Morciano. E’ qui la grande tombola

morcianotombola

La capitale della Valconca, Morciano, è anche la capitale delle tombole della provincia.

Dietro, l’accordo tra il consorzio ‘Commerciamo’ e Junior Del Conca, la società sportiva che ogni anno organizza la tradizionale tombola al padiglione fieristico: tutti i partecipanti alla tombola avranno la possibilità di vincere buoni spesa dal valore di 25 euro da spendere a Morciano nei negozi associati entro il 31 gennaio 2018. La maxi tombola dello Junior Del Conca, diventata ormai un appuntamento immancabile per tutti i morcianesi e non solo, si svolge il 7-8-9-10-14-15-16-17-18-19-20-21-22-23-25-26-27-28-29-30 dicembre e 1-2-3-4-5-6-7 gennaio.




Rimini. Il sindaco Andrea Gnassi: “Solidarietà a Gioenzo Renzi”

renzigioenzoGioenzo Renzi, consigliere comunale di Rimini eletto nelle file del centro-destra

Solidarietà a Gioenzo Renzi, leader politico di centro destra. Dichiarazione del sindaco di Rimini, Andrea Gnassi: “Voglio esprimere la solidarietà dell’amministrazione comunale, e la mia personale, nei confronti di Gioenzo Renzi, consigliere comunale la cui abitazione nei giorni scorsi è stata oggetto di ripetuti atti vandalici.
Non c’è alcuna giustificazione, di nessun tipo, verso questi atti che vanno condannati senza se e senza ma. Piena vicinanza del comune di Rimini, dunque, verso Gioenzo Renzi e la sua famiglia”.




Cattolica. Spazio°Z Radio Talpa, presentazione del libro “Rimini underground”

riminiunderground
Il libro “Rimini underground. Le avanguardie grafiche anni ’80” viene presentato presso lo Spazio°Z di Radio Talpa a Cattolica in via Del Prete 7. Appuntamento l’8 dicembre, ore 17. Intervengono: Maurizio Castelvetro /architetto – Stefano Ferroni /fotografo – Giovanni Tommaso Garattoni /architetto – Massimo Sirotti /architetto
(ex Complotto Grafico), Mario Guaraldi /Guaraldi editore, MariaCristina Serafini /docente graphic design Accademia Laba Rimini
(…) il meccanismo dell’underground (pop) riminese degli anni Ottanta: quello messo in moto dall’essersi imbevuto di elementi iconografici totalmente autoctoni, mescolati a spore provenienti da mezzo pianeta, generando una cultura assolutamente distintiva e sostanzialmente impareggiabile, che affascina e intimorisce ancor oggi il visitatore estraneo, per la permanenza di tratti tanto variopinti quanto brutali. Cultura che, allora, nei primi anni Ottanta, cercava una via italiana al rap, al dark e al beat nello spazio sempre più diversificato stilisticamente della discoteca, destinata a diventare l’industria nostrana destinata ai giovani per eccellenza. (…)
anche se molti protagonisti di quella scena oggi progettano per riconosciute marche del mobile Made in Italy; anche se i gestori di quelle notti oggi lavorano per grandi gruppi dell’entertainment; molto poche, episodiche e laterali sono state le occasioni per descrivere il vitale, effervescente e dinamico panorama di quel periodo. Fino a questo volume, ovviamente…



Pesaro. Camera di commercio, spedizione in Vietnam

pesarovietnam

Spedizione in Vietnam per la Camera di commercio di Pesaro. Il presidente Alberto Drudi: “Ci sono opportunità concrete per le imprese pesaresi”. In gennaio sarà ricambiata la visita, con la possibilità per gli imprenditori pesaresi di incontrare la delegazione.

