San Clemente. Moto, il team ProGp Racing di Menghi in testa all’italiano Supersport300

Sul podio. Da sinistra. Omar Menghi e Kevin Sabatucci (secondo gradino)

Il Team ProGp Racing di Omar Menghi, figlio di Valerio, è in testa all’italiano Supersport300 con Kevin Sabatucci. Al giro di boa del Campionato sul circuito di Imola, il 23 e 24 giugno spera di replicare le prestazioni. Kevin Sabatucci guida la classifica piloti, a 11 lunghezze Bastianelli, a 22 Brianti. Bene anche l’altro portacolori del team  Matteo Bertè che, dopo il settimo e nono piazzamento al Mugello, si è portato al 12° posto in classifica generale.
Sabatucci torna all’Autodromo internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari’ dopo lo straordinario esordio nel Campionato Mondiale Supersport dove poco più di un mese fa, a suon di incredibili sorpassi, ha rimontato la classifica dalla diciottesima alla seconda posizione, poi divenuta terza per decisione dei giudici di gara. Un’anteprima mondiale vincente sia per il pilota ascolano che per il Team romagnolo guidato da Omar Menghi.
Con la maturità da vero pilota esperto, nonostante i soli 21 anni, è proprio Kevin Sabatucci a smorzare ogni attesa in merito al suo ritorno in CIV sul circuito emiliano. Dice: “Torniamo a Imola dopo una positiva parentesi in Campionato Mondiale, consapevoli però che ogni gara è a sé. Rimaniamo concentrati sull’obiettivo e puntiamo a fare bene, forti del buon risultato ottenuto nei giorni di test a inizio giugno”.
Sempre più combattivo e sempre più in confidenza con la moto, Matteo Bertè: “Mi sono allenato molto fisicamente per questo appuntamento, perché a Imola fa sempre molto caldo ed è una pista molto tecnica. Ho girato solo un giorno sulla nostra Yamaha R3, ma sono convinto che si potrà ottenere un buon risultato. Durante le prove libere lavorerò molto per affinare alcuni piccoli dettagli e poi sarò pronto a dare il massimo in gara”.




Rimini. Grande successo della cena di beneficenza “I sapori della solidarietà”

 

