Pesaro. Alexander Museum Palace Hotel, mostra fotografica di Claus Rudolph

pesaroalexander

All’Alexander Museum Palace Hotel di Pesaro, nella Galleria degli Specchi, inaugurazione della mostra fotografica di Claus Rudolph.

Appuntamento venerdì 27 ottobre alle 19.

Resta aperta fino a giovedì 9 novembre

Ingresso libero




Misano. Filosofia, grande successo per Guzzi-Fusaro

misanofusaro

I filosofi Marco Guzzi e Diego Fusaro hanno attirato centinaia di appassionati per la terza serata del ciclo di conferenze misanese dal titolo “Terre del futuro. Nove parole perr guardare lontano”. Quella su cui hanno argomentato con pura bellezza era “Rivoluzione”. Guzzi ha toccato cuore e mente; Fusaro “solo” la mente.

Per Guzzi mai come oggi sembra divenire tanto urgente una profonda rivoluzione culturale e  politica e mai come in questi ultimi decenni l’Occidente sembra paralizzato e incapace di produrre idee e progetti adeguati alle sfide planetarie in atto.

Per Fusaro, nel nostro tempo, in cui nulla sfugge alla longa manus della manipolazione capillare, la stessa espressione “rivoluzione” diventa, nel lessico comune, puramente ingannevole. Complice anche l’ondata di pentitismo scatenata dalla generazione intellettuale del Sessantotto, l’espressione conserva una sua valenza positiva in tutti gli ambiti (dalle rivoluzioni della moda a quelle del marketing) che non siano quello politico e sociale. Per questo, oggi l’appello alla rivoluzione non è più rivoluzionario.
L’imposizione dell’esistente come solo mondo possibile non può dirsi compiuto finché sopravvivono i bagliori di un’utopia possibile, in grado anche solo di far balenare l’idea di un altrove in grado di riscattare la miseria presente.

Un lungo dibattito ha chiuso la bellissima serata.

Prossimo appuntamento, teatro Astra, ore 21, il 27 ottobre, con un pensatore si straordinaria raffinatezza: Carlo Sini.




Rimini. Il Comune premia i ragazzi saliti sul podio di “Ginnastica in festa”

riminiginnaste

Il Comune di Rimini ha premiato i ragazzi andati a podio in Ginnastica in Festa 2017.  Ginnastica Rimini: Letizia Alessandrini, Alice Fogliata, Sara Rinaldini, Anna Santini, Martina Boga, Eleonora Fabiani, Angelica Resta, Giorgia Sarti, Martina Arcangeli, Elena Bianchi, Alice Carelli, Chiara Guiducci, Martina Melucci, Carlotta Migani, Viola Vanetti.

Polisportiva Celle Giorgio Uriele Pession, Emanuele Storoni, Nicola Vaccarini, Alessia Guerrini, Diana Timerina.

Venti giovanissimi atleti, accompagnati dagli allenatori e da qualche genitore, sono stati accolti, il 23 ottobre, dall’assessore allo Sport Gian Luca Brasini, che li ha voluti premiare per i podi conquistati all’evento nazionale. La manifestazione, ospitata per dieci giorni alla Fiera di Rimini, ha visto la partecipazione di 600 società e oltre 15.000 atleti, impegnati in competizioni che hanno interessato tutte le discipline e le specialità della ginnastica. Un contesto in cui gli atleti delle due società riminesi si sono messi in luce conquistando importanti piazzamenti, sia nelle competizioni individuali, sia a squadre. Un motivo di orgoglio per l’intero movimento cittadino a cui l’amministrazione ha voluto rendere omaggio.
L’ufficio stampa




Riccione. Compleanno: 95 anni di autonomia comunale. Da borgo di ortolani e marinai a…

riccion953riccione954 riccione952

In Piazzale Ceccarini la festa per celebrare i 95 anni del Comune di Riccione il 22 ottobre; la frazione si stacca dal Comune di Rimini per diventare Riccione: la capitale turistica del Medio Adriatico.
Sul palco, a fare gli onori di casa, l’assessore Stefano Caldari che ha condotto il pomeriggio e ha presentato gli ospiti, la blogger Arianna Porcelli Safonov e la band degli Extraliscio.
Al momento del brindisi sono saliti sulla scena anche il sindaco Renata Tosi, il preside dell’Istituto Alberghiero Savioli Giuseppe Ciampoli e Edmo Vandi a ricordare la storia delle mitiche balere.
Prosit (salute) direbbero i latini




Emilia Romagna. Econonia, prima per crescita: Pil più 1,7% nel 2017

regioneeconomia

Emilia-Romagna prima per crescita, economisti internazionali a Bologna per vederla da vicino.  Secondo le stime di Prometeia che ha di recente rivisto al rialzo le previsioni per il 2017: +1,7% il Pil, sopra l’1,4% nazionale e vicino al 2,2% europeo, disoccupazione al 5,9%, era al 9% a nel gennaio 2015.

Commenta il presidente della Regione Stefano Bonaccini: “Noi crocevia di sviluppo”. L’assessore Patrizio Bianchi: “L’Emilia-Romagna è oggi una comunità competitiva che ha saputo crescere e riposizionarsi a livello internazionale, anche grazie anche a politiche convergenti come il Patto per il lavoro”
Il futuro della globalizzazione, del capitale umano e della crescita al centro di una conferenza promossa dalla Regione alla Fondazione Golinelli.
Il convegno ha portato a Bologna economisti da tutto il mondo, per vedere da vicino cosa sia oggi il sistema produttivo dell’Emilia-Romagna e la sua capacità di innovazione, con visite in alcune aziende tra le più rappresentative del tessuto produttivo bolognese: Marchesini Group Spa, Lamborghini, il Mast e la sede della Philip Morris.
“Il fatto che studiosi da tutto il mondo vengano in Emilia-Romagna per discutere della globalizzazione dimostra come il lavoro fatti in questi anni tutti insieme per riposizionare la nostra Regione stia dando il giusto risultato- ha detto il presidente della Regione, Stefano Bonaccini-. Non basta solo promuovere le singole imprese o favorire le relazioni delle singole università o delle singole città, ma bisogna generare un sistema che nel suo insieme venga vissuto come un vantaggio competitivo. Le nostre politiche hanno generato una condizione partecipativa in grado rendere dinamico e competitivo l’intero sistema. Oggi nel mondo si cresce se si riesce ad essere un crocevia dello sviluppo, e noi stiamo lavorando per essere un punto di riferimento non solo per il Paese ma anche per l’Europa”.