Pesaro. Mobili, delegazione di 21 operatori esteri

drudialberto71Alberto Drudi, presidente della Camera di commercio di Pesaro

Arredamento: 21 operatori esteri per due giorni a Pesaro. “Una grande occasione per il made in Marche”.

Provenivano da Kazakistan, Azerbaijan, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Kuwait, Oman, Francia, Russia, Giappone, Turchia e Iran; hanno incontrato una cinquantina di imprenditori della nostra regione e, successivamente, visitato alcune aziende leader del settore. L’iniziativa è stata organizzata dall’Ice e dalla Confartigianato, in collaborazione con la Camera di commercio di Pesaro Urbino e il sistema associativo.
L’Italia è il terzo produttore al mondo di mobile e i Paesi protagonisti dell’incoming sono tra i maggiori clienti delle imprese marchigiane, a cominciare dalla Francia, che rappresenta il primo mercato di sbocco. “Il settore ha rallentato la sua crescita – ha spiegato Alberto Drudi, presidente dell’ente camerale pesarese -, ma a livello mondiale aumenta la richiesta soprattutto quella di qualità: significa che ci sono ampi margini per recuperare spazi e le nostre aziende hanno davanti a loro un potenziale di sviluppo significativo che non va perso”. Da qui la necessità “di favorire un contatto diretto tra il nostro sistema dell’arredamento e gli operatori stranieri, nella convinzione che possa intercettare con maggiori possibilità la domanda mondiale”.
Bruno Ricciardelli, responsabile regionale Confartigianato della categoria legno arredo afferma:  “Confartigianato, che partecipa attivamente alla cabina di regia nazionale sull’internazionalizzazione, ha fortemente voluto questo incoming per il settore a Pesaro e auspica che tutte le attività dell’Ice volte a supportare le piccole imprese verso i mercati esteri diventino sistematiche, continuative e sempre più vicine alle esigenze delle nostre imprese”. “Tutti gli imprenditori hanno apprezzato questa azione – ha aggiunto – e chi ha potuto aderire all’iniziativa si stanno già preparando perché il contatto diretto con gli operati esteri che saranno presenti per il BtoB non sia solo occasionale, ma divenga una relazione commerciale con un buon risultato”.
Gli operatori stranieri, ventuno, insieme ai nostri mobilieri parteciperanno domani 21 novembre a un workshop, tenuto dagli analisti dell’Ice, focalizzato in particolare sui mercati di Giappone, Azerbaijan e Turchia, “che sono – ha ricordato Drudi – quelli che a nostro giudizio hanno più prospettive di crescita per le imprese marchigiane”; gli incontri b2b proseguiranno nella giornata di mercoledì e saranno previste anche visite in azienda “perché vogliamo essere concreti, mettendo i nostri imprenditori nelle condizioni di dialogare direttamente con i loro potenziali acquirenti, con l’obiettivo che possano concludersi con i primi accordi preliminari”.




San Giovanni. Golf, la disfida marchignola

sangiovannigolfdiceonline71

Disfida marchignola  (parola coniata dal grandissimo scrittore Fabio Tombari per identificare le province di confine Pesaro-Rimini)) sul green del Riviera Golf di San Giovanni in Marignano nel fine settimana del 18-19 novembre..

Circa 140 golfisti hanno formato 4 squadre provenienti da 4 differenti zone: Valmarecchia, Valconca (Riminese) e Vallefoglia, Valmetauro (Pesarese).

Sabato 18 novembre si è svolta la gara a coppie con formula “4 palle la migliore”.
Prima coppia lordo con 39 punti si è classificata quella formata da Artur Kryhan di Morciano e dal cattolichino Ernesto Di Giacinto.
Prima coppia netto con lo score di 44 punti, composta dai due fanesi Enzo Capogna  e Francesco Pennacchini.
Prima coppia mista Giorgia Piccini di Mercatello sul Metauro e Guido Pianosi di Fano con 39 punti.
Prima coppia lady: premiati i due fanesi Antonella Balzi e Jrma Kehrer.
Prima coppia senior: Shigemitsu Matsunaga di Gradara e Bratislav Ckrkic di Tavullia.

Domenica 19 Novembre si è giocata la 18 buche stableford 3 categorie, gara singola che ha visto distinguersi come primo lordo il bolognese Michele Bosco con 35 punti.
In prima categoria, primo netto con 36 punti per la riccionese Nicoletta Michelini, seguita dal fanese Cristian Currenti che con 34 punti si aggiudica il secondo netto.
Per quanto concerne la seconda categoria, sul podio con lo score di 37 punti il pesarese Marzio Raspugli, seguito con medesimo score e gioco leggermente meno brillante dal fanese Francesco Pennacchini.
La terza categoria vede distinguersi con 36 punti il cattolichino Valter Sartori, seguito a due punti di distanza dal pesarese Patrik Risa.
Prima ladies la cattolichina Orietta Barocci, primo seniores Maurizio Grandicelli di San Giovanni in Marignano.

Vincitrice assoluta delle due giornate la squadra della Valconca, che dovrà difendere il titolo in occasione della riproposizione dell’evento il prossimo anno.

Prossimi appuntamenti in programma al Riviera Golf previsti per sabato 25 con la “Fattoria della Bilancia Golf Cup”, gara singola 9 buche stableford a tre categorie. Domenica 26 invece sarà la volta di “Winter 4 palle la migliore” by Cristian Events, competizione a coppie che per i vincitori prevede la partecipazione alla finale italiana.




Morciano. Concerto Ior, raccolti 3mila euro

morcianoior71    Da sinistra. Ilva Melotti, Fabio Masini e Geo Agostini                              morcianoior

 Raccolti 3.000 euro a favore dello Ior (Istituto oncologico nromagnolo) nel concerto “Nel Blu” tenutosi al padiglione fieristico lo scorso 18 novembre. Guidati da Fabio Masini, sul palco alcuni tra i migliori musicisti della Valconca hanno interpretati classici di Modugno, celentano, Battisti. Ad assistere più di 300 persone. La serata è stata organizzata dal dottor Geo Agostini, Ilva Melotti (responsabile Ior Riccione) e Fabio Masini.