Raccolti più di 3.500 euro dai cuochi improbabili per Cittadinanza Onlus e i bambini disabili dell’India nell’ottava edizione de “I sapori della solidarietà”. Organizzata da Cittadinanza Onlus, si è tenuta il 19 giugno presso La Trattoria La Marianna. Oltre 120 commensali, l’entusiasmo e la carica di un team di cuochi improbabili e l’accogliente ambiente hanno determinato il buon esito della serata. La cena è stata organizzata con il contributo di Nonno Nanni-Latteria Montello, con un menù creato ad hoc utilizzando l’intera gamma di prodotti gratuitamente messi a disposizione dall’azienda. Ai fornelli si sono sfidati Alberto Oppi (agente di polizia), Margherita Pirola (personal trainer), Moreno Maresi (avvocato penalista), Giorgio Salvatori (fotografo) e la squadra “Loro5” (già “Barbies”, vincitrici dell’edizione 2016) formata da Barbara Zavatta, Samuela Paltrinieri, Alessandra De Rosa, Francesca Perlini e Giovanna Del Vecchio (professioniste di svariate campi, dalla comunicazione al commercio passando per la cucina). A supportarli in cucina e ai tavoli, lo staff del ristorante La Marianna, lo chef Angelo Iervolino e soprattutto Enrica Mancini, consigliera di Cittadinanza Onlus e colonna portante di tante iniziative di solidarietà. Durante la cena il presidente e fondatore Maurizio Focchi ha presentato l’associazione e rinnovato l’invito a sostenerne i progetti. Dulcis in fundo una testimonianza dal progetto: la cantante Eleonora Giovannardi (in arte Gioel) ha coinvolto tutti in un fuori programma sulle note di “nel blu dipinto di blu” e ha emozionato i presenti parlando della storia di Catherine Inbarajan, madre di un figlio gravemente disabile e fondatrice del Centro “Best New Life Shelter”, che assiste bambini e giovani con disabilità e ritardo mentale a Vellore, nello stato del Tamil Nadu (India), cui è destinato l’incasso della serata.
Tutti applauditissimi i piatti serviti, con un’ovazione finale per il presidente e le chicche di patate agli spinaci con goletta di mora croccante e Bianconanni. La vera vittoria se l’aggiudica ancora una volta la solidarietà dei riminesi, con i 3545,00 euro raccolti per il progetto.
In contesti di povertà come le zone rurali dell’India, malnutrizione, complicazioni prima e durante il parto, cure mediche inadeguate e condizioni ambientali rischiose favoriscono l’insorgere dei disturbi neurologici fin dalla nascita. I famigliari ricevono scarso supporto e i diritti alla salute e all’inclusione sociale vengono di fatto negati. Inoltre, avere un figlio disabile è spesso vissuto dalla famiglia come un peso enorme, in un contesto in cui la sopravvivenza stessa non è scontata, le forme di integrazione sono rare e lo stigma lascia le persone in balia della solitudine e del senso di colpa.
Il Best New Life Shelter è uno dei progetti attivi di Cittadinanza Onlus, associazione riminese che dal 1999 si occupa di salute mentale e disabilità nei Paesi a basso reddito. In territori e realtà dove le patologie neurologiche sono spesso fonte di pregiudizi e credenze popolari, con conseguente emarginazione e isolamento, Cittadinanza cerca di restituire agli ultimi la dignità di cittadini, tramite assistenza medica, riabilitazione, reinserimento sociale, coinvolgimento e formazione delle famiglie e della comunità locale.
Da parte dell’associazione va un caloroso ringraziamento a cuochi e commensali, oltre che a Franco Bulgarini (anima dei Musica Desnuda) che ha presentato la serata, alla Trattoria La Marianna e all’azienda Nonno Nanni-Latteria Montello, per aver reso possibile l’iniziativa.




Cattolica. MystFest, capitale del giallo con la 45^ edizione del prestigioso premio

 

– MystFest 2018 – 45th GranGiallo città di Cattolica. 25 – 30 giugno – Piazza Roosevelt
Il programma
Lunedì 25 ore 19.30
Sardoncino Assassino Welcome Party – dj set Gerbo – special guest Birra Viola e Coop. Casa del Pescatore
Chrome Scene – Collettivo Becoming X
Live drawing and painting
Un musicista, un dj e 20 disegnatori per dipingere dal vivo il Giallo. A cura di Daniele Pampanelli
CinemadaMare
Il più grande raduno di giovani filmmaker provenienti da tutto il mondo diretto dal giornalista Franco Rina

Martedì 26, ore 21
Soundtracks – Cinema Misterioso. I grandi capolavori del cinema giallo e del mistero sonorizzati dal vivo da Corrado Nuccini – Giardini di Mirò – Stefano Pilia – Afterhours – Nicola Manzan – Bologna Violenta
Massimo Pupillo – Zu
Il concerto è introdotto da Carlo Lucarelli – autore, Duba (produttore discografico), Carlo Masini (pres. Circolo del Cinema Toby Dammit)
Lamparino in Giallo – after party a tema al porto di Cattolica

Mercoledì 27, ore 20.30
Era una notte buia e tempestosa… il Giallo visto dai bambini. Corti di Classe proiezione dei lavori realizzati dai bambini di Cattolica con la regia di Alessandro Nunziata del Circolo del Cinema Toby Dammit
Ludobus Artebus per disegnare e colorare il Giallo
I trucchi dell’orrore: truccabimbi
Piccoli Brividi: in omaggio per i detective più scaltri i libri della collana cult edita da Mondadori
Sherlock Gnomes (2018) proiezione del film di animazione di John Stevenson

