Rimini. Croatti, M5S: “Mobilità sostenibile, dallo Stato soldi per Rimini”

Marco Croatti

 

Il parlamentare Marco Croatti, M5S: “Mobilità sostenibile, dallo Stato soldi per Rimini”. Il ministero dell’Ambiente mette a disposizione 15 milioni euro per finanziare progetti di mobilità urbana sostenibile: si chiama PriMus (Programma incentivazione mobilità urbana sostenibile) ed è dedicato esclusivamente ai Comuni italiani con più di 50mila abitanti.
Il cofinanziamento è riservato alle realtà urbane oggetto di una procedura d’infrazione da parte di Bruxelles per aver superato i limiti di legge in materia di polveri sottili e biossido di azoto.

“Rimini è uno degli 80 Comuni inseriti nell’elenco fornito dal ministero ricadenti nelle zone e agglomerati definiti nelle procedure di infrazione comunitaria e quindi potrà intercettare risorse importanti grazie a questo programma” – osserva il Senatore Croatti – “è anche la conferma dei gravi problemi di inquinamento della nostra città, che proprio in queste ore hanno portato a misure emergenziali per il contenimento e la riduzione dell’inquinamento atmosferico,

Il Programma incentiva e cofinanzia scelte di mobilità urbana alternative all’impiego di autovetture private, favorendo la diffusione di forme di mobilità a basso impatto ambientale e di condivisione dei veicoli, nonché la propensione al cambiamento delle abitudini e dei comportamenti dei cittadini in favore della mobilità sostenibile.

Per ottenere il cofinanziamento i progetti presentati dai Comuni devono rientrare infatti in una delle seguenti azioni:

– realizzazione di nuove piste ciclabili in grado di rispondere alla domanda di spostamenti urbani casa-scuola e casa-lavoro;
– sviluppo della sharing mobility in ambito urbano;
– sviluppo delle attività di mobility management presso le sedi delle Amministrazioni dello Stato (sedi centrali e periferiche), delle Amministrazioni territoriali, delle scuole e delle università.

“L’obiettivo del ministero è chiaro: premiare le alternative alle auto private. – conclude Croatti – “Fino ad oggi nella nostra città non è stato fatto abbastanza e le misure adottate sono state insufficienti. Rimini non deve lasciarsi sfuggire queste preziose opportunità per rafforzare programmi cittadini di mobilità sostenibile che consentano di ridurre i gravi problemi di traffico e inquinamento”.




Rimini. Beer Attraction, boom di visitatori: 32mila presenze (+40 per cento)

Grande successo per Beer Attraction, fiera della birra e del  cibo in cartellone a Rimini Fiera dal 16 al 19 febbraio.  Oltre 32mila presenze complessive (+40% sul 2018), 600 espositori da 10 paesi esteri: Belgio, Germania, Spagna, Austria, Polonia, Francia, Gran Bretagna, Repubblica Ceca, Stati Uniti e Canada, interessati ad incrementare know-how e opportunità d’affari sul mercato italiano. E poi concorrenti e giudici dei concorsi, team per le competizioni, ospiti ai convegni, partecipanti agli eventi. 247 i giornalisti e blogger – italiani ed esteri – accreditati, con una straordinaria visibilità su grandi media e social.
In contemporanea a Beer Attraction – al cui interno si è tenuto Food Attraction – e a BBTech Expo, si è svolto l’International Horeca Meeting, l’evento di Italgrob, Federazione Italiana Distributori Horeca.
Il doppio appuntamento di Italian Exhibition Group è l’unico evento B2B dove, le eccellenze birrarie e il top del beverage (acque, soft drinks, spirits) incontrano da una parte il food di qualità e, dall’altra, la più esauriente offerta di tecnologie e attrezzature per la produzione e il confezionamento di bevande.

BBTECH EXPO
BBTech Expo ha presentato la più completa offerta di tecnologie processing e filling, materie prime, imballi, attrezzature e servizi per birre e bevande. In fiera presenti le aziende italiane leader, in Europa e nel mondo. Un format fieristico innovativo nel quale i produttori di macchine e impianti trovano opportunità di business sia con le aziende espositrici di birre e bevande, sia con gli operatori in visita. Cresciuti anche gli eventi del BBTech Lab, l’area dedicata a workshop, approfondimenti e meeting di formazione e aggiornamento in collaborazione con il Cerb, Centro di ricerca per l´eccellenza della birra dell’Università di Perugia, e l’Università di Udine.

BEER ATTRACTION
Beer Attraction, giunto alla 5a edizione, è diventato in pochi anni l’appuntamento business di riferimento per il settore. Partner strategici della manifestazione sono UNIONBIRRAI, Italgrob, FIC- Federazione Italiana Cuochi e CAST Alimenti. Lo sviluppo internazionale, con la presenza di numerosi buyers esteri, è stato realizzato in collaborazione con ICE – Italian Trade Agency.
Per la prima volta presente la Brewers Association (BA), associazione statunitense che rappresenta 5.000 produttori di birre artigianali, che ha illustrato i nuovi trend americani di locali e consumi.

BIRRA DELL’ANNO E PREMIO ACCADEMIA DELLA BIRRA
Quest’anno a vincere l’ambito titolo di Birrificio dell’Anno nell’ambito del concorso Birra dell’Anno di Unionbirrai è stato il marchigiano Mukkeller. Il produttore di Porto Sant’Elpidio ha guadagnato la medaglia d’oro, con tre delle sue produzioni, assegnata da una giuria internazionale composta da 100 esperti provenienti da Italia, Europa e Usa. I giudici hanno votato 1994 birre di 327 produttori, divise in 41 categorie. Folla di grandi operatori anche al Premio Accademia della Birra, organizzato dalla rivista Il Mondo della Birra.

INTERNATIONAL HORECA MEETING
ITALIAN EXHIBITION GROUP è riuscito a riunire alla Fiera di Rimini l’intero mondo dell’out of home, grazie anche all’8° edizione di International Horeca Meeting con oltre 1000 partecipanti, l’evento di Italgrob dedicato al fuoricasa. Vincenzo Caso, presidente della Federazione, ha rimarcato come il settore necessiti di una visione comune tra produttori, distributori ed esercenti, obiettivo per il quale servono investimenti e crescita delle competenze e professionalità. La tavola rotonda inaugurale ha visto la partecipazione dei principali attori della filiera: Assobirra, Assobibe, Mineracqua, Unione Italiana Vini. Presente anche il direttore di Federalimentare Nicola Calzolaro.
Formazione, trasmissione di valori, ma anche di passioni, sono alcuni dei temi emersi dal congresso che ha delineato le dimensioni di un settore capace di produrre 400 milioni di litri di bevande all’anno, per un valore di circa 3 miliardi di euro nel 2018, e che può ancora crescere molto. Il canale horeca va infatti di pari passo con il turismo, dove il nostro paese ricopre il 5° posto al mondo.

I CAMPIONATI DELLA CUCINA ITALIANA
Sugli scudi i Campionati della Cucina Italiana 2019, la più importante e completa competizione italiana per tutte le categorie della cucina, organizzata dalla Federazione Italiana Cuochi con il supporto di Worldchef e in collaborazione con Italian Exhibition Group all’interno del Food Attraction. 1.500 i cuochi dall’Italia e dall’estero che nei quattro giorni di gare si sono alternati ai fornelli.




Vignetta febbraio 2019