Riccione. Albergatori: “Non spariamo la musica a mille”

La lettera

Il contenimento della musica e dei decibel negli orari notturni per i locali pubblici ubicati sull’arenile ha portato in questi ultimi 2 anni grande soddisfazione e sollievo per noi albergatori, ma soprattutto per i nostri turisti.

Più sicurezza, più decoro, meno rumori, meno sporcizia e meno degrado urbano sono gli elementi positivi che abbiamo riscontrato in questi ultimi tempi a Riccione.
Chiediamo che questa linea sia mantenuta e continuamente monitorata.
Riteniamo che il tempo sia maturo per l’elaborazione e presentazione di un nuovo prodotto turistico, più attento alle nuove tendenze più coerente alla nuova identità del divertimento in città.
La valorizzazione di prodotti eno-gastronomici del territorio, l’offerta per un pubblico over 50, l’utilizzo della spiaggia per eventi legati al benessere e sport, sono solo alcuni suggerimenti che ci permettiamo di proporre per conquistare quel pubblico, economicamente interessante, che cerca nella vacanza novità e qualità.
Ci sembra che la richiesta di prolungare l’orario della musica sia il cavallo di troia per ritornare alle vecchia situazione dove furti, spaccio, risse, sporcizia e degrado erano all’ordine del giorno…anzi della notte.
Non torniamo indietro. Grazie

Federalberghi Riccione




Rimini. Confindustria in convegno: “Rimini futura: potenziale e prospettive del territorio”

Paolo Maggioli, presidente di Confindustria Romagna, al taglio del nastro

“Rimini futura: potenziale e prospettive del territorio”. E’ il titolo del convegno in programma il 25 maggio al Grand Hotel di Rimini, ore 11.

Dialogano: Paolo Maggioli (presidente Confindustria Romagna), Andrea Gnassi (presidente Provincia di Rimini) e Maurizio Moretti (presidente Camera di Commercio della Romagna). Modera Matteo Naccari de Il Resto del Carlino. Apre i lavori il presidente Paolo Maggioli presentando il Festival dell’Industria e dei Valori di Impresa.

L’assemblea generale di Confindustria Romagna è l’11 luglio a San Patrignano, con la presenza del presidente nazionale Vincenzo Boccia.




Montegridolfo. Scarpinare per i rifugi della Linea gotica. Museo da visitare

I Rifugi della Linea Gotica  nel borgo di Montegridolfo. Il  27 maggio se ne va alla scoperta all’interno delle Giornate nazionali guide ambientali escursionistiche. Il percorso si articola intorno al castello di Montegridolfo, attraverseremo dapprima dei coltivi costeggiando il rio Caltente, poi nel bosco in mezzo a maestose foglie di farfaracci e a felci rigogliosissime.
In poco tempo si arriva al cospetto di una parete di tufo, alla cui base sono ben evidenti
gli ingressi di due gallerie, in parte crollate, in cui trovarono rifugio tante famiglie che abitavano nei borghi limitrofi, durante lo sfondamento della linea gotica da parte delle truppe alleate inglesi. I rifugi acquisirono il nome della famiglia che le scavò e che ospitò altre famiglie (abbiamo la certezza che un rifugio si chiamava ‘Rifugio Mulazzani’ , cognome molto diffuso in questa regione).
Nell’agosto del 1945 il sotto ufficiale inglese Gerard Ross Norton riuscì con sprezzo del pericolo e con grande coraggio ad entrare nelle trincee tedesche e a far sì che il proprio plotone sfondasse la linea Gotica.
La passeggiata prosegue ai bordi di un antico uliveto fino al castello di Montegridolfo per assaporare e respirare la vita del borgo medievale e di seguito andremo a visitare il Museo della ‘Linea dei Goti’, situato ai piedi del Castello di Montegridolfo, con la sua forma che ricorda quello di un bunker. Il museo è stato costruito nel punto in cui era stata predisposta dai tedeschi una postazione di avvistamento.
Da qui si poteva controllare la distesa delle colline sottostanti, dalla valle del Foglia al Riminese.
Per l’ora del pranzo si potrà scegliere tra il pranzo al sacco o l’ accoglienza di un agriturismo.

 

Informazioni Utili:

Punto di ritrovo: Bar Sport a Trebbio di Montegridolfo alle ore 9,00

Punto di arrivo: Montegridolfo.

