1

Gradara. Gradara, i ragazzi tedeschi del Liceo musicale di Rastatt in concerto

I ragazzi in concerto

4 giugno 2019 – Nella magia del tramonto del borgo di Gradara, gli allievi del Liceo musicale di Rastatt (Germania) hanno tenuto un bel concerto in piazza Umberto I, portando pezzi famosi. I giovani sono scesi nelle Marche perché la loro città è gemellata con Fano. Invece, Gradara è gemellata con Muggensturm, piccolo paese fuori Rastatt. Tre-quattro elementi dei trenta orchestrali sono proprio di Muggensturm.  Insomma, mezz’ora bellissima.




Rimini. Turismo, Frecce Rosse da Milano esaurite per il fine settimana. Treno da Monaco

4 giugno 2019 – Già esauriti i posti, nelle frecce di Trenitalia dirette a Rimini, per il prossimo fine settimana, delle 7,35 e delle 8,20 che sabato 10 giugno partono da Milano Centrale per Rimini. Un segnale che conferma positivamente la scelta del potenziamento dei treni che a partire da domenica 9 giugno riguarderà, per tutta l’estate 2019, i collegamenti e i servizi in tutta l’Emilia Romagna, fino al prossimo 15 settembre.

Un potenziamento importante e necessario che pone sempre più Rimini fra le tante destinazioni turistiche car-free, per dare una risposta concreta anche a tutte quelle persone che vogliono organizzare una vacanza senza auto, sensibili ai temi della sostenibilità ambientale e che preferiscono le destinazioni turistiche che promuovono la mobilità dolce.

Oltre all’incremento degli orari delle frecce di Trenitalia, che collegheranno la riviera Romagnola con il resto d’Italia, attraverso un servizio anche molto veloce, che vede ad esempio la tratta Milano centrale – Rimini, durare appena due ore e 18 minuti, c’è da segnalare i nuovi treni Rock e Pop. Le innovazioni presentate proprio a Rimini nel Villaggio di Trenitalia, allestito lo scorso primo agosto in piazzale Fellini, che fanno parte di un piano più ampio di 600 nuovi convogli regionali (86 per l’Emilia Romagna) che garantiranno un rinnovo dell’80% della flotta regionale.

Novità che si aggiungono anche conferme importanti come quella della Freccia Orobica, il servizio ferroviario estivo storico, fondamentale per la città di Rimini, che dal 1970 collega Bergamo a Pesaro, servendo tutte le località della riviera romagnola, e come quella del treno da Monaco di Baviera a Rimini, che dallo scorso giovedì 30 maggio torna in riviera facendo sosta a Bologna e Cesena. Una conferma importante, che per la quarta estate consecutiva, consente il collegamento ferroviario, garantito da Deutsche Bahn e Österreichische Bundesbahnen, per tutta l’estate fino all’8 settembre.

Una rete di collegamenti davvero ampia a cui si aggiunge anche un collegamento, di andata e ritorno, diretto con la capitale, con il Frecciabianca che, tutti i giorni, parte da Roma alle 17,30 e raggiunge Rimini in meno di 4 ore.




San Giovanni in Marignano. Bambini, ragazzi e nonni insieme…


Prendersi cura delle persone anziane: Esperienze/progetti intergenerazionali e con la comunità.
Lunedì 3 giugno dalle ore 17,30 si è svolto presso la Casa Residenza Anziani di San Giovanni in Marignano un importante momento di approfondimento e confronto sulle attività che promuovono inclusione e condivisone a partire dalle relazioni, esperienze, capacità e risorse delle persone anziane.
L’iniziativa, a cura di CAD Società Cooperativa Sociale O.N.L.U.S. e aperta alla cittadinanza, si è rivelata un’opportunità anche per i familiari che hanno i propri cari a domicilio per conoscere attività da poter realizzare anche a casa, seguendo le indicazioni degli operatori professionali e approfondendo le informazioni sui servizi offerti.
Presente per il saluto Istituzionale la Consigliera Michela Bertuccioli che ha introdotto agli interventi di Raffaella Piva, Coordinatrice della struttura (Coop. CAD), Rita Olivieri, animatrice CAD che ha illustrato i progetti realizzati all’interno della Casa Residenza per Anziani, ma rivolti anche al territorio locale, Quirino Palmese, insegnante dell’Istituto Comprensivo di San Giovanni M., Mara Casadei, Docente e Tutor di classe del Liceo Volta-Fellini, insieme agli studenti in alternanza scuola lavoro che hanno preso parte ai progetti. Infine l’intervento di Carlo Pantaleo, Formatore e Coordinatore di progetti sociali generativi e del Progetto Care Generazioni.
Nello specifico, sono stati approfonditi due progetti. Il primo, in collaborazione con la Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo Statale di San Giovanni, grazie al quale i nonni/e della Casa residenza si sono recati presso l’orto didattico dell’Istituto Scolastico, interagendo con i bambini sia nella condivisione di un sapere agricolo, sia nelle attività manuali. Il secondo, con l’alternanza scuola lavoro del Liceo Volta-Fellini con la testimonianza di due ragazzi che hanno scelto di svolgere la loro esperienza all’interno della Casa residenza di San Giovanni. Elemento degno di nota è stata l’evoluzione che ha visto i due progetti intersecarsi spontaneamente, grazie all’intraprendenza dei protagonisti, coinvolgendo i ragazzi del Liceo anche nell’orto didattico della scuola Primaria.
L’incontro ha messo in evidenza la vera sfida che tutte le istanze possono affrontare insieme: la terza età è una fase della vita che può rivelare sempre la propria vitalità se inserita quotidianamente in contesti di vita cittadina, a partire dal contatto e attività laboratoriali con i bambini e ragazzi delle scuole, fino alla partecipazione attiva agli eventi ed iniziative del paese.