Rimini. Borgo San Giovanni Lotteria, tutti i numeri vincenti

Migliaia di persone hanno partecipato alla Festa del Borgo di San Giovanni lo scorso fine settimana.

Un successo tra l’Arco d’Augusto e via Tripoli che ha superato ogni previsione. ‘ Siamo stracontenti di aver ottenuto quello che volevamo: far sapere che il centro si estende anche dopo ‘Arco d’Augusto, che c’è una parte della città non lontana dal centro, ma che ha comunque un suo cuore vivo e vivace’ – dicono gli organizzatori con la voce di Massimo Guidi, presidente del Comitato Esercenti del Borgo San Giovanni*.

Sarà stato il calendario ricco di eventi culturali, sportivi, musicali, la buona tavola o la semplice curiosità a portare migliaia di persone in via XX Settembre sabato e domenica?
Le motivazioni per visitare la festa erano tantissime e la gente non si è lasciata scappare l’occasione, nonostante ci fosse stato un vasto assortimento di stand food era difficile trovare un posto libero negli orari di punta.

Nel corso della serata, in presenza di un funzionario incaricato del Comune di Rimini si è svolta anche l’estrazione dei biglietti vincenti della Quinta Lotteria del Commercio Riminese di Zeinta di Borg. Al primo vanno 1.500 euro, al secondo 1.000 euro al terzo 500 dal quarto al 53° 100 euro.

I premi potranno essere ritirati – come da regolamento – entro 30 giorni presso Angolo Divino, Via San Giuliano 34 – tel. 0541 50641 e spesi nelle attività che hanno aderito alla Lotteria entro e non oltre il 6 gennaio 2019.

Ecco i numeri vincenti

1 D 09060
2 A 02939
3 E 02935
4 C 00534
5 B 00073
6 B 03397
7 A 07787
8 C 07712
9 A 00694
10 C 09951
11 E 02777
12 A 09518
13 D 01662
14 E 06923
15 D 05149
16 A 05372
17 D 02712
18 C 07791
19 B 03775
20 E 01354
21 C 04540
22 E 09473
23 E 01795
24 A 01476
25 B 02949
26 A 09318
27 B 07018
28 B 01890
29 E 04791
30 B 05879
31 A 01628
32 D 05961
33 C 08896
34 D 05844
35 B 01435
36 B 06005
37 B 04718
38 D 08085
39 B 07213
40 E 09430
41 C 08421
42 C 04496
43 A 09936
44 D 09067
45 E 00436
46 E 07400
47 B 01035
48 B 07735
49 B 06178
50 D 02468
51 C 00566
52 B 08900
53 D 09482

*‘Un ringraziamento gigantesco a tutti coloro che hanno reso possibile questa manifestazione, commercianti, sponsor, media, residenti, standisti, parrocchia, fornitori, artisti, ma soprattutto ai volontari e in particolar modo all’instancabile gruppo di lavoro composto da Torino Mazzotti, Giorgio Giardini, Sarita Maggioli, Lele Guerra, Eva Micucci, Luisa Cuccolo, Antonio Cuccolo: senza di voi non avrebbe potuto realizzarsi questo magnifico evento’.




San Giovanni in Marignano. Golf, che giornata con il “Cains Moore Cashmere”

Intenso sabato di gioco lo scorso 21 luglio sul green del Riviera Golf di San Giovanni in Marignano: oltre 60 golfisti si sono sfidati nella 18 buche stableford 3 categorie “Cians Moore Cashmere”.