Difficoltà: T* molto facile (alla portata di ogni persona in normale stato di salute, con la voglia di scoprire). Adatto alle famiglie con i bimbi!

Ore di cammino: 1 ora e mezzo circa escluso le soste.

Tipo di escursione: ad anello

Guida: Gianni Grilli   ER 566 tel. +39 339 407 6050 –  gianni@romagnaslow.net; Alessia Ghirardi ER 264 tel. +39 348 4931843 – alessia@romagnaslo.net; Benito Saragoni ER 590 tel. +39 366663251 – benito@romagnaslow.net




San Giovanni in Marignano. Bambini, nati per camminare. Premiazione il 26 maggio

“Siamo Nati per camminare…e muoverci in modo sostenibile”. Il titolo di un progetto riservato alle scuole elementari. Ben 121 bambini hanno camminato da casa a scuola nella settimana dal 16 al 20 aprile, partecipando all’iniziativa che insieme ad Amministrazione Comunale, Istituto Comprensivo Statale e Associazione Scuolinfesta hanno organizzato, aderendo all’ progetto di promozione della mobilità sostenibile della Regione Emilia-Romagna “Siamo Nati per camminare… e muoverci in modo sostenibile”.
Nel corso della settimana lo scenario che si è presentato in prossimità dell’Istituto Scolastico è stato sorprendete. Evidente e contagioso l’entusiasmo dei bambini, dai 6 ai 10 anni, che a piedi (in gruppetti, o aderendo alle tre linee attive del Piedibus), o in bicicletta, hanno iniziato la giornata condividendo la piacevolezza di un movimento lento e sostenibile.
Fondamentale il ruolo svolto dagli Insegnanti, attraverso un cartellone/tabellone che in ogni classe nel corso della settimana hanno annotato il numero dei bambini in corrispondenza della modalità di spostamento utilizzata per recarsi a Scuola. Nella classe vincitrice il 65 per cento degli alunni si è recato a scuola a piedi o in bicicletta e anche nella seconda e terza classificata il numero dei virtuosi ha superato abbondantemente la metà della classe!
Le 3 classi più virtuose negli spostamenti saranno premiate dall’amministrazione Morelli in occasione dell’evento finale “Scuolinfesta” presso l’Istituto Comprensivo Statale, nel pomeriggio di sabato 26 maggio, con premi che consisteranno in una pergamena di riconoscimento per ciascuna classe partecipante e un buono-spesa per il materiale di cancelleria di € 200,00 per la I° classe classificata, € 100,00 per la seconda classe classificata ed € 50,00 per la III° classe classificata.

“L’Associazione Scuolinfesta- sottolinea il Presidente Marco Morelli- grazie alla disponibilità di tutti gli accompagnatori, è stata orgogliosa di partecipare, attraverso il servizio avviato da qualche anno con il Piedibus, per incentivare i ragazzi dell’Istituto Comprensivo a frequentare un progetto/ gioco educativo, sul tema della mobilità sostenibile. Abbiamo potuto constatare un aumento di ragazzi che si sono recati a scuola aggregandosi alle tre rispettive linee, avendo poi un riscontro con un aumento di iscrizione al servizio Piedibus. Siamo convinti che l’idea di miglioramento delle condizioni di vivibilità della città non possa che essere il risultato di un’azione collettiva e sinergica di tutte le parti in gioco: i bambini insieme alle loro famiglie, gli insegnanti e l’amministrazione comunale. Sensibilizzare i bambini sin da piccoli su abitudini virtuose significa dargli la possibilità di contribuire a rendere migliore la propria città e la qualità della vita dei suoi cittadini.”

“Una bellissima risposta – dice il sindaco Daniele Morelli- resa possibile dal sempre più collaudato impegno e desiderio di fare squadra che sta emergendo nel nostro Comune. Un’Amministrazione non può che essere orgogliosa di investire in un ambito così fondamentale e quando c’è tanta partecipazione e coinvolgimento, significa che si è intrapresa la strada giusta. Complimenti ai bambini, alle loro famiglie, agli insegnanti, ai volontari di Scuolinfesta e a chi, come stiamo notando, sta continuando a mantenere questa buona e sana abitudine anche ora e lo farà nel futuro, perché è proprio qui il risultato più importante per tutta la Comunità e per il nostro Paese.”