“C’è sempre una grande diffidenza da parte degli imprenditori pesaresi nei confronti dei nuovi mercati di nicchia, soprattutto se si tratta di quelli asiatici: i nostri sono abituati a toccare con mano. Per questo dico loro: il Vietnam è una solida opportunità, come camera di commercio abbiamo allacciato rapporti importanti che mettiamo a disposizione del sistema produttivo locale”. Così Alberto Drudi, presidente dell’ente camerale, al rientro da una missione ad Hanoi e Ho Chi Mihn City, organizzata  dal governo italiano e dall’Ice (Istituto commercio estero). La missione è stata guidata dal sottosegretario allo Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, e ha rappresentato un’importante occasione per approfondire le opportunità commerciali e di investimento per le imprese italiane in un mercato che offre un clima sempre più favorevole agli investitori esteri e spazi sempre più ampi per molte nostre produzioni di eccellenza.

Il Vietnam è un Paese di  93 milioni di abitanti, dove il 23% della popolazione è compresa tra 0 e 14 anni, con un tasso di alfabetizzazione della popolazione adulta di oltre il 93% , una crescita del PIL del 6%  nel 2016 e i principali indicatori macroeconomici in via di stabilizzazione.
Il presidente Drudi ha ricordato che, già nel 2008, era stato in Vietnam e che, all’indomani di quella missione, l’ente camerale di Pesaro Urbino “è stato il promotore della nascita della camera di commercio italiana in Vietnam, che oggi associa 76 tra aziende vietnamite e italiane (tra le più importanti, Perfetti con 1.900 dipendenti, Piaggio con oltre 400 addetti, Menarini con 190 addetti e Ariston Thermo) ed è motore delle relazioni economiche tra i due Paesi”.
Secondo Drudi, “esistono due macro opportunità per tutto il sistema Marche: la meccanica, su tutti i settori e il trasferimento di know how”. Nei pressi di Ho Chi Mihn City, infatti, stanno nascendo due parchi tecnologici immensi, uno dedicato al tessile e l’altro al calzaturiero. “C’è spazio perché le nostre competenze tecniche – osserva il presidente – siano il sostegno per le centinaia di imprese vietnamite, le uniche che opereranno in quell’area, seguendo un modello che il Cosmob ha messo in piedi con successo in Brasile per il settore del mobile arredo”.
L’altra opportunità è per il settore pesarese della meccanica. “Nella cornice di un modello di sviluppo incentrato sull’attrazione di investimenti nel comparto manifatturiero – osserva Gisella Bianchi, responsabile delle relazioni internazionali dell’ente camerale –, anche per emancipare il Paese dalla dipendenza commerciale con la Cina, il settore dei macchinari risulta di trasversale interesse per le aziende pesaresi”. In particolare si segnalano opportunità per le macchine per la lavorazione di gomma e plastica, trasformazione alimentare , lavorazione pelle e calzature, legno e marmo. “Non dimentichiamo – sottolinea Bianchi – che, da gennaio 2018, le esportazioni delle nostre imprese potranno godere dei benefici dell’accordo sottoscritto tra i Paesi Ue e il Vietnam, che liberalizzerà il 99% degli scambi, con condizioni particolarmente interessanti per l’export di macchinari, arredamento e pellame”.
Nel prossimo gennaio è in programma la visita a Pesaro del presidente della camera di commercio italiana in Vietnam (Icham), Michele D’Ercole, e del segretario generale, Hoang Hai Pham, che prevede anche incontri b2b con gli imprenditori interessati a conoscere nel dettaglio le opportunità offerte da mercato di quel Paese.




Pesaro. Basket, smontate e rimontate le sacre tavole del vecchio palas

pesaroparquet

Le sacre tavole del vecchio palas di via dei Partigiani sono state smontate e rimontate nella palestra nord dell’Adriatic Arena. Inoltre, è stata anche insonorizzata.

Costo: 42mila euro. Ad eseguire il lavoro la Copar. Ospiterà gli allenamenti della Vuelle (prima squadra e giovanili).

«Prima era una palestra utilizzabile al minimo, adesso lo sarà al cento per cento per il basket e altri eventi. Con una buona acustica e ingressi autonomi. Continuiamo a investire sugli impianti sportivi», spiega il sindaco Matteo Ricci, che testa l’acustica sul campo, pallone in mano, con gli assessori Enzo Belloni e Mila Della Dora.