Rimini. 40° Sigep, capitale mondiale del gelato. Ospiti da 180 nazioni

Rimini capitale mondiale del gelato e della pasticceria per la 40^ edizione del Sigep, dal 19 al 23 gennaio.

Pronto e potenziato il piano dei trasporti predisposto da Italian Exhibition Group per accogliere gli operatori in visita, provenienti da 180 Paesi.  Ogni giorno la stazione ferroviaria Rimini Fiera attenderà convogli sia da sud che da nord. Sono 20 le fermate previste da treni Frecciabianca e 112 da treni Regionali, per un totale di 132 fermate nei cinque giorni di fiera.
La stazione si affaccia sull’ingresso Sud del quartiere e la soluzione dell’arrivo in treno è adottata da almeno il 20% dei visitatori.
Dopo il successo dello scorso anno, conferma per il Treno Sigep che collegherà la stazione Rimini Fiera con quelle di Santarcangelo e Cattolica, con fermate anche a Misano, Riccione, Miramare e Rimini Centrale. Si aggiungono quindi altri 30 treni, dieci in più dello scorso anno, che fermeranno a SIGEP fra il 19 e il 23 gennaio.

Potenziate le linee di bus n.5 da Torre Pedrera e n. 10 da Miramare. Saranno 340 nelle cinque giornate i passaggi dal quartiere fieristico per le due linee.

Per lo spostamento dei visitatori dagli hotel, sono previsti transfer gratuiti con quattro linee di percorso da Rimini Nord, Rimini Centro e due da Rimini Sud, oltre ad un capolinea alla stazione di Riccione. Sono ben 247 le corse previste per arrivare al quartiere o ripartire verso gli alberghi per questo servizio organizzato ad hoc da Italian Exhibition Group.

Bus navetta sono previsti anche dagli aeroporti di Bologna e gratuiti da Ancona e Orio al Serio. Complessivamente sono previste 131 corse.

Ad attendere i visitatori che raggiungeranno Rimini in auto, gli 11.000 parcheggi del quartiere suddivisi agli ingressi Sud (2.650), Est (3.350) e Ovest (5.000).

Durante i cinque giorni di manifestazione, 2 navette collegheranno i 3 ingressi in maniera continuativa. Saranno attive, inoltre, 2 navette che collegheranno andata e ritorno l’ingresso Ovest al Parcheggio Ovest 4, posto in zona San Martino in Riparotta.

Tutte le informazioni su orari di navette, treni e autobus al link www.sigep.it/visita/info-utili/come-arrivare




Rimini. La Guardia di Finanza sequestra noto locale per 800mila euro di imposte evase

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Rimini stanno dando esecuzione ad un sequestro preventivo disposto dal Tribunale di Rimini – Ufficio dei GIP, nei confronti di un noto locale della riviera per un ammontare complessivo di oltre 800.000 euro per equivalente delle imposte risultate evase a seguito degli accertamenti di polizia economico-finanziaria nel 2018.

L’evasione è scaturita da una verifica fiscale eseguita da militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Rimini, che hanno constatato a verbale nei confronti della società che ha gestito il locale negli anni 2015-2016, l’omessa presentazione delle prescritte dichiarazioni fiscali per i due periodi di imposta e i conseguenti omessi versamenti di imposta per il complessivo ammontare ora oggetto del provvedimento in esecuzione, richiesto dal PM che ha coordinato le attività investigative, Dott. Paolo Gengarelli, ed emesso dal GIP, dott.ssa Benedetta Vitolo.

 




San Giovanni in Marignano. Centro storico, dalla Regione 700mila euro per riqualificare il borgo


San Giovanni riceve 700mila € dalla Regione per un intervento di riqualificazione delle aree del centro storico. Venerdì 11 gennaio alle 20.45, presso la Sala del Consiglio Comunale, l’Amministrazione presenta alla cittadinanza il progetto per la Rigenerazione Urbana, grazie al quale ha ottenuto un finanziamento regionale di € 700mila.
Il Comune ha partecipato al bando in attuazione della L.R. n. 24/2017 recante “Disciplina generale sulla tutela e l’uso del territorio”, finalizzato a promuovere misure a supporto di strategie di rigenerazione urbana e territoriale, volte a orientare pratiche e modalità d’intervento per la qualità urbana e la sostenibilità ambientale. Gli interventi, per San Giovanni, riguardano la riqualificazione delle aree attorno alla Biblioteca comunale, tra la Biblioteca e la sede comunale, il completamento della parte pedonale di via Fosso del Pallone e la rifunzionalizzazione dell’ex sede comunale di Piazza Silvagni.
La cittadinanza è invitata alla massima partecipazione.




San Marino. Cultura, presentazione del libro di Grazia Buscaglia


Venerdì 11 gennaio alle ore 21nell’incantevole scenario di Palazzo Graziani a San Marino si terrà la presentazione di ‘Rosso come la neve’, pubblicato da L’infernale edizioni di Genova. Si tratta del romanzo d’esordio di Grazia Buscaglia, giornalista de Il Resto del Carlino. Dopo una vita dedicata al giornalismo, la cronista, torinese di nascita, romagnola di adozione, si è cimentata in questo romanzo, un thriller emozionale dalla scrittura asciutta, ma fluida. Il libro presenta un caleidoscopio di personaggi legati insieme dal filo rosso dei segreti. Segreti mai svelati, ma che riemergono nell’amicizia lunga una vita dei due protagonisti principali. Un libro da leggere tutto d’un fiato e che cattura pagina dopo pagina.
A presentare l’evento è lo stesso editore del libro Ferdinando De Martino che intervista l’autrice.

 




Pesaro. Addio al professor Aiuti, grande medico

Da sinistra: Giorgio Girelli,  il prof. Aiuti, presidente onorario del CESMSA, insieme  a Gianfranco Tonti, presidente di Confindustria Pesaro quale “Marchigiano ad honorem” dell’anno 2011 e all’ambasciatore Girelli e a Moschini (Poltrone Fau)

di Giorgio Girelli

“Gravissima perdita la scomparsa dell’urbinate Fernando Aiuti, immunologo di fama internazionale, per la sua città, per l’Italia, per la scienza mondiale”, secondo l’ambasciatore Giorgio Girelli che manifesta profondo cordoglio avendo avuto con lo scienziato intensa frequentazione negli ambienti marchigiani della capitale. Girelli è presidente dei probiviri della Fondazione – risalente al 1634 – dei Piceni in Roma ed esponente del Centro studi Marche (CESMA), l’organismo che ogni anno organizza in Campidoglio o in Senato la manifestazione “Marchigiano dell’anno” nonché il “Golden Media Marche”, che premia i giornalisti della regione che più si sono distinti. Di questo Centro Aiuti era ora presidente onorario, dopo avere attivamente operato alla sua guida per lunghi anni conferendogli vitalità ed intensificando con iniziative di vario genere i collegamenti tra marchigiani. “La sua presenza continuava ad essere – precisa Girelli – assidua ed operosa in seno al CESMA accrescendone il prestigio e la operosità ”.