Pesaro. Villa Fastiggi, ciclabile interna pronta a giugno. Nel 2019 il grande percorso ambientale sul Foglia

image_pdfimage_print

Il sindaaco di Pesaro Matteo Ricci con il primo ministro Paolo  Gentiloni

La ciclabile interna di  Villa Fastiggi pronta a giugno. Nel 2019 il grande percorso ambientale del Foglia.
Nella camminata di sette chilometri a Villa Fastiggi, Matteo Ricci rilancia sulle ciclabili: «Il tratto del raccordo ai nuovi fabbricati del Cives (1200 metri) e alla zona di bioarchitettura è quasi ultimato. Manca solo l’illuminazione: lo inaugureremo nei primi giorni di giugno. La ciclabile, attesa da tempo, sarà intitolata a Christian Terenzi». Così, rimarca il sindaco, «i residenti del quartiere potranno andare verso il centro e il mare interamente su piste cicalbili. Continueremo a crescere verso le zone periferiche della città». Sulla residenza sanitaria: «Sarà una innovazione importante per la città sul lato della salute. I lavori sono quasi terminati, verso settembre è prevista la consegna. Per costruire la struttura è stata autorizzata una strada di cantiere, che ora vogliamo rendere definitiva modificando il piano regolatore. Anche perché la viabilità attuale, in previsione, è troppo sacrificata. Con il quartiere abbiamo definito il percorso». Poi il sindaco guida il gruppo fino al lago Penserini: «Ora è stato acquisto dalla famiglia Gnassi. I privati stanno investendo, hanno un progetto importante di sviluppo turistico e ambientale. Noi vogliamo fare la nostra parte per valorizzare l’area, rendendola sempre più attrattiva». Apre la mappa: «Nel 2019 realizzeremo la nuova pista ciclabile che da qui si collegherà a quella attuale sull’altra sponda del fiume». Un’operazione da 800mila euro: «Abbiamo già ottenuto mezzo milione di finanziamento dal ministero dell’Ambiente, attraverso la Regione. A cui aggiungiamo 300mila euro di fondi comunali. Stiamo definendo l’esecutivo: rafforzando il ponte in metallo dietro l’Iper Rossini, che diventerà ciclo-pedonale, proseguiremo con la ciclabile fino al lago. Una mossa che cambia tutto: i prossimi obiettivi saranno il raccordo ciclabile con Villa Ceccolini, attraverso via lago di Lesina, e la congiunzione con la ciclabile di Villa Fastiggi, rispetto a quella lungo il fiume, per chiudere il cerchio. Su questi ultimi due punti svilupperemo gradualmente altre idee progettuali. Di sicuro la zona diventa di grande prestigio ambientale». Non a caso Ricci indossa la maglietta dell’associazione Periferica: «I primi a crederci sono stati loro, organizzando qui il festival musicale». Nel mezzo, il capitolo asfalti e lavori pubblici: «Quest’anno interverremo su strada dei Cacciatori, via Fratelli Cervi, via Achilli (nell’area del parcheggio della scuola), via Valerio, strada Madonna del Monte, via Fanti. Con i ribassi riusciremo a sistemare anche la zona dell’ex Cuzaf». Scuole: «E’ previsto un secondo stralcio della tinteggiatura esterna della Galilei e un ripristino delle infiltrazioni. Nell’istituto di Villa Ceccolini saranno sistemate le facciate esterne». Il sindaco annuncia lavori di riqualificazione sulla pista polivalente, «mentre il prossimo anno ci concentreremo sul campo da tennis. Completeremo anche l’illuminazione dello sgambatoio». Sulle opere di Autostrade: «Il cantiere per la bretella che collega la Montelabbatese all’attuale Urbinate si aprirà nel 2019. E’ quello più importante: porterà tutto il traffico dalla vallata del Foglia direttamente al casello».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Accadeva nel:

SEGNALA




Privacy*

FACEBOOK

La Piazza della provincia di Rimini. Redazione : Piazza Gramsci, 34 - 47843 Misano Adriatico | p.iva 02540310402 | Direttore Responsabile: Giovanni Cioria
© 2014 Tutti i Diritti Riservati | mappa del sito
Web Marketing Rimini
Condivisioni