Primo lordo con 32 punti per il sammarinese Roberto Pezzato (Golf Club Cassa di Risparmio di San Marino).
In prima categoria, primo netto con 39 punti per un giocatore del Riviera Golf, il pesarese Guido Giunta, mentre Federico Santini (Casalunga Golf Club di Castenaso, Bologna) e Marco Sebastianelli (MIA Golf Club di Piane, Ancona) ottengono il secondo ed il terzo netto con 37 e 36.
In seconda categoria si distinguono tre golfisti del campo marignanese: primo netto con 41 per il riminese Alberto Bianchi, seguito con 38 punti dal pesarese Stefano Marchionni, mentre il sammarinese Andrea Giacomini è il terzo netto con 36.
La terza categoria vede sul gradino più alto del podio il sammarinese Samuele Genghini (Golf Club Cassa di Risparmio di San Marino) con 34 punti. Medesimo punteggio e gioco leggermente meno brillante per Giordano Ambrosini (Golf Club Monte Giove, Fano), mentre Tommaso Bacciocchi (Golf Club Cassa di Risparmio di San Marino) ottiene il terzo netto ad un solo punto di distanza.
Primo Seniores con 36 punti per il riminese Jerry Douglas, golfista del Riviera Golf.
Prossimi appuntamenti per martedì 24 luglio con la louisiana due giocatori LOUISIANA TOUR DEI GHIOTTONI, giovedì 26 e sabato 28 con THE DOGLEG EXPERIENCE, gara 18 buche stableford 3 categorie, mentre domenica 29 luglio si gioca la 18 buche stableford 3 categorie ITALFORNI GOLF CUP 2018.




Riccione. Gian Luca Pasolini: arie greche per il prestigioso tenore riccionese allievo del grandissimo Robleto Merolla

 Gian Luca Pasolini a Syros

La “Piccola Scala” ospita il tenore riccionese Gian Luca Pasolini al Festival Internazionale dell’Egeo: 350 artisti provenienti da 28 paesi insieme per la nuova edizione del Festival Internazionale dell’Egeo, che si svolge ogni anno sull’isola di Syros, Grecia.
Allievo del grandissimo Robleto Merolla, Pasolini è solista al Grand Opera Gala di questo importante Festival, imperdibile tra gli eventi dell’estate greca.
Alla 14^ edizione, fondato dal direttore d’orchestra greco-americano Peter Tiboris, ogni esecuzione è nel segno dell’eccellenza, seguendo le orme del più famoso Festival di Salisburgo.
“La piccola Scala”, ovvero l’Apollo Teather a Hermoupolis (Syros), è il teatro che ospita il gala operistico a conclusione della manifestazione.
Ispirato alla Scala di Milano, costruito tra il 1862-1864 e progettato dall’architetto italiano Pietro Sampo, il teatro è un gioiello architettonico e punto di riferimento di Syros, tappa fondamentale nella rotta che da Venezia e Milano portava nel Medio ed Estremo Oriente.
Dopo l’appuntamento di Syros del 21 luglio, Pasolini si esibisce ad Atene il 23 luglio all’Opera Gran Gala, omaggio a Rossini per le celebrazioni del 150° dalla scomparsa.
In Grecia, Pasolini interpreta brani come “La donna è mobile” dal Rigoletto e “Di Quella Pira” da Il Trovatore, entrambi di Verdi, e pezzi di Bizet e Puccini.
Gli impegni del tenore, ambasciatore della sua città natale nel mondo, proseguono ad agosto, dopo Atene, con concerti a Menorca, in Spagna. E se si vuole ascoltarne la voce, segnate sul calendario il primo week-end di settembre, quando canterà in quello che dovrebbe essere il concerto finale tra gli appuntamenti estivi nelle ville storiche a Riccione. Concerto organizzato in collaborazione con Accademia dell’Arcangelo, che promuove la divulgazione di musica e belcanto, di cui Pasolini è fondatore. Un ricco calendario che l’amministrazione comunale ha fortemente voluto per promuovere la bellezza di questi luoghi.
Riccionese doc, tenore di fama internazionale, Gian Luca Pasolini ha debuttato nel 1999 a Bologna come conte d’Almaviva nel Barbiere di Siviglia (Paisiello); nel 2007 si è esibito più volte al Teatro alla Scala di Milano, in particolare come principale personaggio nel Teneke di Fabio Vacchi. Ha avuto il piacere e l’onore di essere diretto da maestri come Daniele e Roberto Abbado, Daniel Barenboim, SemynBychkov, Cristina Comencini, Richard Jones, Jannis Kokkos, Zubin Mehta, Einuntas Necrosius, Ermanno Olmi, Kazushi Ono, Donato Renzetti, Emilio Sagi, Dmitri Tcherniakov, Alberto Zedda e molti altri. Si e’ esibito nei maggiori teatri del mondo: oltre alla Scala, alla Fenice di Venezia, a Berlino, Mosca, San Pietroburgo, Tokyo, Dubai, solo per citarne alcuni.
l. p.




