Riccione. Albergatori: “Non spariamo la musica a mille”

image_pdfimage_print

La lettera

Il contenimento della musica e dei decibel negli orari notturni per i locali pubblici ubicati sull’arenile ha portato in questi ultimi 2 anni grande soddisfazione e sollievo per noi albergatori, ma soprattutto per i nostri turisti.

Più sicurezza, più decoro, meno rumori, meno sporcizia e meno degrado urbano sono gli elementi positivi che abbiamo riscontrato in questi ultimi tempi a Riccione.
Chiediamo che questa linea sia mantenuta e continuamente monitorata.
Riteniamo che il tempo sia maturo per l’elaborazione e presentazione di un nuovo prodotto turistico, più attento alle nuove tendenze più coerente alla nuova identità del divertimento in città.
La valorizzazione di prodotti eno-gastronomici del territorio, l’offerta per un pubblico over 50, l’utilizzo della spiaggia per eventi legati al benessere e sport, sono solo alcuni suggerimenti che ci permettiamo di proporre per conquistare quel pubblico, economicamente interessante, che cerca nella vacanza novità e qualità.
Ci sembra che la richiesta di prolungare l’orario della musica sia il cavallo di troia per ritornare alle vecchia situazione dove furti, spaccio, risse, sporcizia e degrado erano all’ordine del giorno…anzi della notte.
Non torniamo indietro. Grazie

Federalberghi Riccione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni