Riccione-Cattolica. Riaprono Acquario di Cattolica e Oltremare

Cattolica, Acquario

Riccione, Oltremare

L’Acquario di Cattolica e il Parco di Oltremare a Riccione aprono il 24 marzo; Italia in miniatura ha tirato su il sipario il 18 marzo.
Novità e tanti nuovi arrivi.

L’Acquario di Cattolica

Rinnovato dentro e fuori, per veleggiare nella nuova stagione 2018, tutta incentrata sul visitatore e su un’esperienza di visita, ancora più avventurosa, interattiva e divertente. l’Acquario si popola di nuove specie di pesci i cui nomi evocano colore e bellezza: pesce angelo, donzella, pesce balestra, pesce farfalla, pesce coniglio, pesce pappagallo, pesce soldato, pesce ananas ma anche pesce fuoco, pesce leone e pesce drago! Sarà divertente scovarli tutti nel balenare di colori e di forme affascinanti.
Novità 2018 le nuove aree tematiche: il Mangrovieto, area immersiva dedicata alle foreste di mangrovie, le cosiddette “Tate” del mare), rifugio di pesci crostacei e molluschi, la foresta di Kelp, dove i pesci sembrano volare, la ritematizzazione della vasca squali e la nuova mostra: Abissi, terra aliena dedicata alle creature più bizzarre delle profondità marine. In linea con la mission del gruppo Costa Edutainment di tutela e sensibilizzazione ambientale, all’Acquario, ognuna delle vasche espositive, da ammirare nei quattro percorsi al coperto è una dichiarazione d’amore per il pianeta.

E per madrine, le campionesse italiane della Battistelli Volley di San Giovanni in Marignano ospitI il 24/3/2018; neo vincitrici di Coppa Italia e in inarrestabile lotta per conquistare il passaggio in A1.

 

Riccione
Grandi novità a Oltremare, Family Experience Park di Riccione diventa un luogo di esperienze da condividere in famiglia per un’avventura lunga un anno! A genitori, bimbi, nonni è dedicato un ricco calendario di eventi e appuntamenti quotidiani, settimanali e mensili.
La grande novità 2018 è l’Australia Experience, la nuova area, concepita in chiave interattiva ed esperienziale che comprende un’area scavi paleontologici, un’area pitture rupestri e un’area per i Wallaby (Macropus rufogriseus). L’arrivo degli attesissimi marsupiali australiani è previsto per la fine di aprile.

I delfini emozioneranno grandi e piccini nella Laguna più bella d’Europa. A Ulisse e al piccolo Taras si aggiunge Mia, la nuova arrivata. Per conoscerli da vicino sono disponibili i programmi interattivi Incontra il delfino e Addestratore che passione.
La grande novità di Oltremare – oltre ai Wallaby e alle nuove aree, naturalmente – è il calendario degli eventi, con la possibilità di abbonarsi per non perdere neppure uno degli appuntamenti a misura di famiglia del Family Experience Park di Riccione per una lunghissima ed emozionante la stagione 2018.

Con Italia in Miniatura, Acquario di Cattolica e Oltremare, si è aperta ufficialmente la stagione dei parchi Costa Edutainment del Polo adriatico, pronti ad accogliere migliaia di visitatori e ospiti nel weekend di Pasqua sulla Riviera di Romagna.

Anche i siti web dei parchi sono stati completamente rinnovati e sono ora più ricchi e navigabili. Per informazioni: www.acquariodicattolica.it – www.oltremare.org – www.italiainminiatura




Riccione. Città della bici premiata dalla Federazione italiana amici bicicletta

Riccione ‘ Comune ciclabile”. Lo scorso 21 marzo la FIAB (Federazione Italiana Amici Bicicletta)
ha consegnato all’assessore all’ambiente e lavori pubblici Lea Ermeti, a nome
dell’amministrazione comunale, nella sede di Palazzo D’Accursio a Bologna, la bandiera
gialla del progetto “Comuni Ciclabili” lanciato la scorsa estate da FIAB per riconoscere gli
sforzi dei comuni che mettono in pratica concrete politiche per la mobilità in bicicletta,
rendendo i propri territori bike-friendly e accoglienti per chi si muove sulle due ruote.
Sono stati sessantanove i comuni premiati con la “bandiera gialla” in questa prima
edizione. Quattro gli ambiti di valutazione: mobilità urbana, cicloturismo, governance e
comunicazione e promozione, che hanno portato a Riccione il riconoscimento di 3 bikesmile
(in una scala da 1 a 5).
“ Siamo orgogliosi che la Fiab abbia premiato l’entusiasmo e le iniziative in campo e che
abbiamo previsto sul tema della mobilità lenta – commenta l’assessore all’ambiente e ai
lavori Pubblici Lea Ermeti- . Questo importante riconoscimento sarà da stimolo per
proseguire nella riqualificazione e introduzione di nuove piste ciclabili sul territorio
comunale, con la consapevolezza di lavorare al meglio per diventare sempre più una città
avanzata in termini di nuove percorrenze per le due ruote. Abbiamo in cantiere diverse
iniziative e progetti che vanno dalla ricucitura dei tutti i percorsi ciclabili esistenti, al
collegamento della cittadella sportiva con il mare così come all’interno della cittadella
stessa, il secondo stralcio della ciclabile di viale Veneto, il percorso di attraversamento del
Marano e la pista dell’arboreto ciclabile quasi completata. Siamo consapevoli del
lavoro che ci attende per far diventare Riccione una città sempre più ciclabile e sarà
questo il nostro impegno per i prossimi anni”.




Rimini. Erasmus, 132 studenti riminesi. Spagna e Irlanda le mète preferite

Mattia Morolli, assessore ai Servizi educativi

132 gli studenti riminesi che nell’ultimo anno sono partiti per il progetto Erasmus. Spagna ed Irlanda le mete preferite
120 studenti del campus universitario riminese, ma anche 12 studenti delle scuole superiori hanno svolto nell’ultimo anno il progetto Erasmus. Nato ufficialmente il 17 giugno 1987 dopo una serie di scambi pilota effettuati dal 1981 al 1986, il programma Erasmus offre agli studenti universitari dei Paesi europei coinvolti la possibilità di compiere parte degli studi presso l’università di uno stato aderente. Fra i suoi obiettivi, oltre quello della crescita, dell’occupazione, dell’equità e dell’inclusione sociale, c’è anche la promozione dei valori europei comuni.
Un progetto cresciuto anno dopo anno e che coinvolge sempre più riminesi. Un progetto in cui l’Università di Bologna è protagonista e pioniera, essendo la meta accademica preferita dagli studenti universitari che vengono in Italia dall’estero. Una predisposizione che è stata portata anche nel campus riminese dell’ateneo bolognese, che prevede anche percorsi di studi in lingua. Tra i 120 studenti del campus riminese partiti l’anno scorso per un periodo di studi all’estero sono state la Spagna e l’Irlanda le mete preferite.
“Un dato che vede Rimini – dice Mattia Morolli, assessore ai Servizi educativi del Comune di Rimini – sempre più inserita in una dinamica formativa europea ed internazionale. Non sono solo gli universitari ma anche quelli più giovani delle scuole superiori i riminesi che decidono di intraprendere un percorso all’estero, sintomo di come il nostro tessuto formativo sia sempre più dinamico, innovativo e aperto allo scambio internazionale. La dimostrazione è data anche dal primato di start up innovative, più di cento, che nascono proprio a Rimini, e dell’appeal che il nostro territorio riveste all’estero.




Morciano. Laboratorio di lettura per 165 bambini

La statua del Mercurio, simbolo di Morciano

La statua del Mercurio, simbolo di Morciano

Bel primo laboratorio di lettura del Comune di Morciano – 165 i bambini coinvolti dall’associazione Amaltea
“Ho molti fiori meravigliosi nel mio giardino ma i bambini sono i fiori più belli”. Così era solito dire il gigante egoista, protagonista del racconto di Oscar Wilde la cui storia da gennaio in poi è risuonata spesso tra le pareti della scuola materna ‘G. Mariotti’ di Morciano di Romagna, grazie ad un progetto dedicato alla lettura finanziato dal Comune e portato avanti dall’associazione Amaltea. Il Comune di Morciano è già al lavoro per moltiplicare i lettori, futuri utenti della biblioteca che verrà.
Lo si è toccato con mano quando i bimbi, 165 in tutto, di età compresa tra i 3 e i 5 anni, hanno illustrato e messo in scena le storie dopo averle ascoltate. Questi i titoli proposti: “Il gigante egoista” e “Il Principe Felice” di Oscar Wilde, “Re Mida” e “Il funerale della volpe” di Gianni Rodari, “Geraldina Topo Musica” di Leo Lionni, “Pierino e il Lupo” di Prokofiev, “Chicca e la gallina saggia”, favola rivisitata e riscritta dalla Fattoria Amaltea.
Ed è proprio dai loro disegni che traspare con allegra evidenza come i bimbi ne sappiano più di chiunque altro di poesia, di bellezza, di primavera che è circolata fra i colori quasi non fosse stato nemmeno inverno.
Il laboratorio di lettura verrà riproposto anche ai ragazzi delle scuole elementari e medie.




Pesaro. Rossini, carro allegorico piazza della Libertà (Palla di Pomodoro)

Sabato 24 marzo. Appuntamento alla Palla di Pomodoro, ore 18
Si balla sulle note di Rossini. A partire dalle ore 18, le ragazze dell’Olimpia Ginnastica di Cuccurano si esibiranno in piazzale della Libertà sulle arie del “Cigno”. Il carro allegorico sarà animato dalle coreografie delle giovani ballerine, coordinate dalla istruttrice Silvia Tecchi.
In mattinata, gli operatori dell’associazione carristi fanesi lavoreranno sul carro di Rossini e dunque si potrà vedere dal vivo la tecnica di lavorazione della cartapesta.




Rimini. Giornate del Fai il 24 e 25 marzo

Rimini, Grand Hotel

Riccione, Villa Franceschi

Giornate FAI (Fondo per l’ambiente italiano)  di Primavera 2018: calendario, eventi ed aperture eccezionali.
Come ogni anno la Fondazione rende accessibili al pubblico ville, castelli e bellezze dimenticate. Tra sabato 24 e domenica 25 marzo visitabili oltre mille luoghi in Italia. In tutta Italia le Giornate FAI di primavera, dal 1993, danno la possibilità di visitare oltre mille luoghi, solitamente chiusi al pubblico, che vengono aperti per l’occasione.
Si tratta di luoghi di rilevante interesse storico, artistico e naturalistico, che il Fondo per l’Ambiente Italiano intende valorizzare e proteggere.
A fare da ciceroni per le visite saranno circa 40.000 studenti delle scuole medie e superiori, che anche per questa XXVI edizione guideranno il pubblico intervenuto.
Si tratta di una bellissima opportunità da cogliere insieme a tutta la famiglia per far conoscere anche ai bambini le bellezze nascoste che ci circondano.

PROVINCIA DI RIMINI
Il Parco Fellini e il Grand Hotel
RIMINI
Villa Adelia, già Dorina
RIMINI
Villa Franceschi
RICCIONE, RIMINI
L’elenco completo dei luoghi visitabili sul sito www.giornatefai.it

Provincia di Ravenna:
Palazzo Arcivescovile
RAVENNA
Centro Climatico Marino
CERVIA, RAVENNA
Complesso del Carmine
LUGO, RAVENNA
Rocca Estense
LUGO, RAVENNA
Biblioteca Trisi
LUGO, RAVENNA
Cripta di Sant’Ippolito
FAENZA, RAVENNA
Sistema ipogeo della Fontana Monumentale
FAENZA, RAVENNA
Cripta di San Giovanni in Ottavo
BRISIGHELLA




Pesaro. Giornate del Fai il 24 e 25 marzo

Pesaro, Palazzo Ducale

Giornate FAI (Fondo per l’ambiente italiano) di Primavera 2018: calendario, eventi ed aperture eccezionali
Come ogni anno sono accessibili al pubblico ville, castelli e bellezze dimenticate. Tra sabato 24 e domenica 25 marzo visitabili oltre mille luoghi in Italia.

