe.net/teatro-massari/
Continuano, inoltre, con grande successo ed entusiasmo le proposte dello spazio Circo, con gli spettacoli di Circo Paniko, Promise Lend e Compagnia Samovar. Consigliata la prenotazione: ecco il programma https://www.nottedellestreghe.net/2019/programma-spettacoli-circo-paniko/
Tantissime inoltre le proposte delle realtà locali, associazioni e commercio, come l’Area Bimbi Il Regno di Fuori (https://www.nottedellestreghe.net/regno-di-fuori/) ed il Locus Locorum (https://www.nottedellestreghe.net/locus-locorum/ )

Una Notte sempre più social
Dal 17 al 20 giugno, il nuovo sito: www.lanottedellestreghe.net, ha avuto 3512 visitatori unici che hanno visualizzato 14.148 pagine, con una durata media della visita di 2 minuti e 15 secondi.
Provenienza visite: Milano 17%, Bologna 10%, Rimini 7%, Roma 6,7%
Dispositivi utilizzati: smartphone 74%, computer 23%, tablet 3%
La maggioranza degli utenti proviene da fonte diretta, ossia ha scritto l’indirizzo web (per cui la stampa cartacea ancora è importante), mentre al secondo posto, c’è facebook mobile (da utenti che guardano facebook dal telefono).

Afferma il gruppo 292 che ha realizzato il nuovo sito: “Oggi è fondamentale avere un sito responsive, ancor più se si utilizzano i social network per promuoversi. Un utente che utilizza facebook da smartphone che si imbatte nella promozione o nel post pubblicato, accedendo al sito, deve poterlo visitare senza problemi. Per questo abbiamo partecipato con il nostro contributo a questa bella festa che fa bene a tutto il territorio.”




Rimini. Almeni, presente anche i vini del Riminese. Sua maestà la Rebola…

 

Coriano. Colline riminesi con vigneti

Coriano. Colline riminesi con vigneti

 

 

Almeni, presente anche i vini del Riminese. Dal mare e dai porti, dalle aie e dai poderi, dai castelli e dalle masserie tutte le eccellenze enogastronomiche a km zero si danno appuntamento attorno al circo di Almeni dove quest’anno la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini inaugura un proprio stand interamente dedicato al buono e al tipico del territorio.
“Andiamo come Strada ad Al Meni con la storia enologica della Rebola come elemento centrale –  dice il presidente della Strada Sandro Santini -,  tuttavia la Strada è tanto altro, olio, insaccati, prodotti da forno, tutto il buono che può venire dalla nostra terra.
Con un piccolo slancio campanilistico dico che come qualità e sapori ce la giochiamo con tutti, anche se sappiamo che qui siamo di fronte al meglio della produzione regionale “
Nello stand, attivo dalla mattina alla sera di entrambe le giornate, lo chef Pier Paolo Battaglia e Giuliano Canzian del Ristorante “Dallo Zio” trasformano le materie prime appena giunte dal mare e dall’entroterra in sublimi piatti e assaggi di tipicità: dalla seppia in umido con i piselli, all’immancabile risotto di mare, dai sardonici scottadito, misticanza e piada romagnola fino ai dolci della tradizione più antica e contadina. I piatti proposti vengono serviti in abbinamento con la “Principessa” della tradizione vitivinicola del territorio di Rimini: la Rebola, presente con oltre 22 etichette degustabili e a cui viene dedicato un momento di presentazione e degustazione a cura dell’enologo Alessio Macchia. Infatti, alla proposta enogastronomica – sempre nello stand – si affiancherà anche un fitto programma di incontri e presentazioni alla scoperta – sospesi tra mare e terra – del gusto più puro del riminese: oltre alla Rebola sarà così possibile conoscere di più sul cosiddetto “oro verde” dei frantoi riminesi, oppure divertirsi durante l’estroso racconto del Fornaio Anarchico alle prese con i segreti del vero impasto della Ciambella Romagnola, o ancora apprezzare le ultime tendenze in ambito agroalimentare con le straordinarie esperienze di agricoltura biodinamica del territorio riminese.




