Pesaro. Mostra, Gioacchino Rossini raccontato dal grande grafico Massimo Dolcini

pesarodolcini

Massimo Dolcini è stato tra i massimi grafici italiani. Insieme all’altro grande grafico, Michele Provinciali, ha dato lustro a Pesaro. Scompare, Dolcini, prima del tempo nel 2005; era nato nel 1945.

La città lo ricorda con una mostra. Domenica 26 novembre/Nei locali di via Cattaneo n. 11 sono esposti i suoi ritratti di Rossini realizzati per il Rossini Opera Festival.

L’esposizione è in collaborazione con Comune di Pesaro (assessorato alla Bellezza), Rossini Opera Festival, associazione “Massimo Dolcini” e istituto tecnologico “Bramante-Genga”, la Bottega del Mondo. Si tratta di una galleria di ritratti che consegnano la poliedricità anche umorale del “Cigno di Pesaro” e che Dolcini ha saputo leggere  con grande ironia e simpatia.
L’esposizione viene inaugurata, nella nuova sede di Tuttounaltronatale in via Cattaneo n. 11, domenica 26 novembre e rimarrà aperta fino alla metà di gennaio 2018.
L’invenzione del marchio del Rossini Opera Festival, valore aggiunto per la più importante manifestazione culturale pesarese, è certamente nata dalla creatività di Massimo Dolcini, che aveva tra l’altro rapporti di stretta amicizia e di grande reciproca stima con Gianfranco Mariotti.
I manifesti vanno dal 1980 al 2005, tutti quelli firmati cioè da Dolcini come art director del Rof, ma se ne aggiungono altri che ritraggono Rossini in occasioni celebrative diverse. Tutti i manifesti di Rossini esposti per l’occasione fanno parte del Museo di Arte Grafica dedicato a Dolcini, museo che è ospitato nei locali dell’istituto tecnologico “Bramante-Genga” ed è parte integrante del circuito museale del Comune di Pesaro.
L’esposizione dei ritratti di Rossini costituisce l’evento culturale più importante che la Bottega del Mondo offre alla città in occasione del periodo natalizio. Dalla piccola sede di via Gavardini, la Bottega del Mondo infatti sposterà ancora il suo evento “Tuttounaltronatale” in un’altra sede. Dopo gli anni della Pescheria, dopo l’ex tribunale, l’ex Cubo, e palazzo Gradari, quest’anno “Tuttounaltronatale” si svolgerà  in via Cattaneo, angolo via Branca.
E lì, ecco sfilare la galleria dei volti rossiniani, vigilando su cibi e artigianato che derivano da una filiera equa e solidale, occasione per regali diversi e soprattutto solidali, resa possibile grazie alla generosità dei tanti volontari che prestano servizio in tutte le botteghe del Commercio equo, che nelle Marche sono affiliate nella Onlus Mondo Solidale.
Pur costituendo l’evento culturale più significativo che “Tuttounaltronatale” offre alla città, non mancheranno altri eventi, tra cui le tradizionali e attesissime degustazioni di cioccolata calda e di tisane.




Morciano. La Protezione civile dell’Unione Valconca cerca volontari

morcianoprotezionecivile

La Protezione Civile dell’Unione Valconca cerca nuovi volontari.
Il loro ultimo intervento è stata la pulizia e la bonifica del laghetto del parco urbano del Conca di Morciano. Ma nei mesi scorsi i volontari hanno vissuto in prima persona anche storie di solidarietà e aiuto. Ad esempio, durante l’emergenza che ha colpito il Centr’Italia nel 2016, con la presenza nei campi base allestiti dalla Regione Emilia Romagna a Uscerno/Montegallo (A.P) e Caldarola (MC).
“Spesso, in occasione di terremoti o altre calamità che hanno una certa risonanza mediatica, si verifica una vera e propria corsa alle iscrizioni – spiegano i coordinatori del gruppo –. Questa ansia di rendersi utili è ovviamente degna di lode, ma l’importante è che l’impegno del volontario sia costante nel tempo e non si esaurisca al solo corso di base. L’addestramento, all’interno della Protezione Civile, non finisce mai: ogni settimana il nostro gruppo di reperibilità è impegnato in nuove esercitazioni, corsi e lezioni. Una solida preparazione è elemento indispensabile per fronteggiare situazioni delicate o potenzialmente rischiose. Ricordiamo infine che ogni volontario si rende disponibile a seconda delle proprie esigenze e dei propri orari. E’ anche per questo motivo che occorre coinvolgere il maggior numero di persone possibile”. “Al momento il Gruppo può contare su 22 volontari. Pochi, almeno per un territorio esteso quanto quello della Valconca. Non dimentichiamo, poi, che il grosso dei volontari è concentrato su Morciano e che alcuni Comuni non ne hanno nemmeno uno. I ranghi sono ridotti, e questo naturalmente costituisce un ostacolo alla piena operatività del “Gruppo di Protezione Civile.
“Nella programmazione delle attività ordinarie invernali/primaverili – prosegue il coordinamento – stiamo pianificando delle demo in ogni singolo comune della Valconca proprio per sensibilizzare le persone portandole a conoscere la nostra operatività. Abbiamo anche in progetto, nella primavera 2018, una simulazione di ‘Allerta per rischio sismico’ con partecipazione degli alunni di una scuola che sarà evacuata, nel Comune di Morciano di Romagna”.
La sede del G.I.V è a Morciano, nello stesso stabile della Polizia Locale, in via Santa Maria Maddalena 148. L’email è: gruppointercvalconca@libero.it. Nella stessa sede è presente la “Centro Operativo Intercomunale” C.O.I che è il ponte di comando da dove i funzionari incaricati decidono  e pianificano le operazioni necessarie in caso di emergenza di qualsiasi genere colpisce la Valconca.




