Morciano di Romagna. Angelo Chiaretti presenta il suo libro “Mondaino anno domini 1502. Un castello malatestiano firmato da Leonardo da Vinci”

Angelo Chiaretti

Angelo Chiaretti presenta il suo libro “Mondaino anno domini 1502. Un castello malatestiano firmato da Leonardo da Vinci” (Panozzo Editore). appuntamento sabato 16 marzo alle ore 18. Ingresso libero.
La manifestazione rientra nelle celebrazioni per il quinto anniversario della morte di Leonardo da Vinci (1452-1519), sara’ una preziosa occasione per trattare della presenza del grande genio toscano nella romagna del 1502-1503, quando venne governata da Cesare Borgia, il terribile duca Valentino, figlio di papa Alessandro vi e fratello della famosa Lucrezia Borgia.
Leonardo, infatti, venne da lui ingaggiato come ingegnere et architecto generale, affinche’ restaurasse e potenziasse le rocche malatestiane, feltresche, sforzesche ed altre, sottratte alle antiche famiglie signorili, soprattutto alla luce delle nuove scoperte in termini di polvere da sparo e artiglieria (in particolare le cannoniere di ultima generazione, dette alla francese ).
Il libro di Chiaretti apre una pagina quasi sconosciuta e inedita (in alcuni casi clamorosa) sulla presenza di Leonardo nelle terre fra Marche e Romagna, soprattutto nei 40 giorni in cui si trattenne ad Urbino, per passare poi a Pesaro, Rimini, Cesenatico, Faenza, Cesena, Imola ed altre città romagnole, di cui lasciò memoria e disegni nei suoi preziosissimi codici.
Il libro, inoltre, dedica un’attenzione particolare e sorprendente agli studi danteschi fatti da Leonardo ed all’incredibile vicenda del leonardesco ritratto di isabella d’este, recentemente comparso in svizzera ( e sequestrato dalla guardia di finanza italiana) nelle mani di una signora mondainese emigrata in quel paese.
Al termine della presentazione, sarà possibile avere il libro firmato dall’autore ed impreziosito da un antico timbro a martello con l’immagine del daino mondainese.




Rimini. Leonardo da Vinci, il “De re militari” del riminese Roberto Valturio era uno dei 20 libri inseparabili della biblioteca del genio

Una delle illustrazioni del libro del Valturio

L’incunabolo gambalunghiano del ‘De re militari’ di Roberto Valturio era tra i 20 inseparabili libri di Leonardo da Vinci; li portava ovunque andasse. Il libro del prestigioso riminese è tra le opere presenti all’interno della mostra organizzata a Roma per le celebrazioni dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci alle Scuderie del Quirinale.
L’opera, stampata nel 1472, è custodita nella Biblioteca civica Gambalunga. Il De re militari fu scritto tra il 1446 e il 1455 da Roberto Valturio, tra le figure di spicco che resero unica la corte di Sigismondo Pandolfo Malatesta.
Fu dedicato a Sigismondo, illustrandone le caratteristiche di grande condottiero, con il corredo di splendide xilografie che rappresentano le macchine da guerra e le tecniche d’assedio, che tanto hanno suggestionato il genio di Leonardo da divenire parte della mostra a lui dedicata.




Misano Adriatico. Luca Gentilini, M5S: “Elezioni comunali: abbiamo il simbolo”

Luca Gentilini, M5S

 

L’intervento

Abbiamo inviato la richiesta per la certificazione della Lista del M5S a Misano Adriatico e come era naturale che fosse, dopo gli accertamenti sul casellario giudiziale, ci è arrivata la conferma.

Il Movimento 5 Stelle è una compagine seria che Governa con competenza, 5 anni in consiglio comunale con professionalità e presenza sul territorio, non sono azzerabili da fantomatiche chiacchiere di vecchi “politici di professione” o nuovi che puzzano già di vecchio.
Questa imbarazzante e obsoleta politica, continuava a sperare in una nostra non certificazione, perché a dire loro e da coloro che li hanno consigliati, avrebbero fatto pressioni verso i vertici del M5S per non farci certificare… Patetico!

Il Movimento 5 stelle a Misano Adriatico c’era, c’è e ci sarà, rassegnatevi.

Dopo l’esperienza maturata in consiglio il M5S correrà per governare la città. La lista si presenterà pubblicamente nei prossimi giorni in un locale sul mare di Misano. Non sveliamo ulteriori dettagli su nomi e professionalità.

Il 22 Marzo inoltre, presso la sala della ex biblioteca in via dei Platani, dalle ore 21 abbiamo organizzato un incontro con la cittadinanza. Oltre al nostro portavoce al Senato Marco Croatti sarà presente anche il senatore Gianmarco Corbetta della commissione affari costituzionali.
Insieme discuteremo il grande cambiamento avvenuto nel Governo con il Reddito di Cittadinanza e Quota 100 e delle iniziative per il turismo. L’incontro che faremo a Misano Adriatico sarà il primo incontro pubblico su questi temi, è giusto informare i cittadini su come accedere a questi strumenti per il rilancio del lavoro e per la dignità delle persone!

Vi aspettiamo a braccia aperte.

Capogruppo M5S Misano Adriatico – Luca Gentilini