Giovedì 28 ore 21
Thriller/horror tra letteratura e cinema
Tutto quel buio il nuovo libro di Cristiana Astori
Parasitic Twin (2018) il film di Claudio Zamarion, proiezione alla presenza del regista, del cast e dello sceneggiatore Franco Forte
Presenta Joe Denti, narratore della storia del cinema

Venerdì 29, ore 21
Crimini Amorosi – Incontro sulla violenza contro le donne con Carlo Lucarelli ed Elena Buccoliero
Fondazione per le vittime dei reati
Gian Ettore Gassani avv. matrimonialista e autore di C’eravamo tanto armati
Oriana Ramunno e Antonio Tenisci presentano Amori Malati lo speciale de Il Giallo Mondadori sul femminicidio
Letture sceniche di Marinella Manicardi
Modera Simona Mulazzani, direttore Icaro TV
Interviene Gessica Notaro

Sabato 30, ore 21
Cerimonia di Premiazione
La giuria composta da Cristiana Astori, Annamaria Fassio, Franco Forte, Carlo Lucarelli, Valerio M. Manfredi, Marinella Manicardi, Andrea G. Pinketts, Simonetta Salvetti premia il racconto vincitore del XLV Premio Gran Giallo città di Cattolica e il romanzo vincitore del Premio Alberto Tedeschi 2018
Ospite della serata l’attore Lino Guanciale
CinemadaMare
Serata conclusiva della tappa di Cattolica. Proiezione dei corti dedicati alla Regina dell’Adriatico Premiazione del vincitore della Weekly Competition

Mercatino del Giallo e Talk Radio a cura dello staff di “Talpa chi legge” di Radio Talpa. Tutti i giorni dalle ore 19 nei giardini di Piazza Roosevelt
Info: Ufficio Cinema-Teatro Comune di Cattolica 0541966778 – www.mystfest.com – www.cattolica.net Fb: MystFest




Morciano. Morciano pianta frutteto in Zimbabwe

 

Morciano pianta frutteto in Zimbabwe; ogni pianta porta il nome
di uno studente morcianese o riccionese di suor Antonietta Giberti, la missionaria delle maestre Pie.  Il progetto
‘Adotta un albero’  è stato finanziato con una cena di
beneficenza con cui si erano raccolti circa 3mila euro. Soldi
destinati all’orfanotrofio africano Mariele Children’s Home. Il centro,
coordinato da suor Antonietta, è dedicato a Mariele Ventre, storica
fondatrice del Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna. Un gruppo di
giovani volontari della parrocchia di Saint Dominic, vicino a Mhondoro,
si è offerto di compiere il duro lavoro di rimozione delle vecchie
radici, permettendo la piantumazione degli alberi da frutto. La
frutta potrà essere consumata dagli ospiti della struttura oppure
venduta per finanziare le attività dell’orfanotrofio.




San Marino. Economia e sviluppo, ripartire dalla creatività e dal circondario

“Ripartire dalla creatività”. E’ il titolo del convegno in cartellone a Dogana il 22 giugno. La Repubblica di San Marino è alla ricerca della sua nuova identità. Dopo un lungo periodo dettato dalla necessità di trasformare il proprio posizionamento internazionale, l’uscita dalle black list ha comportato una svolta di natura epocale nella formazione del reddito.

La crisi indotta dalla contingenza dei mercati è stata elevata a potenza dal cambio di paradigma a cui si è orientata la Repubblica, portando ad una perdita ingente del Prodotto Interno Lordo.

Chiusa la fase delle riforme che ha reso compliance la legislazione sammarinese alle migliori pratiche internazionali, ora occorre indentificare le nuove opportunità su cui dovrà ripartire lo sviluppo.

Fra le più interessanti quella espressa dai valori del territorio che circonda la Repubblica di San Marino e le potenzialità che possono essere sviluppate nella relazione fra i territori che da Rimini giungono ad Urbino coinvolgendo l’intero Montefeltro.