Morciano di Romagna. M5S: “Unione Valconca imbarazzante: 7 dimissioni in un giorno”

La lettera

Sembrerebbe il titolo di un film e invece è la realtà, l’ennesimo triste capitolo di una storia chiamata Unione Valconca. In assenza di una Maggioranza politica in grado di nominare un Presidente che possa indicare una rotta, lo Statuto prevede che la Presidenza venga ricoperta temporaneamente dal Sindaco più anziano.
Lorenzo Grilli ha accettato questo incarico ed è curioso il fatto che sia il Sindaco più giovane degli otto Comuni dell’Unione, questo significa che tutti gli altri 7 Sindaci hanno rinunciato all’incarico nello stesso giorno. Sette dimissioni in un solo giorno, è triste osservare il fallimento della politica Locale manifestarsi in maniera così palese e imbarazzante, come se l’Unione Valconca non avesse già abbastanza problemi ed è forse questo il motivo per cui nessuno vuole assumersi l’onere di Presiederla.

Non c’è più una guida, questa Unione che dovrebbe essere un Ente al di sopra delle parti che faccia l’interesse di tutti i Comuni, naviga a vista senza una rotta, alla mercé di interessi politici e campanilistici. Noi del M5stelle abbiamo speso una legislatura intera per proporre un cambiamento radicale di questa Unione a partire dalla sua identità. “ La Valconca che Vorrei” è un progetto che parte da un punto sostanziale, la Valle del Conca non si ferma a
Morciano ma ha confini geografici ed uno sviluppo sociale che dalle colline arriva a San Giovanni in Marignano e volendo fino al mare. Occorre rivedere tutto il concetto di Unione Valconca a partire dalla sua identità.

Nei secoli la nostra società si è sviluppata dai piccoli insediamenti fortificati arroccati sulle colline (Montegridolfo, Mondaino, Saludecio, Montefiore, Gemmano), verso le più fertili pianure della Valle, seguendo il percorso del Fiume Conca che da Montescudo-Colombo scende giù verso San Clemente, Morciano e prosegue per San Giovanni fino al pescoso mare di Cattolica e Misano. La Valle del Conca non si ferma a Morciano e non ci sono interessi politici di partito che possano issare dei muri dove la Storia e la Geografia non li hanno previsti. Senza una vera identità, questa Unione non può rappresentare l’interesse collettivo.

Inoltre questa Unione è troppo sottodimensionata per funzionare come dovrebbe e troppo poco strutturata per gestire tutti i servizi che i Comuni le hanno delegato. La dimostrazione è sotto gli occhi di tutti e si traduce in inefficienza, confusione e giochi politici. Che senso ha continuare a gestirla in questo modo senza una prospettiva, senza un programma chiaro e senza una guida? Qualcuno vorrebbe addirittura chiuderla questa Unione ma pare non esserci chi voglia prendersi la responsabilità di guidare un processo di dismissione serio ed ordinato

A questo punto si abbia il coraggio di ammettere che la politica ha fallito è per il bene di tutta la Valle si nomini un Commissario prefettizio che faccia un po’ di ordine e di chiarezza e traghetti l’Unione fino alle elezioni Amministrative del 2019.

Gruppi
Movimento 5 Stelle della Valconca