In tutta Italia le Giornate FAI di primavera,dal 1993, danno la possibilità di visitare oltre mille luoghi, solitamente chiusi al pubblico, che vengono aperti per l’occasione.
Si tratta di luoghi di rilevante interesse storico, artistico e naturalistico, che il Fondo per l’Ambiente Italiano intende valorizzare e proteggere.
A fare da ciceroni per le visite saranno circa 40.000 studenti delle scuole medie e superiori, che anche per questa XXVI edizione guideranno il pubblico intervenuto.
Si tratta di una bellissima opportunità da cogliere insieme a tutta la famiglia per far conoscere anche ai bambini le bellezze nascoste che ci circondano.
Nelle Marche, nel week end dedicato al’iniziativa, il 24 e 25 marzo, saranno ben 75 i beni aperti e 3600 i giovani studenti coinvolti.
Interessante sapere che solo pochissimi posti richiedono la tessera FAI (e nel caso, si può fare al momento): per il resto i luoghi sono aperti a tutti.
Elenco sintetico dei luoghi aperti per le Giornate FAI di primavera nella provincia di Pesaro Urbino:

Pesaro
Chiesa del Nome di Dio, via Petrucci, 21.
Palazzo Ducale, piazza del Popolo.
Chiesa e Cenobio di San Bartolo, Il Conventino dei Girolomini, strada dei Cipressi, 1.
Cagli (PU)
Palazzo Rigi Luperti e La Piazza del Seminario.
Fano (PU)
La Ferrovia Metaurense Fano-Urbino.
Palazzo Malatestiano, piazza XX Settembre.
Fossombrone (PU)
Chiesa di Santa Lucia, via Roma, 119.
Palazzo Dedi, vicolo Particelli, 10.
Chiesa di Santa Maria del Popolo O “Degli Zandri”, via del Verziere, 3
Mondolfo (PU)
Castello di Mondolfo, piazza Mario del Monaco.
Piobbico (PU)
Appartamento del Leon D’Oro A Palazzo Brancaleoni, via Brancaleoni.
Chiesa di San Pietro, via Brancaleoni, 5-16.
Sant’Angelo in Vado (PU)
La Domus del Mito “Un Viaggio Nel Tempo”, via Ghibelline, 6.
Sassocorvaro (PU)
Sant’Andrea In Strada e Borgo di Piagnano, località Caprazzino.
Urbino (PU)
Palazzo Ivarra Ubaldini, Via Puccinotti, 33.




Saludecio. Conferenza: “Mafie in Emilia Romagna. Abbiamo anticorpi sicuri?”

Saludecio, Teatro Verdi

“Mafie in Emilia Romagna. Abbiamo anticorpi sicuri?” . Incontro pubblico con Paolo Bonacini giornalista de “Il Fatto Quotidiano”

A Saludecio, sabato 24 marzo al teatro Verdi dalle ore 15.