Rimini. Lega nord: “Il sindaco Gnassi e l’assessore Lisi troppe assenze in consiglio”

gnassicina7Gnassi assente perché in Cina. Un suo intervento

Il sindaco Andrea Gnassi e l’assessore Lissi hanno totalizzato troppe assenze in consiglio comunale. L’appunto arriva dalla Lega nord.

Bruno Galli, segretario provinciale della Lega:  “Non si contano più le volte che il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi è mancato al consiglio comunale della sua città. Probabilmente lo reputa talmente noioso per gli argomenti da trattare e inutile in termini di tempo, che nove volte su dieci preferisce disertarlo”.  Continua: “la totale mancanza di rispetto di questo Sindaco nei confronti di cittadini e consiglieri di opposizione. Possiamo ben capire che a pochi mesi dalle prossime elezioni politiche gli impegni non gli manchino” – attacca Galli – “ma riteniamo che ci siano delle priorità e i riminesi sono tra queste. Disertare perennemente il consiglio comunale è un affronto a Rimini e ai suoi cittadini.”
Chiude Galli: “Ancora una volta infatti mancava in consiglio comunale il vicesindaco Gloria Lisi che, da buon compagno, non fa mancare il proprio sostegno al Sindaco Gnassi e sempre più spesso lascia la propria sedia vuota in consiglio”. “Entrambi oltretutto – conclude il segretario della Lega – quando ci sono, mostrano un atteggiamento da bar sport, menefreghista e arrogante. Piuttosto che girare per il mondo, Gnassi dovrebbe imparare l’educazione.”




Pesaro. Il sindaco Matteo Ricci accende il Natale

pesaronatale

Il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, accende in piazza del Popolo il Natale di Pesaro e dà il via agli eventi.
L’accensione dell’albero conferma il richiamo, facendo registrare ancora una volta il pieno. Suggestiva la sequenza della cerimonia, con il conto alla rovescia che ha lasciato la piazza al buio e la ribalta alla ventiduenne pattinatrice Serena Mocavero (TorollSki Center), vestita da angelo. Nel gioco di rimandi, sul maxischermo nella facciata del palazzo delle Poste si è proiettato un cartone animato a tema. Facendo scattare la ‘miccia’ che, dall’alto, ha portato all’accensione dell’albero da 70mila luci a led. Contestualmente sulla folla sono calati i coriandoli e si è colorato di rosso il cuore della pista di pattinaggio. «L’elemento centrale rimane ‘Pesaro nel cuore’ – ha sottolineato Matteo Ricci dal palco – perché dimostra il grande amore per la città e la grande volontà di promuoverla. I video che stasera farete – ha detto il sindaco ai presenti – fateli girare, invitate tante persone nel periodo natalizio. La nostra terra è bellissima e vogliamo farla crescere. L’obiettivo è andare avanti sull’appeal. Lo facciamo anche per una sfida culturale: una città più viva è anche più sicura. Insisteremo su turismo e servizi: chi verrà qui troverà anche Candele a Candelara e tanti mercatini in giro per la provincia». Con l’esibizione degli allievi di canto della scuola Pianeta Musica sul palco sono saliti gli assessori Antonello Delle Noci e Luca Bartolucci e il coordinatore Massimiliano Santini. A loro il sindaco ha lasciato il countdown per dare il via ai cento eventi in programma fino al sette gennaio nel centro storico. Programma completo sul sito Pesaro Turismo.




Misano. Bagno di folla per Michela Marzano che chiude il ciclo di conferenze

misanomarzanoTeatro pieno per Michela Marzano

La raffinata intellettuale Michela Marzano ha chiuso con una bagno di folla l’ultimo appuntamento con Terre del futuro lo scorso 24 novembre al teatroi Astra di Misano. “Amore”, il suo tema.  “La sua grandezza, afferma la celebre filosofa,  sta nel fatto che ci regala un sentimento di libertà: essere noi stessi. Il senso dell’amore è il riconoscimento di ciò che siamo e non di ciò che dovremmo essere nel tentativo di corrispondere all’aspettativa altrui. Non è facile, perché chi è capace di riconoscerci e accettarci esattamente per quello che siamo? Lo sono forse i genitori? Non sempre. Anche loro talvolta, nel momento in cui accolgono un figlio, hanno già un’idea precisa di quello a cui vorrebbero corrispondesse. È difficile che l’abbia il compagno o la compagna, perché anche loro crescono condizionati dalle idealizzazioni. Fino a quando saremo prigionieri delle aspettative, l’amore ci passerà accanto”.
Un bel  dibattito ha chiuso la bella serata.




Rimini. Oltre mille persone al concerto per la vita. Ospite la scienziata Elena Cattaneo

riminicattaneo

Al Concerto per la vita di quest’anno oltre mille persone. Raccolti 10mila euro per un progetto scientificoi che coinvolge una ricercatrice italiana al rientro dagli Stati Uniti.

Il 27 novembre, sul palco del Palacongressi l’orchestra Lettimi & Friends. Ospite d’onore: la professoressa Elena Cattaneo, ricercatrice mondiale e senatrice a vita.
Alla sesta edizione, è stato promosso dal Rotary e dai club service della provincia di Rimini per sostenere la ricerca sulla Còrea di Huntington, una malattia genetica. Ha presentato la serata Patrizia Deitos.

Elena Cattaneo, accompagnata a Rimini dal prof Gerardo Biella, ricercatore all’Università di Pavia, guida il laboratorio Stem Cell Biology and Pharmacology of Neurodegenerative Diseases che partecipa, insieme ad altre quindici strutture, al progetto europeo NeuroStemcell..