Pesaro. Notte di San Giovanni, tutti in piazza della Libertà per i riti del Solstizio d’estate

21 giugno 2019. Notte di San Giovanni, tutti in piazza della Libertà per i riti del Solstizio d’estate. Appuntamento  lunedì 24 giugno alle 5.15.
“Tutta un’altra alba”, evento a cura di Emanuela Scavolini e di Claudia Rondolini in collaborazione con il Comune di Pesaro/Assessorato alla Bellezza e Garden Club. E’ una delle ‘chicche’ della rassegna Sunset Best View. All’alba di lunedì 24 giugno alle ore 5,15 (il sole sorgerà alle 5,27) ci si ritrova in piazzale della Libertà per aspettare il sorgere del sole in riva al mare, secondo le tradizioni legate a questo magico giorno.

L’edizione 2019 di ‘Tutta un’altra alba’ sarà arricchita dalla musica; è prevista, infatti, l’esibizione del Coro polifonico Iubilate di Candelara diretto dal Maestro Willem Peerik, con un programma di canti di tradizione medievale dedicati al sorgere del sole. Interpreti: Alida Oliva – soprano, flauti antichi, Mirco Mungari – voce, percussioni antichi.

La notte di san Giovanni cade nelle celebrazioni del solstizio d’estate; il nome deriva dalla religione cristiana, perché secondo il suo calendario liturgico vi si ricorda san Giovanni Battista. In realtà, già nelle epoche precristiane venivano officiati numerosi culti che esaltavano il potere della luce e del fuoco, delle acque e della terra feconda di erbe. Secondo un’antica credenza, durante questa festa, il sole (fuoco) si sposa con la luna (acqua); da qui derivano tutti i riti e gli usi dei falò e della rugiada, presenti nella tradizione contadina e popolare. Non a caso gli elementi di San Giovanni sono il fuoco e l’acqua, elemento con cui battezzava.




Misano Adriatico. Parco Mare Nord, in abbandono con giochi tagliole

La seduta è una tagliola

L’angolo frastagliato pericoloso

Altalena con seduta sbeccata e senza tappeti assorbi-caduta

Arrampicata spezzata in più punti

Grida aiuto

Panchine di metallo brutte ma resistenti alle intemperie

 

21 giugno 2019. Il Parco Mare Nord è una meraviglia. Direttamente sul mare, adulto, è una pineta impreziosita da alcune querce. E’ in  uno stato di  avanzato ed annoso abbandono. I  giochi sono delle tagliole. Gli angoli delle sedute dei giochi a molla sono consumati e seghettati. La seduta di plastica dell’altalena è nelle stesse condizioni. Sotto i vari elementi mancano i tappetini assorbi cadute. Insomma, avrebbe bisogno di urgente manutenzione. E’ misanese tra i massimi progettisti di giochi per esterni d’Italia. Chi scrive molte volte aveva fatto il suo nome agli amministratori, ma sempre ignorato. Era disposto a fare progetti di aree-gioco gratis nel nome dell’appartenenza ad una comunità. Avrebbe bisogno di una robusta potatura e disboscamento anche il parco. Durante la campagna elettorale, i misanesi hanno chiesto, in tutte le frazioni, più manutenzione




Gabicce Mare. Vallugola, darsena in dragaggio

21 giugno 2019. Lavori di dragaggio a Porto Vallugola. La draga sta terminando di rimuovere diversi metri cubi di sabbia dall’imboccatura del porto che misura 20 metri di larghezza, per renderla perfettamente percorribile da ogni tipo di imbarcazione e in ogni condizione della marea. L’intervento di manutenzione all’accesso alla darsena infatti, permetterà al fondale di raggiungere una profondità di circa 2,5 metri. I lavori si inseriscono nel programma di manutenzione costante messo in campo da Mediterranea srl, per mantenere l’attracco in perfetto stato di funzionamento.
Porto di Vallugola offre ormeggio a 150 imbarcazioni, tutte protette grazie a un molo frangiflutti e un molo di sottoflutto. Numerosi i servizi offerti: energia elettrica e acqua in banchina, parcheggio, wi-fi gratuito, piazzale per stazionamento a secco, squero, alaggio e gru da 5 tonnellate, assistenza all’ormeggio, spiaggia attrezzata e sommozzatore.