Uno degli aspetti fondamentali di questa collaborazione può manifestarsi nella definizione del ruolo strategico dei progetti di innovazione tecnologica e di processo, che hanno nella San Marino Innovation uno dei suoi maggiori punti di forza.

Mentre nella vicina Rimini si tiene uno dei più importanti appuntamenti dedicati alle potenzialità del web (Web Marketing Festival), a San Marino, presso il Caffè Teatro si confronteranno amministratori che hanno a cuore i grandi temi dello sviluppo, il neo direttore di San Marino Innovation con idee capaci di contaminare ed entusiasmare, e docenti universitari, profondi conoscitori dei processi e delle startup.

Un dibattito utile per capire come l’intelligenza e la creatività, ricchezze che costituiscono il capitale umano, sono la vera risorsa di ogni Paese.

Il programma:

Caffè Teatro Dogana, Piazza Tini, 7 – Repubblica di San Marino – Venerdì 22 giugno, ore 16.

  • Patrizio Bianchi – Assessore della Regione Emilia Romagna con delega alle politiche Europee, Sviluppo, Scuola, Università, Ricerca e Lavoro
  • Andrea Zafferani – Segretario di Stato al Lavoro, Industria e Telecomunicazioni
  • Sergio Mottola – Presidente di San Marino Innovation
  • Giuseppe Padula – Docente della Università di San Marino con delega all’innovazione
  • Marco Arcari – Docente della Statale di Milano cattedra business plan e startup, autore del libro “La Startup di maggior successo” (Aiep Editore)

Caffè Teatro nel corso della conferenza offrirà agli intervenuti un assaggio dei propri prodotti e servizi.




Riccione. Quando Giorgio Bassani veniva in vacanza a Riccione

 

Giorgio Bassani

Una delle sei tracce dei temi dei maturandi del 20 giugno parla un po’ riccionese. C’è un Giorgio Bassani. La famiglia ferrarese, ebrea, era solita passare le vacanze estive in Romagna.   “Uno dei momenti più alti dell’opera di Bassani. Raramente è arrivato come qui a esprimere con tanta purezza di linee e risonanze così fonde il suo sentimento della vita”. Così viene definito il romanzo “Gli occhiali d’oro”. Almeno una cinquantina di pagine raccontano la Riccione degli anni Trenta, non molto lontana dalla Riccione di oggi: amori (l’omosessualità, il liceale che ha un’avventura con la matura trentenne milanese), aperitivi allo Zanarini, la vita in spiaggia, la terrazza del Grand Hotel, le partite a tennis, l’incontro col Duce, la politica che è prima farsa e dopo miseria. Un intreccio di vite, storie, emozioni, sempre attuali, sempre presenti: scaricare sugli altri i mali della vita.
Co-protagonista è Riccione: il mare, gli alberghi, le atmosfere. E’ il luogo di villeggiatura della buona borghesia italiana. Che vi trascorre tutta l’estate: da giugno fino a settembre, primi di ottobre.
L’autore de “Il giardino dei Finzi-Contini” potrebbe essere ricordato con un convegno, una conferenza. “Gli occhiali d’oro” potrebbe essere l’idea di un presente. L’amministrazione comunale, gli albergatori potrebbero adottare il libro e regalarlo. L’immagine di Riccione turistica, e non solo, ne uscirebbe rafforzata.
Ecco l’inizio del capitolo VIII: “Anche quell’estate, come le precedenti, andammo in villeggiatura a Riccione, sulla vicina costa adriatica. Ogni anno succedeva la stessa cosa. Mio padre, dopo aver tentato vanamente di trascinarci in montagna, sulle Dolomiti, nei luoghi dove aveva fatto la guerra, alla fine si rassegnava a tornare a Riccione, a riprendere in affitto la medesima villetta accanto al Grand-Hotel”.
Alcune curiosità: alle 9 del mattino non c’era nessuno in spiaggia, i “vantaggi” della costa adriatica rispetto alle altre del resto d’Italia, più riposante del Tirreno, il garbino.