Rimini. Scoprire l’abbazia di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca nel VI centenario della fondazione

Nel VI centenario della fondazione dell’Abbazia di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca (1418-2018) visita sabato 5 maggio, alle 16,  a cura di Auro Panzetta e Alessandro Giovanardi.
Il complesso architettonico della chiesa di Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca (fondato nel 1418) e dell’adiacente sagrestia, espressioni vive della contemplazione estetica e mistica della grande tradizione spirituale benedettina olivetana, saranno oggetto di un’approfondita visita guidata intenta a restituire l’identità teologica, simbolica e sapienziale di un patrimonio storico artistico tra i più importanti e “significativi” della storia della Chiesa riminese, come pure dell’identità culturale della città. Nel contesto delle più ampie celebrazioni del VI centenario della fondazione dell’Abbazia di Scolca, Auro Panzetta e Alessandro Giovanardi, docenti presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Alberto Marvelli” delle Diocesi di Rimini e di San Marino-Montefeltro, condurranno una duplice lettura dello straordinario complesso monumentale olivetano, seguendo due itinerari complementari e “convergenti”. Ad introdurre la visita, sarà il prof. Auro Panzetta il quale offrirà un’analisi “significativa” dello spazio liturgico, decodificandone, quale “luogo teologico”, la ricca e articolata simbolica costitutiva. A seguire, il prof. Alessandro Giovanardi condurrà una lettura storico-critica e teologico-simbolica del mirabile apparato iconografico (affreschi, sculture, decorazioni) della chiesa abbaziale e dei “cicli pittorici” dell’adiacente sagrestia, finalizzata a restituirne la matrice identitaria all’interno della grande tradizione monastica benedettina.