L’incontro è organizzato da Passi di Legalità, l’associazione di promozione sociale che ha lo scopo di diffondere un sentimento di legalità sul territorio di Morciano e della Valconca. Poche notizie arrivano in Valconca da Reggio Emilia dove si celebra Aemilia il più grande processo di mafia al nord, con oltre 230 imputati per crimini mafiosi e collusione con uomini della ‘ndrangheta. Proprio per sopperire a questa lacuna Passi di legalità ha voluto con determinazione realizzare questo evento, insieme al coordinamento di Libera Rimini, ad Avviso Pubblico, al gruppo scout dell’Alta Valconca, con il contributo e il patrocinio dell’Unione Valconca e dell’Amministrazione di Saludecio.
Al dibattito pubblico, moderato da Gaia Trunfio di Libera Rimini, sarà presente il giornalista e blogger de “Il Fatto Quotidiano” Paolo Bonacini che, proprio partendo dal processo Aemilia, approfondirà le caratteristiche e la penetrazione delle mafie in Emilia Romagna. Alla sua voce si aggiungerà quella di Antonella Micele, vicesindaco di Casalecchio di Reno e coordinatrice regionale di Avviso Pubblico, la rete degli enti locali per la formazione civile contro le mafie, che forte anche della sua esperienza di amministratrice pubblica, tratterà delle buone pratiche in materia di trasparenza e contrasto al gioco d’azzardo.
“La nostra regione non ha avuto anticorpi sufficienti – dichiara Rosella Giannini, coordinatrice dell’iniziativa – la Valconca può sembrare un’isola felice, ma dobbiamo stare all’erta ed essere consapevoli per poter riconoscere i segni della penetrazione, anzi del radicamento della criminalità organizzata nelle nostre zone. Dobbiamo essere informati e saper distinguere per non confondere, come dice sempre Don Ciotti, fondatore di Libera contro le Mafie, a cui Passi di legalità aderisce”.
L’iniziativa si inserisce nel fitto calendario di eventi organizzato dalle associazioni e dai volontari del riminese iscritti a Libera in vista della “XXIII Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno per le vittime innocenti delle Mafie” che si è svolta il 21 marzo a Foggia e in tante altre città d’ Italia. Parma per l’Emilia Romagna.
Nel break del pomeriggio, dalle 16.30, verranno offerti assaggi di prodotti provenienti dai beni confiscati. I relatori dialogheranno con il pubblico.




vignetta marzo 2018




Cattolica. Conferenza: la grande bellezza è la Costituzione. Con Bondi-Morosini

Piergiorgio Morosini (componente del Consiglio superiore magistratura) e Alessandro Bondi (professore di Diritto penale ad Urbino)

“La Grande Bellezza d’Italia si chiama Costituzione”

 

Incontro pubblico venerdì 23 marzo ore 21 nello SPAZIO°Z di Radio Talpa (via Del Prete, 7 – Cattolica).
Relatori: Alessandro Bondi (professore di Diritto penale Università di Urbino) e Piergiorgio Morosini (membro eletto del Consiglio Superiore della Magistratura).
Ingresso libero fino ad esaurimento posti – Diretta radio su www.radiotalpa.it

A pochi giorni dal voto politico caratterizzato da una campagna elettorale cattiva e populista, si propone un momento
di riflessione pacata, fuori dalle schermaglie partitiche, che vuole mettere al centro i contenuti e i valori della nostra “casa comune”: la Costituzione.
La ricorrenza del 70° diventa l’occasione per richiamare tutte le forze politiche e sociali e tutti gli italiani a riflettere sul
“da dove veniamo, chi siamo e dove vogliamo andare”. Lo facciamo con due personaggi di alto profilo etico e professionale,
protagonisti di primo piano nel mondo dell’insegnamento universitario, della dottrina giuridica, della Magistratura.

Il 1° gennaio 1948 entra in vigore la Costituzione della Repubblica italiana. La più bella del mondo per gli entusiasti, la grande incompiuta per i più critici.
E’ la legge fondamentale dello dello Stato italiano e occupa il vertice della gerarchia delle fonti nell’ordinamento giuridico della Repubblica.
Approvata dall’Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 e promulgata dal capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola il 27 dicembre seguente, fu pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 298, edizione straordinaria, dello stesso giorno, ed entrò in vigore il 1º gennaio 1948. Consta di 139 articoli e relativi commi (5 articoli sono stati abrogati: 115; 124; 128; 129; 130), di 18 disposizioni transitorie e finali suddivisi in quattro sezioni: Principi fondamentali (articoli 1-12); Parte prima: “Diritti e Doveri dei cittadini” (articoli 13-54); Parte seconda: “Ordinamento della Repubblica” (articoli 55-139); Disposizioni transitorie e finali (disposizioni I-XVIII).